Gli scienziati esortano gli Stati Uniti a finanziare la ricerca sulla geoingegneria

Pur ammettendo che l’intervento sul clima è “stupido e rischioso”

04/05/2021; articolo di Virgilio Marin

Gli Stati Uniti  dovrebbero proseguire la ricerca sulla geoingegneria solare per raffreddare la Terra anche se l’intervento sul clima comporta molti rischi. Questo è secondo una dichiarazione resa dalle Accademie Nazionali di Scienze, Ingegneria e Medicina  (NASEM), il 25 marzo.

Per capire l’assurda richiesta di fondi per la ricerca sulla geoingegneria con la scusa puerile della necessità di raffreddare il pianeta, bisogna entrare nella dimensione di quanti soldi ci siano in ballo nel comparto della geoingegneria civile, ora che qualche brevetto e tecnologia militare è superato e disponibile.

Tra l’altro per chi è avvezzo al tema della geoingegneria e del clima risulta chiaro il circolo vizioso e la menzogna alla base della narrazione.

Gli intensi programmi militari per sconvolgere la geopolitica internazionale, compresi i mal celati preparativi per una guerra convenzionale contro la Russia, generano calore; un calore che si manifesta sotto forma di effetto serra impedendo all’infrarosso di disperdersi nell’atmosfera.

Dalla loro hanno la naturale tendenza al raffreddamento del pianeta causato dal minimo solare attuale, argomento ampiamente trattato in questo blog.

Diffidare delle notizie MSM non è avere tendenze mentali patologiche ma dovrebbe essere un atto naturale di auto-protezione.
Naturalmente per farlo bisogna avere una propensione a “pensare altrimenti” ed alla conoscenza dell’argomento.

Il senatore Giulio Andreotti diceva che “A pensar male si fa peccato, ma il più delle volte ci si piglia.”

La geoingegneria solare comporta l’aumento della quantità di radiazione che viene riflessa sulla Terra per raffreddare il pianeta. È una forma di geoingegneria o la deliberata modifica dei sistemi naturali della Terra per affrontare i problemi climatici.

In un nuovo rapporto, un gruppo di scienziati ha raccomandato di stanziare 40 milioni di dollari all’anno per accelerare la ricerca sulla geoingegneria solare. In particolare, ha suggerito di esaminare la possibilità di spruzzare aerosol riflettenti nell’atmosfera, assottigliare le nuvole ad alta quota e illuminare le nuvole marine a bassa quota.

“L’ingegneria del clima è un’idea davvero stupida, ma potrebbe non essere così stupida come non fare nulla a questo punto o continuare a fare ciò che abbiamo fatto”, Lynn Russell, un chimico atmosferico presso l’Università della California, San Diego e un coautore del rapporto, ha detto  all’Associated Press. “Ha molti rischi e quelli sono importanti per imparare il più possibile”.

Gli scienziati avvertono che la geoingegneria può interrompere i modelli di precipitazioni, la produttività agricola e le forniture di cibo in tutto il mondo. Allo stesso tempo, non esiste un accordo internazionale che fissi gli standard per la geoingegneria.

Il rapporto ha riconosciuto tali rischi e ha suggerito di stabilire “rampe di uscita” per porre fine alla ricerca se sono stati rilevati pericoli inaccettabili. Ha inoltre proposto di condurre esperimenti di geoingegneria in stretto coordinamento con altre nazioni. (Correlati:  Prima era una “teoria della cospirazione”, ora i media mainstream affermano che la geoingegneria risolverà il riscaldamento globale.)

Peter Frumhoff, direttore scientifico e politico presso l’Union of Concerned Scientists e membro del panel, ha chiarito che il rapporto aveva lo scopo di gettare le basi per decisioni più informate sull’opportunità o meno di prendere sul serio la geoingegneria.

Waleed Abdalati, un ex scienziato della National Aeronautics and Space Administration che ha prestato servizio in un simile panel di geoingegneria nel 2015, si esprime in questo modo: “Non si tratta tanto di giocare con il fuoco quanto di fare ricerche sul fuoco, in modo che lo comprendiamo abbastanza bene da schierare, se necessario”.

I critici dicono no alla geoingegneria

Mark Jacobson, professore di ingegneria civile e ambientale alla Stanford University,  che non è stato coinvolto nel rapporto, ha affermato che la geoingegneria non farà altro che distruggere l’ambiente. Ha spiegato che la geoingegneria incoraggerebbe lo sfruttamento delle risorse naturali del pianeta mascherando temporaneamente un aumento della temperatura.

“Tutto ciò che fa è aumentare l’inquinamento atmosferico, uccidendo più persone alla fine, riducendo la luce solare disponibile per la produzione di cibo, l’attività biologica e la produzione di vitamina D per le persone sulla Terra”, ha detto a Clean Technica .

“In nessun caso dovremmo permettere che una geoingegneria come questa sia considerata una potenziale soluzione a qualsiasi problema sulla Terra”, ha continuato Jacobson.

Raymond Pierrehumbert, professore di fisica all’Università di Oxford , anch’egli non coinvolto nel rapporto, ha espresso il suo disgusto per il termine “geoingegneria”. Ha detto che la parola faceva sembrare che gli umani avessero il controllo della temperatura terrestre più o meno allo stesso modo in cui controllavano la temperatura di una stanza con un termostato.

Jennie Stephens, direttrice della School of Public Policy and Urban Affairs della  Northeastern University, ha avvertito che  gli effetti della geoingegneria potrebbero essere distribuiti in modo diseguale.

“Il mondo è nel posto in cui ci troviamo perché abbiamo avuto questa concentrazione di ricchezza e potere. Ciò in realtà esacerberebbe e concentrerebbe ulteriormente il potere tra pochi”, ha affermato Stephens. “Questo è qualcosa che alcune élite controlleranno e avrà un impatto su tutti gli altri”.

In effetti, alcuni globalisti hanno fornito finanziamenti a progetti di geoingegneria in corso. Il fondatore di Microsoft Bill Gates, ad esempio, sta sostenendo uno studio sull’oscuramento del sole che tenta di spruzzare il cielo con particelle riflettenti per raffreddare il pianeta.

Con l’aiuto della Swedish Space Corporation, i  ricercatori dell’Università di Harvard che sono dietro lo studio faranno volare un pallone di prova sulla Svezia quest’anno per testare come manovrare il pallone e controllare l’attrezzatura ad alta quota. Se il volo di prova va bene, i ricercatori possono rilasciare una piccola quantità di carbonato di calcio nell’atmosfera come parte di un altro esperimento. (Correlato: l’ esperimento di lancio del pallone SCoPEx “block the sun” di Bill Gates in Svezia ha incontrato un intoppo mentre i gruppi ambientalisti esprimono critiche.)

Le fonti includono:

CleanTechnica.com

UCSUSA.org

Reuters.com 1

Reuters.com 2



Il Modern Maximum è finito, sotto ogni aspetto

I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno RAFFREDDANDO in linea con  la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i  raggi cosmici che nucleano le nuvole e un  flusso di corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare,  se si legge tra le righe , con NOAA che afferma che stiamo entrando in un  grande minimo solare ‘in piena regola’  alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare  (25)  come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in correlazione i precedenti spegnimenti solari a periodi prolungati di raffreddamento globale  qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la sfilza di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che  il Beaufort Gyre  potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.

Grand Solar Minimum + Pole Shift

I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter sta eliminando i follower e fa scherzi su tentativi di intromissione nel tentativo di bloccare l’account; mentre Facebook ha creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo e mostra gli aggiornamenti del giorno prima.
Zucchino’s boys & I.A. stanno facendo davvero un gran lavoro.
Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Non ci sono complotti.

Ci sono persone e fatti documentati.

2 pensieri riguardo “Gli scienziati esortano gli Stati Uniti a finanziare la ricerca sulla geoingegneria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: