Elefanti in salotto (26)

Come gli individui diventano eccessivamente ricchi

“Un miliardo di dollari è selvaggiamente più di quanto chiunque abbia bisogno, anche tenendo conto dei prodigi più eccessivi della vita. È molto più di quanto chiunque potrebbe ragionevolmente pretendere di meritare, per quanto crede di aver contribuito alla società”[1] (Tom Scocca)

Alla maggior parte delle persone che hanno successo piace credere che il loro successo sia dovuto all’intelligenza o al duro lavoro. Tuttavia, ci sono molti casi di studio che dimostrano che il successo per gli individui coinvolge molti altri fattori. L’economia è truccata per aiutare coloro che hanno già ricchezza[2]; coloro che sono nati nelle famiglie giuste; quelli che vanno nelle scuole e nelle università giuste; quelli con i giusti collegamenti politici. L’investitore miliardario, Warren Buffett, ha notoriamente detto:

“Se fossi stato una donna, la mia vita sarebbe stata completamente diversa … Avevo due sorelle che hanno tutta l’intelligenza che avevo io, hanno avuto la spinta, ma non l’hanno fatto non hanno le stesse opportunità.”

Molte delle persone di maggior successo hanno avuto opportunità disposte su un piatto davanti a loro. Cogliere queste opportunità implica una combinazione di fortuna, gioco d’azzardo, spietatezza e imbrogli, a volte combinati con talento e duro lavoro.

Eredità e ricchezza familiare

In passato, una parte enorme della ricchezza è stata ereditata. Questo è diminuito per un po ‘durante il XX secolo, quando le aliquote fiscali erano molto alte, ma ora è di nuovo in aumento a causa di modi più complessi per nascondere la ricchezza ed evitare le tasse. Uno studio recente ha indicato che un terzo della ricchezza miliardaria proveniva dall’eredità.[3] C’è sempre stata una domanda sul fatto che sia giusto per alcune persone ereditare grandi fortune, ma c’è un ulteriore argomento per mettere in discussione l’eredità. Storicamente, persone potenti e grandi aziende sono state spietate nella loro ricerca della ricchezza. Ciò è particolarmente vero con la terra. In origine, la maggior parte della terra era comune, condivisa da tutti. In Gran Bretagna, per un periodo di poche centinaia di anni, i proprietari terrieri più spietati hanno preso sempre più terra da tutti gli altri.[4] Gran parte della ricchezza ereditata oggi è stata accumulata dalle generazioni precedenti utilizzando mezzi non etici o criminali.

In tutto il mondo, le famiglie formano dinastie con un controllo significativo sulle grandi imprese. La famiglia Walton statunitense, che controlla Wal-Mart, è forse la più famosa, con una ricchezza che si stima ammonti a 215 miliardi di dollari,[5] ma l’organizzazione Wal-Mart è nota per lo sfruttamento dei suoi dipendenti.

Prove recenti

La maggior parte delle persone crede erroneamente che le persone eccessivamente ricche siano di solito imprenditori, ma in un recente studio sullo 0,1% più ricco della popolazione, è emerso che solo il 4% erano imprenditori.[6] Nella lista delle 100 persone più ricche del Regno Unito del 2014, solo 2 di loro erano imprenditori. Circa un terzo delle persone con una ricchezza eccessiva lavora nel settore finanziario e un altro terzo erano professionisti aziendali in altri campi. In uno studio su miliardari di tutto il mondo, è emerso che molti di loro hanno guadagnato la loro ricchezza da industrie che dipendono fortemente dal sostegno del governo o da imprese che dominano un’industria (monopolio).[7]

Più pranzi gratuiti – Proprietà degli investimenti in borsa

Abbiamo visto in precedenti post che le grandi aziende estraggono ricchezza in eccesso dall’economia (nota come “affitto” o “pranzo gratuito”) perché sono dominanti nel loro settore o utilizzando una serie di tecniche criminali o non etiche come la frode, sfruttamento e scaricamento dei costi su altri. Le persone più ricche possiedono un’ampia percentuale di azioni in quelle grandi società e quindi ricevono grandi quantità di reddito non guadagnato. Anche l’aumento del valore di queste azioni nel tempo gioca un ruolo importante nell’aiutare i ricchi a diventare più ricchi. Un economista di nome Thomas Piketty ha scritto un libro fondamentale nel 2013 intitolato “Il capitale nel 21° secolo” spiegando che i rendimenti per finanziare superano la crescita, il che significa che le persone che hanno già ricchezza sono in grado di aumentarla più rapidamente rispetto al resto della società. Spesso la loro ricchezza viene sottratta al resto della società.

Warren Buffett, menzionato sopra, aveva una serie di diverse strategie di investimento, ma una chiave era investire in società che erano così dominanti nei loro settori da poter realizzare profitti di monopolio per lungo tempo. Ciò includerebbe società come Coca-cola e McDonalds, IBM e Microsoft in passato e Apple più recentemente.

Nel 2008 c’è stata una crisi finanziaria globale. È stato ampiamente notato che le 1.000 persone più ricche in Gran Bretagna hanno raddoppiato la loro ricchezza nei cinque anni successivi alla crisi, nonostante il fatto che l’economia stesse andando male e molte persone soffrissero.[8] La politica nota come “quantitative easing”, in base alla quale i governi davano denaro alle banche per impedirle di fallire, si è rivelata creare una ricchezza enormemente aumentata per le persone più ricche, perché il valore delle cose che già possedevano è aumentato. Abbiamo quindi avuto la situazione straordinaria in cui il governo britannico ha affermato di dover ridurre la spesa sociale (nota come austerità), offrendo allo stesso tempo agevolazioni fiscali ai ricchi.[9]

Proprietà di terreni e proprietà

Gli studi sugli investimenti in terreni e proprietà mostrano che possono fornire enormi rendimenti, perché gli investitori ricevono sia plusvalenze (dove qualcosa aumenta di valore) che reddito.[10] I terreni e le proprietà tendono ad aumentare di valore in modo sostanziale a lungo termine perché di solito sono carenti, in particolare nelle località più ambite.

I fattori che influenzano i prezzi dei terreni e degli immobili includono la spesa pubblica per le infrastrutture pubbliche come le ferrovie e le banche che forniscono mutui maggiori. L’ex primo ministro, Winston Churchill, una volta disse:

“La terra è di gran lunga il più grande dei monopoli … il monopolista della terra deve solo stare fermo e guardare con compiacenza la sua proprietà moltiplicarsi di valore, a volte molte volte, senza né sforzo né contributo da parte sua”.[11]

Lo stesso vale per le abitazioni. Se possiedi una casa da 100.000 sterline e il suo valore raddoppia, ricevi 100.000 sterline di ricchezza non guadagnata. Se possiedi una casa da 10.000.000 £ e raddoppia il valore, ricevi 10.000.000 £ di ricchezza non guadagnata. Se affittate la casa di qualcun altro, non ottenete nulla, ma è probabile che il vostro affitto aumenti ed è diventato più difficile per voi acquistare una proprietà in futuro. L’aumento del valore della proprietà rende effettivamente i poveri più poveri. È un enorme trasferimento di ricchezza dai poveri ai ricchi. Più sei ricco, più il sistema viene caricato a tuo favore.

Salario esecutivo illimitato

Nel 1965, gli amministratori delegati delle grandi aziende negli Stati Uniti venivano pagati circa 20 volte di più del lavoratore medio. Nel 2007 questo era salito a 400 volte di più.[12] Non sembra esserci alcun limite superiore a quanto gli amministratori delegati possono richiedere.[13] Tuttavia, i consulenti del reclutamento hanno sottolineato che non c’è niente di speciale nelle persone che gestiscono la maggior parte delle grandi aziende: per ogni candidato di successo ci sono altre 100 persone che potrebbero svolgere il lavoro altrettanto bene, forse meglio. La loro retribuzione astronomica non riguarda il talento, l’intelletto o il duro lavoro. È semplicemente perché il sistema è truccato a loro vantaggio. Anche negli anni in cui un’azienda subisce una perdita, molti dirigenti ricevono grossi pagamenti. In particolare, i dirigenti del settore finanziario si sono pagati enormi somme anche quando le loro aziende sono crollate durante la crisi finanziaria del 2008.

Attività criminale vera e propria come droga, riciclaggio di denaro e frode

In Russia c’è un detto: “non chiedere mai a un uomo ricco come ha fatto il suo primo milione”.[14] Si stima che il 2-5% dell’attività economica globale sia criminale[15] – cioè 3-7 trilioni di dollari all’anno.

Rubare alla compagnia

Gli individui possono anche fare fortune personali rubando alle loro aziende in vari modi,[16] anche dai fondi pensione aziendali.[17] Il sistema è tale che le persone sono in grado di acquistare un’azienda, quindi utilizzare la società per prendere in prestito denaro per ripagarsi. Caricano l’azienda di debiti, quindi ne estraggono ricchezza per arricchirsi.[18] Se l’azienda fallisce, la legge consente a queste persone di trattenere il denaro che hanno estratto, senza dover rimborsare tutti i debiti dell’azienda.

I soldi

La natura truccata del sistema finanziario mondiale è così importante che verrà discussa in più post in seguito.

Il ruolo della società nella creazione di ricchezza: una piramide della conoscenza

È stato suggerito che la maggior parte della ricchezza sia dovuta all’eredità della conoscenza del passato, accumulata in migliaia di anni,[19] il che significa che non esiste davvero una persona che si è fatta da sé.[20] Abbiamo una piramide della conoscenza, che risale all’invenzione della scrittura e della matematica. Tutto ciò che un individuo o un’azienda fa è aggiungere una singola pietra in cima a questa piramide. Gli sviluppi che hanno luogo tendono ad essere una naturale evoluzione della tecnologia che esiste in quel momento nel tempo. Ad esempio, molte aziende scrivevano motori di ricerca su Internet contemporaneamente a Google, ma Google è diventato dominante (per una serie di motivi, compreso il sostegno del governo degli Stati Uniti[21]). Se il motore di ricerca Google non fosse mai stato creato, probabilmente ne sarebbe diventato dominante uno diverso (o un piccolo gruppo di essi). Queste persone non hanno fatto nulla di eccezionale e non meritano un’immensa ricchezza.

“Il contributo personale alla società di persone estremamente ricche non è così importante come sembra, nel senso che, se non esistessero, altre persone talentuose, laboriose e che corrono rischi si riempirebbero le scarpe”.[22]

È anche importante riconoscere il ruolo che hanno le scuole e le università statali; sistemi finanziari e legali; reti di trasporto, comunicazione e informazione; assistenza sanitaria; e l’infrastruttura più generale gioca nella creazione di un sistema che consente alle persone e alle imprese di avere successo. Tutte le aziende nei paesi avanzati hanno accesso a un gran numero di persone ben istruite e sane con competenze specialistiche per lavorare nelle loro aziende. Usano attrezzature moderne, sviluppate nel corso di molte generazioni. Hanno reti di esperti e altre aziende a cui rivolgersi per acquisti, vendite e ogni sorta di conoscenza e abilità aggiuntive. Warren Buffett ha notato che se fosse nato in una tribù, i suoi talenti non sarebbero stati molto utili e non sarebbe potuto diventare ricco. La creazione di immense ricchezze umane è stata un’attività comune, che ha coinvolto milioni di persone.

Anche la rivista mainstream, The Economist, ha riconosciuto che l'”economia della conoscenza” è in gran parte basata sulla conoscenza ereditata.[23]

Le connessioni personali e politiche sono importanti

Con alcune attività in determinati settori, come giornali e tecnologia, l’azienda è quasi la stessa dell’individuo. Bill Gates era sinonimo di Microsoft. Rupert Murdoch controllava un enorme impero mediatico. I miliardari russi controllano le società energetiche, che hanno ottenuto perché avevano i giusti collegamenti politici quando la Russia privatizzò gran parte della sua economia (nota come capitalismo clientelare). Questi individui sono in grado di esercitare pressioni sul governo esattamente nello stesso modo in cui le aziende fanno pressioni sui governi affinché modifichino le leggi e i regolamenti a loro favore. Alcuni miliardari possiedono isole private dove possono intrattenere i decisori politici.[24] I capi di varie banche e compagnie di armi hanno accesso diretto ai responsabili politici. La gente scherzava dicendo che il capo della British Aerospace aveva una chiave per l’ufficio del Primo Ministro.[25] Negli Stati Uniti ai massimi livelli, il personale senior della finanza è in realtà il governo.

Un caso di studio di Bill Gates[26] fornisce un eccellente esempio per chiedersi perché qualcuno meriti una ricchezza eccessiva. Il suo successo è stato in parte dovuto all’essere nato nella famiglia giusta e ha comportato una grande fortuna. Ha frequentato una scuola privata che è stata una delle prime al mondo ad avere un computer per i suoi studenti. All’epoca i computer erano rari e costosi. Anche Paul Allen, un altro co-fondatore di Microsoft, era stato nella stessa scuola. Il software scritto da Gates, che divenne il sistema operativo principale per IBM e poi per molti altri computer, non era migliore degli altri sistemi disponibili all’epoca. Sua madre aveva legami personali con il presidente di IBM, e questo lo aiutò a ottenere il contratto che portò al dominio di Microsoft.[27]

Il governo degli Stati Uniti aveva investito immense somme di denaro nello sviluppo delle industrie tecnologiche come estensione delle sue forze armate, e quindi incoraggiando le aziende private a svilupparsi sulla scia di questo. Gates era nel posto giusto al momento giusto, poiché la miniaturizzazione della tecnologia informatica si stava rapidamente diffondendo in tutto il mondo.

I libri di testo di economia non parlano di come l’economia sia truccata per aiutare i ricchi

Come abbiamo visto, molta ricchezza individuale non ha nulla a che fare con il merito, e laddove il merito gioca un ruolo, come la creazione di un nuovo prodotto, le ricompense sono eccessive, per quello che spesso è un contributo molto piccolo alla società umana. In post precedenti ho discusso l’idea del Bloodsucker Capitalism, dove le aziende più potenti sono in grado di estrarre ricchezza in una varietà di modi criminali o non etici.[28] Molti individui eccessivamente ricchi traggono vantaggio da questo. I libri di testo di economia non discutono di come l’economia sia truccata per aiutare i ricchi ad arricchirsi, spesso a spese di tutti gli altri.

Abolire i miliardari

La stampa ufficiale di tanto in tanto discuteva di uno o due di questi problemi, ma fino a poco tempo fa non si avvicinava affatto alla discussione della piena portata del problema e tendeva a presentare i ricchi in termini positivi. Tuttavia, negli ultimi due anni c’è stato un piccolo numero di articoli che spiegavano che la presenza di persone eccessivamente ricche è un segno evidente di un sistema economico che non funziona correttamente, con la raccomandazione di abolire i miliardari.[29]

Punti chiave
  • La struttura delle nostre società e l’eredità della conoscenza acquisita nel corso di molte generazioni sono i fattori principali nella creazione di ricchezza.
  • La presenza di una ricchezza eccessiva è segno di un’economia che non funziona correttamente.
  • L’economia è truccata per dare ai ricchi un reddito non guadagnato. I principali meccanismi sono:
    • Eredità
    • Le aziende che ricevono “pranzi gratuiti” effettuano pagamenti eccessivi a dirigenti e azionisti
    • Aumento del valore dei beni, come terreni, proprietà e azioni. (Questo include il quantitative easing)
    • Collegamenti personali e politici
    • Crimine e comportamento non etico
Ulteriore lettura

Linda McQuaig e Neil Brooks, The trouble with miliardaires: How the Super-Rich Hijacked the World, 2013
https://it.it1lib.org/book/7226901/82a197?regionChanged=&redirect=182461165

Risorse in linea

Unconventional Economics, “How the rich steal from the poor”, a

Robert Frank, “QE: il più grande sussidio ai ricchi di sempre?”, CNBC, 18 dicembre 2013, a
https://www.cnbc.com/2013/12/18/qe-the-greatest-subsidy-to-the-rich-ever.html

“Didier Jacobs, Extreme Wealth is not Merited”, Oxfam Discussion Paper, novembre 2015, all’indirizzo
https://www-cdn.oxfam.org/s3fs-public/file_attachments/dp-extreme-wealth-is-not-merited-241115-en.pdf


References

[1] Tom Scocca, ‘No Billionaires’, Hmm Daily, 16 Oct 2018, at
https://hmmdaily.com/2018/10/16/no-billionaires/

[2] Andrew Van Dam, ‘It’s better to be born rich than gifted’, Washington Post, 10 Sep 2018, at
https://www.washingtonpost.com/business/2018/10/09/its-better-be-born-rich-than-talented/

[3] Max Lawson, ‘Billionaires are a sign of economic failure’, Inequality.org, 26 August 2019
https://inequality.org/research/billionaires-sign-econ-failure/

[4] George Monbiot, ‘A Land Reform Manifesto’, 22 Feb 1995, at
https://www.monbiot.com/1995/02/22/a-land-reform-manifesto/
https://en.wikipedia.org/wiki/Enclosure

[5] Sean Ross, ‘Top 10 of the Wealthiest families in the world’, Investopedia, 21 Jan 2012, at
https://www.investopedia.com/articles/insights/052416/top-10-wealthiest-families-world.asp

[6] Linda McQuaig and Neil Brooks, The trouble with billionaires: How the Super-Rich Hijacked the World, 2013

[7] Didier Jacobs, Extreme Wealth is not Merited’, Oxfam Discussion Paper, Nov 2015, at
https://www-cdn.oxfam.org/s3fs-public/file_attachments/dp-extreme-wealth-is-not-merited-241115-en.pdf

[8] 2005–2015 Sunday Times Rich List.

[9] Oxfam Media Briefing, ‘The G7’s Deadly Sins: How the G7 is fuelling the inequality crisis’, 22 Aug 2019, at
https://oxfamilibrary.openrepository.com/bitstream/handle/10546/620853/mb-g7-inequality-crisis-220819-en.pdf

Didier Jacobs, Extreme Wealth is not Merited’, Oxfam Discussion Paper, Nov 2015, at
https://www-cdn.oxfam.org/s3fs-public/file_attachments/dp-extreme-wealth-is-not-merited-241115-en.pdf

[10] Samuel Jefferies, Property vs Shares — Which is the Better Investment?, Money Nest, 2021, at
https://www.moneynest.co.uk/property-vs-shares/

[11] Land Value Tax Campaign, ‘Winston Churchill said it all better than we can’, 14 Feb 2010
https://www.landvaluetax.org/history/winston-churchill-said-it-all-better-then-we-can

[12] Lawrence Mishel and Julia Wolfe, ‘CEO Compensation has grown 940% since 1978’, Economic Policy Institute, 14 Aug 2019, at
https://www.epi.org/publication/ceo-compensation-2018/

[13] Adam Hurting, ‘Why CEOs Make So Much Money’, Forbes, 22 June 2015, at
https://www.forbes.com/sites/adamhartung/2015/06/22/why-ceos-make-so-much-money/

[14] MoneyWeek, ‘How Britain’s Richest Man Made His £13bn Pile — and got a halo in the process’, 11 May 2015, at
https://moneyweek.com/390674/profile-of-len-blavatnik

[15] United Nations Office on Drugs and Crime, Money Laundering, at
https://www.unodc.org/unodc/en/money-laundering/overview.html

[16] Eric Mack, ‘Just as you always suspected, Most CEOs admit to stealing company ideas when they leave’, Inc, 24 July 2018, at
https://www.inc.com/eric-mack/just-as-you-always-suspected-most-ceos-admit-to-stealing-company-ideas-when-they-leave.html

[17] Ellen Schultz, ‘How Business Elites Looted Private Sector Pensions’, PSC-Cuny, March 2012, at
https://psc-cuny.org/clarion/march-2012/how-business-elites-looted-private-sector-pensions

[18] Matt Taibbi, Greed and Debt: The true story of Mitt Romney and Bain Capital’, Rolling Stone, 13 Sep 2012, at
https://www.rollingstone.com/politics/politics-news/greed-and-debt-the-true-story-of-mitt-romney-and-bain-capital-183291/

[19] https://en.wikipedia.org/wiki/History_of_mathematics

[20] Linda McQuaig and Neil Brooks, The trouble with billionaires: How the Super-Rich Hijacked the World, 2013

[21] Julian Assange, When Google Met Wikileaks,
https://www.goodreads.com/book/show/21839908-when-google-met-wikileaks

[22] Didier Jacobs, Extreme Wealth is not Merited’, Oxfam Discussion Paper, Nov 2015, at
https://www-cdn.oxfam.org/s3fs-public/file_attachments/dp-extreme-wealth-is-not-merited-241115-en.pdf

[23] The Economist, ‘America’s New Aristocracy’, 24 Jan 2015, at http://www.economist.com/news/leaders/21640331-importance-intellectual-capital-grows-privilege-hasbecome-increasingly.

The Economist, ‘Dynasties’, 18 April 2015, at
http://www.economist.com/news/leaders/21648639-enduring-power-families-business-and-politicsshould-trouble-believers

[24] https://en.wikipedia.org/wiki/Necker_Island_(British_Virgin_Islands)

[25] David Leigh and Robert Evans, ‘BAE’s Lobbying’, The Guardian, 8 June 2007, at
https://www.theguardian.com/world/2007/jun/08/bae1

[26] Linda McQuaig and Neil Brooks, The trouble with billionaires: How the Super-Rich Hijacked the World, 2013

[27] Taylor Locke, ‘ How Bill Gates’ Mom helped Microsoft get a deal with IBM in 1980 — and it propelled the company’s huge success’, CNBC 5 Aug 2020, at
https://www.cnbc.com/2020/08/05/how-bill-gates-mother-influenced-the-success-of-microsoft.html

[28] Joseph Stiglitz, ‘America has a monopoly problem — and it’s huge’, The Nation, 23 Oct 2017, at
https://www.thenation.com/article/archive/america-has-a-monopoly-problem-and-its-huge/

[29] Farhad Manjoo, ‘Abolish Billionaires’, New York Times, 2 June 2019, at
https://www.nytimes.com/2019/02/06/opinion/abolish-billionaires-tax.html

FONTE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: