Il sole spara il suo terzo “Halo CME” in altrettanti giorni

17 luglio 2021; articolo di Cap Allon

Il 16 luglio, un potente “alone CME” è uscito dal lato opposto del sole, la terza di tali esplosioni negli ultimi tre giorni.

Immagina un’esplosione sul lato opposto del sole così potente che potremmo sentirla qui sulla Terra, scrive il dottor Tony Philips su spaceweather.com. Bene, è appena successo, per la terza volta in altrettanti giorni.

I detriti sono emersi in una nuvola circolare nota come “alone CME“:

“Halo CME” del 16 luglio 2021 [immagine dal coronagrafo SOHO].

Quando i meteorologi spaziali hanno visto la prima esplosione (dal 13 al 14 luglio), c’è stato un momento di terrore: l’espulsione sembrava dirigersi direttamente verso la Terra; tuttavia, i dati della navicella spaziale STEREO-A della NASA indicavano il contrario: il CME era un evento lontano e, per fortuna, stava viaggiando direttamente lontano da noi:

Ora per la parte interessante, continua il dottor Phillips…

Sebbene l’esplosione si sia verificata sul lato opposto, separato dalla Terra dal corpo massiccio del sole, ha ancora disseminato il nostro pianeta di particelle ad alta energia.

Il rivelatore Energetic and Relativistic Nuclei and Electron (ERNE) a bordo di SOHO ha registrato un’ondata di radiazioni non molto tempo dopo la comparsa della prima CME:

Come ha fatto questa radiazione a raggiungere la Terra?

Rami Vainio, professore di fisica spaziale presso l’Università di Turku (Finlandia), che lavora con i dati ERNE, ipotizza che il decollo del CME potrebbe aver creato un’onda d’urto globale sul lato opposto del sole.

Le particelle che fuoriescono dal bordo potrebbero essere a spirale verso il nostro pianeta:

Guardando nuovamente al grafico ERNE sopra, di particolare interesse sono i punti dati verdi (da 51 a 100 MeV).

Questi sono i protoni più energetici che ERNE può rilevare, spiega il dott. Phillips. Un aumento in verde dopo il CME indica una radiazione insolitamente “dura”, il tipo accelerato nel bordo d’attacco di un CME in rapido movimento.

Si pensa che la fonte dell’esplosione sia stata la stessa macchia solare (AR2838) che ha prodotto il primo bagliore X del ciclo solare 25 il 3 luglio. Quella macchia solare sta attualmente transitando sul lato opposto del sole approssimativamente da dove proveniva la CME. Entro la prossima settimana, AR2838 dovrebbe tornare ad affrontare la terra e poi, forse, inizierà il vero divertimento.

Le implicazioni di un x-flare sparato direttamente sul nostro pianeta sono a dir poco preoccupanti.

Per saperne di più, fai clic sull’articolo qui sotto:



I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno RAFFREDDANDO in linea con  la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i  raggi cosmici che nucleano le nuvole e un  flusso di corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare,  se si legge tra le righe , con NOAA che afferma che stiamo entrando in un  grande minimo solare ‘in piena regola’  alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare  (25)  come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in correlazione i precedenti spegnimenti solari a periodi prolungati di raffreddamento globale  qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la sfilza di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che  il Beaufort Gyre  potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.

Grand Solar Minimum + Pole Shift

I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter sta eliminando i follower e fa scherzi su tentativi di intromissione nel tentativo di bloccare l’account; mentre Facebook ha creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo e mostra gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Non ci sono complotti

Ci sono persone e fatti documentati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: