I LIVELLI DI CO2 ATMOSFERICA AUMENTANO BRUSCAMENTE NONOSTANTE L’ARRESTO ECONOMICO GLOBALE – ATTIVITÀ UMANA + CORRELAZIONE CRESCENTE DI CO2 VIENE MESSA IN DISCUSSIONE

Di CAPP ALLON – 6 Giugno 2020

La concentrazione di CO2 nell’atmosfera ha raggiunto 417,2 parti per milione lo scorso maggio, 2,4 ppm in più rispetto al picco di 414,8 ppm nel 2019, secondo le letture dell’Osservatorio Mauna Loa alle Hawaii.

In altre parole, non c’è nulla che possiamo fare per fermare l’innalzamento dei livelli di CO2.

Abbiamo appena preso parte a quello che è effettivamente il più grande esperimento scientifico della storia: la chiusura dell’economia globale. Abbiamo messo a terra quegli aerei atroci, abbiamo chiuso fabbriche che emettono CO2; e chiuso a chiave tutti i nostri veicoli a gas nel garage.

Abbiamo fatto esattamente quello che gli allarmisti hanno pianto per decenni e lo abbiamo fatto per un quarto di anno! ABBIAMO MESSO L’INDUSTRIA E IL NOSTRO MODERNO MODO DI VITA IN PAUSA e nel processo abbiamo ridotto le nostre emissioni quotidiane di anidride carbonica. E per cosa…? Qual è stato l’impatto …? Secondo la stazione ufficiale di misurazione della CO2 al mondo, situata in cima al vulcano Mauna Loa delle Hawaii (nessun commento), la CO2 ha continuato la sua marcia allegra nel mese di maggio, a 417,2 parti per milione a maggio, quindi con 2,4 ppm in più rispetto al picco di 414,8 ppm nel 2019.

“Le persone potrebbero essere sorprese di apprendere che la risposta all’esplosione del coronavirus non ha fatto di più per influenzare i livelli di CO2”, ha affermato Ralph Keeling, professore presso la Scripps Institution of Oceanography. Ma come Keeling e i suoi ricercatori sottolineano in modo indicativo: “l’aumento dei livelli di CO2 è stato probabilmente rallentato dal rallentamento economico del COVID-19, ma non nella misura in cui è facilmente distinguibile dalla variabilità naturale”.

I livelli di CO2 possono fluttuare naturalmente, Keeling?

Questo non è quello che il Guardian mi ha abbaiato negli ultimi 20 anni.

E inoltre – e forse in modo più cruciale – questo ultimo punto di dati di Mauna Loa ha inflitto alcuni seri danni alla convinzione diffusa che l’innalzamento dei livelli di CO2 siano causati dall’uomo.

I livelli di anidride carbonica nell’atmosfera sono variati enormemente nel corso dei secoli, da un massimo di 7.000 ppm a un minimo di 150 ppm – ed è noto come livelli a livelli più bassi la vita sia molto difficile.

I dati delle carote di ghiaccio e dei sedimenti marini rivelano chiaramente che non esiste alcuna correlazione tra le concentrazioni atmosferiche di CO2 e la temperatura sulla superficie terrestre.

Durante l’ultima parte del Carbonifero, il Permiano e la prima metà del periodo Triassico, 250-320 milioni di anni fa, la concentrazione di anidride carbonica era la metà di quella attuale, ma la temperatura era maggiore di 10° C. E poi dal Cretaceo all’Eocene da 35 a 100 milioni di anni fa, la temperatura saliva mentre la CO2 scendeva.

Ci sono anche prove che suggeriscono che anche nella memoria vivente la CO2 è variata molto di più di quanto siamo stati indotti a credere, a livelli superiori a 400 ppm negli anni ’40:

Ma anche se la correlazione tra l’attività dell’uomo e i livelli atmosferici di anidride carbonica ha seri dubbi, la capacità di pensare criticamente e mettere in discussione la realtà utilizzando le informazioni disponibili non è più consentita. “Restare con la paura” questo è il messaggio che arriva dall’alto e continua a pagare la tassa sul carbonio.

Secondo un recente articolo del Guardian, il re degli spaventapasseri, questo rallentamento economico globale “non farà alcuna differenza apprezzabile nella capacità del mondo di raggiungere gli obiettivi dell’accordo di Parigi e di mantenere il riscaldamento globale al di sotto della soglia dei 2° C che gli scienziati dicono è necessario per evitare effetti catastrofici.”

Lo stratagemma è più chiaro che mai.

Per favore, non innamorarti di falsi programmi politici – invece, mettili in discussione.

Grand Solar Minimum + Pole Shift

Electroverse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: