CME “cannibale” scatena forti tempeste geomagnetiche

4 novembre 2021; articolo di Cap Allon

Un’espulsione di massa coronale “cannibale” (CME) ha colpito il campo magnetico terrestre mercoledì novembre (~ 20:00 UT). L’impatto ha scatenato una forte tempesta geomagnetica di classe G3:

Aurore intense sono state osservate intorno al Circolo Polare Artico. La guida turistica di Aurora Markus Varik ha fotografato l’esplosione da Tromsø, Norvegia:

Markus Varik, Nov 3

Varik è una delle guide più esperte in Norvegia, riporta spaceweathernews.com.

“Anche io sono rimasto colpito”, dice.

“Le aurore erano forti, uno dei migliori spettacoli degli ultimi anni”.

“Sono molto stanco, ma felice”.

Il brillamento solare responsabile del display della scorsa notte potrebbe essere stato registrato solo come classe M (molto più debole dell’X-Flare dalla fine di ottobre), ma ci sono altri fattori da considerare quando si valuta il potenziale impatto atmosferico di un CME risultante .

Oltre a questi recenti brillamenti provenienti da diversi emisferi del sole, il che significava che il loro magnetismo era diverso, la durata dei brillamenti è il secondo fattore da considerare, e questo più recente brillamento -la classe M- è stato lungo, molto più lungo rispetto al “jab” che era l’X-1 di pochi giorni prima:

X-Flare di breve durata cerchiato in verde (a sinistra), M-Flare di lunga durata cerchiato in rosso (a destra).

Un altro fattore da tenere in considerazione, e come suggerirebbe il nome “cannibale”, un CME può “mangiarsi” della sua stessa specie.

Come spiega il dottor Tony Phillips di spaceweathernews.com:

“Il 2 novembre, la macchia solare AR2891 ha lanciato un veloce CME verso la Terra. Mentre si avvicinava al nostro pianeta, ha superato almeno un altro CME e l’ha inghiottito. La coppia mischiata ha colpito la Terra il 3 novembre (2000 UT). I dati del vento solare della navicella spaziale DSCOVR hanno mostrato una struttura a gradini (mostrata sotto) indicativa di due o più CME premuti insieme”.

dottor Tony Phillips

La Terra sta ora attraversando la scia del CME.

Le condizioni di tempesta si sono abbassate alla categoria G1 (minore) con episodi occasionali di G2 (moderatamente forti) – questo significa che le aurore potrebbero essere visibili negli stati statunitensi di fascia settentrionale come il Minnesota e il Montana.

“I cieli bui sono essenziali, quindi allontanati dalla città”, raccomanda il dott. Phillips, un buon consiglio a tutto tondo.

Updated at: 2021 Nov 03 2200 UTC FLARE 0-24 hr 24-48 hr CLASS M 10 % 05 % CLASS X 01 % 01 %
Geomagnetic Storms:
Probabilities for significant disturbances in Earth’s magnetic field are given for three activity levels: active, minor storm, severe storm
Updated at: 2021 Nov 03 2200 UTC
Mid-latitudes 0-24 hr 24-48 hr ACTIVE 35 % 35 % MINOR 45 % 25 % SEVERE 10 % 05 %
High latitudes 0-24 hr 24-48 hr ACTIVE 05 % 10 % MINOR 20 % 20 % SEVERE 75 % 55 %  

Solar wind
speed: 643.1 km/sec
density: 2.1 protons/cm3
more data: ACE, DSCOVR
Updated: Today at 1410 UT

X-ray Solar Flares
6-hr max: C3 1053 UT Nov04
24-hr: C5 2116 UT Nov03
explanation | more data
Updated: Today at: 1415 UT

Daily Sun: 04 Nov 21

Electroverse


Il Modern Maximum è finito, sotto ogni aspetto

I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno RAFFREDDANDO in linea con  la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i  raggi cosmici che nucleano le nuvole e un  flusso di corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare,  se si legge tra le righe, con NOAA che afferma che stiamo entrando in un  grande minimo solare ‘in piena regola’  alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare  (25)  come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in correlazione i precedenti spegnimenti solari a periodi prolungati di raffreddamento globale  qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la moltitudine di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che  il Beaufort Gyre  potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.


Grande minimo solare
+
Inversione magnetica dei poli


I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

Non ci sono complotti

Ci sono persone e fatti

DOCUMENTATI


Una opinione su "CME “cannibale” scatena forti tempeste geomagnetiche"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: