Le agenzie sanitarie USA ammettono di nascondere i dati COVID

Source: March 01, 2022; analisi del Dr. Joseph Mercola [>Fact Checked<]

Un articolo del New York Times ha rivelato che i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno raccolto dati da sempre, ma non ne hanno pubblicati la maggior parte.


La storia in breve
  • Dati come i ricoveri negli Stati Uniti per COVID-19 in base all’età, alla razza e allo stato di vaccinazione sono stati raccolti dal CDC per più di un anno, ma la maggior parte non è stata resa pubblica
  • Il CDC ha pubblicato i dati sull’efficacia dei richiami negli adulti sotto i 65 anni, ma non ha incluso i dati per i giovani tra i 18 ei 49 anni, “il gruppo che ha meno probabilità di beneficiare di dosi extra”
  • Il CDC non ha pubblicato i dati temendo che sarebbero stati “interpretati erroneamente”, ma l’unico modo in cui i dati potrebbero essere interpretati come inefficaci è se mostrano che i vaccini non funzionano
  • Il dottor Robert Malone ritiene che il CDC, che nasconde le prove sulla sicurezza dei vaccini COVID-19, sia una frode scientifica
  • Malone chiede agli americani di richiedere i dati completi sul COVID-19 dal CDC e dalla FDA e da coloro che al governo, che hanno mentito al popolo americano, siano ritenuti legalmente responsabili

Se hai sentito che i dati cruciali sul COVID-19 sono mancati dall’inizio della pandemia, non te lo stai inventando. Un articolo del New York Times ha rivelato che i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno effettivamente raccolto dati da sempre, ma non ne hanno pubblicati la maggior parte.1

Dati come i ricoveri negli Stati Uniti per COVID-19 in base all’età, alla razza e allo stato di vaccinazione sarebbero stati sicuramente di interesse per gran parte della popolazione degli Stati Uniti. Il CDC ha raccolto tali dati per più di un anno ma non li ha resi pubblici per la maggior parte, ha riferito il Times.

Cos’altro ha nascosto al pubblico il CDC?

Per prima cosa, mancano dati sull’efficacia dei richiami COVID-19. Sebbene il CDC abbia pubblicato dati sull’efficacia dei richiami negli adulti di età inferiore ai 65 anni, questo non includeva i dati per i giovani tra i 18 ei 49 anni, una percentuale considerevole della popolazione che anche, per coincidenza? — è “il gruppo che ha meno probabilità di beneficiare di vaccini extra”, ha sottolineato il Times.2


Il CDC ha rilasciato “solo una frazione” dei suoi dati COVID

Secondo la portavoce del CDC Kristen Nordlund, l’agenzia non ha rilasciato tutti i dati “perché sostanzialmente, alla fine della giornata, non è ancora pronto per la prima serata”.3 Ma, ha riportato il Times, “Un altro motivo è la paura che le informazioni potrebbero essere interpretate erroneamente, ha detto la signora Nordlund”.4

Tra i dati aggiuntivi che il CDC ha tenuto nascosto c’erano i dati sulle acque reflue, che possono fornire informazioni sui numeri dei casi COVID-19 in diverse aree. Il CDC ha rilasciato solo di recente un dashboard dei dati sulle acque reflue, anche se alcuni stati e città hanno fornito loro tali dati dall’inizio della pandemia.5 Secondo quanto riferito, diverse fonti hanno riferito al Times che il CDC “ha pubblicato solo una piccola parte dei dati che ha ha raccolto”.

Come ha affermato il Times, il rifiuto del CDC di pubblicare dati pertinenti ha lasciato in svantaggio i dipartimenti sanitari statali e locali:6

Gran parte delle informazioni nascoste potrebbero aiutare i funzionari sanitari statali e locali a indirizzare meglio i loro sforzi per tenere sotto controllo il virus. Dati dettagliati e tempestivi sui ricoveri per età e razza aiuterebbero i funzionari sanitari a identificare e aiutare le popolazioni a più alto rischio.

Le informazioni sui ricoveri e sui decessi per età e stato di vaccinazione avrebbero aiutato a capire se gli adulti sani avevano bisogno di dosi di richiamo. E la sorveglianza delle acque reflue in tutta la nazione individuerebbe presto focolai e varianti emergenti
.


Dati trattenuti per paura di creare “esitazione sui vaccini”

Il Times ha parlato con esperti di salute pubblica che hanno affermato di aver implorato il CDC di rilasciare questo tipo di dati COVID-19 per due anni e sono rimasti “sbalorditi” quando hanno scoperto che l’agenzia li aveva da sempre.

La conclusione razionale è che, se i dati avessero rivelato ciò che voleva il CDC, l’avrebbe rilasciato. Nel loro ragionamento ufficiale, tuttavia, Nordlund ha affermato che i dati rappresentano solo il 10% della popolazione degli Stati Uniti, usando questo come argomento del motivo per cui non li hanno rilasciati. “Ma il CDC ha fatto affidamento per anni sullo stesso livello di campionamento per monitorare l’influenza”, ha sottolineato il Times. Inoltre, ha osservato:7

I C.D.C. hanno raccolto regolarmente informazioni da quando i vaccini Covid sono stati lanciati per la prima volta l’anno scorso, secondo un funzionario federale che ha familiarità con lo sforzo. L’agenzia è stata riluttante a rendere pubbliche queste cifre, ha detto il funzionario, perché potrebbero essere interpretate erroneamente come i vaccini inefficaci.

Interpretato male? “Intendiamoci”, ha scritto Steve Kirsch, direttore esecutivo della Vaccine Safety Research Foundation.8 “L’unico modo in cui i dati sui vaccini potrebbero essere interpretati come inefficaci da noi ‘diffusori di disinformazione’ è se i dati mostrassero che i vaccini non funzionano… La verità è che i dati non supportavano la loro narrativa, quindi l’hanno nascosta. Pensi che nasconderebbero i dati se mostrassero che i vaccini hanno funzionato? Ovviamente no!”

In breve, ha scritto, il “CDC ammette di aver nascosto i dati al pubblico perché non volevano creare esitazioni sui vaccini”.9 La trasparenza con i dati è la chiave per creare fiducia nel pubblico e promuovere un dibattito scientifico aperto, per non parlare del rendere pubbliche linee guida sanitarie. Ora sappiamo che il CDC ha nascosto i dati, probabilmente perché i suoi numeri non supportano la storia che stavano agitando. The Gateway Pundit ha scritto:10

Tanto per la falsa bugia che è stata spinta per mesi dai funzionari della sanità pubblica, sostenendo che le infezioni rivoluzionarie non venivano affatto monitorate. Le élite mediche hanno semplicemente deciso di nascondere i dati perché non si adattavano alla narrativa approvata e, naturalmente, hanno accusato il potenziale di “disinformazione” come giustificazione per l’insabbiamento.

In un tweet, la dott.ssa Nicole Saphier, con il Memorial Sloan Kettering Cancer Center, ha condiviso il suo sgomento nello scoprire che il CDC ha attivamente censurato quali dati condividere con il pubblico:11

La risposta del CDC quando è stato interrogato sulla loro negazione dei dati Covid e sulla mancanza di trasparenza è essenzialmente” non ci fidiamo che tu sia in grado di capire la verità”. La condiscendenza è palpabile. Finalmente le ruote si stanno staccando.


La Scozia interromperà la pubblicazione dei dati COVID in base allo stato di vaccinazione

Non è solo negli Stati Uniti che i funzionari sanitari stanno raccogliendo dati per supportare un’agenda. Public Health Scotland (PHS) ha annunciato nel febbraio 2022 che avrebbe interrotto la pubblicazione dei dati sui decessi e sui ricoveri per COVID-19 in base allo stato di iniezione. Come il CDC, il loro ragionamento era la preoccupazione che i dati sarebbero stati travisati dai no-vax.12

Il problema dei dati, tuttavia, è che non mentono, supponendo che siano presentati in forma completa e genuina. L’unico modo in cui tali dati potrebbero aumentare le preoccupazioni sulla sicurezza e l’efficacia dei vaccini COVID-19 è se dimostrassero che sono inefficaci e non sicuri.

Ora, invece di pubblicare dati completi per consentire al pubblico di analizzare e ottenere il consenso informato, il CDC prevede di “fare molto di più sul lato dell’efficacia del vaccino e cercare di far capire alle persone quanto sia efficace il vaccino”.13 È questo tipo di fronte unificato in tutto il mondo che ha molti patrioti, incluso l’ex gestore di portafoglio BlackRock Edward Dowd, che ha dichiarato:14

Le risposte dei governi a questo virus che non uccide il 99,9% di noi non hanno senso. E sono tutti uniti nella loro determinazione a inserire questi sistemi: questi sistemi di vaccinazione/passaporto digitali. Sono tutti sincronizzati a livello globale. Vogliono tutti che prendiamo questi vaccini, ed è troppo unificato. Sospetto che ci sia un problema in arrivo lungo la strada.


La ritenuta alla fonte dei dati del CDC è una frode scientifica

Il dottor Robert Malone, inventore della tecnologia della piattaforma di base del vaccino mRNA e DNA, ritiene che il CDC che nasconde le prove sulla sicurezza dei vaccini COVID-19 sia una frode scientifica.15 Chiede agli americani di richiedere i dati completi sul COVID-19 dal CDC, e affinché la Food and Drug Administration statunitense e coloro al governo che hanno mentito al popolo americano siano ritenuti legalmente responsabili:16

Se il CDC pubblicasse i dati stratificati per età per COVID, sarebbe chiaro che un vaccino per la maggior parte degli americani non è necessario. Se il rapporto di rischio vaccinale di coloro che sono stati vaccinati e ricoverati in ospedale fosse pubblicato per Omicron, sarebbe chiaro che il beneficio del vaccino non viene osservato.

La FDA non ha rivelato quale sia l’efficacia dei richiami per i bambini. Non hanno rilasciato i dati di sicurezza. Hanno nascosto i dati sulla sicurezza dei vaccini per bambini e adulti.


Questo deve finire. Siamo nel pieno territorio della frode scientifica. Ricordiamoci da dove è iniziato… Siamo stati manipolati dall’inizio di questa pandemia. Il governo ha deciso cosa c’era da scrivere e rimosso, censurato dai media e dai grandi giganti della tecnologia tutto il resto. Questa è propaganda.

Anche la dottoressa Yvonne Maldonado, presidente del Comitato per le malattie infettive dell’American Academy of Pediatrics (AAP), ha dichiarato al New York Times di aver chiesto al CDC dati sui bambini ricoverati in ospedale con COVID-19, come la percentuale di condizioni mediche. Durante una chiamata informativa con il CDC, è stato detto loro che i dati non erano disponibili.17

L’AAP ha anche cercato di scoprire dal CDC in più occasioni quanto siano contagiose le persone cinque giorni dopo l’inizio dei sintomi di COVID-19, senza alcun risultato, solo per scoprire le informazioni da un articolo del New York Times che hanno rintracciato nel dicembre 2021. “Lo so da oltre un anno e mezzo, giusto, e non ce lo hanno detto”, ha detto al Times. “Voglio dire, non puoi scoprire nulla da loro.”18


Gli Stati Uniti dovrebbero incoraggiare i richiami per i bambini?

Debate: Should The US Encourage Covid-19 Booster Shots For Children?
L’autore David Zweig, la professoressa di sociologia Jennifer Reich e i presentatori discutono della scienza esistente sull’efficacia dei colpi di richiamo per i bambini
. [Eng]

Malone è tra coloro che hanno definito i mandati di vaccinazione COVID-19 “completamente ingiustificati” per i bambini19 e raccomanda che i giovani che hanno ricevuto vaccini COVID-19 abbiano il loro cuore controllato per danni,20 dato il rischio reale di miocardite e danni cardiaci.

Gli Stati Uniti sono anche un valore anomalo a livello globale nel raccomandare che i bambini di età pari o superiore a 12 anni non dovrebbero solo ricevere vaccinazioni COVID-19, ma anche una vaccinazione di richiamo.21 Andando avanti a tutto vapore, il tutto nascondendo dati che potrebbero aiutare i genitori statunitensi a prendere una decisione informata per i loro figli.

Nel video sopra, l’autore David Zweig spiega di aver intervistato un membro del comitato consultivo del CDC e di aver appreso che una motivazione principale per l’agenzia che raccomanda la vaccinazione COVID-19 ai bambini non è prevenire malattie gravi, ma prevenire malattie lievi o addirittura asintomatiche infezioni. Inoltre, un funzionario gli ha detto che anche questo probabilmente sarebbe stato utile solo per circa due mesi, prima che la spinta anticorpale iniziasse a diminuire.22

I dati presentati all’incontro hanno anche mostrato che per i giovani maschi, i vaccini hanno aumentato il rischio di miocardite indotta da iniezione abbastanza da annullare qualsiasi beneficio nell’evitare i ricoveri in ospedale per COVID-19. “Quindi dobbiamo davvero pensare se questo è uno sforzo utile e sicuramente che dovrebbe essere obbligatorio”, ha detto Zweig.

È interessante notare che i funzionari del CDC hanno trascorso un’ora della riunione discutendo se dovressero usare la parola “potrebbe” o “dovrebbe” quando si tratta di raccomandare colpi di COVID-19 per i bambini, e hanno deciso di “dovrebbe”. Questo termine, ha affermato Zweig, è ciò che alla fine può portare a mandati come passo successivo.23

Data la notizia bomba che il CDC ha nascosto i dati COVID-19 al popolo americano, i genitori e le persone devono guardare oltre queste fonti ufficiali nella loro ricerca della verità. Per dirla con Kirsch: “Chiariamoci. Il CDC ha nascosto i dati perché i dati dimostrano che ci stavano mentendo. Questa è la vera ragione. Se i dati fossero favorevoli, ve lo garantisco, li rilascerebbero”.24

Fonti e Referenze

Dr. Joseph Mercola


Disclaimer: il contenuto di questo articolo si basa sulle opinioni del Dr. Mercola, se non diversamente specificato. I singoli articoli si basano sulle opinioni del rispettivo autore, che conserva i diritti d’autore come contrassegnati. Le informazioni contenute in questo sito Web non intendono sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato e non istituire un consiglio medico. È inteso come una condivisione di conoscenze e informazioni provenienti dalla ricerca e dall’esperienza del Dr. Mercola e della sua comunità. Il Dr. Mercola ti incoraggia a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e in collaborazione con un professionista qualificato sanitario. In caso di gravidanza, allattamento, assunzione di farmaci o condizioni mediche, consultare il proprio medico prima di utilizzare prodotti su questo contenuto


I canali dei social media stanno limitando la di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo che mostra gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

Non ci sono complotti

ci sono persone e fatti

DOCUMENTATI


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: