Freddo Precoce

26 ottobre 2021; articolo di Cap Allon

  • Le montagne della Sierra registrano fino a 1.80m di neve;
  • I minimi record spazzano la Scandinavia;
  • un “notevole” periodo di freddo colpisce Hong Kong

Le montagne della Sierra registrano fino a 1.80 metri di neve

Negli ultimi giorni, abbondanti nevicate hanno colpito le quote più elevate degli Stati Uniti occidentali, con accumuli da record che hanno colpito alcune vette.

Le prime misurazioni di lunedì hanno visto i totali avvicinarsi al segno di 60 centimetri quando un fiume atmosferico di livello 5 su 5 si è incontrato con una massa d’aria artica discendente:

Col progredire della giornata, anche le precipitazioni nevose sono aumentate.

Finora, in alcune parti sono stati registrati fino a 1.80 mt. di bontà di riscaldamento globale, ad altitudini superiori a 2.400 metri.

L’ultimo modello GFS (mostrato di seguito) rivela che questa pesante nevicata di inizio stagione è destinata a persistere fino a martedì e mercoledì, con un altro ciclo di minimi da brivido e nevicate da record che taglieranno ampie aree del continente nordamericano a 10 giorni:

GFS Total Snowfall (inches) Oct 26 – Nov 5 [tropicaltidbits.com].

Record di freddo in Scandinavia

Immagine dell’illustrazione: Fonti – Infoclimat, idokep.hu, SHMI, Zdenek Nejedly Twitter

La tanto attesa esplosione artica della Scandinavia ha raggiunto il picco domenica e non ha deluso, offrendo temperature record e abbondanti nevicate.

Come riportato da mkweather.com, un totale di 9 stazioni meteorologiche in Svezia e Finlandia hanno riportato minime mattutine comprese tra -20°C e -25°C (da -4 a -13°F). Una minima di -24,6°C (-12,3°F) è stata osservata a Nattavaara, la temperatura di ottobre più fredda della Scandinavia da 15 anni (dal 2006).

Sono stati registrati anche i minimi record regionali di ottobre: Latnivaara, Svezia, ad esempio, ha subito -23,5°C (-10,3°F); Nikkaluokta, anche Svezia, ha registrato -23°C (-9,4°F); mentre Salla, in Finlandia, ha osservato -21,5°C (-6,7°F).

L’articolo collega “l’esplosione di freddo estremamente precoce” della Scandinavia a 1) una fase NAO persistente e 2) un “Artico anormalmente freddo” che ha portato a un’impressionante crescita del ghiaccio (solo 3 anni sugli ultimi 15 hanno visto un aumento estensione del ghiaccio marino artico).

L’articolo mk ricorda anche il recente record minimo di ottobre registrato sull’altopiano della Groenlandia, dove una stazione meteorologica automatica ha misurato un “eccessivamente basso” -50,8°C (-59,4°F) la scorsa settimana, una lettura record per metà ottobre.

Insieme al grande gelo scandinavo, le parti settentrionali della Svezia, della Norvegia e della Finlandia hanno tutte segnalato anomali accumuli di neve per un totale di mezzo metro (1,64 piedi) – “un manto nevoso così alto non è stato misurato qui in ottobre da decenni”.

Dopo una breve tregua, “condizioni invernali anormalmente fredde dovrebbero tornare già verso la fine di novembre e a dicembre e all’inizio di gennaio”, conclude l’articolo di mk, “quando, secondo molte fonti, sono possibili esplosioni artiche e siberiane estreme in Europa”.


Un periodo di freddo “notevole” colpisce Hong Kong

Dopo un inizio di ottobre caldo, Hong Kong sta ora soffrendo quella che viene descritta come una “notevole” ondata di freddo.

Il virgolettato sulla notevole ondata di freddo sta ad indicare i parametri della percezione di caldo e freddo che si hanno da quelle parti.

Venerdì 22 ottobre il termometro all’aeroporto internazionale di Hong Kong è sceso a 16,8°C, la seconda temperatura di ottobre più bassa della storia registrata dalle stazioni meteorologiche (battuta solo da una lettura nel 1997-minimo solare del ciclo 23).

Il vicino Tai Moh Shan Peak è sceso a 9,9°C, la prima lettura di HK sotto i 10°C anche dal 1997.

Situazione generale

Il monsone di nord-est continuerà a colpire la Cina meridionale nei prossimi giorni. Una fascia di nuvole dovrebbe coprire la regione durante il fine settimana. Inoltre, il ciclone tropicale sulla parte meridionale del Mar Cinese Meridionale si sposterà oggi verso la parte meridionale del Vietnam. Il ciclone tropicale Malou si sposterà nella direzione generale dei mari a sud del Giappone oggi e domani e si intensificherà gradualmente.

Alle 23:00 la scorsa notte, la depressione tropicale sulla parte meridionale del Mar Cinese Meridionale era centrata a circa 400 chilometri a est-nord-est di Ho Chi Minh City. Si prevede di spostarsi da ovest-nordovest a circa 12 chilometri all’ora verso la parte meridionale del Vietnam. Inoltre, la tempesta tropicale Malou si è intensificata in una forte tempesta tropicale la scorsa notte. Alle 23:00 la scorsa notte, Malou era centrata a circa 530 chilometri a sud-sudovest di Iwo Jima. Si prevede di spostarsi verso nord-nordest a circa 10 chilometri orari in direzione generale dei mari a sud del Giappone.

Previsioni meteo per Hong Kong (mercoledì 27 ott 2021)

Prevalentemente nuvoloso. Al mattino una o due deboli piogge con una temperatura minima intorno ai 23 gradi. Durante il giorno periodi soleggiati con una temperatura massima intorno ai 27 gradi. Venti moderati da nord-est, occasionalmente freschi al largo.
Veduta:

Periodi soleggiati nei due giorni successivi. Giovedì mattina una o due piogge. Più nuvoloso nel fine settimana.

Il programma meteo televisivo mattutino dell’Osservatorio di Hong Kong è aggiornato alle 7 e alle 8 circa dal lunedì al sabato, e la domenica alle 8 circa, e il programma serale è aggiornato alle 18 circa dal lunedì al venerdì, con l’obiettivo di fornire un canale di comunicazione cordiale. Lascia che il pubblico capisca i cambiamenti del tempo, perché il tempo cambia rapidamente, per le ultime informazioni meteorologiche, visitare il sito Web dell’Osservatorio di Hong Kong: https://www.weather.gov.hk o https://www.hko.gov.hk.

Il Modern Maximum è finito, sotto ogni aspetto

I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno RAFFREDDANDO in linea con  la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i  raggi cosmici che nucleano le nuvole e un  flusso di corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare,  se si legge tra le righe, con NOAA che afferma che stiamo entrando in un  grande minimo solare ‘in piena regola’  alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare  (25)  come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in correlazione i precedenti spegnimenti solari a periodi prolungati di raffreddamento globale  qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la moltitudine di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che  il Beaufort Gyre  potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.


Grande minimo solare
+
Inversione magnetica dei poli


I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

Non ci sono complotti

Ci sono persone e fatti

DOCUMENTATI


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: