Stigmatizzare gli Unvaxxed ed Unbooosted

05 gennaio 2022; Analisi del Dr. Joseph Mercola [Fact Checked]

Pubblico questo articolo per me stesso e per quanti ritengono di essere sottoposti ad un ricatto inaccettabile, alienante ed antiscientifico.. come più volte segnalato anche da queste pagine. Io sono il perfetto signor nessuno, mi limito soltanto a pubblicare traduzioni di documenti ed articoli di persone altamente qualificate a parlarne e scriverne. Questo argomento è estremamente divisivo, per il modo e per come è stata concepita tutta questa storia assurda.

La storia in breve

  • In un orribile alterco, un ufficiale di polizia tedesco ha denunciato l’umanità dei non vaccinati. Questo è solo un segno che la formazione della psicosi di massa è all’opera
  • La “formazione di psicosi di massa” è la spiegazione di come i tedeschi accettarono le atrocità del partito nazista negli anni ’30, ed è la spiegazione del motivo per cui così tanti in tutto il mondo sostengono l’apartheid medico e la disumanizzazione dei non vaccinati ora
  • La stigmatizzazione dei non vaccinati è tanto più irrazionale se si considera che il vaccino COVID non previene l’infezione o la diffusione del virus. Gli individui “completamente vaccinati” sono altrettanto contagiosi e “pericolosi” degli unjabbed
  • Mentre i funzionari di alto livello continuano a usare il termine “pandemia dei non vaccinati”, suggerendo che i colpiti da COVID non hanno alcun ruolo nell’epidemiologia di COVID-19, ci sono ampie prove che i “completamente vaccinati” hanno un ruolo rilevante nella trasmissione e nelle epidemie.
  • Ad esempio, in Massachusetts, nel luglio 2021 sono stati identificati 469 nuovi casi di COVID-19. Di questi, 346 (74%) erano completamente o parzialmente colpiti e 274 (79%) erano sintomatici. Ciò dimostra che i colpi di COVID non possono porre fine alla pandemia e potrebbero infatti impedire che si estingua naturalmente

Sai di essere entrato in una zona crepuscolare di follia quando un ufficiale di polizia ti dice che sei un criminale semplicemente perché non sei vaccinato. È esattamente quello che è successo l’altro giorno in Germania. L’ufficiale di polizia ha insistito sul fatto che l’uomo non vaccinato era “un assassino” perché “potrebbe infettare qualcuno” e che “non è un umano”.

Il bizzarro alterco è stato pubblicato su Twitter il 12 dicembre 2021 (vedi sopra). In risposta, l’uomo non vaccinato dice al poliziotto che è lui quello che ha “perso tutta l’umanità”. Davvero. Chi pensava che avremmo mai visto il giorno in cui gli individui saranno contrassegnati come “assassini” e “non umani” in base al solo stato di vaccinazione?

È oltre l’irrazionale. Ma poi di nuovo, la follia non obbedisce alla ragione, e secondo il professor Mattias Desmet, uno psicologo belga, il mondo è stato davvero ipnotizzato in uno stato di psicosi di massa.1

La “psicosi da formazione di massa” è la spiegazione di come i tedeschi accettarono le atrocità del partito nazista negli anni ’30, ed è la spiegazione del motivo per cui così tanti in tutto il mondo sostengono l’apartheid medico e la disumanizzazione dei non vaccinati ora.

Non puoi rispettare una tua via d’uscita proposta dalla tirannia

La stigmatizzazione e la disumanizzazione dei non vaccinati è tanto più irrazionale se si considera che il vaccino COVID non previene l’infezione o la diffusione del virus. Coloro che hanno ricevuto una, due o anche tre dosi stanno ANCORA contraendo l’infezione, ed a tassi sempre crescenti, e la stanno diffondendo sia ai vaccinati che ai non vaccinati.

Focolai tra le popolazioni “completamente vaccinate”, isolate sulle navi da crociera, ad esempio, si sono verificate in diverse occasioni, dimostrando che le vaccinazioni non riescono a prevenire le epidemie. I colpiti da COVID sono chiaramente altrettanto “pericolosi” e probabilmente “uccidono” i loro simili come quelli che non sono stati colpiti.

Quando una delle due decisioni – la decisione di prendere il colpo o di rifiutarlo – si traduce in te che poni lo stesso identico livello di rischio per gli altri, come si può dire che uno è più pericoloso dell’altro? Chiunque sia ancora in grado di pensare in modo chiaro ed equilibrato vedrà che i conti non tornano.

Sfortunatamente, la maggior parte dei paesi sta vivendo una psicosi delirante di massa. Sono stati manipolati facendogli credere ad assurdità altamente irrazionali. La stessa operazione psicologica era in atto negli anni ’30, quando gli ebrei, gli anziani e gli infermi e gli handicappati mentali e fisici furono disumanizzati e accusati di essere portatori di malattie e altri mali sociali.

Nel breve video sopra, Marian Turski, sopravvissuta ad Auschwitz, ora 94 anni, descrive la crescente disumanizzazione e l’ostracismo avvenute nella Germania nazista, che alla fine si sono concluse con l’Olocausto. Ora, siamo di nuovo davanti allo stesso bivio. Molti, come l’ufficiale di polizia tedesco, stanno scegliendo la strada battuta della storia ripetuta.

Stigmatizzare i non vaccinati è ingiustificato

Il 20 novembre 2021, The Lancet ha pubblicato una lettera di Gunter Kampf, intitolata “COVID-19: Stigmatizzare i non vaccinati non è giustificato”.2 “Negli Stati Uniti e in Germania, funzionari di alto livello hanno usato il termine pandemia di non vaccinati, suggerendo che le persone che sono state vaccinate non sono rilevanti nell’epidemiologia di COVID-19”, scrive Kampf.

Tuttavia, aggiunge: “Ci sono prove crescenti che gli individui vaccinati continuano ad avere un ruolo rilevante nella trasmissione”. Continua citando le statistiche del Massachusetts, dove sono stati identificati 469 nuovi casi di COVID-19 nel luglio 2021. Di questi, 346 (74%) erano completamente o parzialmente colpiti e 274 (79%) erano sintomatici.

“Le persone vaccinate hanno un minor rischio di malattie gravi ma sono ancora una parte rilevante della pandemia. È quindi sbagliato e pericoloso parlare di pandemia dei non vaccinati“.

~ Gunter Kampf

Anche i valori di soglia del ciclo utilizzati durante i test PCR erano altrettanto bassi indipendentemente dallo stato di vaccinazione COVID (mediana 22,8 cicli, che riduce al minimo il rischio di risultati falsi positivi), “indicando un’elevata carica virale anche tra le persone che erano completamente vaccinate”, osserva Kampf. Questi dati sono una chiara prova che i colpi di COVID non possono porre fine alla pandemia e potrebbero infatti impedire che si estingua naturalmente. Kampf continua:3

“Negli Stati Uniti, entro il 30 aprile 2021 sono stati segnalati un totale di 10.262 casi di COVID-19 nelle persone vaccinate, di cui 2725 (26,6%) erano asintomatici, 995 (9,7%) sono stati ricoverati e 160 (1,6%) sono deceduti. In Germania, il 55,4% dei casi sintomatici di COVID-19 in pazienti di età pari o superiore a 60 anni riguardava individui completamente vaccinati e questa percentuale aumenta ogni settimana.
A Münster, in Germania, si sono verificati nuovi casi di COVID-19 in almeno 85 (22%) delle 380 persone completamente vaccinate o guarite dal COVID-19 e che frequentavano una discoteca.
Le persone vaccinate hanno un minor rischio di malattie gravi ma sono ancora una parte rilevante della pandemia. È quindi sbagliato e pericoloso parlare di pandemia dei non vaccinati.
Storicamente, sia gli Stati Uniti che la Germania hanno generato esperienze negative stigmatizzando parti della popolazione per il colore della pelle o la religione.
Invito i funzionari di alto livello e gli scienziati a fermare la stigmatizzazione inappropriata delle persone non vaccinate, che includono i nostri pazienti, colleghi e altri concittadini, e a fare uno sforzo extra per riunire la società”
.

Umani oggi, non umani domani

È importante rendersi conto che non puoi rispettare la tua via d’uscita da questa tirannia. Se scegli di ottenere il vaccino contro il COVID perché non vuoi essere stigmatizzato, non ci può essere fine alla tua conformità ai futuri booster, indipendentemente dal costo per te o per la tua famiglia.

In breve tempo – una manciata di mesi al massimo – verrai improvvisamente e arbitrariamente considerato di nuovo una minaccia non vaccinata per la società, anche se hai già ricevuto uno, due o tre colpi mortali.

Niente di tutto questo avrà importanza. Non ottieni punti brownie per la conformità passata. A sei mesi dalla tua seconda o terza dose, il tuo stato passerà da verde a rosso, da umano a non umano, letteralmente da un giorno all’altro. Sei “non vaccinato” di nuovo, fino a quando o a meno che tu non riceva un altro richiamo. Questo ciclo continuerà finché non sarai morto. Sei un gioco? È così che vuoi passare il resto della tua vita?

Colpi di COVID mantengono la “pandemia” in corso

Più di 80 studi hanno confermato che l’immunità naturale al COVID-19 è uguale o superiore a quella che si ottiene dal vaccino.4 Ciò è conforme alla scienza medica consolidata, quindi non è una sorpresa. È come dovrebbe essere.

Ma per la prima volta nella storia della medicina moderna, l’immunità naturale viene descritta come priva di qualsiasi beneficio. Ancora peggio, quelli con un’immunità naturale vengono etichettati come pericolosi e vengono evitati e persino licenziati dal lavoro per non essere riusciti a ottenere un colpo.

Solo i colpi sono protetti e possono proteggere gli altri, affermano ora le autorità sanitarie, anche se sono quelli con immunità naturale che sono più protetti e non rappresentano un rischio per gli altri.

La realtà e la verità, tuttavia, è che l’immunità naturale è di lunga durata, protegge da tutte le varianti e non contribuisce alla creazione di varianti. Lo stesso non si può dire per il COVID jab. Ora abbiamo prove evidenti che i colpi offrono, al massimo, sei mesi di protezione, dopodiché la relativa riduzione del rischio scende a zero.

Come solo un esempio tra i tanti, uno studio svedese5 pubblicato il 25 ottobre 2021 ha scoperto che mentre i colpi inizialmente riducevano il rischio di ricovero in ospedale, la loro efficacia diminuiva rapidamente.

  • Il vaccino Pfizer è passato dal 92% di efficacia dal giorno 15 al 30, al 47% dal giorno 121 al 180 e zero dal giorno 201 in poi.
  • Il tiro di Moderna ha avuto una traiettoria simile, stimata al 59% dal Day 181 in poi.
  • L’iniezione di AstraZeneca ha avuto un’efficacia inferiore all’inizio, è diminuita più velocemente dei colpi di mRNA e non ha avuto efficacia rilevabile al giorno 121.

Questo e altri studi che mostrano una diminuzione dell’immunità sono stati discussi in un’intervista del New England Journal of Medicine del 9 dicembre 2021.6 Come notato in quell’intervista, la variante Delta, che è significativamente diversa dal ceppo SARS-CoV-2 iniziale, può infettare individui completamente colpiti e la sua capacità di farlo aumenta nel tempo, poiché l’efficacia del tiro diminuisce rapidamente.

Oltre alla diminuzione dell’efficacia, il fatto che il virus stia mutando all’interno delle popolazioni “vaccinate” lo costringe anche a sviluppare la capacità di aggirare il vaccino COVID. Insomma, il mazzo è accatastato contro chi si affida al tiro del COVID per proteggerlo. A lungo termine, è una situazione senza speranza, poiché non possiamo inoculare la nostra via d’uscita da un’epidemia con un prodotto che non prevenga l’infezione e la diffusione!

Purtroppo, NEJM, piuttosto che promuovere la scienza, segue la linea della narrativa ufficiale mainstream e suggerisce che i booster siano la risposta. Dovrebbero sapere meglio, il che solleva il sospetto che i conflitti di interesse possano avere un impatto sul loro giudizio clinico

Lindsey Baden, una delle intervistate, ha ricevuto sovvenzioni dal National Institutes of Health, dalla Gates Foundation e dal Wellcome Trust, tre istituzioni che sostengono più o meno apertamente la tirannia medica e il governo totalitario di uno stato di polizia basato sulla biosicurezza.

La gravità della nostra situazione

Nel video qui sopra, il Dr. Chris Martenson intervista Desmet sulla gravità della nostra situazione, vedendo come è radicata in una condizione psichiatrica grossolanamente autodistruttiva – e quella che permette al totalitarismo di prosperare.

Secondo Desmet, la formazione della psicosi di massa appare ora così diffusa che il totalitarismo globale potrebbe essere inevitabile. Crede che prenderà il sopravvento, come stiamo già vedendo in un certo numero di paesi.

L’ufficiale di polizia tedesco che denuncia l’umanità dei non vaccinati è un fulgido esempio della propaganda e del lavaggio del cervello che sostiene e rafforza lo stato totalitario e consente atrocità inconcepibili di essere commesse in pieno giorno. La domanda è: cosa possiamo fare per limitare i danni?

Innanzitutto, dobbiamo continuare a fornire informazioni vere e accurate per contrastare le false narrazioni. Alcuni che non sono ancora completamente ipnotizzati possono ancora essere riportati alla sanità mentale. Parlare può anche aiutare a limitare le atrocità che il regime totalitario è incoraggiato a mettere in atto, perché nel totalitarismo, le atrocità e i crimini contro l’umanità aumentano con il diminuire del dissenso.

Possiamo anche sostituire la paura delle narrazioni del virus con narrazioni che evidenziano una paura ancora più grande: la paura del totalitarismo. Questa è di gran lunga una minaccia molto più grande per te e i tuoi figli. Cerca di fare appello alla memoria delle persone. Ricorda loro le libertà con cui sono cresciuti. Vogliono davvero essere responsabili di lasciare ai loro figli zero libertà di pensare e agire da soli?

Inoltre, unisciti ad altri dissidenti in gruppi più grandi. Questo offre alla maggioranza più ampia che non è completamente ipnotizzata ma troppo timorosa per andare controcorrente un’alternativa ai totalitari.

Infine, inizia a costruire strutture parallele all’interno delle tue comunità locali che affrontino le quattro condizioni sottostanti che hanno permesso lo sviluppo della psicosi di formazione di massa in primo luogo, vale a dire scarso legame sociale, mancanza di significato nella vita, ansia e malcontento fluttuanti e fluttuanti frustrazione e aggressività.

Una struttura parallela è qualsiasi tipo di attività, organizzazione, tecnologia, movimento o ricerca creativa che si inserisce all’interno di una società totalitaria pur essendo moralmente al di fuori di essa. Una volta create abbastanza strutture parallele, nasce una cultura parallela che funziona come un santuario della sanità mentale all’interno del mondo totalitario.

Ricostruendo la società, iniziando a livello locale, in una società in cui le persone si sentono connesse e apprezzate, le condizioni psicologiche fondamentali per il totalitarismo vengono indebolite e alla fine eliminate. Questa è la grande sfida che dobbiamo affrontare tutti noi.


Come molti di voi sanno, sono stato costretto a rimuovere 25 anni di informazioni sanitarie gratuite dal mio sito Web sotto le minacce dell’élite tecnocratica.

A grande richiesta, sono lieto di condividere con voi un entusiasmante aggiornamento: la mia intera Biblioteca Censurata è finalmente tornata! Attraverso Substack, una piattaforma di condivisione delle informazioni, sono ancora una volta in grado di condividere con voi tutte le preziose ricerche che ho raccolto nel corso degli anni.

La mia newsletter giornaliera è ancora gratuita e i contenuti verranno pubblicati su Mercola.com prima di qualsiasi altro luogo. Dopo 48 ore gli articoli verranno trasferiti nella mia Libreria censurata su Substack. Per visualizzare qualsiasi contenuto perso, è disponibile un abbonamento privato per un importo minimo con una parte dei proventi destinata ai nostri partner sanitari che stanno aiutando nella lotta per proteggere la nostra libertà di parola e il tuo diritto di prendere il controllo della tua salute.

Fonti e riferimenti

Dr. Mercola


Una considerazione personale:

Quando anche i migliori sono costretti a darsi un prezzo si ha la dimensione di quanto sia scaduta la nostra società, la nostra concezione di libertà e tutti quei valori che davamo per scontati. Sembra di vivere su una barchetta in un mare tempestoso dove le ondate arrivano poderose da tutti i lati e non si ha quasi il tempo di pensare. La stessa cosa si verifica nel nostro presente dal flusso mostruoso di notizie che offre la rete lasciandoci quasi senza la capacità di discriminare l’utile dall’inutile e dispersivo.
L’archivio del Dr. Mercola può fungere da porto sicuro dove ricercare le informazioni che servono.


I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

Non ci sono complotti,

ci sono persone e fatti

DOCUMENTATI


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: