Contagio Ingegnerizzato

Questa è una serie di quattro articoli pubblicati tra Aprile e Settembre del 2020. Parla di simulazioni e di realtà molto simile a queste simulazioni; parla di aziende che operano nel campo della bio-tecnologia e della farmaceutica; parla di corruzione e di lobbies; parla di esperimenti militari per la guerra biologica; parla delle menti che hanno portato a questo stato di cose; ed in ultimo parla di contagio e pandemia.

Parla di cose che la televisione, finché perdura questo “status”, non vi racconterà mai.

  • Tutte le strade portano a “Dark Winter”
  • Un’impresa killer: come una delle aziende più corrotte delle grandi aziende farmaceutiche prevede di accaparrarsi il mercato delle cure per il Covid-19
  • La testa dell’Idra: L’ascesa di Robert Kadlec
  • Contagio ingegnerizzato: UPMC, Corona-Thrax e “The Darkest Winter”

I leader di due controverse simulazioni di pandemia che hanno avuto luogo pochi mesi prima della crisi del Coronavirus – Evento 201 e Crimson Contagion – condividono una storia comune, la simulazione di guerra biologica del 2001 Dark Winter. Dark Winter non solo ha predetto gli attacchi all’antrace del 2001, ma alcuni dei suoi partecipanti avevano una chiara preconoscenza di quegli attacchi.

di Whitney Webb
1 aprile 2020

Pubblicato originariamente su The Last American Vagabond

Durante la presidenza di George H.W. Bush all’inizio degli anni ’90, si è verificato qualcosa di inquietante nella principale struttura di ricerca sulla guerra biologica degli Stati Uniti a Fort Detrick, nel Maryland. Esemplari di agenti patogeni altamente contagiosi e mortali, tra cui antrace ed ebola, erano scomparsi dal laboratorio, in un momento in cui gli operatori di laboratorio e gli scienziati rivali erano stati accusati di molestie sessuali ed etniche mirate e di conseguenza diversi ricercatori scontenti se ne erano andati.

Oltre ai campioni mancanti di antrace, ebola, virus hanta e una variante dell’AIDS, due degli esemplari mancanti erano stati etichettati come “sconosciuti” – “un eufemismo dell’esercito per ricerca classificata il cui argomento era segreto”, secondo i rapporti. La stragrande maggioranza degli esemplari perduti non è mai stata trovata e un portavoce dell’esercito avrebbe in seguito affermato che era “probabile che alcuni fossero stati semplicemente gettati nella spazzatura”.

Un’indagine interna dell’esercito nel 1992 avrebbe rivelato che un dipendente, il tenente colonnello Philip Zack, era stato ripreso da una telecamera mentre entrava di nascosto nel laboratorio per condurre “ricerche non autorizzate, apparentemente riguardanti l’antrace”, avrebbe successivamente riferito al The Hartford Courant. Nonostante ciò, Zack avrebbe continuato a fare ricerca sulle malattie infettive per il colosso farmaceutico Eli Lilly e avrebbe collaborato con l’Istituto nazionale americano di allergie e malattie infettive (NIAID) per tutti gli anni ’90.

Il Courant aveva anche notato che: “Un contatore numerico su un pezzo di attrezzatura di laboratorio era stato ripristinato per nascondere il lavoro svolto dal ricercatore misterioso [poi rivelato essere Zack], che ha lasciato l’etichetta errata ‘antrax’ nella memoria elettronica della macchina…” Il rapporto del Courant ha ulteriormente dettagliato i controlli di sicurezza estremamente lassisti e la disorganizzazione caotica che hanno poi caratterizzato il laboratorio dell’Istituto di ricerca medica per le malattie infettive (USAMRIID) a Fort Detrick.

Questo stesso laboratorio, un decennio dopo, sarebbe stato ufficialmente etichettato come la fonte delle spore di antrace responsabili degli attacchi all’antrace del 2001, attacchi che si dice anche ufficialmente siano stati il lavoro di un ricercatore USAMRIID “squilibrato”, nonostante inizialmente fosse stato accusato su Saddam Hussein e l’Iraq da parte di alti funzionari del governo e dei principali media. Quegli attacchi hanno ucciso 5 americani e ne hanno ammalati 17.

Tuttavia, mentre si svolgevano le indagini sugli attacchi all’antrace del 2001, emersero presto le accuse dei principali giornali statunitensi secondo cui l’FBI stava deliberatamente sabotando la sonda per proteggere l’attaccante dell’antrace e che la CIA e l’intelligence militare degli Stati Uniti si erano rifiutati di collaborare con l’indagine. L’FBI non ha ufficialmente chiuso le sue indagini sugli attacchi all’antrace del 2001, soprannominati “Amerithrax”, fino al 2010 e gli aspetti di quell’indagine rimangono ancora riservati.

Più di recente, lo scorso luglio, lo stesso laboratorio di Fort Detrick sarebbe stato chiuso dal CDC, dopo che è stato scoperto che i ricercatori non hanno mantenuto un inventario accurato o aggiornato per le tossine e “non sono riusciti a proteggersi dall’accesso non autorizzato a determinati agenti.” La chiusura del laboratorio per le sue numerose violazioni dei protocolli di biosicurezza sarebbe stata nascosta al Congresso e la struttura sarebbe stata parzialmente riaperta lo scorso novembre prima che tutti i problemi identificati sulla biosicurezza fossero risolti.

Lo stesso giorno in cui il laboratorio è stato discutibilmente autorizzato a riaprire parzialmente, il che è stato il risultato di pesanti pressioni da parte del Pentagono, i notiziari locali hanno riferito che il laboratorio aveva subito “due violazioni del contenimento” l’anno scorso, sebbene la natura di tali violazioni e gli agenti patogeni coinvolti sono stati oscurati nel rapporto sui risultati dell’ispezione ottenuto dal Frederick News Post. In particolare, USAMRIID, dagli anni ’80, ha lavorato a stretto contatto con virologi e laboratori di virologia a Wuhan, in Cina, dove è emerso il primo epicentro dell’attuale nuovo caso di Coronavirus (Covid-19). Da allora il governo cinese ha affermato che il virus era stato portato in Cina da membri delle forze armate statunitensi, i cui membri hanno partecipato ai Giochi militari mondiali nel paese lo scorso ottobre.

Tali somiglianze tra queste violazioni del laboratorio di Fort Detrick, dai primi anni ’90 al 2001 ad oggi, potrebbero essere nient’altro che sfortunate coincidenze che sono il risultato di un ostinato governo federale e militari che hanno ripetutamente rifiutato di applicare le necessarie rigorose precauzioni di sicurezza sul il miglior laboratorio di guerra biologica della nazione.

Tuttavia, esaminando non solo questi incidenti di biosicurezza a Fort Detrick, ma gli attacchi all’antrace del 2001 e l’attuale epidemia di Covid-19, emerge un’altra strana comunanza: nel giugno 2001 si è svolta un’esercitazione di giochi di guerra di alto livello che ha predetto stranamente non solo l’antrace attacchi, ma anche la narrativa iniziale del governo di quegli attacchi e molto, molto altro.

Quell’esercizio del giugno 2001, noto come “Dark Winter”, prevedeva anche molti aspetti della risposta alla pandemia del governo che sarebbero poi riemersi nella simulazione dello scorso ottobre “Event 201”, che prevedeva una pandemia globale causata da un nuovo Coronavirus pochi mesi prima del Covid-19. -19 focolaio. Inoltre, il governo degli Stati Uniti guiderebbe la propria serie in più parti di simulazioni di pandemia, chiamata “Crimson Contagion”, che prevederebbe anche aspetti dell’epidemia di Covid-19 e la risposta del governo.

Dopo ulteriori indagini, i leader chiave sia dell’Event 201 che del Crimson Contagion, non solo hanno legami profondi e di lunga data con l’intelligence statunitense e il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, ma sono stati tutti precedentemente coinvolti in quella stessa esercitazione del giugno 2001, Dark Winter. Alcuni di questi stessi individui avrebbero anche un ruolo nell’indagine “sabotata” dell’FBI sui successivi attacchi all’antrace e ora stanno gestendo i principali aspetti della risposta del governo degli Stati Uniti alla crisi di Covid-19. Uno di questi individui, Robert Kadlec, è stato recentemente incaricato degli sforzi di risposta al Covid-19 del Dipartimento della salute e dei servizi umani (HHS) degli Stati Uniti, nonostante fosse recentemente e direttamente responsabile di azioni che hanno inutilmente infettato gli americani con Covid-19. -19.

Altri importanti attori di Dark Winter sono ora i fattori chiave dietro i programmi di sorveglianza di massa di “biodifesa” attualmente promossi come soluzione tecnologica alla diffusione di Covid-19, nonostante le prove che tali programmi in realtà peggiorino le epidemie di pandemia. Altri hanno ancora stretti legami con l’insider trading che si è verificato di recente tra un gruppo selezionato di senatori degli Stati Uniti per quanto riguarda l’impatto economico del Covid-19 e sono destinati a trarre profitto personalmente da contratti redditizi per sviluppare non solo uno, ma la maggior parte, del Covid-19 sperimentale. 19 trattamenti e vaccini attualmente in fase di sviluppo da parte di aziende statunitensi.

Questa serie investigativa, intitolata “Engineering Contagion: Amerithrax, Coronavirus and the Rise of the Biotech-Industrial Complex”, esaminerà questi inquietanti paralleli tra gli attacchi all’antrace del 2001 e gli attuali scandali e “soluzioni” della crisi di Covid-19, nonché le simulazioni che stranamente hanno preceduto entrambi gli eventi. Tracciando gli attori chiave di Dark Winter dal 2001 ad oggi, è anche possibile rintracciare la corruzione che si è celata dietro la “biodifesa” statunitense e gli sforzi di preparazione alla pandemia per decenni e che ora sta alzando la sua brutta testa mentre il panico pandemico distrae l’americano e pubblico globale dagli individui fondamentalmente inaffidabili e francamente pericolosi che hanno il controllo della risposta del governo degli Stati Uniti e delle aziende americane.

Dato il loro coinvolgimento in Dark Winter e, più recentemente, Event 201 e Crimson Contagion, questa serie cerca di esplorare la possibilità che, proprio come gli attacchi all’antrace del 2001, i membri del governo avessero una preconoscenza della crisi di Covid-19 su una scala che, finora, non è stato segnalato e che quegli stessi addetti ai lavori stanno ora manipolando la risposta del governo e il panico pubblico al fine di raccogliere profitti record e ottenere un potere senza precedenti per se stessi e il controllo sulla vita delle persone.


I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Non ci sono complotti

Ci sono persone e fatti

DOCUMENTATI


Una opinione su "Contagio Ingegnerizzato"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: