Previste interruzioni di corrente a rotazione

  • I prezzi dell’energia in Europa hanno raggiunto nuovi record mentre incombe il “plungo polare carico di neve”;
  • Questo inverno previste interruzioni di corrente a rotazione

16 novembre 2021; articolo di Cap Allon

I prezzi dell’energia in Europa hanno raggiunto nuovi record mentre incombe il “Plunge polare”

Grazie ai nostri goffi risultati da camera dell’eco alla COP26, i prezzi del carbonio nell’UE hanno raggiunto un record di 66 Eur/ton il 15 novembre, il primo giorno di negoziazione dopo la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. Anche i prezzi dell’energia hanno assistito a un forte aumento, trainati dalle previsioni del freddo estremo.

Il prezzo delle quote UE di anidride carbonica (EUA) nell’ambito del sistema di scambio di quote di emissione (ETS) dell’UE ha chiuso a 65,93 euro/ton, con un aumento del 4%. Mentre i prezzi del gas in Europa hanno chiuso la giornata sopra gli 80 euro/ton, con un aumento del 7%.

Come riportato da spglobal.com, si prevede che le temperature in gran parte dell’Europa scendano ben al di sotto della media stagionale nell’ultima settimana di novembre mentre un potente fronte artico scende in profondità nel continente.

L’ultima corsa GFS (mostrata sotto) lo conferma e vede il termometro scendere fino a 10°C al di sotto della norma di novembre.

GFS 2m Temperature Anomalie (C) Nov 25 [tropicaltidbits.com].

I minimi di -10°C (14°F) dovrebbero colpire il Regno Unito prima della fine del mese mentre un “tuffo polare carico di neve” dà il via a quello che minaccia di essere “il peggior inverno dal Big Freeze del 2010”, riporta express.co .uk citando James Madden, un meteorologo di Exacta Weather.

“La diminuzione dell’attività solare significa che le probabilità sono alte per un piccolo inverno glaciale quest’anno con notevoli periodi di freddo e neve”, spiega Madden. “Siamo molto fiduciosi per le condizioni più fredde e invernali dal dicembre 2010 in via di sviluppo verso la fine dell’anno. Ciò potrebbe portare a temperature eccessivamente rigide e periodi di nevicate diffuse”.

Questa previsione è supportata da Centrica, il principale fornitore di energia della Gran Bretagna, che ha avvertito i suoi 9 milioni di clienti di prepararsi per un’esplosione di ghiaccio che potrebbe durare fino a sei settimane, riporta oilprice.com.

GFS Total Snowfall (cm) Nov 22 – Dec 2 [tropicaltidbits.com].

Ciò non è di buon auspicio per le forniture energetiche del Regno Unito che sono già state esaurite quest’anno a causa di 1) il freddo storico e di lunga durata dello scorso inverno e 2) il fallimento delle energie rinnovabili. Come riportato da Bloomberg, lunedì i prezzi dell’energia elettrica nel Regno Unito sono saliti a 2000 GBP (il secondo livello più alto mai registrato), poiché i bassi livelli di vento hanno esposto il mercato a una crisi dell’offerta.

La storia è la stessa anche in gran parte dell’Europa, così come nella Russia transcontinentale. Secondo una nota di EnergyScan: “I prezzi spot dell’energia sono aumentati di circa 230 €/MWh nell’Europa nordoccidentale, sostenuti dalle previsioni di una domanda più elevata e di una debole generazione eolica e solare”.

Interruzioni elettriche a rotazione previste per questo inverno

L’Europa rischia interruzioni di corrente se c’è un periodo prolungato di freddo questo inverno, secondo l’amministratore delegato di Trafigura, uno dei più grandi commercianti di materie prime al mondo.

Parlando con il Financial Times, Jeremy Weir ha affermato che c’era ancora gas naturale insufficiente in tutto il continente nonostante la promessa di un aumento dei flussi dalla Russia: “Al momento non abbiamo abbastanza gas, francamente. Non stiamo riponendo per il periodo invernale. Quindi c’è una vera preoccupazione che … se abbiamo un inverno freddo, potremmo avere blackout continui in Europa”.

La Russia aveva ordinato al suo gigante statale del gas Gazprom di iniziare a riempire gli impianti di stoccaggio che controlla in Germania e Austria, alimentando le speranze che le esportazioni verso l’Europa aumentassero. Tuttavia, nell’ultima settimana ci sono stati solo aumenti limitati nell’offerta dalla Russia e lunedì Gazprom ha prenotato una capacità del gasdotto inferiore per dicembre, continua l’articolo di FT.

Alcune industrie sono già state costrette a tagliare la produzione a causa di carenze/prezzi record e si prevede che i mercati rimarranno tesi almeno fino alla primavera del 2022.

L’Europa è fortemente dipendente dal gas dopo aver abbandonato il carbone nel tentativo di salvare gli unicorni dall’uomo nero, o qualcosa del genere, ma il risultato di una politica così estrema è che i governi stanno ora tagliando la fornitura di gas alle industrie non essenziali nel tentativo per mantenere la rete elettrica. Tuttavia, Weir non è convinta che queste misure saranno sufficienti per evitare i blackout.

Electroverse


Il Modern Maximum è finito, sotto ogni aspetto

I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno RAFFREDDANDO in linea con  la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i  raggi cosmici che nucleano le nuvole e un  flusso di corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare,  se si legge tra le righe, con NOAA che afferma che stiamo entrando in un  grande minimo solare ‘in piena regola’  alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare  (25)  come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in correlazione i precedenti spegnimenti solari a periodi prolungati di raffreddamento globale  qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la moltitudine di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che  il Beaufort Gyre  potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.


Grande minimo solare
+
Inversione magnetica dei poli


I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

Non ci sono complotti

Ci sono persone e fatti

DOCUMENTATI


3 pensieri riguardo “Previste interruzioni di corrente a rotazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: