No, luglio non è stato il mese più caldo di sempre |+| Il vulcano giapponese Fukutoku-Okanoba erutta a 53.000 piedi

16 agosto 2021; articolo di Cap Allon

La NOAA e la NASA non sembrano nemmeno essere d’accordo sulla temperatura media della Terra per luglio: la NOAA afferma con sicurezza che è stato il mese più caldo di sempre, mentre la NASA lo ha messo al secondo posto, così.. per consenso scientifico…?

Ma queste sono le conclusioni di due organi governativi politicizzati, che esistono per mantenere una narrazione.

Di seguito sono riportati i fatti reali.

Anche secondo il set di dati “Global Land and Ocean” della NOAA (che, 1) ignora abitualmente l’effetto Urban Heat Island (UHI) e 2) indovina semplicemente la temperatura nelle aree prive di copertura del termometro, che è la maggior parte del pianeta tra l’altro) , negli ultimi 5 anni la temperatura della Terra si è effettivamente abbassata, a una velocità di -0,13°C per decennio:

[NOAA]

Secondo il NOAA, questo tasso di raffreddamento è quasi il doppio del tasso ufficiale di aumento dal 1880:

“La temperatura annuale globale è aumentata in media. tasso di 0,07°C (0,13°F) per decennio dal 1880.

Inoltre, se dai un’occhiata annuale alla temperatura negli ultimi 5 anni, diventa ancora peggio per i catastrofisti.

Le letture “da inizio anno” (da gennaio a luglio di ogni anno) rivelano un tasso di raffreddamento globale di -0,27°C per decennio, quasi 4 volte il tasso di aumento ufficiale:

[NOAA]

Le cose diventano ancora più fredde se ci concentriamo esclusivamente sul Nord America.

Negli ultimi 5 anni (di nuovo, da inizio anno), il continente nordamericano si è raffreddato a -1,88°C per decennio, quasi 27 volte quel tasso di aumento.

[NOAA]

Ancora una volta, va sottolineato che queste letture provengono dai mercanti di calore NOAA, un’agenzia con precedenti quando si tratta di manomissione dei dati; tuttavia, questo rende il caso solo più convincente, poiché anche con le “modificazioni” di NOAA e anche con i dati provenienti da stazioni di termometri di superficie inaffidabili e scarsamente localizzate, la realtà è ancora quella del forte RAFFREDDAMENTO GLOBALE.

Mi aspetto che non ci sia un allarmista sul pianeta a conoscenza di questo fatto.

Andando contro quei set di dati di temperatura NOAA e NASA, abbiamo l’UAH.

L’UAH utilizza i satelliti per misurare la superficie del nostro pianeta ed è considerato impermeabile all’effetto UHI.

Inoltre, è mantenuto dall’ex scienziato della NASA Dr. Roy Spencer, che, è chiaro, non ha alcun obbligo nei confronti della narrativa AGW, rendendo il set di dati impermeabile anche alla manomissione: Spencer riporta semplicemente i numeri grezzi, offrendo poche congetture.

Secondo questi satelliti 15x che misurano ogni centimetro della bassa troposfera (dove risiediamo noi umani), la temperatura media della Terra a luglio ha esteso la tendenza generale al raffreddamento osservata dal 2016 a soli 0,2°C sopra la linea di base:

[UAH] – convenientemente per gli allarmisti, le registrazioni satellitari iniziano nel 1979 – la fine del precedente periodo di raffreddamento.

La lettura di luglio potrebbe essere in aumento rispetto ai -0,01°C osservati a giugno, ma chiaramente non è affatto vicino al mese più caldo mai registrato.

Inoltre, questo ultimo datapoint è probabilmente solo un altro “urto” sulla strada verso la prossima epoca di raffreddamento – mi aspetto che il raffreddamento continui per tutto il resto del 2021, per poi intensificarsi nel 2022, in particolare dato il ritorno delle condizioni di La Niña:

È anche evidente che se gli allarmisti considerano 0,2°C sopra la linea di base una causa di preoccupazione per il clima, allora, beh, noi realisti abbiamo una lotta ancora più dura di quanto immaginassi. In questo caso, gli allarmisti eluderebbero la logica e la realtà, e non si possono discutere le favole con i fatti. L’indottrinamento è uno strumento troppo potente: è simile al lavaggio del cervello.

Nel mondo reale, tuttavia, dove i miei piedi sono saldamente radicati, la temperatura complessiva della Terra si è attestata intorno alla linea di base nel 2021 (finora), con marzo, aprile e giugno che sono tutti risultati al di sotto della media pluridecennale.

Questi sono davvero i fatti, ma questo è il clamore che guida l’agenda con cui dobbiamo fare i conti:

Lo stratagemma è più chiaro che mai

Rifiutalo

Inoltre, assicurati di opporti anche ai prossimi “blocchi climatici”:


Il vulcano giapponese Fukutoku-Okanoba esplode a 53.000 piedi (16.000mt)

La rinnovata attività esplosiva del vulcano sottomarino giapponese Fukutoku-Okanoba è aumentata di un’altra tacca durante il fine settimana.

Il vulcano ha prodotto una potente esplosione subacquea che, secondo le osservazioni di volo effettuate dalla Guardia Costiera giapponese, ha emesso vapore bianco e uno spettacolare pennacchio fino a circa 16 km (53.000 piedi).

L’espulsione si è diffusa in una nuvola a ombrello quando ha raggiunto il confine stratosferico.

Umbrella cloud from Fukutoku-Okanoba volcano as seen from plane (image: @yoshikin2289/twitter)

La Guardia Costiera ha dichiarato che “l’eruzione era così grande che non poteva essere osservata nelle immediate vicinanze” e ha chiesto cautela per le navi e gli aerei che navigano nelle vicinanze.

Il satellite Himawari-8 ha presto confermato che un’eruzione stratosferica di alto livello si era effettivamente verificata nel vulcano sottomarino – l’animazione GIF dal satellite ha rivelato l’entità dell’esplosione di Fukutoku-Okanoba e ha anche confermato l’altitudine:

Il fulmine vulcanico è stato anche associato all’esplosione:

L’esplosione è stata così potente che ha formato una nuova isola di circa 1 km di diametro:

Philippine Airlines continua a cancellare i voli per il Giappone a causa dell’eruzione di alto livello.

Inoltre, il particolato espulso oltre i 10 km (e quindi nella stratosfera) oscura la luce solare e riduce le temperature terrestri.

La temperatura della Terra sta già scendendo in linea con l’intensificarsi del Grande Minimo Solare: un aumento del vulcanismo è l’ultima cosa di cui abbiamo bisogno, ma anche questo è un sintomo di ridotta attività solare.

L’attività sismica e vulcanica è stata correlata ai cambiamenti del sole.

Il recente aumento globale di terremoti ed eruzioni vulcaniche è probabilmente attribuito al calo dell’attività solare; fori coronali; una calante magnetosfera; e l’aumento dei raggi cosmici che penetrano nel magma ricco di silice.

Immagine satellitare del vulcano Fukutoku-Okanoa (11 febbraio 2010, NASA Earth Observatory)
Fonte:https://volcanodiscovery.de/uploads/tx_volcanoes/4351370020_a8c940d349.jpg
Grande eruzione sottomarina dal vulcano Fukutoku-Okanoba catturata dalla Guardia Costiera giapponese (immagine: JCG)
Colonna eruttiva del vulcano Fukutoku-Okanoba vista da un osservatore locale (immagine: @SATOUHIROKI01/twitter)
Il vulcano sottomarino Fukutoku-Okanoba erutta con forza al largo del Giappone.
L’Agenzia meteorologica giapponese (JMA) ha riferito che un’eruzione sottomarina si è verificata al vulcano Fukutoku-Okanoba alle 06:20 ora locale del 13 agosto 2021. L’eruzione è ancora in corso…
Come mostrato nell’immagine sottostante, il pennacchio eruttivo di vapore bianco viene colpito da fulmini causati dall’attrito dei piroclasti espulsi ad alta velocità.
Fukutoku-Okanoba è un vulcano sottomarino 5 km a NE della piccola isola piramidale Minami-iwo-jima nella catena di isole vulcaniche giapponesi.
La sua vetta è a soli 14 metri (46 piedi) sotto il livello del mare. La sua ultima grande eruzione è avvenuta all’inizio di febbraio 2010.


Il Modern Maximum è finito, sotto ogni aspetto

I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno RAFFREDDANDO in linea con  la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i  raggi cosmici che nucleano le nuvole e un  flusso di corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare,  se si legge tra le righe, con NOAA che afferma che stiamo entrando in un  grande minimo solare ‘in piena regola’  alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare  (25)  come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in correlazione i precedenti spegnimenti solari a periodi prolungati di raffreddamento globale  qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la sfilza di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che  il Beaufort Gyre  potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.

Grande minimo solare + Inversione magnetica dei poli

I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Non ci sono complotti

Ci sono persone e fatti DOCUMENTATI

Una opinione su "No, luglio non è stato il mese più caldo di sempre |+| Il vulcano giapponese Fukutoku-Okanoba erutta a 53.000 piedi"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: