Meteo e propaganda

  • Caos della neve in Serbia e nei Balcani;
  • Inverno più freddo e nevoso diretto negli Stati Uniti con il “Vortice Polare” in arrivo;
  • FEMA colpevole di «twister climateering»

13 dicembre 2021; articolo di Cap Allon

Dr. Vincent Gray: “La dichiarazione [IPCC] sul cambiamento climatico è una litania orchestrata di bugie”.

Caos nella neve in Serbia e nei Balcani

Durante il fine settimana, forti nevicate hanno colpito la Siberia e gran parte dei Balcani, interrompendo il traffico e i trasporti pubblici, cancellando i voli e togliendo energia a decine di migliaia di case.

Gran parte della Serbia occidentale domenica era senza elettricità e le autorità hanno messo in guardia contro i viaggi non necessari e hanno fatto appello a tutti i siberiani per risparmiare energia.

Nella capitale della nazione, Belgrado, diversi alberi sono caduti sotto il peso della forte neve, danneggiando auto ed edifici: alcune persone hanno dovuto essere salvate dopo essere rimaste intrappolate nei loro veicoli.

Un certo numero di voli in entrata e in uscita dall’aeroporto principale di Belgrado sono stati cancellati a causa della neve, mentre anche una breve interruzione di corrente al terminal principale ha comportato ritardi. Anche un’autostrada che porta all’aeroporto è stata bloccata dalla neve, causando ulteriori problemi.

E i passeggeri di un treno per Belgrado sono rimasti bloccati nella neve per sette ore.

I servizi di emergenza hanno assistito le autorità nell’operazione di pulizia, ma i loro sforzi potrebbero essere vani poiché questa settimana è stato emesso un altro allarme per neve più pesante e ghiaccio dirompente nei Balcani e nei dintorni.

Nella vicina Bulgaria, le autorità hanno dichiarato lo stato di emergenza a causa delle intense inondazioni.

E allo stesso modo in Albania, il governo ha mobilitato polizia, esercito e forze di emergenza per far fronte alle inondazioni dopo tre giorni di pioggia e neve continue.

Guardando al futuro, e come accennato in precedenza, nei Balcani questa settimana sono previste ancora altre nevicate e minime anomale; mentre, al contrario, gran parte del continente europeo godrà di una breve tregua dalle condizioni artiche che hanno prevalso dall’inizio di novembre.

Ma questa tregua sarà davvero breve: si prevede che il freddo polare ricomincerà a metà dicembre, con gli sbalzi di temperatura più notevoli (-28°C sotto la media) che attanagliano l’est (Polonia, Ucraina, Russia, ecc.):

GFS 2m Temp Anomalies (C) Dec 17 -Dec 29 [tropicaltidbits.com]

Inverno più freddo e nevoso diretto negli Stati Uniti con il “Vortice Polare” in arrivo

Nonostante l’autunno mite dell’America, dovuto alla bassa attività solare e a una corrente a getto meridionale, non alle irrilevanti emissioni di CO2 dell’uomo, in Minnesota meridionale hanno visto nevicate record lo scorso venerdì, hanno ritenuto un assaggio di ciò che accadrà quando l’inverno “corretto” colpisce.

Alla fine della scorsa settimana, il totale ufficiale all’aeroporto di Rochester è stato di 16.5 centimetri – questo, secondo i dati del National Weather Service (NWS), era più di un pollice superiore al precedente record del 10 dicembre, fissato nel 1970,

Rapporti di oltre 22 centimetri di neve sono stati sparsi in tutta la città e ci sono stati due rapporti di 26.5 centimetri a nord.

Anche i totali presso l’ufficio NWS (presso l’aeroporto di Twin Cities) hanno stabilito un nuovo record per il 10 dicembre, a 30 centimetri.

Ci sono state anche segnalazioni di 27 centimetri sia a Kasson che a Owatonna, mentre 30 centimetri hanno colpito Lake City.

Accumuli più pesanti sono stati notati sui bordi sud ed est delle Twin Cities, con 53 centimetri rilevati a East St. Paul.

Vortice polare per aumentare di nuovo il gas naturale alle stelle

Una caduta mite ha fatto dubitare che questo inverno rispecchierà quello dell’anno scorso di neve record e gelate mortali; tuttavia, gli ultimi modelli meteorologici controlleranno qualsiasi autocompiacimento in quanto rivelano che gli Stati Uniti dovrebbero iniziare a prepararsi per un inverno antico.

Da metà ottobre, i futures sul gas naturale negli Stati Uniti sono diminuiti poiché la minaccia del clima più freddo e delle scorte limitate è diminuita, schiacciando i commercianti rialzisti. Ma ora, con l’inverno a meno di due settimane di distanza, arrivano nuovi modelli meteorologici che suggeriscono che le temperature “significativamente più fredde” colpiranno alla fine di questo mese mentre l’emisfero settentrionale entra nel suo secondo inverno di La Nina e i mercati sono destinati a riprendersi.

I meteorologi della società privata di previsioni del tempo BAMWX prevedono una configurazione rialzista per i futures sul gas naturale.

Dicono che la narrazione stia passando dal clima più caldo all’esatto opposto mentre un “vortice polare” (noto anche come epidemia artica) minaccia di far precipitare gran parte degli Stati Uniti in uno schema molto più freddo entro il nuovo anno.

Kirk Hinz, capo meteorologo di BAMWX, ha dichiarato: “Vedendo un modello interessante svilupparsi in vista di Natale e nel gennaio ’22, poiché una maggiore pressione sembra finalmente ristabilirsi verso l’Alaska e il Nord Atlantico, spingendo il freddo dall’Artico verso il basso gli Stati Uniti.” I fenomeni atmosferici stanno attualmente «cospirando» per aumentare il potenziale di un evento di spostamento del vortice polare, inviando aria fredda più consistente più in profondità negli Stati Uniti… Lunedi mattina:

I commercianti di gas naturale sono invitati a monitorare attentamente le previsioni di temperatura e le stime dei gradi di riscaldamento giornalieri per gli Stati Uniti per misurare la futura domanda di energia. I futures hanno trovato supporto su una linea di tendenza diagonale inclinata verso l’alto negli scambi recenti, con Bloomberg che all’inizio di questa settimana ha riferito che i trader stavano “comprando il calo” sulle prospettive di un clima più freddo alla fine di questo mese:

Natural Gas Futures – Jan 22 (NGF2)

Guardando attraverso l’Atlantico, il clima più freddo e le scarse forniture hanno inviato il gas naturale olandese per il prossimo mese, il punto di riferimento europeo, oltre la soglia dei 100 euro e molto vicino ai massimi storici di inizio novembre:

Se BAMWX richiede un “vortice polare”, si verificherà un’inversione mostruosa nei futures del gas naturale degli Stati Uniti. E mentre questa sarà vista come una buona notizia per i trader rialzisti, sarà una cattiva notizia per i consumatori perché le bollette saliranno e ne conseguiranno possibili carenze.

Latest BAMWX forecasts for ‘Polar Vortex’

FEMA colpevole di Twister ‘Climateering’

Dopo i mortali tornado statunitensi del fine settimana, l’amministratore della Federal Emergency Management Agency (FEMA) Deanne Criswell non ha potuto perdere l’opportunità di giocare la carta AGW, affermando che eventi meteorologici estremi come le tempeste e i tornado che hanno attraversato un certo numero di stati questo fine settimana “sarà la nostra nuova normalità”.

“Questa sarà la nostra nuova normalità e gli effetti che stiamo vedendo dal cambiamento climatico sono la crisi della nostra generazione”, ha detto Criswell al co-conduttore Jake Tapper su “State of the Union” della CNN, quindi ha perso immediatamente ogni credibilità.

Forti tempeste e tornado hanno attraversato gli stati del sud e del Midwest da venerdì sera a sabato, lasciando danni devastanti, decine di migliaia di case senza elettricità e quasi 100 morti.

Le affermazioni della FEMA probabilmente sono per sostenere le esecrabili dichiarazioni di Joe Biden espresse nella conferenza stampa di ieri sui tornado che hanno colpito il midwest americano:

Questa è stata una tragedia, indubbiamente – un calvario davvero infernale per quelli lì; ma dare la colpa al riscaldamento globale e al clima durante un simile disastro è disgustoso, anche per gli standard della CNN.

In questi giorni, i “progressisti” non esitano a incolpare di AGW qualsiasi tipo di maltempo.

Questo anche se The Science, che ha affermato che gli allarmisti insistono ripetutamente sul fatto che seguiamo, afferma che i tornado richiedono aria insolitamente fresca per formarsi. Come spiega il climatologo ed ex scienziato della NASA Dr. Roy Spencer: Pochissimi temporali producono tornado. Nei tropici caldi e umidi, sono praticamente sconosciuti. Il motivo è che (a differenza degli uragani) i tornado richiedono un forte wind shear, il che significa che la velocità del vento aumenta e cambia direzione con l’altezza nella bassa atmosfera – condizioni che esistono solo quando una massa d’aria fredda si scontra con una massa d’aria calda – che è ciò che si è verificato nel fine settimana:

I lamenti catastrofici di fattori che guidano l’agenda come la FEMA sono contrastati dalla scoperta scientifica e dalla teoria meteorologica: la collisione di masse d’aria opposte di questo fine settimana è in realtà meglio spiegata dalla bassa attività solare:

Gli allarmisti non riescono ad alterare la realtà conosciuta per far avanzare le loro ideologie deformate.

La storia ne terrà conto.

Electroverse


Il Modern Maximum è finito, sotto ogni aspetto

I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno RAFFREDDANDO in linea con  la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i  raggi cosmici che nucleano le nuvole e un  flusso di corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare,  se si legge tra le righe, con NOAA che afferma che stiamo entrando in un  grande minimo solare ‘in piena regola’  alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare  (25)  come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in correlazione i precedenti spegnimenti solari a periodi prolungati di raffreddamento globale  qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la moltitudine di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che  il Beaufort Gyre  potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.


Grande minimo solare
+
Inversione magnetica dei poli


I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

Non ci sono complotti

Ci sono persone e fatti

DOCUMENTATI


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: