Il Regno Unito soffre il più freddo Maggio mai registrato con un minimo di -5,9°C (21°F)

4 maggio 2021, Articolo di Cap Allon

La stagione di crescita si sta accorciando: la primavera sta sorgendo sempre più tardi ogni anno mentre il Grand Solar Minimum continua la sua intensificazione.
Dopo aver sofferto il suo aprile più freddo dal 1922, le basse temperature record hanno continuato a far gelare molte parti del Regno Unito: un record di -5,9°C è stato registrato a Kinbrace nelle Highlands in Scozia – la temperatura più fredda mai registrata per le vacanze di maggio, libri meteorologici in mano.

Le temperature in questo periodo dell’anno dovrebbero oscillare tra i 13°C ei 16°C, secondo il Met Office del Regno Unito, che recentemente ha definito le temperature estremamente basse “un ricordo del passato“. Ancora più ridicolmente, l’agenzia ha recentemente annunciato che la Gran Bretagna non avrà più nevicate entro il 2040-2060 – eppure eccoci qui: maggio 2021, e ci sono gelate sul suolo duro e previsioni di abbondanti nevicate almeno per la prima metà del mese:

GFS Total Snowfall May 4 to May 14 [tropicaltidbits.com].

Sun Spotless: giorno 2

La nostra stella rimane “vuota” oggi, 4 maggio priva di macchie solari per il secondo giorno consecutivo.
Tuttavia, la sonda STEREO-A della NASA sta monitorando una regione attiva sul lato opposto del Sole:

Farside sunspot [NASA’s STEREO-A].

La probabile macchia solare si volterà per affrontare la Terra alla fine di questa settimana, ponendo fine alla serie di giorni spotless.
Un’espulsione di massa coronale (CME) è emersa da un punto il 2 e 3 maggio (gif incorporata sotto), indicando che la regione “è davvero attiva”, scrive il dottor Tony Phillips su spaceweather.com.

Farside CME.
La NASA ha collegato periodi di bassa attività solare con periodi di raffreddamento globale qui.

Il Dalton Minimum (1790-1830) ha consegnato un periodo di temperature globali inferiori alla media. Questo calo della temperatura di 40 anni corrisponde perfettamente anche al calo osservato nell’attività solare (vedere il grafico delle macchie solari di seguito).

La stazione di Oberlach in Germania, ad esempio, ha subito un declino del 2°C in 20 anni all’inizio del 1800, che ha devastato la produzione alimentare del paese. Mentre “L’anno senza estate” si verificò anche durante il Dalton Minimum (nel 1816), così come i fallimenti dei raccolti in Eurasia e nelle Americhe, che portarono a rivolte per il cibo, carestia e, infine, alla morte di milioni e milioni di persone anche lì .

I cali di temperatura del passato più lontano corrispondono anche agli incantesimi di bassa produzione solare.

Prima della Dalton c’erano i più profondi Maunder e Spörer Minimums.

Prendendo il Maunder Minimum 1645-1715 (poiché abbiamo molti più dati per esso rispetto allo Spörer), vediamo che il suo periodo di 70 anni o giù di lì di freddo globale, perdita di raccolti e carestia è anche correlato nettamente con un forte calo della produzione solare .

Durante il Maunder, il Sole è stato del tutto privo di macchie solari non solo per anni, ma per decenni alla volta:

Minimo di Maunder: attività solare bassa (1645-1715), con le previsioni della NASA per SC25 etichettate alla fine.

Il ciclo del Grande Minimo Solare sembra tornare e, come previsto, sta riportando indietro il freddo.

Le macchie solari sono diventate poche e lontane tra loro negli ultimi anni e, sebbene nessuno possa ancora immaginare cosa porteranno i prossimi anni, la maggior parte delle previsioni mette questo prossimo ciclo solare (25) alla pari con uno storicamente debole appena scomparso (24), con il ciclo successivo (26) quasi inesistente – questo continuo calo della produzione solare continuerà ad avere un forte effetto di raffreddamento sulle temperature medie globali:

Il Modern Maximum è finito, sotto ogni aspetto

I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno RAFFREDDANDO in linea con  la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i  raggi cosmici che nucleano le nuvole e un  flusso di corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare,  se si legge tra le righe , con NOAA che afferma che stiamo entrando in un  grande minimo solare ‘in piena regola’  alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare  (25)  come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in correlazione i precedenti spegnimenti solari a periodi prolungati di raffreddamento globale  qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la sfilza di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che  il Beaufort Gyre  potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.

Grand Solar Minimum + Pole Shift

Electroverse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: