Terrestrial Chronicles

  • Bhopal, in India, la temperatura più bassa degli ultimi 55 anni;
  • Un “pericoloso” raffreddamento sta per raggiungere le grandi praterie;
  • Avvistate rare nuvole stratosferiche polari;
  • Il vulcano Tonga-Hunga erutta fino a 15.000 metri

21 dicembre 2021; articolo di Cap Allon

Tornando in tema…

Bhopal, in India, la temperatura più bassa degli ultimi 55 anni

Bhopal, nello stato dell’India centrale del Madhya Pradeshas e sul Tropico del Cancro, ha appena trascorso la notte più fredda degli ultimi 55 anni.

Domenica, il termometro in città è sceso a 4°C (39,2°F), il minimo più freddo dai 3,1°C (37,6°F) dell’11 dicembre 1966 (minimo solare del ciclo 19) e facilmente il più freddo degli ultimi anni , con i 4,9°C (40.8°F) del 2018 che si avvicinano di più.

Laxmi Sharma, 71 anni, dice che il raffreddamento congelante di domenica le ha ricordato com’era quella “notte gelata” dell’11 dicembre 1966.

“Un falò era l’unico modo per sconfiggere il freddo 55 anni fa. È stato difficile sopravvivere al freddo di 3 gradi senza riscaldatori e geyser. Ci siamo seduti intorno a un falò fuori casa nostra. Tutto sembrava congelato”, ha detto a timesofindia.com, che fornisce anche il grafico sottostante che mostra come le temperature minime di Bhopal sono diminuite gradualmente negli ultimi dieci anni:

Un’ondata di freddo rimane in vigore per Bhopal e altri 17 distretti, mentre un freddo da record continua a colpire gran parte dell’India:

Un “pericoloso” raffreddamento sta per colpire le grandi praterie

Secondo theweathernetwork.com: “Questa settimana una massa d’aria estremamente fredda dalla Siberia scenderà sulla costa occidentale del Canada, spazzando via anche le grandi praterie”.

I massimi diurni faranno fatica a superare i -20°C superiori in molte regioni, con alcuni punti che soffrono di -30°C (che è oltre -22°F).

Con il vento gelido, durante il fine settimana si sentiranno da -30°C a -40°C (da -22°F a -40°F).

Il giorno di Natale ha il potenziale per battere i record in un certo numero di località, tra cui Edmonton, Alta., che potrebbe subire l’aria più fredda il 25 dicembre in mezzo secolo.

Le minime notturne saranno ancora più fredde, raggiungendo o superando i -30°C (-22°F) in molte zone.

In effetti, quella previsione di Edmonton di -27°C (-16,6°F) rivaleggia con il 25 dicembre più freddo di tutti i tempi: i -28,9°C del 1917 (il minimo del centenario):

L’esposizione all’aperto dovrebbe essere limitata durante questo periodo, avverte il network: “Il freddo estremo mette tutti a rischio, quindi assicurati di prendere sul serio il crollo delle temperature”.

Avvistate rare nuvole stratosferiche polari

“Le abbiamo viste il 14, 15 e 16 dicembre”, ha detto Laura Kranich, che ha fotografato queste forme colorate su Örnskjöldsvik, in Svezia:

Sono chiamate “nuvole stratosferiche polari” (PSC) -diverse dalle NLC- “e sono molto rare”, scrive il dott. Tony Philips di spaceweather.com.

Normalmente, la stratosfera non ha affatto nuvole. I PSC si formano quando la temperatura scende a un livello incredibilmente basso di -85°C (-121°F). Allora, e solo allora, le molecole d’acqua sparse nella stratosfera possono iniziare a fondersi in minuscoli cristalli di ghiaccio, la “roba” dei PSC.

A causa dei loro intensi colori iridescenti, queste nuvole sono ampiamente considerate le più belle della Terra.

A volte rivaleggiano con le stesse aurore.

“Una volta visti non vengono mai dimenticati”, afferma l’esperto di ottica atmosferica Les Cowley.

Polar Stratospheric Cloud sopra Abisko, Svezia, il 18 dicembre.

In un tipico inverno artico, i PSC compaiono al massimo due o tre volte, spiega il dott. Philips.

Questa prima e lunga apparizione potrebbe annunciare una buona stagione: fa insolitamente freddo lassù.

Il vulcano Tonga-Hunga erutta fino a 15.000 metri

Una potente esplosione si è verificata al vulcano Hunga Tonga-Hunga Ha’apai alle 20:30 ora di Tonga il 19 dicembre, come riportato dal Volcanic Ash Advisory Center (VAAC) Wellington e come confermato dal satellite Himawari-8:

L’eruzione sull’isola disabitata è stata rumorosa ed è stata udita a circa 170 km di distanza sulle isole vicine.

Come documentato da vulcanodiscovery.com, uno spettacolare pennacchio di cenere è stato sparato dalla sommità del sottomarino. Il pennacchio è poi salito rapidamente ad un’altitudine di ca. 15 km (49.200 piedi) e così nella stratosfera.

Le misurazioni satellitari Sentinel-5 e TROPOMI delle concentrazioni atmosferiche di SO2 hanno rilevato fino a 10 kilotoni che si estendono a nord del vulcano:

Emissioni di SO2 rilevate da TROPOMI e Sentinel 5.

Dalle immagini satellitari disponibili, è probabile che la presenza di acqua stia causando una significativa interazione esplosiva (attività freatomagmatica) di acqua e magma.

Questa sembra essere un’eruzione VEI 2 e, sebbene degna di nota, avrà probabilmente un impatto limitato sulle temperature globali.

Stiamo ancora aspettando quel “grande”, quel mostro VEI 6 o 7 che spara un flusso apparentemente infinito di particolato nella stratosfera che blocca la luce solare e abbassa la temperatura media della Terra di ≈2°C in una notte vulcanica.

Sta arrivando.

Electroverse


Il Modern Maximum è finito, sotto ogni aspetto

I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno RAFFREDDANDO in linea con  la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i  raggi cosmici che nucleano le nuvole e un  flusso di corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare,  se si legge tra le righe, con NOAA che afferma che stiamo entrando in un  grande minimo solare ‘in piena regola’  alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare  (25)  come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in correlazione i precedenti spegnimenti solari a periodi prolungati di raffreddamento globale  qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la moltitudine di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che  il Beaufort Gyre  potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.


Grande minimo solare
+
Inversione magnetica dei poli


I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

Non ci sono complotti, Ci sono persone e fatti

DOCUMENTATI


3 pensieri riguardo “Terrestrial Chronicles

  1. quel vulcano di cui parli potrebbe essere quelle decisivo per frenare quello che molti ancora continuano ad osservare, ovvero il famoso riscaldamento globale, che leggendo questi ultimi dati, sembra messo da parte, almeno per il momento. Qua da noi nel frattempo ci apprestiamo ad entrare in una nuova fase mite, piovosa, ma più autunnale che invernale. Vedremo col Nuovo Anno se ci saranno novità importanti anche per noi…

    "Mi piace"

    1. ciao Max, come ho spiegato molte volte la bassa attività solare influisce sulle correnti a getto rendendole deboli ed incurvate. Stare da una parte o dall’altra della corrente a getto significa passare dal freddo estremo al caldo fuori stagione.
      A nord delle Alpi sembrano caduti in un’era glaciale.. qui a sud invece abbiamo correnti atlantiche umide e temperate.
      Potrebbe esserci un cambiamento da dopo Natale.. vedremo.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: