Elefanti in salotto (29)

Cosa ci ha insegnato la crisi finanziaria del 2007 sui banchieri corrotti

“Di tutti i modi in cui dobbiamo gestire un sistema bancario, quello che abbiamo oggi è il peggiore”

Mervyn King, ex governatore della Banca d’Inghilterra

Prima del 2007, le società finanziarie erano arrivate a dominare le economie di molti paesi. Ad esempio, negli Stati Uniti il ​​40% dei profitti aziendali erano nel settore bancario. [1] Nel 2007 molti paesi hanno sperimentato quella che è diventata nota come crisi finanziaria globale. Ciò è stato causato da una complessa gamma di fattori collegati, alcuni dei quali saranno discussi in questo post [2].

Organizzare la scena

Dagli anni ’80 in poi, i governi ei loro lobbisti corporativi hanno gradualmente ristrutturato le economie delle nazioni avanzate verso la forma estrema di capitalismo nota come neoliberismo. Questo sistema è dominato dalla convinzione nella deregolamentazione o regolamentazione “leggera”, il che significa che il ruolo dei regolatori finanziari è quello di consentire alle banche di svolgere le loro attività, piuttosto che di sorvegliarle. Ciò ha consentito alle banche di svolgere una serie di attività redditizie per loro, ma ha causato seri problemi a tutti gli altri.

Una serie di frodi interconnesse

Le banche cercano sempre di escogitare schemi per realizzare profitti maggiori. Ciò li ha portati a prestare denaro a persone che non potevano rimborsarlo, principalmente sotto forma di mutui. Le banche hanno utilizzato contratti che i clienti non capivano, con tassi di interesse che partivano bassi e aumentavano notevolmente. Questi erano chiamati prestiti del bugiardo, [3] o mutui subprime. Ai venditori venivano pagate commissioni per convincere i clienti a contrarre questi prestiti.

Le banche hanno quindi venduto questi prestiti ad altri investitori in un processo noto come cartolarizzazione, senza spiegare che era improbabile che i prestiti venissero rimborsati. Alcuni di questi titoli sono diventati così complessi e opachi che quasi nessuno poteva capire esattamente cosa fossero. Uno dei massimi esperti mondiali in materia, Bill Black, ha spiegato che l’unico modo per guadagnare con questi titoli era ingannare le persone che li compravano. [4]

Il rischio che i mutui non venissero rimborsati era stato trasferito a qualcun altro, quindi le banche non avevano motivo di assicurarsi di concedere prestiti ragionevoli. Più crediti inesigibili potevano concedere, più profitti potevano realizzare, ma più rischi si creavano per tutti gli altri. [5] Le organizzazioni note come agenzie di rating del credito dovrebbero dire agli investitori quanto sia sicuro o rischioso un investimento, ma non hanno valutato correttamente questi titoli, suggerendo che erano più sicuri di quanto non fosse effettivamente il caso. [6]

Alcune banche, come Goldman Sachs, hanno quindi creato modi per guadagnare ancora di più, scommettendo che questi prestiti non sarebbero stati rimborsati. [7] Le banche hanno guadagnato tre volte, creando mutui, quindi dando consigli agli investitori, quindi scommettendo contro i propri investitori. Molti dirigenti senior hanno affermato di non sapere cosa stesse effettivamente succedendo, ma questo faceva parte di una strategia deliberata per rendere le loro operazioni il più opache possibile.

I mutui fraudolenti hanno portato a una spirale di prezzi delle case in costante aumento, che ha consentito ai mutuatari di prendere in prestito ancora di più, facendo aumentare i prezzi delle case. Questo è noto come bolla dei prezzi delle case. Alla fine la bolla scoppia, quando le persone non sono più in grado di pagare per case così costose. I prezzi delle case in molti luoghi sono scesi rapidamente, quindi molte persone avevano mutui superiori al valore delle loro proprietà (patrimonio netto negativo). Alcune banche hanno subito perdite così gravi da essere effettivamente fallite. Le banche hanno smesso di prestare prestiti, anche tra di loro. Molte persone sono state allontanate dalle loro case e altre non sono state in grado di cambiare casa. Le imprese non potevano contrarre prestiti per finanziare le loro attività. Molte aziende fallirono e molti posti di lavoro andarono persi. [8]

Ex impiegati di banca hanno ammesso che quello che facevano prima della crisi era rubare i soldi degli altri. Un ex commerciante di Goldman Sachs, Greg Smith, ha ammesso che i suoi capi descrivevano i clienti come “muppet” da “derubare”. [9] Bill Black ha spiegato che tutte le agenzie di regolamentazione erano complici nel non riuscire a regolamentare adeguatamente le banche. [10] Sapevano delle diverse frodi e di come fermarle, ma scelsero di non farlo.

Le frodi sopra descritte sono solo la punta dell’iceberg. Dalla crisi, le banche sono state coinvolte in una vasta gamma di comportamenti criminali e non etici. Commettono ripetutamente frodi su scala industriale. [11] Hanno venduto numerosi prodotti che non erano adatti ai loro clienti e cercano regolarmente di manipolare i mercati, utilizzando tutti i tipi di schemi complessi, come l’immissione di ordini falsi. Nel 2014 le banche britanniche e statunitensi sono state multate di 2,6 miliardi di sterline per aver manipolato i mercati monetari. [12] Le banche statunitensi sono state multate di miliardi di dollari per aver infranto le regole relative al terrorismo, all’evasione fiscale e alle frodi contabili. [13]Queste multe sembrano elevate, ma non sono sufficienti a scoraggiare comportamenti criminali. Nel 2020, l’importo totale delle multe relative al riciclaggio di denaro è stato di 10 miliardi di dollari. [14] Gli individui che gestiscono queste istituzioni sono raramente perseguiti.

Complessità, contagio e rischio sistemico

Le banche impiegano eserciti di avvocati e contabili per ristrutturare le loro attività e i loro conti. [15] Questo a volte è chiamato ingegneria legale e finanziaria. La portata e la complessità delle loro operazioni sono così grandi che nessun individuo ha alcuna idea della situazione generale e nessuno capisce quanto sia precaria la propria posizione finanziaria. Durante la crisi si è scoperto che l’intero sistema finanziario era così complesso e interconnesso da creare una forma di contagio. Quando alcune banche sono fallite, anche altre sono state tecnicamente fallite. Quello che era iniziato come un problema con i mutui subprime si è diffuso in tutto il mondo, destabilizzando le economie di molti paesi.

Troppo grande per fallire: profitti per pochi, perdite per molti

Molte delle più grandi società finanziarie in Gran Bretagna e negli Stati Uniti, come Bear Stearns, Lehman Brothers e Northern Rock, sono state coinvolte in queste attività. Queste banche sono considerate così importanti per l’economia, o “troppo grandi per fallire”, che i governi credono di doverle salvare quando le cose vanno male. Questo è noto come salvataggio. Il piano di salvataggio è stato molto più ampio di quanto la maggior parte delle persone creda. Nel novembre 2011, sono state rese disponibili informazioni segrete che mostravano che la dimensione totale del piano di salvataggio statunitense era di almeno 7,7 trilioni di dollari. [16]Le banche e le autorità di regolamentazione hanno ripetutamente mentito per nascondere quanto instabile fosse diventata la situazione. Il denaro del salvataggio non è stato utilizzato per ridurre i debiti della gente comune o per finanziare l’attività nell’economia reale. È stato dato alle banche e ha finito per aumentare la ricchezza dei super ricchi.

Dalla crisi, le banche più grandi sono diventate ancora più grandi. Numerosi commentatori hanno sottolineato che le attuali banche globali non solo sono troppo grandi per fallire, ma ora sono troppo grandi e troppo complesse per regolamentare o gestire. Matt Taibbi ha riassunto il piano di salvataggio come segue:

“Quello che abbiamo effettivamente finito per fare è stato … impegnare i contribuenti americani a sostenere ciecamente e permanentemente un nuovo sistema finanziario ingovernabile, non regolamentato e iperconcentrato che esacerba l’avidità e la disuguaglianza che hanno causato il crollo … Le sei maggiori banche americane ora hanno un totale di 14.420 filiali, rendendo talmente grandi da essere effettivamente al di là della regolamentazione. Uno studio recente ha rilevato che sarebbero necessari 70.000 esaminatori per ispezionare tali banche da trilioni di dollari con lo stesso livello di attenzione normalmente riservato a una banca comunitaria”. [17]

Matt Taibbi

Il sistema bancario è strutturato in modo da garantire la creazione di problemi. Le banche consigliano i clienti, ma possono anche negoziare per conto proprio. Questo crea quello che è noto come un conflitto di interessi, in cui Goldman Sachs può scommettere contro i propri clienti o impegnarsi in altre forme di trading corrotto. Senza una riforma fondamentale, è probabile che questi problemi continuino. Ci sarà un’altra crisi finanziaria in futuro e nessuno sa quanto sarà grave. [18]

È successo tutto prima

La natura fraudolenta dei banchieri è riconosciuta da molti anni. Un ex governatore della Banca d’Inghilterra una volta disse:

“Se chiudessimo una banca ogni volta che riscontrassimo un’incidenza di frodi, avremmo un numero di banche piuttosto inferiore rispetto a quello attuale”.

La crisi del 2007 non è il primo catastrofico fallimento del sistema finanziario. Nel 1929, il mondo ha vissuto la grande depressione e migliaia di banche statunitensi hanno fallito. Esistono forti parallelismi tra gli eventi recenti e quelli che hanno portato alla crisi del 1929. In entrambi i casi, alle banche era stata concessa sempre più libertà di manipolare il sistema a proprio vantaggio.

Dopo i problemi del 1929, i rimedi includevano la completa separazione dei diversi tipi di banche negli Stati Uniti. [19] Le banche che concedono prestiti di base a proprietari di case e piccole imprese sono state separate da quelle che si concentrano sul gioco d’azzardo sui mercati azionari. Ciò ha funzionato bene e ha fornito un sistema finanziario stabile per decenni dopo. Tuttavia, i lobbisti hanno convinto i responsabili politici a revocare gradualmente queste garanzie. La separazione non è più necessaria e le crisi finanziarie sono diventate molto più comuni in tutto il mondo.

Le prove emerse sulla criminalità delle banche nel periodo precedente la crisi del 2007 hanno scioccato la maggior parte delle persone e c’erano grandi aspettative che sarebbero state introdotte nuove normative. Le discussioni sulle banche sono diventate una caratteristica regolare delle conversazioni tradizionali. Sono state proposte diverse soluzioni, ma alla fine nessuno dei problemi veramente grandi è stato risolto e alcuni sono stati anche peggiorati.

Retribuzione esecutiva

Ho parlato in post precedenti di rentiers – aziende e persone che ricevono enormi quantità di reddito non guadagnato, o aumenti di ricchezza, perché l’economia è truccata. Il sistema finanziario ne è probabilmente l’esempio più estremo. Durante e dopo la crisi, i dirigenti delle banche più grandi hanno continuato a ricevere enormi stipendi nonostante il caos che hanno causato. Ad esempio, due aziende statunitensi, note come Fannie Mae e Freddie Mac:

“Hanno pagato più di $ 200 milioni in bonus tra il 2008 e il 2010, anche se hanno perso più di $ 100 miliardi nel solo 2008, e hanno richiesto quasi $ 400 miliardi in assistenza federale durante il periodo di salvataggio”.

Allo stesso modo, la gigantesca compagnia di assicurazioni, AIG:

“Pagato più di 1 milione di dollari ciascuno a 73 dipendenti di AIG Financial Products, la minuscola unità ampiamente accusata di aver distrutto il gigante assicurativo (e forse anche innescato l’intera crisi)”[20]

Evidentemente, la retribuzione dei dirigenti è diventata un mezzo per le persone potenti con collegamenti governativi per estrarre una ricchezza quasi illimitata dal sistema, senza giustificazione.

La propaganda sulle attività bancarie permea le nostre società

La presentazione mediatica della finanza dà l’impressione che si tratti di ricchi che investono per creare un’economia migliore e una società migliore, ma questo non è attualmente vero. Le banche non fanno più ciò che la maggior parte delle persone crede che le banche facciano. Molti dei loro prestiti sono in realtà per scopi improduttivi. [21] Dedicano vaste risorse alla ricerca di modi sempre più complessi per estrarre più ricchezza da tutti gli altri. Il presidente della Federal Reserve statunitense, Paul Volcker, ha suggerito che l’ATM fosse l’unica innovazione finanziaria di cui la società ha beneficiato negli ultimi anni. [22]

I media celebrano i grandi profitti delle banche. Tuttavia, se il sistema finanziario funziona correttamente, i profitti dovrebbero essere piccoli. Grandi profitti e grande ricchezza per poche persone sono segni di un sistema che non funziona correttamente.

Il futuro

La crisi finanziaria ha innescato gravi recessioni in molti paesi. I governi hanno implementato “misure di austerità”, il che significa ridurre la spesa pubblica, quindi l’assistenza sanitaria, l’istruzione e i servizi sociali sono sotto-finanziati. Allo stesso tempo, la ricchezza delle 1.000 persone più ricche in Gran Bretagna è raddoppiata nei cinque anni successivi alla crisi. [23] Abbiamo un sistema in cui le banche prendono tutti i profitti quando le cose vanno bene, ma i contribuenti si prendono le perdite quando le cose vanno male. Ciò mette le banche in una situazione in cui sanno di non poter perdere, il che le incoraggia ad assumersi ancora più rischi.

Suggerire cambiamenti fondamentali al sistema finanziario potrebbe suonare come i sogni impossibili di un idealista, ma il sistema finanziario è stato spesso cambiato. Nel 1999, alcune parti dell’Europa hanno sostituito le loro valute nazionali con una valuta europea chiamata Euro. Nel 1986, la Gran Bretagna ha realizzato il “Big Bang” in cui il sistema è stato cambiato radicalmente. [24] Prima del 1971, il dollaro USA poteva essere convertito in oro, ma le regole furono cambiate nel 1971 in modo che non fosse più possibile. Nel 1944, in una conferenza che creò la Banca mondiale e il FMI, ci furono discussioni approfondite su come dovrebbe essere strutturato il sistema finanziario in futuro.

Ristrutturare l’attività bancaria, utilizzando regole simili a quelle introdotte dopo la grande depressione, non è difficile. I diversi aspetti dell’attività bancaria possono essere separati, in modo che il gioco d’azzardo non destabilizzi il resto del sistema. Le grandi banche possono essere smantellate in modo che possano essere regolamentate adeguatamente. Il più grande ostacolo è la mancanza di volontà politica.

Punti chiave

  • Le banche commettono molteplici frodi interconnesse su scala globale. Ciò includeva mutui subprime, ingegneria legale e finanziaria, manipolazione dei rating del credito, prodotti di vendita sbagliata e mercati delle manovre.
  • Il sistema bancario corrotto è un meccanismo chiave per i ricchi per estrarre ricchezza dalla società.
  • Il sistema bancario non è adatto allo scopo. Ha bisogno di enormi riforme

Ulteriori letture

Larry Elliott and Dan Atkinson, The Gods that failed: How blind faith in markets has cost us our future, 2008
http://kadamaee.ir/payesh/books-tank/06/Elliott%20-%20The%20Gods%20that%20Failed;%20How%20Blind%20Faith%20in%20Markets%20has%20Cost%20us%20our%20Future%20(2009).pdf

Risorse Internet

Inside Job, documentario 2010, a

Matt Taibbi, “Secrets and Lies of the Bailout”, Rolling Stone, 4 gennaio 2013, all’indirizzo
https://www.rollingstone.com/politics/politics-news/secrets-and-lies-of-the-bailout-113270/


References

[1] Noam Chomsky, ‘Can human civilization survive really existing capitalism’, University College Dublin talk, 3 April 2013, at
https://www.youtube.com/watch?v=_uuYjUxf6Uk

[2] Altri difetti che non sono discussi qui includono meccanismi di governance incentrati sugli azionisti, chiusura narrativa, modelli matematici inadeguati, vincoli di capitale e liquidità, prociclicità, standard contabili e questioni strutturali come gli squilibri finanziari internazionali.

[3] Robert Peston, ‘Liar’s Loans’, BBC, 20 Aug 2007, at
https://www.bbc.co.uk/blogs/thereporters/robertpeston/2007/08/liars_loans.html

[4] ‘Banksters — William Black tells the real truth’, House Financial Services Committee, 17 July 2011, at
https://www.youtube.com/watch?v=J8CqaHTygSc
https://en.wikipedia.org/wiki/William_K._Black

[5] James Crotty, ‘Structural Causes of the Global Financial Crisis: A Critical Assessment of the New Financial Architecture’, University of Massachussetts Amherst Working Paper, 2008, at
https://scholarworks.umass.edu/cgi/viewcontent.cgi?article=1017&context=econ_workingpaper

[6] Mike Collins, ‘The big bank bailout’, Forbes, 14 July 2015, at
https://www.forbes.com/sites/mikecollins/2015/07/14/the-big-bank-bailout/#2f7522122d83

[7] Terry Macalister, ‘Revealed: Goldman Sachs made fortune betting against clients’, The Guardian, 25 April 2010, at
https://www.theguardian.com/world/2010/apr/25/goldman-sachs-senator-carl-levin

[8] https://en.wikipedia.org/wiki/Financial_crisis_of_2007-2008

[9] Joris Luyendijk, ‘Who are the muppets in Greg Smith’s Goldman Sachs letter?’, Guardian, 29 March 2012, at
https://www.theguardian.com/commentisfree/joris-luyendijk-banking-blog/2012/mar/29/muppets-greg-smith-goldman-sachs

[10] ‘Banksters — William Black tells the real truth’, House Financial Services Committee, 17 July 2011, at
https://www.youtube.com/watch?v=J8CqaHTygSc

[11] Larry Elliott and Dan Atkinson, The Gods that failed: How blind faith in markets has cost us our future, 2008

[12] Jill Treanor, ‘Foreign exchange fines: Banks handed £2.6 billion in penalties for market rigging’, The Guardian, 12 Nov 2014, at
https://www.theguardian.com/business/2014/nov/12/foreign-exchange-fines-ubs-hsbc-citibank-jp-morgan-rbs-penalties-market-rigging
https://en.wikipedia.org/wiki/Libor_scandal

[13] James Booth, ‘From tax evasion to terrorism: these are the 10 biggest bank fines of 2020’, Financial News, 30 Dec 2020, at
https://www.fnlondon.com/articles/from-tax-evasion-to-terrorism-these-are-the-10-biggest-bank-fines-of-2020-20201230

[14] Hannah McGrath, ‘Regulators issued $10 bn in AML fines in 2020, FStech, 12 Oct 2020, at
https://www.fstech.co.uk/fst/Regulators_Issue_10bn_AML_Fines_2020_Fenergo.php

[15] Doreen McBarnett, ‘Financial Engineering or Legal Enginering? Legal work, legal integrity and the banking crisis’, in Iain MacNeil and Justin O’Brien (eds) The Future of Financial Regulation, 2010
https://papers.ssrn.com/sol3/Delivery.cfm/SSRN_ID1546486_code941689.pdf?abstractid=1546486&mirid=1

[16] Matt Taibbi, ‘Secrets and Lies of the Bailout’, Rolling Stone, 4 Jan 2013, at
https://www.rollingstone.com/politics/politics-news/secrets-and-lies-of-the-bailout-113270/

[17] Matt Taibbi, ‘Secrets and Lies of the Bailout’, Rolling Stone, 4 Jan 2013, at
https://www.rollingstone.com/politics/politics-news/secrets-and-lies-of-the-bailout-113270/

[18] David Felix, cited in Noam Chomsky, Hopes and Prospects, 2010

[19] https://en.wikipedia.org/wiki/Glass%E2%80%93Steagall_legislation

[20] Matt Taibbi, ‘Secrets and Lies of the Bailout’, Rolling Stone, 4 Jan 2013, at
https://www.rollingstone.com/politics/politics-news/secrets-and-lies-of-the-bailout-113270/

[21] Michael Hudson, ‘Democratizing money — a discussion’, 14 Jan 2020, at
https://michael-hudson.com/2020/01/democratizing-money-a-discussion/

[22] WSJ, ‘Paul Volcker: Think More Broadly’, Wall Street Journal, 14 Dec 2009, at
https://www.wsj.com/articles/SB10001424052748704825504574586330960597134

[23] Juliette Garside, ‘Recession Rich: Britain’s wealthiest double net worth since crisis’, 26 April 2015, The Guardian, at
https://www.theguardian.com/business/2015/apr/26/recession-rich-britains-wealthiest-double-net-worth-since-crisis

[24] https://en.wikipedia.org/wiki/Big_Bang_(financial_markets)

FONTE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: