I media eludono le centinaia di record di freddo negli Stati Uniti centrali e orientali

23 giugno 2021; articolo di Cap Allon

Il caldo occidentale continua ad essere usato come “un segno di un catastrofico riscaldamento globale”, mentre il FREDDO DA RECORD dell’Oriente continua ad essere completamente eluso dai media mainstream propagandistici.
Un recente articolo di Forbes è un esempio calzante.

Il giornalista scientifico Ian Mack è fin troppo felice di elencare i nuovi record di calore caduti questa settimana, ed è ancora più desideroso di usarli come un segno di “cambiamento climatico globale”.

Mack cita due account Twitter piccoli e in gran parte calorosi per sostenere la sua tesi: @extremetemps e @ThierryGooseBC; tuttavia, la scelta di Mack è sfacciata: @extremetemps, ad esempio, ha anche una serie di nuovi record freddi nella sua timeline di Twitter, ma Mack ha chiaramente superato questi inconvenienti durante la composizione della sua diatriba di un articolo sulla paura, probabilmente considerandoli qualcosa di un colpo al disastro CAGW che stava cercando di ritrarre.

Record freddi come questi:

Presumibilmente i giornalisti scientifici non possono eludere il freddo e sperare di mantenere la credibilità – e il calore dell’Occidente può essere facilmente spiegato con la scienza, non è necessario saltare al dogma CAGW.

Storicamente, la bassa attività solare sta indebolendo le correnti a getto, cambiando i loro soliti flussi rettilinei e zonali in ondulati e meridionali. E, a seconda di quale lato di questo flusso arcuato ti trovi, sperimenterai un calore insolito tirato su dai Tropici o un freddo anomalo trascinato giù dall’Artico.

Per chiarire, questa settimana gli Stati Uniti occidentali sono stati nella parte inferiore del torrente, il che significa che sono stati aperti al calore insolito sollevato dai tropici; mentre le regioni centrali e orientali hanno cavalcato sopra la corrente a getto, il che significa che sono state al corrente dell’aria polare anormalmente fredda trascinata giù dall’Artico.

Per spiegazioni più dettagliate vedere:

Inoltre, i record del freddo hanno ampiamente superato i record del caldo nelle ultime 24 ore – un altro fatto scomodo che i giornalisti da cagnolino come Ian Mack hanno dovuto nascondere.

Secondo i dati “non ufficiali” compilati da coolwx.com, una piaga di nuovi record di bassa temperatura si è diffusa negli Stati Uniti occidentali e centrali il 22 giugno e il 23 giugno:

Centinaia di altri record di basse temperature dovrebbero cadere durante il resto della settimana, poiché questo flusso di corrente a getto meridionale continua a deviare l’aria fredda dell’Artico verso le parti centrali e orientali.

Ecco mercoledì 23 giugno:

GFS 2m Temp Anomalie (C) for June 23 [tropicaltidbits.com].

Ed ecco venerdì, mentre scende un nuovo fronte polare:

GFS 2m Temp Anomalies (C) for June 23 [tropicaltidbits.com].

Quelli come Mack possono elencare tutti i record di calore che vogliono, ma non provano nulla.

Electroverse è spesso accusato di “attaccare un uomo di paglia”, quando in realtà sono il nostro MSM e gli organi politici che si impegnano in questa tattica. Ho l’immagine più grande dalla mia parte. Ho i dati che supportano il raffreddamento globale:

Mentre tutto ciò che sembrano avere sono set di dati di temperatura selezionati, che ignorano l’UHI e regolati, oltre a decenni di modellazione computerizzata fallita:

Oh, e per quanto riguarda tutto il freddo record che attualmente sta travolgendo gran parte degli Stati Uniti, Ian Mack di Forbes ne fa una fugace menzione, scrivendo nel suo paragrafo finale:

“Da allora le cose si sono un po’ raffreddate negli Stati Uniti occidentali. I residenti di Salt Lake City si prendono un po’ di pausa martedì”.

L’oscuramento è chiaro

Le bugie sono a valanga

Quando la verità si romperà, sarà sconvolgente



Inizio d’estate da record per il Saskatchewan, Canada

23 giugno 2021; articolo di Cap Allon

È stato un inizio d’estate storicamente freddo per il Canada centrale e orientale, con le città del Saskatchewan di Lucky Lake, Rosetown e Leader tra le località che hanno registrato temperature record questa settimana.

Il villaggio di Lucky Lake ha visto il mercurio precipitare a 1°C (33,8°F) lunedì 21 giugno, che ha battuto il suo precedente record per la data di 3,5°C (38,3°F) stabilita lo scorso anno, nel 2020 (ulteriori segni del nostro clima di raffreddamento) .

L’area Leader ha osservato un minimo di 2°C (35,6°F) lunedì, che era abbastanza freddo da usurpare comodamente il vecchio benchmark di 3,3°C (37,9°F) del 1951.

Mentre Rosetown ha sofferto la temperatura più bassa in tutta la regione centro-occidentale. È sceso sotto lo zero con un minimo di -0,8°C (30,5°F), che ha battuto il record di tutti i tempi della città di 1,1°C stabilito nel 1917 (durante il minimo del centenario).

Non solo la città di Rosetown era la più fredda nella regione centro-occidentale del Saskatchewan, ma era la più fredda di tutta la provincia, battendo Mankota a -0.6°C (30,9°F) e Val Marie a -0.5°C (31,1°F).

Inoltre, le gelate estive storiche hanno colpito anche le province di Manitoba, Ontario e Quebec meridionale.

Mentre gli offuscati media mainstream attirano l’attenzione di tutti sul caldo anomalo in Occidente, la maggior parte del continente nordamericano ha effettivamente sofferto di un freddo da record:

GFS Temp Anomalies forecast for Monday, June 21 [tropicaltidbits.com].
GFS Temp Anomalies forecast for Tuesday, June 22 [tropicaltidbits.com].

Storicamente la bassa attività solare e il conseguente flusso di corrente a getto meridionale sono responsabili dei brividi estivi del Nord America: queste forzature sono anche responsabili del caldo occidentale, perché con la stessa facilità con cui una corrente a getto ondulata può fornire un freddo artico insolitamente estremo sud, può anche invia il calore tropicale in modo anomalo all’estremo nord:

Queste forzature e meccanismi climatici sono stati compresi per decenni, ma poiché contrastano con l’odierna narrativa politicizzata del riscaldamento globale antropogenico, sono stati opportunamente dimenticati:

Science Mag (1975).

Guardando al futuro, un ulteriore record di freddo estivo è la carta per le regioni centrali e occidentali poiché lo schema del “Grande Minimo Solare” continua a manifestarsi:



2 pensieri riguardo “I media eludono le centinaia di record di freddo negli Stati Uniti centrali e orientali

  1. indubbiamente per una legge di causa effetto, se da una parte è caldissimo, dall’altra farà freddo, anche qua in Europa sul lato occidentale è sempre fresco, mentre su quello orientale e gran parte della nostra Italia si realizzano temperature ragguardevoli, in quanto ci troviamo nell’onda calda del getto. Il brutto di queste figure bariche può essere la loro persistenza, che per molte aree vuol dire siccità e criticità dovute alle alte temperature. Discorso opposto per chi si trova nell’altra parte della curva, o per chi adesso affronta la stagione invernale nell’emisfero Sud, che pare essere già molto fredda…

    "Mi piace"

    1. la bassa attività solare ha tra i suoi effetti proprio la situazione che hai citato.
      la bassa attività solare indebolisce le correnti jet stream, proprio quelle che modulano l’apice ed il cavo dell’onda barica.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: