La resilienza della Grande Barriera Corallina

Copertura di coralli “record-high” attraverso la Grande Barriera Corallina: le affermazioni di imminente estinzione si sono rivelate false

28 settembre; aticolo di 2021 Cap Allon

A rischio di scrivere la dichiarazione più ridondante sul web: l’establishment scientifico di oggi è stato completamente corrotto. Quegli “scienziati” ai livelli più alti, quelli che effettivamente detengono il “controllo” di un dato campo sono saldamente radicati -consapevolmente o meno- nelle tasche delle élite invisibili, vale a dire. quelle forze in alto con programmi potenti e un bankroll illimitato per spingerle.

Prendi come esempio quello che è successo al dottor Peter Ridd.

Il fisico marino Peter Ridd è stato accusato di aver osato mettere in discussione l’impatto del riscaldamento globale antropogenico sulla Grande Barriera Corallina. Il dottor Ridd credeva che le affermazioni catastrofiche di “una barriera corallina morente” lanciate da molti dei suoi coetanei fantoccio fossero troppo cotte. E dove altri hanno messo in dubbio in privato il consenso, Peter Ridd aveva una spina dorsale e ha reso pubbliche le sue convinzioni.

Fondamentalmente, il Dr. Peter Ridd ha scritto un articolo di opinione nel numero di gennaio 2018 del Marine Pollution Bulletin che ha sfidato la comprensione prevalente dello stato della Grande Barriera Corallina. Il saggio ha richiamato l’attenzione su quella che Ridd sosteneva essere una “crisi di riproducibilità” e anche sulla validità di articoli specifici sull’argomento. Inoltre, ha raccomandato un nuovo organismo di revisione per la “scienza politica”.

Di conseguenza, i datori di lavoro del dottor Ridd, la James Cook University, hanno preso una serie di misure disciplinari contro di lui e alla fine è stato licenziato. Tuttavia, non si è fermato qui: nel processo, il personaggio di Ridd è stato assassinato, la sua reputazione è stata danneggiata e i suoi fondi sono stati prosciugati (combattendo questa battaglia legale in tribunale). E per cosa…? Quale grande crimine ha commesso…? Bene, nel mondo odierno di controllo delle agende e frode narrativa, il crimine del Dr. Peter Ridd era semplicemente “dire la verità”:

Copertura corallina “record” nella Grande Barriera Corallina

Come riportato da Sky News Australia, l’ex fisico marino della JCU Peter Ridd afferma che la Grande Barriera Corallina sta ora sperimentando una “copertura corallina da record”.

“Si tratta di dati che sono stati accumulati per un po’ di tempo e mostrano… che in realtà è a livelli record di copertura corallina… Abbiamo più corallo sulla Grande Barriera Corallina ora di quanto non ne avessimo quando le registrazioni sono iniziate nel 1985”, ha detto Ridd.

“Abbiamo il doppio del corallo che avevamo dopo che enormi cicloni hanno attraversato la barriera corallina nel 2011 e nel 2012, e questa copertura corallina record è nonostante si supponga che abbia avuto tre catastrofici eventi di sbiancamento senza precedenti negli ultimi cinque anni.

“Quindi devi solo chiederti che quegli eventi di sbiancamento fossero così catastrofici come avrebbero affermato questi esperti?” ha concluso il dottor Peter Ridd.

E penso che abbia mostrato un livello meritorio di mordersi la lingua.

Una Grande Barriera Corallina “sana”.

La mia domanda è: cosa fa un allarmista con questa informazione?

Negli ultimi anni, lo sbiancamento dei coralli, come la scomparsa degli orsi polari, era di gran moda: sono stati stilati cartelli e ai bambini è stato detto dell’impatto devastante che i loro viaggi a scuola stavano avendo sulla Grande Barriera Corallina. Anche gli articoli della fine del 2020 affermavano che “se il riscaldamento globale peggiora, potremmo perdere questa meraviglia del mondo già nel 2050”. Altri sono stati ancora più drammatici, affermando che “se le tendenze attuali continuano, oltre il 90% o più del corallo vivente scomparirà dalle parti centrali e meridionali della barriera corallina in soli 10 anni”.

Oggi, però, noterai che questi due esempi – lo sbiancamento e gli orsi polari – sono caduti in disgrazia, e questo non perché le emissioni di anidride carbonica atmosferica sono state ridotte permettendo a questi due organismi di prosperare. Piuttosto, ciò è dovuto alle osservazioni del mondo reale che dimostrano che la “scienza” originale è falsa al 100%. La “scienza” ha fallito in modo spettacolare: non ci sono due modi per farlo. Eppure gli scienziati coinvolti mantengono ancora il loro lavoro (a differenza di Peter Ridd) e hanno in qualche modo mantenuto la loro credibilità (almeno con il MSM e quindi, a sua volta, con le masse indottrinate). Come? È ovvio: hanno rimorchiato la linea del partito AGW e quindi, almeno finché continueranno a farlo, continueranno a essere ricompensati.

Inoltre, anche se la scienza ufficiale sembra raggiungere silenziosamente la realtà, molte persone comuni non lo fanno. A causa in gran parte della mancanza di ritrattazioni da parte delle pubblicazioni tradizionali, questi pecorelle sono condannate ad aggrapparsi alle vecchie fiabe e a recitarle alle dimostrazioni e persino nelle classi scolastiche. Questo è il potere della propaganda guidata dalla paura: è molto pervasiva e di lunga durata.

Questo è di progettazione, ovviamente.

Ma solo un minimo di pensiero critico può liberarti.

Provalo, con una miriade di argomenti – il mio consiglio, però: prendi un argomento alla volta, perché può diventare un po’ travolgente.

Ma proprio per quanto riguarda il riscaldamento globale, l’elenco dei fallimenti scientifici è esaustivo: hai la già citata debacle della Grande Barriera Corallina e gli orsi polari; poi hai pretese di un Artico senza ghiaccio e senza più neve; hai temperature terrestri che non rispettano la modellazione, lo stesso con le temperature della superficie del mare; hai grandi uragani in diminuzione, non in aumento come era stato predetto; hai il ghiaccio antartico che cresce in modo esponenziale e hai il ghiaccio artico e le PMI della Groenlandia in forte ripresa.

Quasi tutto ciò che ci dicono su quasi tutti gli argomenti fa parte di un piano di gioco più ampio: la spinta di una narrazione, piuttosto che i fatti.

Non sono una persona complottista per il bene della cospirazione. Non mi annoio. La mia vita è appagante. È solo che i miei occhi sono i miei e penso in modo critico. Purtroppo, con un tasso di vaccinazione ora superiore all’80% in molti paesi, temo di essere in minoranza…

Stiamo perdendo le nostre libertà. Eppure alla gente non sembra importare. Le distrazioni sono potenti. Stiamo aumentando – e volutamente – perdendoci negli “schermi”. Stiamo scappando su Netflix e YouTube per bloccare le forze draconiane che si infiltrano nella nostra realtà. Ci sentiamo impotenti contro queste forze e così inconsciamente abbiamo scelto di soccombere e invece di trovare la nostra pace e “felicità” all’interno di una realtà virtuale costruita attorno a una banale narrazione in 3 atti e al culto delle celebrità – e ancora una volta, è tutto da progetto.

Liberati

Qui è in gioco tutto


I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Non ci sono complotti

Ci sono persone e fatti

DOCUMENTATI


2 pensieri riguardo “La resilienza della Grande Barriera Corallina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: