Elefanti in salotto (7)

Spaventoso “R” Us 3 –
La minaccia esagerata delle armi di distruzione di massa

“L’intero scopo della politica pratica è quello di mantenere la popolazione allarmata (e quindi clamorosa di essere condotta al sicuro) minacciandola con una serie infinita di hobgoblin, tutti immaginari.”
(H. L. Mencken 1880-1956)

I media mainstream alimentano ripetutamente la propaganda del governo statunitense su altri paesi e sulle loro presunte armi di distruzione di massa (WMD). Prima dell’invasione dell’Iraq nel 2003 ci fu detto che l’Iraq aveva armi chimiche che potevano essere usate per attaccarci in 45 minuti. Poi ci hanno raccontato storie spaventose sull’Iran e la Corea del Nord che rappresentavano una minaccia perché stavano sviluppando armi nucleari. Poi ci è stato detto che il governo siriano stava usando armi chimiche, e questa era una “linea rossa” che veniva superata, quindi gli Stati Uniti dovevano attaccare la Siria. Molto di questo era falso o distorto. Questo post esamina come queste armi siano davvero un’altra minaccia esagerata utilizzata per giustificare i crimini di guerra statunitensi e britannici.

Armi nucleari e doppi standard

“Definirei l’attuale politica delle armi nucleari degli Stati Uniti come immorale, illegale, militarmente non necessaria e terribilmente pericolosa”
(Robert McNamara, ex Segretario alla Difesa degli Stati Uniti)

“La guerra nucleare non ha giustificazioni politicamente, militarmente o moralmente accettabili”
(Generale Lee Butler, ex comandante in capo, US Strategic Air Command) (1)

L’unico paese ad aver mai usato armi nucleari sono gli Stati Uniti. Alla fine della seconda guerra mondiale, nel 1945, i bombardieri statunitensi sganciarono due bombe sulle città giapponesi; uno su Hiroshima, l’altro su Nagasaki. Ogni città è stata completamente distrutta. La Russia ha sviluppato le proprie armi nucleari poco dopo. Per i prossimi decenni, entrambi i paesi hanno sviluppato enormi arsenali di armi nucleari, sostenendo entrambe le parti di averne bisogno per dissuadere l’altro dall’invasione. Gran Bretagna, Francia e Cina hanno creato i propri arsenali nucleari, e Israele, India, Pakistan e Corea del Nord li hanno sviluppati tutti più recentemente. I politici nei paesi che li possiedono affermano di essere per la “sicurezza”, ma l’intero processo aumenta le possibilità che le armi nucleari vengano nuovamente utilizzate. Le versioni moderne sono molto più potenti delle prime. Un singolo missile può ora trasportare molte testate ed è in grado di uccidere milioni di persone in una grande città. Attualmente ci sono 13.000 testate negli arsenali nucleari del mondo. La stragrande maggioranza negli Stati Uniti e in Russia. (2) Questo è sufficiente per distruggere il mondo molte volte.

La situazione con le armi nucleari oggi è uno degli esempi più evidenti di doppi standard. I paesi che li hanno già vogliono tenerli, ma dicono a tutti gli altri di non svilupparli da soli. Un gran numero di paesi ha firmato un accordo chiamato Trattato di non proliferazione nucleare, entrato in vigore nel 1970. Il punto centrale del trattato era lavorare per un mondo libero dalle armi nucleari. Questo trattato aveva due parti fondamentali. Il primo era che tutti i paesi che avevano già armi nucleari avrebbero lavorato per il disarmo completo. (3) Il secondo era che gli altri paesi non avrebbero sviluppato le proprie armi nucleari. I politici occidentali ei loro media si concentrano sulla seconda parte del trattato, discutendo spesso di paesi che potrebbero svilupparli, come l’Iran, mentre raramente discutono della loro incapacità di eliminare le proprie armi nucleari. Sebbene il numero totale di testate sia inferiore a quello che era, gli stati esistenti che dispongono di armi nucleari non hanno fatto alcuno sforzo reale per eliminare le loro armi e chiaramente non intendono più farlo. Ora siamo decisamente diretti nella direzione sbagliata. Gli Stati Uniti hanno sviluppato armi nucleari più piccole chiamate bunker-busters. Questi hanno lo scopo di distruggere i bunker sotterranei, ma gli effetti di queste bombe sarebbero simili alle bombe che hanno distrutto Hiroshima e Nagasaki. Un gran numero di persone innocenti morirebbe se mai venissero utilizzate. La Gran Bretagna intende anche aggiornare i suoi missili nucleari.

Deterrenza nucleare per impedire a Stati Uniti e Gran Bretagna di attaccare altri

Se paesi potenti come gli Stati Uniti e la Gran Bretagna persistono nell’invasione di altri paesi per controllare le loro risorse, c’è poco che un piccolo paese non nucleare possa fare per fermarli. Tuttavia, una singola arma nucleare è sufficiente per dissuadere gli Stati Uniti dall’invasione. (4) Questo è noto come deterrente nucleare. Se tu gestissi un paese e un presidente degli Stati Uniti ti inserisse in un “Asse del male” e poi invadessi uno degli altri paesi “malvagi”, ti sentiresti minacciato. Gli Stati Uniti hanno effettivamente detto “possiamo attaccare chiunque scegliamo, a condizione che siano indifesi”. È stato sottolineato che mentre l’America continua a invadere paesi che non hanno armi nucleari, i leader iraniani e nordcoreani sarebbero pazzi a non svilupparli. (5)

È improbabile che un piccolo paese lanci missili nucleari contro nessuno, poiché quel paese verrebbe immediatamente distrutto da un gran numero di missili nucleari provenienti da altri paesi. Come ha sottolineato un commentatore

“Quale possibile ragione avrebbe l’Iran per attaccare gli Stati Uniti o Israele se non un desiderio irresistibile di suicidio nazionale di massa?” (6)

La Corea del Nord ora possiede armi nucleari e non mostra segni di usarle per attaccare nessuno. Le discussioni dei media mainstream sulle potenziali capacità nucleari dell’Iran o della Corea del Nord sono propaganda per spaventarci a sostenere la guerra o le sanzioni contro i paesi i cui leader rifiutano di essere manipolati dagli Stati Uniti.

Molti esperti indipendenti (cioè quelli che non traggono profitto dalle armi nucleari) hanno riconosciuto che le armi nucleari sono troppo pericolose per avere su un pianeta che pensa ancora in termini di guerra e sfruttamento, e ora sono favorevoli alla totale eliminazione di armi nucleari. (7)

Armi chimiche e biologiche

Le armi nucleari sono un’invenzione recente, ma la guerra chimica e biologica è stata utilizzata per migliaia di anni. Gli Spartani usarono il fumo di arsenico (guerra chimica) approssimativamente nel 400 a.C. Avvelenare l’acqua del tuo nemico con animali morti è una semplice forma di guerra biologica ed è stata usata fin dal 590 a.C. I pozzi di avvelenamento sono ancora usati in alcuni conflitti. La versione moderna di questo tipo di guerra è quando gli Stati Uniti distruggono il sistema igienico-sanitario o l’approvvigionamento idrico di un paese che stanno invadendo. Ciò fa ammalare un gran numero di persone (per lo più civili innocenti). Le persone più vulnerabili (bambini, anziani e persone senza una buona dieta) moriranno a causa della diffusione della malattia. (9) I governi dei paesi avanzati sono stati responsabili dello sviluppo di armi biologiche e chimiche, molte delle quali sono stati forniti ad altri paesi. Gli Stati Uniti e la Gran Bretagna continuano a ricercare armi biologiche e chimiche. La struttura di ricerca britannica è a Porton Down. Entrambi i governi affermano che vogliono solo capirli meglio, nel caso in cui qualcun altro li usi, ma non permetteranno a ispettori indipendenti di controllare le loro strutture di ricerca. (10)

Gli Stati Uniti usano più armi chimiche di qualsiasi altro paese

Si parla molto dai politici sull’illegalità di queste armi, ma questa è solo una cortina di fumo. La loro mancanza di genuina preoccupazione può essere vista nella documentazione storica. Tra le due guerre mondiali, il primo ministro britannico Winston Churchill ha sostenuto l’uso di gas velenosi per uccidere i nemici. Gli Stati Uniti hanno utilizzato ampiamente armi chimiche durante la guerra del Vietnam (e ci sono anche alcune prove del loro uso di armi biologiche. (11)) Il più famoso di questi è il napalm, un gel che si attacca alla pelle mentre brucia a lungo temperature estremamente elevate. Gli Stati Uniti hanno anche usato milioni di galloni di defolianti, come l’agente arancione, per uccidere le foglie sugli alberi in modo che fosse più facile per le forze armate statunitensi trovare i loro obiettivi. Hanno usato gas velenosi che hanno ucciso bestiame e persone (12) e hanno usato erbicidi per uccidere il riso per far morire di fame la popolazione. Alcuni di questi erbicidi contengono diossina, che è stata descritta come la molecola più velenosa conosciuta dalla scienza. Questo veleno ha causato un gran numero di problemi di salute, insieme a difetti alla nascita nei bambini delle vittime esposte. In una causa legale nel 1984, i soldati statunitensi hanno ricevuto un risarcimento per l’esposizione ad alcune di queste sostanze chimiche, ma nessun risarcimento è mai stato pagato alle vittime vietnamite, molte delle quali stanno ancora soffrendo cinquant’anni dopo. (13) Più recentemente, gli Stati Uniti hanno utilizzato fosforo bianco – una sostanza chimica che brucia intensamente quando l’acqua viene gettata su di essa. Sia gli Stati Uniti che la Gran Bretagna hanno utilizzato l’uranio impoverito, che si ritiene abbia portato a un aumento dei difetti alla nascita dopo le guerre in Iraq. (14)

I proiettili e le bombe sono le vere armi di distruzione di massa

C’è una certa incoerenza negli argomenti morali sulle armi chimiche e biologiche. Nel discutere il possibile uso dell’artiglieria al cianuro, un osservatore ha notato che questo in realtà ucciderebbe persone con molta meno sofferenza rispetto ad altre armi. (15) Non sono peggio di proiettili, bombe e altre armi che tagliano gli arti o lasciano le persone paralizzate, cervello danneggiato o mutilato in molti altri modi. Bombe e missili ordinari sono in grado di distruggere intere città. Le armi che ogni anno causano le maggiori sofferenze nel mondo sono le armi leggere.

Come abbiamo visto nei blog precedenti, gli Stati Uniti e la Gran Bretagna hanno giustificato i loro attacchi all’Iraq e alla Siria affermando che quei paesi possedevano (Iraq) o stavano usando (Siria) armi chimiche. Abbiamo anche scoperto che entrambe le affermazioni erano bugie. Ma dobbiamo mettere in discussione queste affermazioni sotto un altro aspetto. Il possesso o l’uso di armi chimiche da parte di un altro paese non conferisce agli Stati Uniti o alla Gran Bretagna il diritto di fare la guerra contro quel paese. Non ha senso accettare che i militari usino bombe e proiettili illimitati per creare carneficina, ma opporsi alle armi chimiche per motivi umanitari. Questa è solo propaganda.

Terrorismo?

Le armi biologiche non sono mai state utilizzate con successo per il terrorismo su larga scala, sebbene cinque persone siano state uccise negli Stati Uniti dall’antrace nel 2001. (16) La ragione per cui questi attacchi sono rari è che è molto difficile per chiunque, tranne i governi, creare un efficace biologico armi senza laboratori di ricerca avanzati, perché è così pericoloso lavorare con loro. Le armi chimiche sono state utilizzate per il terrorismo, sebbene l’entità delle ferite finora non sia stata peggiore di una normale bomba. Il gas sarin è stato rilasciato nella metropolitana di Tokyo nel 1995, ferendo molte persone ma uccidendone solo dodici. (17) Come per le armi nucleari, i governi occidentali usano la nostra paura delle armi chimiche e biologiche per manipolarci. (18)

Il termine WMD è propaganda per esagerare una minaccia

I lettori più anziani potrebbero ricordare che prima del 2003 i termini “armi di distruzione di massa” e “armi di distruzione di massa” erano usati raramente. Da quando il presidente Bush ha deciso di invadere l’Iraq, i termini sono stati usati ripetutamente. Se un politico dice che qualcun altro ha le armi di distruzione di massa, la maggior parte delle persone immagina un fungo atomico su una città distrutta da una bomba nucleare. Tuttavia, la frase è spesso usata per riferirsi ad armi chimiche. WMD è una frase propagandistica intelligente per mescolare queste diverse armi. Il leader iracheno, Saddam Hussein, possedeva proiettili chimici sul campo di battaglia che erano vecchi e degradati. (19) Anche nelle loro condizioni di lavoro originali sono inefficaci per uccidere su larga scala a meno che non vengano sparati a migliaia, come potrebbe accadere su un campo di battaglia. Chiamandole armi di distruzione di massa, membri del pubblico, politici e giornalisti sono stati indotti a credere che fosse una minaccia molto più grande di quanto non fosse in realtà, al fine di spaventare la gente ad accettare un’invasione criminale dell’Iraq. Il termine WMD è usato deliberatamente per esagerare una minaccia.

Punti chiave
  • Le armi nucleari dissuadono gli Stati Uniti e la Gran Bretagna dall’invasione di altri paesi.
  • I leader delle potenze nucleari sono il più grande ostacolo all’eliminazione delle armi nucleari.
  • La minaccia rappresentata dalle armi biologiche e chimiche è piccola.
  • Il termine WMD è propaganda per confondere le armi chimiche con le armi nucleari, al fine di esagerare una minaccia.
  • I proiettili e le bombe sono le vere armi di distruzione di massa
Ulteriori letture

Mark Wheelis, Lajos Rozsa e Malcolm Dando, Deadly Cultures, 2006

Siti web

https://www.nti.org/learn/nuclear/

References

1) Robert McNamara, ‘Apocalypse Soon’, Foreign Policy magazine, May/June 2005, p.29–35.
https://foreignpolicy.com/2009/10/21/apocalypse-soon/
Lee Butler, ‘The false God of Nuclear Deterrence’, Global Dialogue I.2 (Autumn 1999).
Ex-Chief of Nuclear Forces General Lee Butler Still Dismayed by Deterrence Theory and Missiles on Hair-Trigger Alert By Robert Kazel|May 27, 2015
https://www.wagingpeace.org/general-lee-butler/
Both sources cited in Achin Vanaik (ed.) Selling US Wars, 2007, p.180
https://www.goodreads.com/book/show/996962.Selling_Us_Wars

2) Nuclear Weapons Stockpile Report, at
https://www.ploughshares.org/world-nuclear-stockpile-report

3) ‘The Treaty On The Non-Proliferation Of Nuclear Weapons’, at
https://www.un.org/disarmament/wmd/nuclear/npt/text
The relevant part is section 6 where nuclear powers agree “to pursue negotiations in good faith on effective measures relating to… nuclear disarmament.

4) Noam Chomsky, Hegemony or Survival, 2003, p.37
https://en.wikipedia.org/wiki/Hegemony_or_Survival

5) Martin Van Creveld, ‘Sharon On The Warpath: Is Israel Planning To Attack Iran’, Aug 21, 2004, at
https://www.nytimes.com/2004/08/21/opinion/sharon-on-the-warpath-is-israel-planning-to-attack-iran.html

6) William Blum, Keynote speech, ‘Building a New World’ conference, May 23, 2008, at
https://williamblum.org/essays/read/building-a-new-world-conference-speech-radford-university

7) George Lee Butler, ‘We Still Drift Toward Unparalleled Catastrophe’, in International Herald Tribune, Jan 23, 1997, at
https://www.nytimes.com/1997/01/23/opinion/IHT-we-still-drift-toward-unparalleled-catastrophe.html
Helen Caldicott, The New Nuclear Danger
https://www.helencaldicott.com/books/the-new-nuclear-danger/

8) Ian Roberts, ‘Biological Warfare and The People of Iraq’, International Journal of Epidemiology, 2003, 32, pp.660–661, at
http://ije.oxfordjournals.org/cgi/content/full/32/4/660

9) Richard Du Boff, ‘Mirror, mirror on the wall, who’s the biggest rogue of all’, Sep 2003, at
www.thirdworldtraveler.com/Rogue_State_US/Biggest_Rogue.html
Francis Boyle, Biowarfare and Terrorism, 2005, claims that the US government still has a large scale, active biowarfare research department.
https://www.worldcat.org/title/biowarfare-and-terrorism/oclc/61478651
Tim Wyatt, ’Research into deadly viruses at US army weapons lab shut down over fears they could escape’, Independent 6 Aug 2019, at
https://www.independent.co.uk/news/world/americas/virus-biological-us-army-weapons-fort-detrick-leak-ebola-anthrax-smallpox-ricin-a9042641.html

10) Animesh Roul, ‘State Actors and Germ Warfare: Historical Perspective’, CBW Magazine, July-December 2010, at
https://idsa.in/cbwmagazine/StateActorsandGermWarfare_aroul

11) Mark Selden, ‘A forgotten holocaust: US bombing strategy’, 2 May 2007, at
https://apjjf.org/-Mark-Selden/2414/article.html

12) Robert Dreyfuss, ‘Apocalypse Still’, Mother Jones, Jan/Feb 2000 issue, at www.motherjones.com/news/feature/2000/01/orange.html

13) https://en.wikipedia.org/wiki/Depleted_uranium

14) Sir Lyon Playfair, cited in ‘Medical Management of Chemical Casualties Handbook’, at
https://fas.org/nuke/guide/usa/doctrine/army/mmcch/Introduc.htm

15) Stephen Lendman, ‘The Bush Administration’s Secret Biowarfare Agenda’, July 28, 2008, at
www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=9685

16) K.B.Olson, ‘Aum Shinrikyo: Once and Future Threat?’, Emerging Infectious Diseases, Vol. 5, №4, July/Aug 1999, pp.513–516, at
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2627754/

17) M.G.Zimeta, ‘Why are we so afraid of chemical weapons?’, New Internationalist, 19 Jun 2013, at
https://newint.org/features/web-exclusive/2013/06/19/syria-chemical-weapons-existential-threat

18) ‘Scott Ritter and Seymour Hersh: Iraq Confidential’, 26 Oct 2005, The Nation, at
https://www.thenation.com/article/archive/scott-ritter-and-seymour-hersh-iraq-confidential/
C.J. Chivers, ‘The Secret Casualties of Iraq’s Abandoned Chemical Weapons’, New York Times, 14 October 2014, at
https://www.nytimes.com/interactive/2014/10/14/world/middleeast/us-casualties-of-iraq-chemical-weapons.html?smid=pl-share&mtrref=undefined&gwh=0C9D1B32A09FD2388FAC9C110E48049F&gwt=pay&assetType=REGIWALL

FONTE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: