AVANZAMENTI DELLA SCIENZA E DELLA TECNOLOGIA NELLE SCIENZE DELLA VITA


IMPLICAZIONI PER LA BIOSICUREZZA E IL CONTROLLO DELLE ARMI

Molteplici tecnologie nelle scienze della vita stanno avanzando e stanno convergendo per generare notevoli vantaggi potenziali per la società, l’economia globale e le generazioni future. Tuttavia, le stesse tecnologie sollevano anche notevoli problemi di sicurezza e protezione.
Questo rapporto esplora lo sviluppo del panorama delle scienze della vita nel prossimo decennio, prestando particolare attenzione ai vantaggi e alle implicazioni sulla sicurezza rappresentate dalle tecnologie chiave. Questo rapporto delinea le tendenze in tre grandi aree che stanno facilitando i progressi in diverse aree delle scienze della vita.

Nello specifico, esamina la crescente capacità di leggere, scrivere e ora modificare il DNA; lo sviluppo di strumenti che consentono la manipolazione della biologia su scala nanometrica; e il ruolo crescente di big data, apprendimento automatico e intelligenza artificiale.
Questo rapporto delinea come queste tendenze stanno influenzando cinque diversi campi delle scienze della vita: immunologia, neuroscienze, tecnologie riproduttive, agricoltura animale e vegetale e malattie infettive.
La ricerca e lo sviluppo in questi campi sono prevalentemente intrapresi per scopi pacifici. Tuttavia, negli stessi campi di ricerca ci sono una serie di preoccupazioni etiche, legali, di sicurezza e di protezione, comprese le preoccupazioni che gli sviluppi in questi campi potrebbero alimentare nuove forme di armi biologiche con effetti diversi e potenzialmente più dannosi rispetto a quelli del passato.

Gli sviluppi in corso nell’editing del DNA, nelle nanotecnologie e nei big data/intelligenza artificiale e la loro applicazione ai campi sopra identificati potrebbero avere implicazioni di vasta portata in termini di miglioramento della creazione, produzione e consegna di prodotti derivati dallla biotecnologia. Le aree di particolare rilievo sono identificate sopra nella tabella B.
I progressi nelle scienze della vita avvengono in un contesto più ampio di crescente tensione geostrategica e l’aumento della grande competizione di potere. Ciò solleva la possibilità che Statianche attori non statali possano cercare di mobilitare la crescente capacità delle scienze della vita con intenti ostili.
Tuttavia, lo sviluppo di armi biologiche non è inevitabile. È probabile che armi biologiche significative richiedano risorse e competenze considerevoli.
Inoltre, molto è già stato fatto per prevenire lo sfruttamento ostile delle scienze della vita, compreso un mosaico di iniziative di biosicurezza e biosicurezza che gli Stati e le parti interessate hanno intrapreso nel corso del ventesimo secolo, nonché meccanismi per prevenire lo sviluppo di armi biologiche. . Questi includono la risoluzione 1540 del Consiglio di sicurezza, che è progettata per impedire agli attori non statali, tra gli altri, di acquisire, svilupparsi o utilizzando armi di distruzione di massa e la Convenzione sulle armi biologiche (BWC).
Quest’ultimo è particolarmente importante in questo momento attuale. Il BWC è completo nel suo ambito e copre agenti oltre a quelli usati nei programmi di armi biologiche della Guerra Fredda attraverso il divieto basato sull’intento nell’articolo I. Tuttavia, i progressi nella scienza e nella tecnologia hanno implicazioni sia positive che negative per diversi articoli della BWC. Queste implicazioni richiedono ulteriore attenzione da parte degli Stati parti in vista della nona conferenza di revisione della BWC, attualmente prevista per la fine del 2021.

Molteplici tecnologie nelle scienze della vita sono progredite e, in alcuni casi, convergono per fornire grandi vantaggi potenziali alla società, all’economia globale e alle generazioni future. Uno dei motivi è che la ricerca e la tecnologia biologica stanno diventando relativamente più economiche, più accessibili e più ampiamente diffuse.
L’accesso allargato migliorerà l’alfabetizzazione scientifica globale; più persone e risorse entreranno nella “bioeconomia” globale, quella porzione dell’economia che si basa su materiali e dati biologici, per favorirne lo sviluppo e la crescita (Johns Hopkins Center for Health Security 2019; National Academies 2020). La bioeconomia è un fattore trainante significativo dei progressi tecnologici nelle scienze della vita con un impatto stimato di 4 trilioni di dollari nei prossimi 10-20 anni (Chui, Evers e Zheng 2020).
Oltre ai rapidi progressi nelle biotecnologie, si registrano notevoli picchi di sviluppo e innovazione nell’intelligenza artificiale, nelle nanotecnologie, nella miniaturizzazione, nella robotica e nel calcolo quantistico. I potenziali enormi cambiamenti all’esistenza umana che risulteranno dalla sovrapposizione dei confini dei mondi biologico, fisico e digitale sono stati definiti la “Quarta rivoluzione industriale”.
Klaus Schwab, fondatore e presidente esecutivo del World Economic Forum, ha scritto:

Come le rivoluzioni che l’hanno preceduta, la Quarta rivoluzione industriale ha il potenziale per aumentare i livelli di reddito globale e migliorare la qualità della vita per le popolazioni di tutto il mondo … In futuro, l’innovazione tecnologica porterà anche a un miracolo dal lato dell’offerta, con guadagni a lungo termine in termini di efficienza e produttività. I costi di trasporto e comunicazione diminuiranno, la logistica e le catene di approvvigionamento globali diventeranno più efficaci e il costo del commercio diminuirà, il che aprirà nuovi mercati e guiderà la crescita economica. (Schwab 2015)

[Sembra Romano Prodi quando diceva che entrando a far parte dell’Unione Europea si sarebbe lavorato un giorno in meno e guadagnato un giorno in più..]

Tuttavia, queste stesse tecnologie presentano anche rischi e incertezze. La storia della ricerca biologica dimostra chiaramente che gli incidenti possono accadere e accadono in tutto il mondo (Klotz 2020). Inoltre, le innovazioni biotecnologiche e in alcuni casi le stesse tecnologie di base possono essere – e sono state – utilizzate per scopi dannosi dallo Stato e potenzialmente da alcuni attori non statali. Infine, queste tecnologie possono esacerbare questioni sociali più ampie, portando potenzialmente a una maggiore disuguaglianza e, ad esempio, sconvolgendo i mercati del lavoro
(Murch et al.2018).

Questo rapporto discute lo sviluppo del panorama delle scienze della vita nel prossimo decennio e affronta le sfide globali, come la diffusione di malattie infettive e nuove potenziali minacce legate allo sviluppo di armi biologiche. Ci sono una serie di sfide che le tendenze nelle scienze della vita, compreso il cosiddetto “doppio uso”, presentano per i quadri di governance multilaterale e di controllo degli armamenti.

Questo rapporto evidenzia innanzitutto alcuni sviluppi chiave nel sequenziamento, sintesi e modifica del DNA: nelle nanotecnologie; e nell’intelligenza artificiale e nell’apprendimento automatico. Illustra quindi l’effetto che queste tre metodologie innovative stanno avendo in diverse aree di ricerca nelle scienze della vita (immunologia, neuroscienze, tecnologie riproduttive, agricoltura e malattie infettive) mostrando come le convergenze possono portare sia a una profonda conoscenza che a una notevole innovazione in campo medico, soluzioni agricole ed ecologiche. In tal modo, questo rapporto afferma che la governance etica, della sicurezza e della protezione è urgentemente necessaria mentre entriamo nella Quarta rivoluzione industriale.

https://www.dropbox.com/s/4mdzs47qocm169o/AVANZAMENTI%20DELLA%20SCIENZA%20E%20DELLA%20TECNOLOGIA%20NELLE%20SCIENZE%20DELLA%20VITA%20IMPLICAZIONI%20PER%20LA%20BIOSICUREZZA%20E%20IL%20CONTROLLO%20DELLE%20ARMI.pdf?dl=0

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: