Progressi significativi nei robot umanoidi dinamici

Sembra che ci avviciniamo a grandi passi alla singolarità robotica tecnologica profetizzata da molti autori di fantascenza, tra cui Arthur C. Clark in 2001 Odissea nello spazio e HALL9000, e le serie di romanzi di Isaac Asimov sui Robot umanoidi. La fantascienza predice ancora una volta il futuro, ma è davvero così? Hanno già progettato il chip di Terminator? E la realtà alternativa di Matrix?

Pare proprio che il genere umano dovrà confrontarsi presto con queste nuove tecnologie come con la realtà biologica del prossimo umano 2.0 o se volete, SuperSapiens.

Evan Ackerman; pubblicato il 17 ago 2021

Boston Dynamics ha appena pubblicato un paio di nuovi video che mostrano il loro robot umanoide Atlas che esegue alcuni dei parkour più impressionanti che abbiamo mai visto!

Il parkour è la sandbox perfetta per il team Atlas di Boston Dynamics per sperimentare nuovi comportamenti. In questo video i nostri robot umanoidi dimostrano la loro capacità atletica di tutto il corpo, mantenendo il proprio equilibrio attraverso una serie di attività ad alta energia in rapido cambiamento. Attraverso salti, travi di equilibrio e volte, dimostriamo come spingiamo Atlas ai suoi limiti per scoprire la prossima generazione di mobilità, percezione e intelligenza atletica.

Ci sono un paio di cose nuove in questo video. Innanzitutto, Atlas sta facendo un lavoro serio con la parte superiore del corpo scavalcando quella sbarra. Non sta sostenendo il suo intero peso con un braccio, dal momento che sta saltando, ma sta facendo quello che sembra un bilanciamento e una gestione del peso abbastanza complesso usando tutti e quattro i suoi arti contemporaneamente. La maggior parte di ciò che abbiamo visto da Atlas fino a questo punto è stato focalizzato sulla parte inferiore del corpo, e mentre il robot ha usato le sue braccia per rotolare in avanti e cose del genere, quelle mosse sono state più semplici di quelle che vediamo qui. Aaron Saunders, VP of Engineering di Boston Dynamics, ci ha suggerito all’inizio di quest’anno che il team Atlas avrebbe lavorato su più cose per la parte superiore del corpo, sembra che ora stiano consegnando. Ci aspettiamo che Atlas continuerà a migliorare in questa direzione e che a un certo punto sarà in grado di fare l’equivalente di un pull-up, che aprirà una varietà molto più ampia di comportamenti.

La seconda grande novità è che Atlas ora sta sfruttando la percezione molto più pesantemente, secondo Scott Kuindersma, il team leader di Atlas presso Boston Dynamics, che ne ha scritto in un post sul blog:

“Le mosse di Atlas sono guidate dalla percezione ora, e non lo erano allora”, spiega Kuindersma. “Ad esempio, la precedente routine sul pavimento e i video di danza riguardavano la cattura della nostra capacità di creare una varietà di movimenti dinamici e concatenarli insieme in una routine che potremmo eseguire più e più volte. In tal caso, il sistema di controllo del robot deve ancora fare molti aggiustamenti critici al volo per mantenere l’equilibrio e gli obiettivi di postura, ma il robot non stava rilevando e reagendo al suo ambiente.”

In questa iterazione del parkour, il robot adatta i comportamenti del suo repertorio in base a ciò che vede. Ciò significa che gli ingegneri non devono programmare in anticipo i movimenti di salto per tutte le possibili piattaforme e spazi vuoti che il robot potrebbe incontrare. Invece, il team crea un numero inferiore di comportamenti modello che possono essere abbinati all’ambiente ed eseguiti online.

Scott Kuindersma

Questo è un grosso problema. Senza percezione, Atlas stava eseguendo le sue routine alla cieca: finché l’ambiente era mantenuto più o meno completamente statico, il robot avrebbe funzionato bene, ma ovviamente questo è un grosso limite. Ciò che Atlas sta facendo in questo nuovo video è ancora in qualche modo limitato, nel senso che si basa ancora su modelli comportamentali creati dagli umani piuttosto che su una vera pianificazione dinamica, ma questo rappresenta molti progressi.

Un’altra cosa a cui vale la pena prestare attenzione è come Boston Dynamics pensa ai robot umanoidi:

“Gli umanoidi sono interessanti da un paio di prospettive. In primo luogo, catturano la nostra visione di un robot del futuro che può andare ovunque e fare qualsiasi cosa. Potrebbero non essere il miglior design per un compito particolare, ma se si volesse costruire una piattaforma in grado di eseguire un’ampia varietà di attività fisiche , sappiamo già che un fattore di forma umano è in grado di farlo.”

Scott Kuindersma

Questa tende ad essere la giustificazione per i robot umanoidi, insieme all’idea che è necessario un fattore di forma umanoide per operare in ambienti umani. Ma Kuindersma ha assolutamente ragione quando dice che gli umanoidi potrebbero non essere il miglior design per un compito particolare, e almeno nel breve termine, i robot commerciali pratici tendono a non essere generalisti. Anche il robot simile a un cane di Boston Dynamic, con la sua capacità di mobilità delle gambe, è adatto principalmente a una gamma ristretta di compiti specifici: è ottimo per le situazioni in cui sono necessarie le gambe, ma per il resto è complesso e costoso e le ruote spesso funzionano meglio. Penso che sia molto importante che Boston Dynamics stia lavorando per un robot che vada ovunque e faccia qualsiasi cosa, ma è anche importante tenere sotto controllo le aspettative e ricordare che anche i robot come Atlas sono (direi) un decennio o più lontano da questa visione generalista.

Nel frattempo, Boston Dynamics sembra, nel bene e nel male, allontanarsi dalla loro abitudine di pubblicare a sorpresa video di robot pazzi senza alcuna spiegazione. Insieme al nuovo video sul parkour, Boston Dynamics ha messo insieme un secondo video dietro le quinte:

La straordinaria evoluzione di Atlas, il robot più agile di Boston Dynamics, continua. In un video pubblicato oggi, si vede Atlas saltare su un tronco e saltare sui gradini come un corridore di parkour.

Il robot ha fatto molta strada. Due anni fa, Boston Dynamics, guidata da Marc Raibert, ha presentato un enorme aggiornamento dell’Atlas originale, che era stato utilizzato da più team alla DARPA Robotics Challenge nel 2015.

L’Atlas di nuova generazione potrebbe camminare sulla neve, raccogliere scatole e persino rialzarsi da solo dopo una caduta:

Alla fine dell’anno scorso, dopo un periodo tranquillo, Boston Dynamics ha sorpreso tutti con un video che inizialmente pensavo fosse CGI: Atlas che saltava su e giù tra le scatole e faceva persino un salto mortale all’indietro:

Poi, all’inizio di quest’anno, un nuovo video mostrava Atlas correre e saltare sopra gli ostacoli in un parco:

In una breve descrizione del video di oggi, Boston Dynamics spiega che il robot sta usando tutto il suo corpo non solo per bilanciarsi ma anche per spingersi sui gradini:

Il software di controllo utilizza tutto il corpo, comprese le gambe, le braccia e il busto, per schierare l’energia e la forza per saltare il tronco e saltare i gradini senza interrompere il ritmo. (Altezza gradino 40 cm.) Atlas utilizza la visione artificiale per localizzarsi rispetto ai marcatori visibili durante l’avvicinamento per colpire il terreno con precisione.

Confronta il parkour Atlas con l’Atlas di cinque anni fa:

Cosa farà Atlas tra cinque anni?

[ Boston Dynamics ]

FONTE



I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Non ci sono complotti

Ci sono persone e fatti

DOCUMENTATI

2 pensieri riguardo “Progressi significativi nei robot umanoidi dinamici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: