L’Ucraina interrompe tutte le esportazioni

Source: March 8, 2022; articolo di Cap Allon

  • Un freddo simile a gennaio prende di mira gli Stati Uniti;
  • Spiegazione delle nuove domande di studio per il blocco dei record di febbraio 2021;
  • L’Ucraina interrompe tutte le esportazioni, cancella i lavoratori agricoli dal servizio militare
  • Eruzione di alto livello del vulcano Manam in Papua Nuova Guinea – cenere a 15.200 metri (50.000 ft)
  • La Russia avverte del collasso globale, dei massicci cambiamenti in atto nel mondo

Un freddo simile a gennaio prende di mira gli Stati Uniti

Sul calendario si potrebbe leggere marzo, ma questa settimana i minimi simili a gennaio domineranno gran parte degli Stati Uniti. I meteorologi di AccuWeather affermano che le temperature scenderanno a livelli più tipici di metà inverno rispetto alla primavera meteorologica.

Gli stati centrali e occidentali hanno avuto un assaggio di ciò che accadrà con l’accumulo di aree colpite dalla neve dalle pianure alla regione dei Grandi Laghi domenica e lunedì. Il prossimo passo è una vera e propria invasione del freddo polare, che sta guardando la maggior parte degli Stati Uniti. Si prevede che l’aria artica si stabilizzerà nelle pianure settentrionali infrasettimanali abbassando le temperature di circa 20 gradi sotto la media stagionale entro giovedì pomeriggio. Giovedì a Minneapolis è previsto un massimo di -7.2℃ (19°F), dove il massimo normale è di 2.8℃ (37°F); mentre a Fargo, nel North Dakota, il massimo giornaliero farà fatica a -10℃ (14°F), dove la norma è 0.5℃ (33°F). Finora a marzo le temperature hanno registrato una media ben al di sotto della media in queste città: dopo i primi sei giorni del mese, Fargo era 3,7°F al di sotto del normale.

Questo focolaio dell’Artico sarà uno shock per il sistema per la maggior parte, in particolare quelle regioni che provengono da un calore anomalo: Sioux Falls e Rapid City, South Dakota, ad esempio, hanno toccato i -6.7℃ (20°F) sopra la norma all’inizio di marzo, ma si prevedono temperature oscillare di 20 gradi al di sotto del normale entro giovedì (vedi GSM e Swing Between Extremes):

GFS 2m Temperature Anomalies (C) March 7 – March 14 [tropicaltidbits.com].

Si prevede che una tempesta attraverserà l’estensione meridionale del fronte freddo, diffondendo abbondanti nevicate dalle Montagne Rocciose nel Midwest. È probabile che i totali più alti si verifichino nelle regioni elevate delle Montagne Rocciose, come ci si aspetterebbe; tuttavia, i pollici si estenderanno attraverso il South Dakota e il Nebraska nell’Iowa, nel Minnesota meridionale, nel Wisconsin e altrove fino a giovedì, creando potenziali condizioni di viaggio pericolose.

GFS Total Snowfall (inches) March 7 – March 23 [tropicaltidbits.com].

Venerdì e nel fine settimana sono previste condizioni ancora più fredde, aiutate dalla neve stabilizzata.

“Il cielo sereno accompagnerà probabilmente l’aria fredda in arrivo dal Canada, con un ulteriore calo delle temperature giovedì notte. Entro venerdì mattina, alcune località degli stati centro-settentrionali potrebbero flirtare con temperature record”, ha affermato il meteorologo di AccuWeather Brandon Buckingham.

Le temperature venerdì mattina saranno a una cifra per molte regioni; altri, tra cui Fargo, ND, probabilmente scenderanno sotto lo zero; mentre nelle alte pianure settentrionali, così come appena ad est della fascia frontale, si raggiungeranno letture minime fino a -10°F, temperature più tipiche di gennaio.

“Entro sabato mattina presto, le temperature sotto lo zero possono raggiungere il nord-ovest del Texas, incluso Dallas”, ha affermato Paul Pastelok, meteorologo a lungo raggio di AccuWeather. Alcune città come Amarillo, Texas e Oklahoma City potrebbero calare nell’adolescenza alla fine della settimana: le condizioni invernali secondo il meteorologo sono causate da:

  1. la corrente a getto che si tuffa verso sud e
  2. un secondo sistema temporalesco che porta la neve negli Stati Uniti orientali che, a sua volta, aiuterà a trasportare il freddo più a sud e ad est.

Questa settimana è già stato anormalmente freddo in Texas. Così freddo infatti che lunedì diversi piloti IndyCar hanno dovuto annullare le prove al Texas Motor Speedway, per motivi di sicurezza. Lunedì mattina le temperature erano intorno ai 30 gradi, rendendo la pista troppo pericolosa per i giri. Esiste una formula della temperatura ambiente che decide se le piste IndyCar sono sicure da correre. La lettura combinata della superficie dell’aria e della pista deve essere di 38℃ (100°F), ma lunedì a mezzogiorno erano 4.4℃ (40°F) e martedì dovrebbe essere ancora più freddo.

“Sono rimasto un po’ scioccato nel vedere raffiche di vento questa mattina in Texas”, ha detto il pilota Scott Dixon.


Spiegazione delle nuove domande di studio per il blocco dei record di febbraio 2021

Un nuovo studio sfida una spiegazione comunemente accettata secondo cui un improvviso evento di riscaldamento stratosferico (SSW) ha causato il clima eccezionalmente freddo negli Stati Uniti all’inizio dello scorso anno, un’opinione ampiamente riportata dai media e discussa tra gli scienziati dell’epoca.

Invece, una nuova ricerca rileva che l’improvviso riscaldamento al di sopra dell’Artico all’inizio del 2021 – e la conseguente interruzione del vortice polare – non ha avuto un impatto significativo sulla brutale ondata di freddo che ha attanagliato il Texas che seguì. Per lo studio, pubblicato la scorsa settimana sulla rivista Nature Communications, un team di scienziati guidato dal National Center for Atmospheric Research (NCAR) ha utilizzato un modello del sistema terrestre per analizzare l’evento SSW avvenuto l’8 febbraio 2021 e i suoi potenziali impatti. Utilizzando un nuovo metodo per valutare la causalità, hanno scoperto che mentre il tempo successivo corrispondeva effettivamente al modello previsto, l’improvviso riscaldamento stratosferico stesso non era la causa probabile.

“I meccanismi di interazione di questi strati dell’atmosfera sono probabilmente più sfumati di quanto diamo loro credito, e questo è importante per creare modelli di previsione migliori”, ha affermato lo scienziato NCAR Nicholas Davis, che ha guidato lo studio.

Durante l’inverno dell’emisfero settentrionale, quando il Polo Nord si allontana dal Sole e rimane avvolto nell’oscurità, si forma una massa di aria fredda nella stratosfera sopra il polo. Questa aria gelida è bloccata in posizione da una corrente a getto chiamata vortice polare stratosferico. Occasionalmente, questo vortice viene interrotto da onde su scala planetaria che si propagano verso l’alto dalla troposfera. Quando queste onde su scala planetaria si rompono, riscaldano il vortice, che può indebolirlo e causarne lo spostamento o la divisione in due, un evento noto come improvviso riscaldamento stratosferico. E dopo un ritardo di circa due settimane, questa scissione può portare alla fuoriuscita dell’aria artica dal polo e in paesi come Siberia, Europa e Stati Uniti.Il vortice polare può anche essere influenzato da eventi dall’alto, da forzanti come l’attività solare e la radiazione cosmica (ad es. i raggi cosmici), ma tali meccanismi sono ancora meno conosciuti, e quindi sono spesso completamente esclusi dai modelli.

Arctic outbreak, Feb 9, 2021.

Per il loro nuovo studio, i ricercatori hanno scavato nelle connessioni tra la stratosfera e la troposfera. Per abbreviare il più possibile una storia lunga e piuttosto noiosa, dopo numerose esecuzioni di modelli, ciascuna con risultati diversi, gli scienziati hanno scoperto che gli eventi nella stratosfera raramente hanno avuto un impatto sul clima troposferico (cioè le epidemie artiche). Invece, lo stato iniziale della troposfera era il motore principale.

“Penso che tutti abbiano immaginato che un flipper venga sparato dalla troposfera, colpisca il vortice polare e lo spezzi”, ha detto Davis. “E poi un altro flipper si abbatte e cambia il tempo. Ma questo studio mostra che non è così semplice. Penso che sia possibile che gli eventi nella troposfera e nella stratosfera si stiano alimentando a vicenda e rafforzando ciò che sta accadendo”.

Gli scienziati hanno a lungo ipotizzato che un vortice polare disturbato possa riflettere le onde planetarie nella troposfera dove possono intensificare i sistemi meteorologici e creare focolai di aria fredda negli Stati Uniti, ma non è chiaro se questo meccanismo sia effettivamente all’opera. E in particolare per il freddo record che ha colpito il Texas e gli Stati Uniti centrali a metà febbraio 2021, questo focolaio si è verificato sei settimane dopo il SSW, il che significa che era oltre il periodo di prevedibilità associato a quell’evento. Tuttavia, a sole sei settimane dopo, il vortice non si sarebbe ancora completamente ripreso, sarebbe rimasto in qualche modo allungato, avvolto a spirale sul Nord America – una configurazione spesso associata a focolai di aria fredda negli Stati Uniti – e quindi avrebbe potuto ancora svolgere un ruolo , solo che non era l’attore dominante che gli scienziati/l’MSM avevano precedentemente concluso/riportato. In conclusione, questa nuova ricerca suggerisce che l’allungamento del vortice e la riflessione dell’onda non hanno guidato il breakout dell’aria fredda di metà febbraio 2021, qualcos’altro (bassa attività solare che indebolisce la corrente a getto?).

È evidente che gli stessi elementi atmosferici che causano un improvviso evento di riscaldamento stratosferico – e la distorsione associata nel vortice polare – potrebbero anche causare i modelli meteorologici troposferici e che la stessa SSW potrebbe aiutarli a sostenerli per lunghi periodi. L’unica cosa che posso dire con certezza, tuttavia, è che questi elementi non vengono compresi e, come troppo spesso accade quando si scava in un assunto scientifico ampiamente diffuso, si scopre che le sue basi sono incredibilmente deboli. La scienza fa un pessimo lavoro nello spiegare ciò che ci circonda, ma questo non vuol dire che il suo sforzo sia vano, tutt’altro, è per dire che dovremmo trattare i suoi pronunciamenti meno come il Vangelo e più con l’intento originale che aveva in mente: fornire la nostra migliore ipotesi.


L’Ucraina interrompe tutte le esportazioni, cancella i lavoratori agricoli dal servizio militare

Il governo ucraino ha vietato l’esportazione di prodotti essenziali e limitato severamente l’esportazione di cereali, hanno dimostrato i documenti ufficiali. Questa mossa arriva quando tutte le esportazioni ucraine, che passano principalmente attraverso i porti del Mar Nero del paese, sono state interrotte a causa dell’invasione russa.

Le misure limitano le esportazioni di beni essenziali come grano saraceno, segale, zucchero, miglio, avena, sale, bovini vivi, carne bovina e altri sottoprodotti di origine bovina, poiché il paese deve far fronte a un aumento della domanda e alla possibilità di una minore offerta in guerra. Insieme a ciò, il governo ha deciso di porre limiti alle esportazioni di cereali, inclusi grano, mais, olio di girasole, pollame e uova. Di conseguenza, questa interruzione ha portato i mercati delle materie prime a entrare in un territorio da record questa settimana.

Ci sono anche rapporti secondo cui alcune città all’interno dell’Ucraina stanno già affrontando un disastro umanitario poiché i rifornimenti di base non sono più disponibili tra l’occupazione dell’esercito russo o gli assedi attivi e pesanti combattimenti nelle vicinanze.

L’Ucraina è conosciuta come il granaio d’Europa. E con il conflitto che minaccia di avere un impatto sulla semina primaverile del paese, che ora è dietro l’angolo, il governo ha imposto misure volte ad aiutare a gestire la semina e la raccolta: è stato annunciato che i dipendenti chiave impegnati nel settore agricolo saranno esonerati dal operazioni militari: “Al fine di condurre tempestivamente un complesso di lavori sul campo primavera-estate, le imprese agricole e i produttori alimentari devono presentare elenchi di lavoratori critici al Ministero delle politiche agrarie a cui sarà concesso un differimento dal servizio militare durante la mobilitazione e il tempo di guerra”, il avviso ufficiale ha mostrato.

Questo è un ostacolo superato, ora l’Europa orientale ha solo bisogno del tempo per resistere:

GFS 2m Temperature Anomalies (C) March 6 – March 11 [tropicaltidbits.com].
GFS Total Snowfall (inches) March 7 – March 23 [tropicaltidbits.com].

Eruzione di alto livello del vulcano Manam in Papua Nuova Guinea – cenere a 15.200 metri (50.000 ft)

Source: March 8, 2022; by Volcano Discovery

Una forte eruzione di alto livello si è verificata oggi 8 marzo alle ore 10:05 UTC sul vulcano Manam (Papua Nuova Guinea).

L’attività esplosiva continua. Volcanic Ash Advisory Center (VAAC) Darwin ha avvertito di un pennacchio di cenere vulcanica che è salito fino a un’altitudine stimata di 15.200 metri (50.000 piedi) o livello di volo 500.

Il rapporto completo:

FVAU01 at 10:05 UTC, 08/03/22 from ADRM
VA ADVISORY
DTG: 20220308/1005Z
VAAC: DARWIN
VOLCANO: MANAM 251020
PSN: S0405 E14502
AREA: PAPUA NEW GUINEA
SUMMIT ELEV: 1807M
ADVISORY NR: 2022/3
INFO SOURCE: HIMAWARI-8
AVIATION COLOUR CODE: RED
ERUPTION DETAILS: HIGH LEVEL ERUPTION TO FL500 MOV W
OBS VA DTG: 08/0950Z
OBS VA CLD: SFC/FL500 S0400 E14504 – S0411 E14505 – S0413
E14451 – S0401 E14450 MOV W 20KT
FCST VA CLD +6 HR: 08/1550Z NOT AVBL
FCST VA CLD +12 HR: 08/2150Z NOT AVBL
FCST VA CLD +18 HR: 09/0350Z NOT AVBL
RMK: POSSIBLE HIGH LEVEL ERUPTION TO FL500 OBSERVED ON SAT
IMAGERY. A MORE DETAILED ADVISORY TO FOLLOW AS SOON AS
POSSIBLE
NXT ADVISORY: NO LATER THAN 20220308/1025Z=


La Russia avverte del collasso globale, dei massicci cambiamenti in atto nel mondo

Source: March 7, 2022; Posted by TW

Brad di Full Spectrum Survival parla dell’avvertimento della Russia sul collasso globale, sul petrolio che raggiungerà i 200 dollari al barile e sulla guerra nucleare sul tavolo.

Un altro ottimo canale che si è dimostrato particolarmente preciso nelle ultime due settimane è Canadian Prepper. Uno dei suoi video recenti è incorporato di seguito:

Per quelli di voi che hanno già coperto tutte le nozioni di base ma hanno deciso di rimanere nelle aree urbane, ecco un nuovo fantastico video di Mark Moss che spiega i grandi cambiamenti in atto nel mondo e le tendenze più grandi che sono meno evidenti da vedere. Mark fornisce anche alcuni esempi di come puoi posizionarti per trarre profitto, o almeno tenerti a galla, nei mesi e negli anni a venire.

Anche se potremmo non essere sempre d’accordo con tutto ciò che dicono, vale la pena seguire tali canali per tenerti aggiornato sugli eventi attuali e mantenere alta la tua vigilanza.

Ricorda di rimanere calmo, vigile e pronto a tutto.


I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno stanno stanno RAFFREDDANDO in linea con la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i raggi cosmici che nucleano le nuvole e una corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare, se si legge tra le righe, con NOAA che afferma che stiamo entrando in un grande minimo solare ‘in piena regola’ alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare (25) come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con i precedenti spegnimenti solari periodi prolungati di raffreddamento globale qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la moltitudine di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che il Beaufort Gyre potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.


I canali dei social media stanno limitando la di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo che mostra gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

Non ci sono complotti

Ci sono persone e fatti

DOCUMENTATI


2 pensieri riguardo “L’Ucraina interrompe tutte le esportazioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: