THE COLD BLOB

20 pollici di neve seppelliscono il Canada atlantico, le condizioni di whiteout colpiscono Maine, New York, Vermont e oltre + “the Cold Blob”

di Cap Allon

Le temperature stanno precipitando, il manto nevoso si sta accumulando, le correnti oceaniche si stanno arrestando, i vulcani si stanno agitando, i poli magnetici si stanno spostando e il Sole sta entrando in un sonno multidecadale – benvenuti, tutti, alla prossima vera catastrofe climatica: preparatevi.

20 pollici di neve seppelliscono il Canada atlantico

La fine dell’inverno sta colpendo duramente il Canada atlantico questa settimana, in particolare la provincia di Terranova che martedì ha riportato forti nevicate, venti gelidi e condizioni di bufera di neve, secondo theweathernetwork.com.

Le condizioni hanno cominciato rapidamente a deteriorarsi lunedì notte e mercoledì la tempesta di neve aveva consegnato 30 + cm (12 pollici) in alcune parti. La neve pesante e il vento gelido di -20°C (-4°F) persistono nelle sezioni settentrionali e in tutto il Labrador, dove sono previsti 20 + cm (8 pollici) di punizione extra prima della chiusura di giovedì 4 marzo.

Le condizioni di whiteout hanno colpito Maine, New York, Vermont e oltre

Migliaia di interruzioni di corrente sono state segnalate in tutto il Maine quando il vento e le interruzioni di corrente hanno avuto un impatto sullo stato:

Il meteorologo della NWS James Sinko ha misurato 28 pollici (71 cm) di neve a Caribou martedì mattina:

I forti venti e la neve hanno anche portato a “condizioni di whiteout a New York, Vermont e oltre”, riferisce accuweather.com:

Il Blob freddo

Lo stallo delle correnti oceaniche è il principale fattore scatenante dell’era glaciale – anche la corrente principale concorda con questo fatto; anche se, frustrante, continuano a incolpare le emissioni di CO2 dell’uomo: il prossimo ciclo glaciale è tutta colpa tua!

L’Atlantic Meridional Overturning Circulation (AMOC), che oggi guida la Corrente del Golfo, porta acque superficiali calde a nord e invia acque fredde e più profonde a sud. Gli scienziati di oggi temono che parte della Corrente del Golfo si stia indebolendo, che queste potenti correnti si stiano fermando a causa di una “macchia fredda” parcheggiata appena a sud della Groenlandia.

“Desideriamo tutti che non sia vero”, ha detto un pale-oceanografo. “Perché se ciò accade, è solo un cambiamento mostruoso.”

Si pensa che un AMOC improvvisamente e drasticamente indebolito, quasi al punto di fermarsi, sia stato responsabile dei bruschi cambiamenti climatici del passato: nel giro di decenni, un AMOC in stallo porta a temperature precipitose in tutto l’emisfero settentrionale mentre le correnti spediscono meno. e meno calore in quella direzione.

Ecco il racconto del New York Times che riempie AGW ove possibile:

Ma qualunque sia il meccanismo – e sicuramente le barbabietole da zucchero non sono un riscaldamento globale causato dall’uomo – il mainstream ora ti sta dicendo di prepararti per il freddo. Dopo oltre 4 decenni di preparazione a tutti noi per un futuro di fuoco e zolfo e temperature globali in continuo aumento, l’MSM ora sta ammettendo che la Terra ha in serbo l’opposto polare: che un congelamento estremo serio e prolungato è all’orizzonte.

Il mio consiglio: migrate a sud, in particolare quelli di voi che risiedono nell’Europa settentrionale/centrale (sopra il 45° parallelo) – e so che le potenze attualmente vi impediscono di farlo, viaggiare è del tutto vietato in tutta Europa; tuttavia, dovrebbe esserci una breve revoca di queste restrizioni entro l’estate: approfittane e prepara i tuoi piani.

Le temperature stanno precipitando:

Il manto nevoso sta crescendo, i vulcani si stanno muovendo:

[FMI]

Le correnti oceaniche si stanno arrestando:

I poli magnetici si stanno spostando:

Il Sole sta entrando in un sonno multidecadico:

Benvenuti a tutti, alla prossima vera catastrofe climatica – come vi preparate …?

Preparati al raffreddamento globale e alla carenza di cibo

I TEMPI FREDDI stanno tornando, le latitudini medie si stanno RAFFREDDANDO in linea con  la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i  raggi cosmici che nucleano le nuvole e un  flusso di corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare,  se si legge tra le righe , con NOAA che afferma che stiamo entrando in un  grande minimo solare “in piena regola”  alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare  (25)  come ” il il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in correlazione i precedenti spegnimenti solari a periodi prolungati di raffreddamento globale qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la sfilza di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che  il Beaufort Gyre  potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.

Grand Solar Minimum + Pole Shift

Electroverse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: