Grand Solar Minimum 101: il futuro sembra freddo

18 novembre 2021; articolo di Cap Allon

Negli ultimi anni, il Sole è stato nel suo stato più debole in più di un secolo. Ciò è rivelato dal conteggio delle macchie solari (mostrato sotto), un ottimo barometro per l’attività solare.

Conteggio delle macchie solari: dal ciclo solare 12 all’inizio del ciclo solare 25.

L’output del Sole fluisce e rifluisce su un ciclo di circa 11 anni.

Come visualizzato sopra, il ciclo solare più recente (24) ha finito per corrispondere strettamente a quelli di “The Centennial Minimum” (≈1880-1914) – il precedente periodo multi-ciclo di bassa emissione – altrimenti noto come “Grand Solar Minimum” (GSM).

Anche i Grandi Minimi Solari possono variare in profondità e lunghezza e, in modo cruciale per tutti gli abitanti della Terra, questi fattori determinano la gravità del relativo “raffreddamento globale”.

Il Centennial Minimum era un GSM relativamente modesto.

Al contrario, uno dei più forti mai registrati è stato il “minimo di Maunder” (1645-1715). Il MM, come documentato dalla NASA, ha mandato l’Europa e il Nord America in un “congelamento profondo”: “Dal 1650 al 1710, le temperature in gran parte dell’emisfero settentrionale sono precipitate quando il Sole è entrato in una fase tranquilla ora chiamata minimo di Maunder. Durante questo periodo, sulla superficie del Sole sono apparse pochissime macchie solari e la luminosità complessiva del Sole è diminuita leggermente. Già nel bel mezzo di un periodo più freddo della media chiamato Piccola Era Glaciale, l’Europa e il Nord America entrarono in un profondo congelamento: i ghiacciai alpini si estendevano sui terreni agricoli della valle; il ghiaccio marino si è insinuato a sud dall’Artico; e i famosi canali dei Paesi Bassi si sono congelati regolarmente, un evento raro oggi”.

I fatti di cui sopra non sono più consentiti nei dibattiti scientifici tradizionali e denunciarli ti vede immediatamente respinto come un teorico della cospirazione. La storia, tuttavia, vedrà molto male questa censura e la vedrà come un’illustrazione del potere della propaganda. La scoperta, a quanto pare, non è più la benvenuta nel campo della scienza del clima: a quanto pare sappiamo tutto quello che c’è da sapere. Ma in realtà, questa soppressione è una necessità se il treno AGW deve continuare a viaggiare. È evidente che il ritorno di un Sole ciclicamente calante – che è davvero quello che stiamo vedendo oggi – farebbe cadere immediatamente le affermazioni degli allarmisti di un aumento senza fine della temperatura nel proverbiale piatto.

Inoltre, e piuttosto curiosamente, mentre le tendenze della temperatura complessiva della Terra diventano più fredde durante periodi prolungati di bassa attività solare, non tutte le regioni sperimentano il freddo. Come visualizzato nella “Maunder Minimum Reconstruction Map” della NASA (mostrata sotto), aree come l’Artico, l’Alaska e il Nord Atlantico si riscaldano effettivamente durante periodi di raffreddamento altrimenti “globale” – questo sembra suonare con quello che stiamo vedendo oggi, e, a differenza dell’infondata “Teoria dell’amplificazione polare”, potrebbe spiegare perché l’Artico si sta riscaldando mentre l’Antartico si sta raffreddando.

Variazione di temperatura tra il 1780 (un anno di normale attività solare) e il 1680 (un anno nelle profondità del minimo di Maunder) — NASA.

Il Sole attraversa anche i MASSIMI del Grand Solar, periodi di attività solare insolitamente elevata. Il massimo più recente -‘The Modern Maximum‘- ha attraversato gli anni 1914 -la fine del Centennial Minimum- fino al 2007. Per coincidenza, le temperature globali sono aumentate durante questo periodo (noto anche come “riscaldamento globale catastrofico”), e solo di recente, dopo un ritardo pluriennale –legato all’inerzia oceanica– ha iniziato a scendere (-0,34°C dal 2016, secondo l’UAH, e in calo).

Ma tornando ai precedenti Grand Solar Minimums, “The Dalton Minimum” è stato un altro fondamentale: è andato dal 1790 al 1820 ed è chiaramente identificabile nella tabella delle macchie solari qui sotto:

Conteggio delle macchie solari: dal ciclo solare 12 all’inizio del ciclo solare 25.

Come il Maunder più profondo prima di esso, il Dalton ha provocato un periodo di temperature globali inferiori alla media.

La documentazione storica rivela che la stazione di Oberlach in Germania, ad esempio, ha subito un declino di 2°C in soli 20 anni, che ha devastato la produzione alimentare del paese. Pertanto, le nozioni moderne secondo cui un GSM ridurrebbe le temperature di appena 0,01-0,02°C sono un altro errore “spiegabile”. Tuttavia, questa ammissione tradizionale – che i GSM determinano il raffreddamento – potrebbe essere vista come positiva, perché non stiamo più discutendo se il fenomeno esiste o meno, ora stiamo solo discutendo sul suo impatto.

La meccanica

La bassa attività solare influisce sul clima e sul clima della Terra attraverso una serie di meccanismi diversi.

La più notevole è la riduzione dell’energia che entra nelle correnti a getto che riporta il normale flusso ZONALE forte e diritto del getto ad uno MERIDIONALE debole e ondulato. A sua volta, e a seconda del lato del fiume in cui ti trovi, ti aspetta un periodo di clima insolitamente freddo o caldo e/o un periodo di condizioni insolitamente secche o umide:

Questo è un fenomeno a lungo previsto da coloro che studiano il Sole, ed è una previsione che si intensificherà man mano che il Grande Minimo Solare continua il suo approfondimento – tutti noi ora stiamo guardando questo gioco in tempo reale, che lo sappiamo o no:

Insieme al basso impatto dell’attività solare sulle correnti a getto, altri meccanismi di “raffreddamento globale” includono: la grande congiunzione, i raggi cosmici nucleanti e anche il Beaufort Gyre, e il suo immenso impatto sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.

“I prossimi 30 anni saranno un freddi”, afferma lo scienziato del clima Dr. Willie Soon (vedi sotto). Ma mi chiedo cosa ci vorrà perché l’IPCC e i loro cagnolini MSM ammettano che ciò che hanno pedalato negli ultimi 30 anni si basava su un’ideologia distorta e non sulla scienza. La logica è stata ora distorta in modo da significare che le discese artiche (ribattezzate Vortici Polari) sono un risultato diretto del riscaldamento globale, cioè riscaldamento = raffreddamento, che è un perfetto esempio di ciò che Orwell chiamava “doppio pensiero”: l’accettazione di opinioni o credenze contrarie allo stesso tempo, soprattutto a causa dell’indottrinamento politico. E temo che il futuro draconiano descritto da Orwell si stia rapidamente materializzando; Temo che il clima sarà l’ultima delle preoccupazioni delle persone nei prossimi anni, poiché sembra che stiamo distruggendo la civiltà da soli: passaporti COVID, carenza di energia e tessere annonarie, chiunque…?

Preparati per il freddo: impara i fatti, trasferisciti se necessario e fai crescere il tuo orto.

Electroverse


Il Modern Maximum è finito, sotto ogni aspetto


I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno RAFFREDDANDO in linea con  la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i  raggi cosmici che nucleano le nuvole e un  flusso di corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare,  se si legge tra le righe, con NOAA che afferma che stiamo entrando in un  grande minimo solare ‘in piena regola’  alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare  (25)  come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in correlazione i precedenti spegnimenti solari a periodi prolungati di raffreddamento globale  qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la moltitudine di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che  il Beaufort Gyre  potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.


Grande minimo solare
+
Inversione magnetica dei poli


I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

Non ci sono complotti

Ci sono persone e fatti

DOCUMENTATI


39 pensieri riguardo “Grand Solar Minimum 101: il futuro sembra freddo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: