Il segno dei tempi: Il campo magnetico terrestre ha appena lottato con una debole CME

14 maggio 2021; articolo di Cap Allon

Il 12 maggio, una debole espulsione di massa coronale (CME) rilasciata dal Sole ha colpito la Terra. L’evento avrebbe dovuto passare senza incidenti: forse avrebbe scatenato alcune aurore, ma niente di più. Allora come è nata una forte tempesta geomagnetica G3?
Nessuno si aspettava un evento di livello 3 da questo CME.
Nessuno ha visto l’indice KP 7 colpire.

[spaceweathernews.com]

E quando dico nessuno, intendo che nessuno lo ha predetto: non NASA, NOAA, ESA o IPS in Australia. La velocità del CME ha raggiunto il picco di soli 500 km/s (linea viola sotto). Questo è un po ‘più forte del tuo vento solare standard, ma debole in termini di espulsione di massa coronale.

Non era denso e il filamento rilasciato non era certo motivo di preoccupazione.

“Non c’è assolutamente nulla nella storia della meteorologia spaziale che consigli l’aspettativa di una forte tempesta geomagnetica da una lieve CME prodotta dall’eruzione di un piccolo filamento di plasma”, afferma Ben Davidson di SpaceWeatherNews.com.

E mentre una lettura G3-tempesta/KP7 non è spaventosa di per sé, il fatto che la magnetosfera sempre calante della Terra non sia in grado di gestire un evento solare così debole è motivo di preoccupazione, in particolare dato che il campo magnetico del nostro pianeta era calmo a il tempo – non ci sono stati impatti precedenti o flussi di fori coronali che hanno preceduto l’ECM.

“La migliore spiegazione, è che il campo magnetico terrestre è più debole di quanto ci siamo resi conto”.

Nel 2000, sapevamo che il campo aveva perso il 10% della sua forza dal 1800.

Un altro 5% è andato perso entro il 2010.

Ulteriori accelerazioni si sono verificate negli ultimi anni, 2015 e 2017, ma noi profani non eravamo a conoscenza di ulteriori dati sulla perdita, con supposizioni sul motivo per cui questo potrebbe farti precipitare nella tana del coniglio della cospirazione.

Dato l’ultimo solido punto di dati che abbiamo, quello del 2010, il nostro campo magnetico avrebbe dovuto gestire l’impatto di mercoledì molto meglio.

Cosa succede quando il prossimo colpisce sulla scia di un buco coronale?

O se il filamento fosse più grande?

Cosa succede quando il brillamento solare di classe X viene lanciato nella nostra direzione?

Cosa succede quando la nostra prima linea di difesa fallisce?

Il Sole è capace di MOLTO di più, in particolare mentre continua la sua ascesa nel ciclo solare 25.

Il Solar Maximum di 25 non è previsto fino al 2024/25, il che significa che ci rimangono circa 4 anni di crescente minaccia.

“Se davvero la gravità di [questo recente] evento geomagnetico è causata dal campo magnetico più debole del nostro pianeta, non riusciremo a superare questo ciclo di macchie solari”, conclude Davidson.

“Il campo non può ricevere colpi dalle palle Nerf quando i proiettili stanno per iniziare a volare dal Sole nei prossimi anni.”

Preparati per uno scenario di griglia verso il basso.

Nuova macchia solare

Il Sole sta per aggiungere un altro punto.

La sonda STEREO-A della NASA sta monitorando un punto caldo ultravioletto sul lato opposto del sole, probabilmente una macchia solare:

[spaceweather.com]

In tal caso, i nuclei scuri ruoteranno in vista sul lembo sud-orientale del sole questo fine settimana.

Potrebbe essere questo?



Il Modern Maximum è finito, sotto ogni aspetto

I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno RAFFREDDANDO in linea con  la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i  raggi cosmici che nucleano le nuvole e un  flusso di corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare,  se si legge tra le righe , con NOAA che afferma che stiamo entrando in un  grande minimo solare ‘in piena regola’  alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare  (25)  come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in correlazione i precedenti spegnimenti solari a periodi prolungati di raffreddamento globale  qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la sfilza di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che  il Beaufort Gyre  potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.

Grand Solar Minimum + Pole Shift

I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter sta eliminando i follower e fa scherzi su tentativi di intromissione nel tentativo di bloccare l’account; mentre Facebook ha creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo e mostra gli aggiornamenti del giorno prima.
Zucchino’s boys & I.A. stanno facendo davvero un gran lavoro.
Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Non ci sono complotti.
Ci sono persone e fatti documentati.

9 pensieri riguardo “Il segno dei tempi: Il campo magnetico terrestre ha appena lottato con una debole CME

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: