September Snow…

  • Il Regno Unito soffre di gelate e rare nevicate di settembre;
  • Forte tempesta di neve di inizio stagione colpisce l’Islanda;
  • La neve fuori stagione uccide due escursionisti nel nord dell’India

30 settembre 2021; articolo di Cap Allon

La copertura nevosa dell’emisfero settentrionale si sta formando all’inizio di questa stagione, proprio come prevede un periodo di attività solare storicamente bassa…

Il Regno Unito soffre di gelate e rare nevicate di settembre

Dopo un mese relativamente mite, settembre nel Regno Unito è stato coronato da minime gelide e nevicate rare, un altro esempio delle oscillazioni tra gli estremi previste durante i periodi di ridotta produzione solare.

Il termometro nelle nazioni di origine è sceso ben al di sotto della media stagionale questa settimana.

Mercoledì, le temperature a Kilbrace, in Scozia, sono scese a -0.7°C (30,7°F) e hanno prodotto il primo gelo della stagione.

Ad accompagnare il freddo c’è stata la rara neve di settembre, in particolare sulle altitudini più elevate: sia il Ben Nevis che l’altopiano di Cairngorm hanno registrato totali compresi tra 5 e 10 cm (da 2 a 4 pollici), totali incredibilmente rari per settembre.

Spolverata di neve di settembre sul Ben Nevis.

L’aria artica non è stata confinata solo alle regioni settentrionali, il freddo è stato avvertito in tutta la nazione:

GFS 2m Temp Anomalies (C) Thurs, Sept 30 [tropicaltidbits.com].

Guardando al futuro, sono previste ulteriori minime fuori stagione e prime nevicate mentre il calendario si sposta a ottobre.

Altri 10 cm (4 pollici) potrebbero stabilizzarsi da sabato a domenica in Scozia, ma notate anche quelle discariche di inizio stagione da record attraverso le Alpi, i Pirenei e la Scandinavia (mostrate sotto). Questi sono totali sbalorditivi e mettono comodamente a letto quelle assurde favole dell’IPCC di assenza di neve: “temperature invernali più miti ridurranno forti tempeste di neve”.

GFS Total Snowfall (cm) Sept 30 – Oct 16 [tropicaltidbits.com].

L’inverno sta arrivando presto in Europa.

Data l’attuale carenza di energia, questo non è di buon auspicio.

Prepararsi.


Una forte tempesta di neve all’inizio della stagione colpisce l’Islanda

Non dimentichiamo “la terra del fuoco e del ghiaccio” in tutto questo: l’Islanda ha subito un totale di neve davvero sorprendente questa settimana.

I soccorritori sono stati chiamati più di 100 volte martedì, riferisce Morgunblaðið, mentre una forte tempesta di neve ha colpito le parti settentrionali e occidentali dell’isola con forti venti e condizioni simili a una bufera di neve.

La maggior parte delle chiamate riguardava conducenti i cui veicoli erano bloccati nella neve fuori stagione.

Squadra di soccorso al lavoro [ICE-SAR].

“Ci sarebbe piaciuto che le persone ascoltassero i ripetuti avvertimenti di ieri, sottolineando che nessun viaggio era consigliato”, ha affermato Davíð Már Bjarnason, rappresentante dei media per ICE-SAR, l’Associazione islandese per la ricerca e il salvataggio.

“Nel pomeriggio, ci sono state segnalazioni di conducenti nei posti più sorprendenti”, ha aggiunto.

“Non ci aspettavamo che le persone viaggiassero negli altopiani con questo tipo di tempo”.

Nel nord-ovest dell’Islanda, un autobus è uscito di strada vicino all’uscita di Heggstaðanes.

Tutti i 37 passeggeri a bordo sono fuggiti illesi e sono stati rapidamente trasportati in salvo in un hotel vicino.

Un autobus è uscito di strada a Hrútafjörður [ICE-SAR].

A Siglufjörður, i vigili del fuoco e i soccorritori sono stati chiamati quando gli scantinati sono stati allagati.

Gli alberi sono stati sradicati in alcune aree e le linee elettriche sono crollate nel nord dell’Islanda, causando interruzioni di corrente per molti.

Secondo il meteorologo Einar Sveinbjörnsson, presso il Met Office islandese, la tempesta di martedì è stata insolita in due modi:

“Ciò che è speciale e insolito è che l’area di bassa pressione ha viaggiato da est a ovest. Non è inaudito, ma molto più comunemente viaggiano dall’altra parte, da sud-ovest e attraverso il paese”.

La seconda cosa insolita è stata quanto ridicolmente presto una tempesta invernale così estrema abbia colpito l’isola, ha aggiunto Sveinbjörnsson.

La neve pesante ha anche provocato cinque valanghe in tutta l’Islanda questa settimana, aggiungendosi alle sei valanghe registrate la scorsa settimana – questo è un fatto inaudito così presto nella stagione e suggerisce un inverno sdolcinato a venire.

Guardando a metà ottobre (mostrato sotto), l’immagine innevata sembra destinata a continuare:

GFS Snowfall (inches) Sept 30 – Oct 16 (Iceland located top-right) [tropicaltidbits.com].

Notare anche i pesanti accumuli previsti in Groenlandia, che continueranno 1) è un buon inizio della stagione delle PMI e 2) i notevoli aumenti di neve e ghiaccio dell’isola registrati dal 2016.

Il clima è ciclico, mai lineare: le tendenze cambiano.


“Unseasonal Snow” uccide due trekker nel nord dell’India – altri quattordici ancora bloccati

Due alpinisti sono morti sul ghiacciaio di Khemenger nella valle di Spiti, in India, questa settimana dopo l’inaspettato freddo e la neve. Membri della polizia di frontiera indo-tibetana e dell’esercito sono stati inviati per salvare altri quattordici che rimangono intrappolati.

Il gruppo di 18 persone comprendeva 6 sei trekker del club alpinistico di Arete, 11 portatori e uno sherpa.

Due escursionisti, Abhijit Banik e un facchino, sono scesi con successo dalla montagna e hanno informato i soccorritori locali che due persone sono morte e che altre quattordici sono rimaste bloccate sulla montagna alta 5.884 metri.

Si pensa che ci vorranno tre giorni per raggiungere i membri intrappolati del gruppo, che secondo quanto riferito sono bloccati nella neve alta.

Il vice commissario dello Spiti Neeraj Kumar ha detto che due squadre di soccorso sono state inviate sulla montagna e dovrebbero raggiungere i trekker entro venerdì.

Kumar ha aggiunto: “Secondo quanto riferito, i due trekker sono morti a causa delle condizioni climatiche fredde poiché c’era neve fuori stagione nella regione di alta quota”.


Il Modern Maximum è finito, sotto ogni aspetto

I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno RAFFREDDANDO in linea con  la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i  raggi cosmici che nucleano le nuvole e un  flusso di corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare,  se si legge tra le righe, con NOAA che afferma che stiamo entrando in un  grande minimo solare ‘in piena regola’  alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare  (25)  come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in correlazione i precedenti spegnimenti solari a periodi prolungati di raffreddamento globale  qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la sfilza di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che  il Beaufort Gyre  potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.

Grande minimo solare + Inversione magnetica dei poli

I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Non ci sono complotti

Ci sono persone e fatti

DOCUMENTATI


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: