Le piccole palle di cannone verdi STEVE

26 novembre 2020 Cap Allon

Proprio quando pensavi che “STEVE” non potesse essere più strano, un nuovo articolo pubblicato sulla rivista AGU Advances rivela che il nastro viola luminoso è spesso accompagnato da palle di cannone verdi di luce che attraversano l’atmosfera a 1000 mph.

[Di seguito è riportata una versione ridotta dell’eccellente articolo del Dr. Tony Phillip, la cui versione completa è disponibile su spaceweatherarchive.com, datata 22 novembre 2020.]

STEVE (Strong Thermal Velocity Enhancement) è una scoperta relativamente recente, avvistata e fotografata per la prima volta da scienziati cittadini canadesi circa 10 anni fa. Sembra un’aurora, ma non lo è. Il bagliore viola è causato da fiumi di gas caldi (3000°C) che fluiscono attraverso la magnetosfera terrestre a una velocità superiore a 13.000 mph. Questo lo distingue dalle aurore, che vengono accese da particelle energetiche che piovono dallo spazio.

“I cittadini scienziati fotografano queste strisce verdi da anni”, afferma Joshua Semeter della Boston University, autore principale del nuovo articolo. “Ora stiamo iniziando a capire cosa sono.”

Ci si rende conto che STEVE è più di un semplice nastro viola, poiché i fotografi lo vedono abitualmente scorrere su una sequenza di pilastri verticali verdi noti come “staccionata” (esempio mostrato sotto).

“Picket fence” sotto STEVE: Preso da Harlan Thomas
il 10 aprile 2018 ad Alberta, Canada.

Anche queste non sono aurore.

E ora, il team di Semeter ha individuato un’altra curiosità: “Sotto la staccionata, i fotografi spesso colgono piccole strisce orizzontali di luce verde”, spiega Semeter: “Questo è ciò che abbiamo studiato nel nostro articolo”.

Intitolata The Mysterious Green Streaks Below STEVE, la ricerca di Semeter ha comportato la raccolta del maggior numero possibile di immagini di queste piccole strisce orizzontali e i cittadini scienziati del Nord America e della Nuova Zelanda sono stati fin troppo felici di aiutare:

In alcuni casi, le stesse strisce sono state catturate da fotografi molto distanti, consentendo una triangolazione della loro posizione:

Dopo aver analizzato dozzine di immagini di alta qualità, i ricercatori sono giunti a queste tre conclusioni:

  1. Le strisce non sono infatti strisce, sono invece sfere di gas puntiformi che si muovono orizzontalmente nel cielo. Nelle foto, le “palle di cannone verdi” sono macchiate in strisce dal tempo di esposizione delle telecamere.
  2. Le palle di cannone sono generalmente larghe 350 metri e si trovano a circa 105 km sopra la superficie terrestre.
  3. Il colore delle palle di cannone è verde puro, molto più delle normali aurore verdi, rafforzando la conclusione che si tratti di fenomeni diversi.

Allora, cosa sono esattamente le palle di cannone verdi di STEVE?

Semeter e il suo team credono di essere un segno di turbolenza: “Durante forti tempeste geomagnetiche, il fiume di plasma che dà origine a STEVE scorre a velocità supersoniche estreme. Vortici turbolenti scaricano parte della loro energia nelle palle di cannone verdi”.

Questa idea potrebbe spiegare la loro prevalenza negli ultimi tempi: dato il continuo declino del campo magnetico terrestre (che si pensa sia legato a un GSM e allo spostamento dei poli), le tempeste geomagnetiche potrebbero avere un impatto maggiore vicino al suolo, con flussi di plasma che penetrano più in profondità nell’atmosfera terrestre.

Le riflessioni di Semeter possono anche spiegare il loro colore puro, scrive il dottor Phillips. Le aurore tendono ad essere una miscela di tonalità causate da particelle energetiche che piovono attraverso l’alta atmosfera. La “pioggia” colpisce atomi, ioni e molecole di ossigeno e azoto su una vasta gamma di altitudini. Un miscuglio di colori risulta naturalmente da questo processo caotico. Le palle di cannone di STEVE, invece, sono monocromatiche. La turbolenza locale eccita solo gli atomi di ossigeno in un volume di spazio relativamente piccolo, producendo un verde puro a 557,7 nm; non c’è miscela.

“Sembra che tutto funzioni insieme, ma abbiamo ancora molto da imparare”, conclude Semeter. “Il progresso di questa fisica trarrà grandi benefici dal continuo coinvolgimento dei cittadini scienziati”.

Secondo la posizione dominante, tuttavia, quando si parla di scienza, “non devi fare la tua ricerca”. In base a questa logica, i cittadini scienziati di tutto il mondo dovrebbero immediatamente cessare tutti gli sforzi e i loro gruppi dovrebbero essere sciolti.

Ma perché? Cosa considerano i poteri così minacciosi e pericolosi con le persone che esplorano la realtà che li circonda, e che affari hanno loro nel modo in cui una persona cerca la verità?

Il piano dell’élite, ora sembra ovvio, è guidare la società lungo un percorso di pensiero molto specifico (pensiero unico), un percorso che offre una serie molto ristretta di risposte a tutte le domande e i problemi della vita. Le persone sono indotte in errore nel pensare che la scienza sia definitiva, che ci sia una risposta semplicistica a ogni domanda, ma la scienza non funziona sul consenso, e anche l’ipotesi apparentemente più vasta, se concepita correttamente e onestamente, ha altrettanto la possibilità che si dimostri corretta come qualsiasi teoria ampiamente diffusa.

Io ci intravvedo due possibilità non citate nell’articolo.

  1. che il “paper” pur nella sua scientificità o a causa di essa nasconda altro, come le sperimentazioni in alta atmosfera di natura prettamente militare.
  2. che per psicologia inversa spinga molti ricercatori verso una direzione che non ha nessuno sbocco particolare.

E l’una non esclude l’altra; niente è stato risolto.

Mettere in discussione tutto è fondamentale e gli errori sono parte integrante.

Questa è scienza.

https://agupubs.onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1029/2020AV000183

Fonte: Electroverse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: