In Antartide il ghiaccio subisce un brusco aumento

Source: April 5, 2022; articolo di Cap Allon

  • L’Antartide precipita a -70,6°C (-95,1°F), il ghiaccio subisce una brusca ascesa;
  • L’Europa continua a congelare: la Francia ha registrato 80 nuovi record mensili di bassa temperatura ieri mentre la nazione ha sofferto la notte di aprile più fredda di sempre
  • Tremore vulcanico al vulcano Ruapehu tra i livelli più alti dal 2013, Nuova Zelanda

L’Antartide precipita a -70,6°C (-95,1°F), il ghiaccio subisce una brusca ascesa

Nonostante gli oscuramenti tradizionali e le vere menzogne, l’Antartide ha effettivamente tenuto un freddo eccezionale negli ultimi 12 mesi circa. Il continente ha subito il suo “inverno senza nucleo” più freddo (aprile-settembre) nella storia registrata nel 2021; e il 2022 è iniziato in modo altrettanto gelido con il fondo del mondo che ha registrato il suo primo -70°C (-94℉) della stagione il 3 aprile.

La famigerata stazione Vostok ha registrato -70,6°C (-95,1°F) domenica — una lettura molto al di sotto della norma e che compensa comodamente le 48 ore di relativo calore.

A quel “calore”, il fiume atmosferico completamente naturale del 18 marzo è stato seguito da temperature che si sono mantenute sotto la media 1979-2000 in tutta l’Antartide ogni singolo giorno da allora, secondo i dati del Climate Change Institute dell’Università del Maine; e, a sua volta, la calotta glaciale antartica ha visto un aumento considerevole in quel periodo, che ha trascinato una stagione che era -certamente- all’estremità inferiore delle classifiche:


[NASA]

Questo aumento minaccia anche di continuare il trend di crescita del ghiaccio osservato negli ultimi 4 e più decenni (l’era dei satelliti).

Il ghiaccio marino al Polo Sud è rimbalzato nel 2020 e nel 2021 ai livelli di circa 3 decenni fa. Questo è chiaramente identificabile nel grafico sottostante, così come il trend di crescita multidecennale che si attesta a circa l’1% per decennio:

I dati ufficiali rivelano anche che l’Antartide orientale, che copre due terzi del Polo Sud, si è raffreddata di 2,8°C negli ultimi 40 anni dispari, con l’Antartide occidentale di 1,6°C. È evidente che solo una piccola striscia dell’Antartide (la Penisola Antartica) ha assistito a un riscaldamento – un riscaldamento statisticamente insignificante, peraltro – ma non ci sono premi per indovinare su quale regione si concentrano i media mainstream corrotti e di proprietà aziendale. I conglomerati multinazionali e le banche mondiali (alias governi) non sono nel gioco della verità e della priorità umana, quelle nozioni sono pericolose per l’ordine delle cose. Invece, angoli infelici e offuscamenti deliberati sono il loro modus operandi. Sono il nemico. Sono loro che bloccano la libertà di parola. Come mai? Perché riconoscono che la libertà di parola è l’antidoto ai nostri problemi, è l’UNICA cosa che hanno gli oppressi.

« La libertà di parola è il meccanismo attraverso il quale generiamo le concezioni che ci consentono di organizzare la nostra esperienza nel mondo. E più di questo, è il meccanismo che ci permette di riformulare e criticare quelle concezioni quando diventano obsolete e sterili »

— Jordan Peterson

I tentativi di reprimere la libertà di parola dimostrano o una preoccupante ignoranza o un’altrettanto preoccupante malevolenza.


L’Europa continua a congelare

In seguito all’aggiornamento di lunedì, l’Europa occidentale e centrale sta continuando la sua primavera artica senza precedenti, che sta portando gli agricoltori a lottare per proteggere i loro raccolti fruttiferi dalle gelate dannose:


L’acqua viene spruzzata in un vigneto per proteggere i boccioli e i fiori in fiore dal gelo, lunedì 4 aprile 2022.
Austria

A partire dall’Austria, questa settimana le forti gelate di aprile hanno colpito la nazione senza sbocco sul mare.

I minimi mensili record, di gran lunga più impressionanti dei minimi giornalieri, hanno colpito la regione di Mühlviertel il 4 aprile.

Reichenau ha registrato un minimo di -10,1°C (13,8°F), rompendo il precedente minimo più freddo di aprile del 1972; mentre Freistadt ha subito -9,7°C (14,5°F), battendo il suo vecchio benchmark stabilito nel 1936.

Anche la vicina regione di Waldviertel ha sperimentato ieri un freddo di aprile senza precedenti.

Germania

Anche in Germania sono perdurati gli estremi brividi primaverili.

Una serie di record di aprile di vecchia data è caduta nel dimenticatoio, aggiungendosi al bottino di lunedì, compreso il -8,8°C (16,2°F) a Memmingen; i -8,1°C (17,4°F) ad Augusta; i -5,9°C (21,4°F) a Wutöschingen-Ofteringen; e il-5.6C (21.9F) a Emmendingen-Mundingen.

Spagna
Allo stesso modo in Spagna, i minimi record di aprile continuano a scendere…

…inclusi i -5,6°C (21,9°F) a Segovia.

La Francia ha registrato 80 nuovi record mensili di bassa temperatura ieri mentre la nazione ha sofferto la notte di aprile più fredda di sempre

La ciliegia viene presa dalla Francia, tuttavia, dove i brividi davvero mozzafiato per il periodo dell’anno stanno investendo l’intero paese.

Solo il 4 aprile, sono stati stabiliti 80 nuovi record mensili di bassa temperatura in tutta la nazione (vedi tabelle sotto). Il più notevole è stato il -21,5°C (-6,7°F) osservato a Les Pontets (1.008 m/3.300 piedi), un record nazionale per una quota così bassa ad aprile.

Altri punti di spicco sono stati La Chaux (880 m/2.887 piedi) a -20,4°C (-4,7°F); i -11,1°C (12°F) a Etalans (540 m/1.771 piedi); e il Mourmelon-le-Grand (115 m/377 piedi) a -9,3°C (15,3°F).

Si prevede che anche la Francia abbia battuto il record di aprile per <500 m/1.640 piedi (attualmente -10,5°C/13,1°F), ma questo deve ancora essere confermato.

Inoltre, lunedì è entrata nei libri come la notte di aprile più fredda della Francia nella storia (dal 1947).

Il minimo medio in tutta la nazione era di appena -1,5°C (29,3°F), che ha battuto il precedente record di -1,4°C (29,5°F) detenuto il 12 aprile 1986 (minimo solare del ciclo 22) – e su quel punto, guarda di nuovo nella tabella sopra e nota quanti dei precedenti minimi record della Francia di aprile si attestano entro i minimi solari, con quelli di ≈1986, ≈1996, ≈2008 e ≈2021 gli anni di gran lunga più rappresentati.

Come accennato in precedenza, questo congelamento storico sta avendo un impatto potenzialmente disastroso sulle colture frutticole. In preparazione al tuffo polare, i viticoltori hanno acceso file di grandi candele nei loro boschetti per proteggere dal gelo i boccioli e i fiori in fiore.

“Dopo di ciò, devi incrociare le dita e pregare Dio”, ha detto un enologo francese, il cui vigneto è operativo da 400 anni.

Riscaldatori e stufe a pellet sono stati utilizzati in tutta l’Europa occidentale per proteggere le drupacee come ciliegie, albicocche e prugne che si trovano nella delicata fase di fioritura. Altri frutticoltori hanno irrorato i loro raccolti con acqua, che, una volta congelata nel freddo pungente, crea uno strato isolante di ghiaccio attorno alla pianta che la protegge dalle rigide temperature esterne.

La paura di danni alle colture di quest’anno ha fatto paragoni con lo scorso aprile, quando l’aria artica è scesa durante la prima parte del mese, che ha anche seguito un marzo mite, come quest’anno. La produzione di vino è stata notevolmente ridotta in Francia a seguito del forte gelo che è costato all’industria miliardi di dollari USA, poiché l’Europa ha subito una sorta di “Anno senza primavera”:

Ieri ha fatto eccezionalmente freddo anche sulle isole mediterranee della Corsica e della Sardegna. I record di aprile sono stati battuti a Capo Caccia, Capo Bellavista e Capo Carbonara.


Tremore vulcanico al vulcano Ruapehu tra i livelli più alti dal 2013, Nuova Zelanda


Monte Ruapehu il 31 marzo 2022. Credito: Copernicus EU/Sentinel-2, TW

Source: April 5, 2022; articolo di The Watchers

Il tremore vulcanico del vulcano Ruapehu in Nuova Zelanda è ora tra i livelli più alti visti negli ultimi 9 anni. Il livello di allerta vulcanica rimane al livello 2 e il codice colore dell’aviazione al giallo.

Negli ultimi otto giorni, la temperatura al Crater Lake di Ruapehu (Te Wai ā-moe) è ulteriormente aumentata da ~32°C (89,6°F) a ~36°C (96,8°F), ha osservato il vulcanologo del GNS Yanik Behr.1

« La nostra modellazione suggerisce che l’aumento della temperatura corrisponda a circa 460 MW di calore che entrano nel lago. La temperatura e l’apporto di calore rientrano nell’intervallo tipico per un ciclo di riscaldamento. »

I livelli di tremore vulcanico rimangono elevati e, dopo un leggero aumento nell’ultima settimana, sono ora tra i livelli più alti che abbiamo visto negli ultimi nove anni.


Monte Ruapehu Crater Lake. Credito immagine: GNS

La scorsa settimana sono stati completati il ​​campionamento dell’acqua e del gas di Crater Lake e un volo di gas in volo.

“L’analisi dei campioni di acqua e gas del lago non indica cambiamenti significativi nel sistema geotermico che alimenta il lago”, ha detto Behr, aggiungendo che la quantità di gas rilasciata attraverso il lago è aumentata rispetto alle misurazioni precedenti, ma rimane all’interno del tempo tipicamente osservato. tendenze a termine.

Il lago del cratere è cambiato in un colore grigio corazzata poiché le acque in risalita hanno disturbato i sedimenti sul fondo del lago. Sulla superficie del lago sono presenti chiazze di zolfo.

I risultati fino ad oggi sono tipici per l’inizio di un ciclo di riscaldamento con l’eccezione che i valori di tremore sono insolitamente elevati.

I dati attuali indicano che si stanno verificando i normali processi osservati nel lago del cratere.

Gas e fluidi dal magma poco profondo sotto il vulcano interagiscono con il sistema geotermico del lago del cratere, provocando il riscaldamento del lago, tremore vulcanico e aumento delle emissioni di gas in superficie.

L’interpretazione di questa attività è coerente con un’elevata agitazione vulcanica e quindi il livello di allerta vulcanica rimane al livello 2. Il codice colore dell’aviazione rimane al giallo.

Il monte Ruapehu è un vulcano attivo e ha il potenziale per eruttare con poco o nessun preavviso quando si trova in uno stato di elevata agitazione vulcanica.

Il livello di allerta vulcanica riflette l’attuale livello di elevata agitazione vulcanica. Il livello di allerta vulcanica non deve essere utilizzato per prevedere attività future. Tuttavia, al livello di allerta vulcanica 2, le eruzioni sono generalmente più probabili rispetto al livello di allerta vulcanica 1.

Il livello di allerta vulcanica 2 indica che i rischi principali sono quelli previsti durante i disordini vulcanici; scarichi di vapore, gas vulcanici, terremoti, smottamenti e attività idrotermale. Sebbene l’allerta vulcano di livello 2 sia per lo più associata a rischi di disordini vulcanici, le eruzioni possono comunque verificarsi con scarso o nessun preavviso.

Riassunto geologico

Ruapehu, uno dei vulcani più attivi della Nuova Zelanda, è uno stratovulcano complesso costruito durante almeno quattro episodi di costruzione di coni risalenti a circa 200.000 anni fa.

Il massiccio vulcanico prevalentemente andesitico di 110 km3 (26,4 mi3) è allungato in direzione NNE-SSW e circondato da altri 100 km3 (24 mi3) di pianura ad anello di detriti vulcanici, compreso il deposito di detriti e valanghe di Murimoto sul versante NW.

Una serie di eruzioni subpliniane si è verificata tra circa 22.600 e 10.000 anni fa, ma i flussi piroclastici sono stati rari. Una singola bocca storicamente attiva, Crater Lake, si trova nell’ampia regione sommitale, ma almeno altre cinque bocche sulla sommità e sul fianco sono state attive durante l’Olocene.

Frequenti eruzioni esplosive da lievi a moderate si sono verificate in epoca storica dalla bocca del Crater Lake e le caratteristiche della tefra suggeriscono che il lago del cratere potrebbe essersi formato già 3.000 anni fa. I lahar prodotti dalle eruzioni freatiche del lago del cratere sommitale rappresentano un pericolo per un comprensorio sciistico sui versanti superiori e per le valli fluviali inferiori.2

Riferimenti:
  • 1 Il tremore vulcanico del monte Ruapehu e il riscaldamento del Crater Lake continuano. Il livello di allerta vulcanica rimane al livello 2 – GeoNet – 5 aprile 2022
  • 2 Ruapehu – Riassunto geologico – GVP

I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno stanno stanno RAFFREDDANDO in linea con la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i raggi cosmici che nucleano le nuvole e una corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare, se si legge tra le righe, con NOAA che afferma che stiamo entrando in un grande minimo solare ‘in piena regola’ alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare (25) come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con i precedenti spegnimenti solari periodi prolungati di raffreddamento globale qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la moltitudine di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che il Beaufort Gyre potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.


I canali dei social media stanno limitando la di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo che mostra gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

NON CI SONO COMPLOTTI

CI SONO PERSONE E FATTI

DOCUMENTATI


2 pensieri riguardo “In Antartide il ghiaccio subisce un brusco aumento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: