Record di neve e basse temperature negli Stati Uniti

Una tempesta invernale su larga scala e massiccia continuerà nei prossimi giorni a colpire gli Stati Uniti centrali, orientali e meridionali. Si prevedono forti nevicate dalle Montagne Rocciose meridionali al nord del New England, mentre è probabile un forte accrescimento di ghiaccio dal Texas alla Pennsylvania.

  • Si prevede che una significativa tempesta invernale in corso avrà un impatto su gran parte degli Stati Uniti centrali e nordorientali fino a venerdì notte, 4 febbraio
  • Sono previste forti nevicate diffuse e piogge gelate dal New England al Texas meridionale.
  • Le temperature saranno di 11-22°C (da 20 a 40°F) al di sotto della media su parti delle pianure e della valle del Mississippi.
  • Almeno 110.000 clienti sono già senza elettricità, alle 14:30 UTC del 3 febbraio.

Un forte fronte freddo che si estende dai Grandi Laghi inferiori alle pianure meridionali si sposterà al largo della costa orientale entro venerdì sera, hanno osservato i meteorologi del NWS Kebede e Ziegenfelder.1

Il fronte, supportato da un avvallamento di livello superiore amplificato, continuerà a produrre una grande e prolungata tempesta invernale significativa che colpirà gran parte degli Stati Uniti centrali e nord-orientali, causando una varietà di pericoli meteorologici invernali, tra cui forti nevicate, nevischio e pioggia gelata .

Giovedì, secondo FlightAware, sono stati cancellati circa 5.000 voli e finora le interruzioni di corrente hanno superato 300.000 abitazioni, la maggior parte delle quali sono in Tennessee e Ohio, anche se i numeri stanno aumentando a New York, Pennsylvania, West Virginia, Kentucky, Arkansas e Texas, secondo PowerOutage.US.

Per quanto riguarda i record di neve superati, sono stati abbondanti, ma ho compilato solo un’istantanea di seguito, a partire dal 2 febbraio:

Lansing, la capitale del Michigan, ha ricevuto 33.7 cm (13,3 pollici) di neve mercoledì, secondo il NWS. Questo è stato il giorno di febbraio più nevoso di sempre in città (nei libri risalenti al 1863), battendo il vecchio record di 13 pollici del 28 febbraio 1900.

Diretto a sud, la nevicata a Wichita, Kansas ha battuto un record di 109 anni per il 2 febbraio. I 15 cm (5,9 pollici) misurati all’aeroporto nazionale Wichita Dwight D. Eisenhower hanno battuto il record precedente di 5,2 pollici stabilito nel 1913, nei libri meteorologici che tornano indietro al 1888.

Con un totale di tre pollici, l’area di Oklahoma City ha stabilito un nuovo punto di riferimento per la neve in un solo giorno per il 2 febbraio, superando i 2,5 pollici del 1913. Anche la neve ha continuato a cadere fino a giovedì e la città ha ufficialmente battuto il suo secondo record storico di nevicate in altrettanti giorni in cui il Will Rogers World Airport aveva ricevuto tre pollici di neve entro mezzogiorno, battendo il vecchio record del 3 febbraio, sempre del 1913. E la neve non è ancora finita, con ulteriori fiocchi previsti durante la notte giovedì fino a venerdì.

I 18.5 cm (7.3 pollici) di giovedì hanno stabilito un nuovo record per la città di Indianapolis, definendo il precedente record di 6,5 pollici dal 3 febbraio 1982. C’erano segnalazioni di un piede che si sistemano attraverso l’Indiana centrale nelle ultime 24 ore, e di conseguenza, la maggior parte del La regione è attualmente in un orologio da viaggio o ad un avvertimento di viaggio, con applicazione della legge locale che sollecita tutti a stare fuori dalle strade prima dell’ora di punta del venerdì mattina, non sono sicuro che questi ragazzi avessero ricevuto il memo, però:

Le scuole nelle principali aree della metropolitana come Dallas, St. Louis e Indianapolis sono state chiuse giovedì, con molti chiamando il resto della settimana. Le autorità si avvertono che i viaggi potrebbero essere pericolosi per i giorni a venire come amplificazioni di accumulo di ghiaccio diffuse a causa di temperature non previste per salire sopra il congelamento fino a dopo il fine settimana.

Il freddo è stato veramente pervasivo, il continente e la rottura del record. La squadra di calcio U.S. ha giocato Honduras in un frigido mercoledì sera a St. Paul, Mn. E il gioco, una vittoria da 3-0 per gli Stati Uniti, sarà ricordata di più per le condizioni estreme. Era 2f al momento del calcio d’inizio, con un raffreddore del vento di 16F sotto lo zero, secondo la NWS. Questo ha reso il gioco sempre più freddo nella storia della squadra nazionale di calcio degli uomini U.S.. “Non è per godersi, è per soffrire”, ha detto l’allenatore dell’Honduras Hernan Dario Gomez a guardare due dei suoi giocatori costretti dal campo con ipotermia a metà tempo. Gomez ha detto dopo il gioco che alcuni dei suoi giocatori erano “ricevendo fluidi IV e molti di loro sono nel dolore” a causa delle “condizioni climatiche estreme”.

Solo il mese scorso, i meteorologi del Centro di previsione del clima del NOAA stavano dicendo che gran parte degli Stati Uniti avrebbero avuto un caldo febbraio, ma quella previsione è stata demolita. Gran parte del paese, in particolare l’est e il sud, ora ci si aspetta che abbiano temperature al di sotto della media per almeno le prossime due settimane, come modelli a lungo termine mostrano ulteriori invasioni artiche in tutto febbraio.

Una tempesta di ghiaccio è attualmente in corso dall’Arkansas orientale al Kentucky occidentale, dove entro venerdì mattina potrebbero accumularsi oltre 13 mm (0,5 pollici) di ghiaccio.

Ciò comporterà probabilmente interruzioni di corrente, danni agli alberi e condizioni di viaggio pericolose.

Un corridoio più ampio di forte accumulo di ghiaccio è probabile dal Texas attraverso la valle del fiume Ohio.

Entro sabato mattina sono previsti forti nevicate sulle Montagne Rocciose meridionali e dalle Grandi Pianure centro-meridionali attraverso i Grandi Laghi orientali e l’interno nord-est.

Pertanto, gli avvisi e gli avvisi di tempesta invernale, nonché gli avvisi di tempesta di ghiaccio, sono in vigore per gran parte delle aree interessate da forti nevicate e ghiaccio.

Inoltre, la combinazione di neve e ghiaccio causerà condizioni stradali pericolose.

Si prevede che le località colpite da neve e/o ghiaccio manterranno temperature sotto lo zero e ben al di sotto della media almeno per i prossimi due giorni. Le basse temperature sono dovute all’emergere dell’alta pressione artica, che mercoledì si è depositata sulle pianure.

Questa alta pressione ha bloccato l’aria molto gelida sulle pianure per tutto questo venerdì. Di conseguenza, le temperature elevate per molti luoghi delle pianure e della valle del Mississippi saranno comprese tra 11 e 22°C (da 20 a 40°F) al di sotto della media durante questo periodo.

Si prevede che colpi di vento pericolosamente freddi continueranno sul Minnesota centrale e meridionale e sul Wisconsin centro-occidentale fino a venerdì mattina.

Inoltre, si svilupperanno piogge da moderate a intense all’interno del settore caldo di questo sistema dinamico, cioè dalle pianure meridionali al nordest.

Pertanto, il Weather Prediction Center ha emesso un leggero rischio di precipitazioni eccessive su parti della costa centrale del Golfo, della Tennessee Valley e del sud-est da oggi a venerdì mattina.

Le forti piogge creeranno aree localizzate di inondazioni improvvise, con aree urbane, strade e piccoli corsi d’acqua i più vulnerabili. Temporali ampiamente diffusi da forti a forti, in grado di danneggiare raffiche di vento e un paio di tornado, sono possibili oggi dal Mississippi meridionale in parti dell’Alabama centrale. Di conseguenza, lo Storm Prediction Center ha emesso un leggero rischio di forti temporali per queste aree.

Credito immagine: NOAA/GOES-16, Zoom.Earth, TW. Acquisito alle 13:50 UTC del 3 febbraio 2022
Riferimenti:

1 Discussione sulle previsioni a corto raggio – NWS Weather Prediction Center College Park MD – 207 AM EST Thu Feb 03 2022


Il più freddo giorno di febbraio di Delhi in 19 anni

Aggiunto alla lunga lista di record del clima freddo Delhi, che è sballato negli ultimi anni – sono quelli che cadono durante l’inverno eccezionalmente rigido del 2021-2022.

Dopo aver sofferente freddo anomalo in entrambi dicembre e gennaio, l’India è ora entrata a febbraio nella stessa vena fredda.

È stato così freddo, infatti, che la capitale nazionale abbia appena sperimentato il suo più freddo giorno febbraio in 19 anni (dopo aver osservato il suo giorno di gennaio più freddo in un decennio la scorsa settimana). Giovedì, la temperatura di Delhi ha lottato fino ad un massimo di 14.4°c (57.9°F) – una lettura di circa 8°C sotto la norma, e, secondo il Dipartimento Meteorologico dell’India (IMD), la più fredda giornata di febbraio della città dal 14.3°C (57.7°F) osservato nel 2003.

Ieri era anche il quarto giorno di febbraio di Delhi nella storia registrata, dietro il 1 febbraio 1970 (12.3°C); 21 febbraio 1954 (13.9°C); e 1 febbraio 2003 (14.3°C). E con le condizioni fredde dell’India previsione per persistere, e intensificate, durante il resto del mese, quei benchmark più vecchi stanno cercando una minaccia.


Altrove

Negli ultimi tempi il freddo record ha attanagliato gran parte del Nord America, incluso il Canada, dove attualmente si registrano minimi anomali di circa 22°C al di sotto della media stagionale.

Mercoledì, nel centro di Winnipeg, il “familiare” Kirkwood Block su Portage Avenue è stato sventrato da un incendio. Le squadre sono state chiamate nell’edificio a due piani subito dopo le 9:30 per trovarlo avvolto dalle fiamme. Dopo aver estinto l’inferno, la struttura storica era ancora in piedi, e presto fu incapsulata nel ghiaccio a causa delle temperature estremamente fredde – la facciata dell’edificio congelata nel tempo:

E infine in Europa

le scorte di gas francesi potrebbero esaurirsi prima della fine dell’inverno e gli operatori devono continuare a importare il carburante per soddisfare la domanda in caso di una ondata di freddo, ha affermato il capo della principale rete di trasporto del gas del Paese.

(Bloomberg) – Le scorte di gas francesi potrebbero essere quasi esaurite alla fine dell’inverno e gli operatori devono continuare a importare il carburante per soddisfare la domanda in caso di una ondata di freddo, ha affermato il capo della principale rete di trasporto del gas del paese.

“Probabilmente saremo vicini allo zero verso la fine di marzo e rimaniamo vigili su questo argomento”, ha detto giovedì il capo di GRTgaz Thierry Trouve in una presentazione a Parigi.

Le scorte francesi erano piene di circa il 34% al 1° febbraio, al di sotto della media quinquennale del 42%, secondo i dati di Gas Infrastructure Europe. Le scorte sono ora al livello stagionale più basso dal 2018, quando il paese ha concluso la stagione di riscaldamento con un accumulo al minimo storico di appena il 3%. A quei tempi, l’Europa fu colpita da un’ondata di freddo estremo conosciuta come la Bestia dell’Est.

Si prevede che il clima mite continuerà in gran parte dell’Europa questo mese, ma permangono alcune preoccupazioni dopo il rimbalzo della domanda globale e le limitate spedizioni russe in Europa hanno portato i prezzi a livelli record lo scorso anno. La situazione in Francia è stata esacerbata da una disponibilità inferiore al normale delle centrali nucleari di Electricite de France SA, aumentando l’uso di gas e altre energie per generare energia nel bel mezzo dell’inverno.

La Francia sarà in grado di far fronte a una ondata di freddo “tardiva” supponendo che il gas continui ad arrivare dalla Norvegia e da altre nazioni attraverso terminali di gas naturale liquefatto per compensare il minor numero di forniture provenienti “dall’est”, ha affermato Trouve. Gli orari provvisori degli operatori dei terminali GNL rimangono “ben riempiti” per febbraio e marzo, ha affermato.


L’intenso ciclone tropicale “Batsirai” sta per approdare sul Madagascar

Il ciclone tropicale “Batsiari” continua ad intensificarsi nel suo cammino verso il Madagascar. L’approdo è previsto sabato 5 febbraio tra Mahanoro e Mananjary in una fase di ciclone tropicale intenso, o anche allo stato minimo di ciclone tropicale molto intenso.

L’ufficio meteorologico nazionale del Madagascar ha emesso i seguenti avvisi:1

  • Allarme rosso (pericolo imminente) per ATSINANANA, VATOVAVY, FITOVINANY, ATSIMO ATSINANANA, MANGORO, ANALAMANGA, i distretti di VAVATENINA, AMBATONDRAZAKA, ARIVONIMAMO, AMBATOLAMPY, ANTANIFOTSY, ANTSIRABE I-II, FANDRIANA, AMBOSITRA, MANANDRIANA, AMBOHIMAHASOA, LALANGINA, VOHIBATO, ISANDRA, FIANARANTSOA I, IVOHIBE e IAKORA.
  •  Allarme giallo (minaccia) per BONGOLAVA, MENABE, ATSIMO ANDREFANA, ANOSY, ANDROY, i distretti di STE MARIE, SOANIERANA IVONGO, FENERIVE-EST, AMPARAFARAVOLA, ANTSALOVA, MIARINARIVO, SOAVINANDRIANA, FARATSIHO, BETAFO, MANDOTO, AMBATOFINANDRAHANA, IKALAMAVONY e IHOSY.
  • Green Alert (Avvertimento) per i Distretti di ANTALAHA, MAROANTSETRA, MANANARA AVARATRA, MANDRITSARA, ANDILAMENA, TSARATANANA e MAEVATANANA.

Alle 12:00 UTC del 4 febbraio, il centro del ciclone tropicale intenso “Batsirai” si trovava a circa 191 km (119 miglia) a nord-ovest di Saint-Denis, Riunione.

I suoi venti sostenuti massimi di 10 minuti erano 185 km/h (115 mph), con raffiche fino a 260 km/h (160 mph), mentre i venti sostenuti massimi di 1 minuto erano 215 km/h (130 mph).

La pressione barometrica centrale minima era di 934 hPa e il sistema si muoveva a W a 9,3 km/h (5,8 mph).

Batsirai si trova attualmente in un ambiente molto favorevole per l’intensificazione con un’ottima divergenza di livello superiore e deboli cesoie sotto la cresta di livello superiore. Questo continuerà fino all’approdo.

Ciclone tropicale “Batsirai” alle 12:45 UTC del 4 febbraio 2022. Credito: EUMETSAT/Meteosat-11, RAMMB/CIRA, TW

Il Madagascar sta già risentendo dell’impatto della pioggia e dei venti nelle regioni situate a sud di Vatomandry.

Si prevedono fino a 100 mm (3,9 pollici) di pioggia, in generale, nella metà meridionale, ma con nuclei dell’ordine di 300-400 mm (12 – 16 pollici) nelle zone litorali a sud della zona di atterraggio, secondo RSMC La Reunion.2

L’onda ciclonica dovrebbe raggiungere la costa durante il venerdì con altezze vicine a 7 o 8 m (23 – 26 piedi) nelle altezze più probabili e massimi che possono avvicinarsi a 15 m (50 piedi).

L’approdo è previsto sabato pomeriggio (LT) sulla costa malgascia, tra Vatomandry e Mananjary con un’incertezza di circa 100 km (62 miglia) sull’area di impatto.

Un’impennata massima di circa 1-1,5 m (3 – 5 piedi) o più è probabile vicino ea sud della zona di atterraggio.

Le popolazioni interessate sono invitate a seguire con attenzione l’evoluzione del ciclone ea seguire le indicazioni delle autorità locali.

Domenica, Batsirai emergerà nel Canale del Mozambico meridionale, significativamente più debole a causa dell’interazione terrestre.

Curverà la sua traiettoria a sud-est dell’isola Europa, prima di curvare la sua traiettoria più verso sud all’inizio della prossima settimana a causa dell’indebolimento e dello spostamento verso est della dorsale subtropicale. Le diverse linee guida sembrano confermare questo scenario che tiene il sistema lontano dalla terra del Mozambico.

Nel Canale del Mozambico, dopo un notevole indebolimento a seguito del suo passaggio via terra, il sistema potrebbe nuovamente svilupparsi in condizioni abbastanza favorevoli almeno fino a lunedì, beneficiando di un buon canale di evacuazione polare.

A lungo termine, le condizioni ambientali (principalmente di taglio e la presenza di aria secca nel nord-ovest del sistema) dovrebbero limitare l’intensità del sistema mentre precipita verso le latitudini meridionali.

Riferimenti:

1  BOLLETTINO CYCLONIQUE SPECIAL ET PREVISION DE LA TRAJECTOIRE | 04 FEVRIER 2022 A 16 HEURES LOCALES – DGM Madagascar

2  RSMC / TROPICAL CYCLONE CENTER / LA REUNION – WARNING NUMBER: 38/2/20212022 – INTENSE TROPICAL CYCLONE 2 (BATSIRAI)

Goditi il weekend.


I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno RAFFREDDANDO in linea con  la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i  raggi cosmici che nucleano le nuvole e un  flusso di corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare,  se si legge tra le righe, con NOAA che afferma che stiamo entrando in un  grande minimo solare ‘in piena regola’  alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare  (25)  come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con l’agenzia che mette in correlazione i precedenti spegnimenti solari a periodi prolungati di raffreddamento globale  qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la moltitudine di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che  il Beaufort Gyre  potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.


I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

Non ci sono complotti

Ci sono persone e fatti

DOCUMENTATI


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: