Il freddo record spazza il Massachusetts |§| Il sole spara il suo primo X-Flare in 4 anni

4 luglio 2021; articolo di Cap Allon

Pochi giorni dopo che Boston ha raggiunto i 37,7°C (100°F), la città è andata a stabilire un nuovo record minimo-massimo, sabato 3 luglio, un’ulteriore prova delle oscillazioni tra gli estremi che ci aspettiamo durante i periodi di bassa attività solare.

L’alta temperatura a Boston ha toccato appena 15,5°C (60°F) sabato – questo ha rotto il precedente minimo della città per la data: i 16,1°C (61°F) del lontano 1914 (il minimo del centenario/minimo solare del ciclo 14).

Monitoraggio dei cicli solari [NOAA].

In quella stessa data – 3 luglio 1914 – Worcester ha anche registrato la sua temperatura minima di tutti i tempi per il giorno (anch’essa di 61°F, 16.1°C) – ma quel punto di riferimento è stato infranto sabato da un giorno un massimo che ha raggiunto solo 57°F, 13.8°C.

Hartford e Providence hanno mancato di poco la sofferenza del loro 3 luglio più freddo di tutti i tempi: entrambe le città hanno registrato 62°F (16.6°C) sabato, con i record rispettivamente di 61°F (16.1°C) e 60°F (15,5°C), entrambi stabiliti anche nel 1914.

“Deve essere stata una giornata davvero fredda il 3 luglio 1914 in tutto il New England”.

NWS, Torry Gaucher, meteorologo

Il sole spara il suo primo X-Flare in 4 anni

Ora, il ciclo solare 25 è davvero iniziato.

Il 3 luglio, la nuova macchia solare AR2838 ha prodotto il primo brillamento solare di classe X da settembre 2017.

Il Solar Dynamics Observatory della NASA ha osservato l’intenso lampo ultravioletto. L’esplosione del 3 luglio ha registrato un X1.5.

Anche se il flash non era rivolto verso la Terra, un impulso di raggi X è comunque riuscito a ionizzare la parte superiore della nostra atmosfera, causando un blackout radio a onde corte sull’Oceano Atlantico, riferisce il dott. Tony Phillips – marinai, aviatori e radioamatori potrebbero hanno notato effetti di propagazione insoliti sotto i 30 MHz subito dopo le 14:29 UT.

I brillamenti solari sono esplosioni giganti sul sole che inviano energia, luce e particelle ad alta velocità nello spazio. Questi brillamenti sono spesso associati a tempeste magnetiche solari note come espulsioni di massa coronale (CME).

I brillamenti X sono il tipo più forte di brillamento solare.

Sono tipicamente responsabili dei blackout radio più profondi e delle tempeste geomagnetiche più intense.

X1.5 registrato il 3 luglio.

Questo è stato il primo X-flare del giovane Ciclo Solare 25.

Molti altri sono in vista.

Durante il precedente ciclo solare (Ciclo Solare 24) il sole ne ha prodotti 49.

I meteorologi ritengono che il ciclo solare 25 dovrebbe essere almeno così attivo. Possiamo quindi aspettarci dozzine di bagliori X in più mentre il sole raggiunge il suo prossimo massimo solare, previsto ~ 2024/25, e data la nostra magnetosfera in costante declino (a causa dell’escursione magnetica in corso), l’impatto dovrebbe essere amplificato.

Non appena è apparsa la macchia solare AR2838, tuttavia, è già sparita: il 4 luglio ha ruotato sul lembo nordoccidentale del sole dove trascorrerà le prossime due settimane transitando sul lato opposto del sole:

[NASA]

Se AR2828 riesce a tenersi insieme, riapparirà fronte-Terra alla fine di luglio – fai attenzione ai fuochi d’artificio del 4 luglio in ritardo, quindi …

…rimanete sintonizzati per gli aggiornamenti.

Dovreste tutti prepararvi per uno scenario di “rete elettrica fritta”.

Potrebbe accadere in qualsiasi momento, ma in particolare durante questa rampa fino in cima al SC25.

Il 3 luglio è stato un colpo di avvertimento.

Nella malaugurata ipotesi che un flare solare di classe X fronte-Terra ci colpisca potremmo non essere più in grado, se non dopo anni, di utilizzare i nostri macchinari che funzionano tutti a corrente elettrica, gettandoci in un nuovo medio evo nel quale le nostre vite non varrebbero uno stuzzicadenti. Ogni tanto mi cimento a focalizzare situazioni estreme come questa e mi ritrovo immerso nell’orrore, quasi come in un libro o film di Steven King, e “L’ombra dello scorpione” di questi tempi è un esempio calzante.

Un altro scenario che mi viene sovente è “L’invasione degli ultracorpi”.

Troppe persone, anche a me vicine e care, hanno operato una trasformazione in linea con l’ideologia del pensiero unico, tanto cara a queste élites, tanto da farmi dubitare che siano le stesse persone… pensieri difficili da elaborare ma ancor più difficile trasferirli in parole scritte che abbiano un senso, più che per gli altri per me stesso.


I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter sta eliminando i follower e fa scherzi su tentativi di intromissione nel tentativo di bloccare l’account; mentre Facebook ha creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo e mostra gli aggiornamenti del giorno prima.

Zucchino’s boys stanno facendo davvero un gran bel lavoro

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Non ci sono complotti

Ci sono persone e fatti documentati

3 pensieri riguardo “Il freddo record spazza il Massachusetts |§| Il sole spara il suo primo X-Flare in 4 anni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: