Una strana primavera

Source: April 7, 2022; articolo di Cap Allon

  • La Turchia ha subito il secondo marzo più freddo mai registrato;
  • I temporanei negli anni ’50 si diressero verso la Florida mentre gli Stati Uniti soffrivano il gelo in primavera;
  • L’IPCC richiede che i sistemi alimentari diventino a basse emissioni di carbonio, oppure…
  • Movimento di magma rilevato sotto São Jorge, Azzorre
  • Australia: emessi importanti allarmi di alluvione a Sydney che ha registrato un mese di pioggia in un giorno

La Turchia ha subito il secondo marzo più freddo mai registrato

Sto scrivendo sulla Turchia dallo scorso dicembre. La nazione ha sofferto uno dei suoi inverni più freddi e nevosi mai registrati e quelle condizioni polari si sono estese anche a marzo…

Il mese scorso è stato eccezionalmente freddo in Turchia.

Secondo i dati ufficiali, la temperatura media in tutto il paese è arrivata a 4,1°C — questa è una lettura di 3,7°C sotto la norma multi decennale, e lo rende anche il secondo marzo più freddo della Turchia da quando è iniziata la registrazione dei record nel 1970, con il marzo del 1987 che mantiene il primo posto (minimo solare del ciclo 21).

Le anomalie variavano da -1°C (30.2℉) vicino a Marmaris, a quasi -7°C (19.4℉) in alcune aree centro-occidentali.

Il quadro era similmente polare attraverso l’Europa sudorientale e anche in tutto il Medio Oriente; e come nel caso della Turchia, marzo 2022 è stato eccezionalmente freddo in Israele: l’anomalia della temperatura nazionale ha chiuso a -3,34°C (26.0℉) sotto la media, rendendola la terza marcia più fredda della Terra Santa da quando sono iniziate le registrazioni nel 1950.


I temporanei negli anni ’50 si diressero verso la Florida mentre gli Stati Uniti soffrivano il gelo in primavera

Dopo le massime estive, le temperature come intorno gli anni ’50 dovrebbero spazzare la Florida entro il fine settimana, una realtà che funge da altro esempio delle oscillazioni tra gli estremi che prevalgono durante i periodi di bassa attività solare, come la produzione storicamente bassa cui stiamo sperimentando negli ultimi anni.

L’aria artica scenderà in profondità nel CONUS per chiudere la settimana, portando le temperature in un territorio da record.

Orlando si aspetta 10℃ (50°F) sabato sera, secondo la NWS, mentre Bradenton e l’area di Tampa Bay dovrebbero trovarsi nella migliore delle ipotesi tra la metà degli anni ’50, tutti minimi difficili da registrare.

Si prevede che il fronte entrerà da giovedì notte a venerdì, con le condizioni più fredde prevalenti sabato e domenica:


GFS 2m Temp Anomalies (C) April 7 – April 10 [tropicaltidbits.com].

Come visualizzato sopra, sarà molto più della semplice Florida colpita da questo violento tuffo della corrente a getto.

Gran parte dei 48 stati inferiori dovrebbero prepararsi a temperature eccezionalmente basse per il periodo dell’anno. Il Midwest sarà colpito questo venerdì, ma guardando più lontano, il freddo potenzialmente punitivo è attualmente in procinto di attanagliare l’80% degli Stati Uniti intorno al 15 aprile, in particolare nel Montana, nel Dakota e nel Minnesota; attraverso l’Alabama e il Mississippi; e anche nel sud del Texas:


GFS 2m Temp Anomalies (C) April 15 [tropicaltidbits.com].

E la neve primaverile sarà altrettanto degna di nota:


GFS Total Snowfall (inches) April 7 – April 23 [tropicaltidbits.com].

Il Minnesota ha già subito una sorta di ritorno all’inverno questa settimana.

La neve primaverile dello stato era così consistente, infatti, che

  1. ha innescato un riscaldamento della tempesta invernale e
  2. ha costretto la chiusura delle scuole di Duluth e North Shore.

Gli osservatori meteorologici hanno riportato 30cm (1ft) a Murphy City, 43cm (8in) a Two Harbors e 15cm (6in) a Duluth, secondo la NWS – ed è una forte nevicata, ha aggiunto il meteorologo Patrick Ayd: “Come il cemento, è così bagnato e pesante”.

Ancora più fiocchi di aprile sono previsti da giovedì a venerdì, in particolare nella regione di Arrowhead.

E di conseguenza, il NWS avverte di interruzioni di corrente e inondazioni nelle zone basse.


IPCC chiede che i sistemi alimentari diventino a basse emissioni di carbonio

Paesi, aziende e individui devono fare molto di più per ridurre drasticamente le emissioni di gas serra da agricoltura, agricoltura e silvicoltura, altrimenti il ​​mondo brucerà e cucinerà tutti i suoi abitanti, ha avvertito questa settimana l’IPCC delle Nazioni Unite.

Le richieste sono deprimente familiari a BS da parte di un’agenzia con probabilmente il curriculum più povero di tutto il mondo accademico. Tuttavia, la narrativa del “catastrofico riscaldamento globale” dell’agenzia è una componente chiave di The Great Reset e il senso di urgenza del TPTB che cresce sempre più acuto – mentre la popolazione del pianeta si avvicina agli 8 miliardi e rischiano di perdere il controllo – non è una coincidenza.

Guarda la serie di disastri autoinflitti che la gente comune ha dovuto affrontare negli ultimi anni: AGW, COVID, la guerra in Ucraina. Ognuna di queste catastrofi orchestrate è stata progettata per spostare il branco in una direzione, verso la rovina finanziaria. I tre disastri stanno rendendo la vita così dura e miserabile che le masse sono ora sul punto di chiedere effettivamente il ripristino.

Il TPTB sta ora rifocalizzando la sua attenzione sul nostro sistema alimentare e questa settimana tocca all’IPCC decretare che i terreni agricoli e i fertilizzanti non sono più imprese sostenibili.

“L’agricoltura fornisce la seconda quota più grande del potenziale di mitigazione… dalla gestione del carbonio nel suolo dei terreni coltivati ​​e dei prati, all’agroforestazione, all’uso del biochar, al miglioramento della coltivazione del riso e alla gestione del bestiame e dei nutrienti”, ha annunciato l’IPCC nel suo rapporto sulle strategie di mitigazione per rallentare il ritmo di “Terrificante Terra Firma Broiling” (aka un aumento sopra 1,5°C) che ha lo scopo di informare le politiche nazionali.

Le strategie che propongono ridurranno apparentemente le emissioni globali di gas serra di 4,1 gigatonnellate (Gt) da qui al 2050. E l’ONU afferma che le misure dal lato della domanda, come il passaggio a diete sostenibili e l’uso di prodotti biochimici e biotessili, hanno un potenziale di mitigazione combinato di 2,2 GtCO2-eq anno. Apparentemente, il pianeta Terra è al sicuro se noi umani passiamo a una dieta a base di insetti, indossiamo foglie sulle nostre parti intime e, beh, fondamentalmente ci sdraiamo e moriamo…

“La maggior parte delle opzioni di mitigazione sono disponibili e pronte per essere implementate”, afferma il rapporto, ma il messaggio più ampio delle Nazioni Unite è che devono esserci riduzioni “rapide, profonde e immediate” delle emissioni di gas serra. Questo linguaggio mi preoccupa profondamente, perché come abbiamo visto con le restrizioni draconiane precipitose per “combattere” il COVID, non ci vuole molta immaginazione per prevedere le misure estreme che potrebbero applicare per “salvare il mondo” da CO2.

L’IPCC sta spingendo “l’agenda” più duramente di quanto abbia mai visto prima, affermando che “sulla base delle misure di mitigazione attualmente promesse, il pianeta è sulla buona strada per un aumento di 3,2°C delle temperature medie globali, un aumento che renderebbe gran parte del terra del mondo come inabitabile”. E come abbiamo visto con quelle proiezioni COVID selvaggiamente imprecise, tutto ciò che un governo richiede per giustificare il blocco dei suoi cittadini nelle loro case è una previsione spaventosa di un gruppo che loro, e solo loro, considerano “esperti”.

Brevemente su quelle proiezioni COVID: le statistiche ufficiali dell’ONS rivelano che l’età media della morte per COVID nel Regno Unito era di ≈83 anni, che è più vecchia dell’aspettativa di vita media: le persone giovani e sane non hanno sofferto e le statistiche lo hanno SEMPRE indicato fuori.

Il rapporto IPPC aggiunge che le politiche volte a ridurre le emissioni dell’agricoltura e il cambiamento dell’uso del suolo finora hanno ampiamente fallito e richiederebbero una governance, istituzioni molto più forti, un’esecuzione a lungo termine e coerente delle misure di mitigazione, nonché una definizione di politiche specifiche. Inoltre, apparentemente costerà 400 miliardi di dollari all’anno per raggiungere solo il 30% di detto sforzo di mitigazione, un costo che aiuterà ulteriormente il vasto trasferimento di ricchezza dai già poveri ai già ricchi assistito durante la pandemia.

Ma non tutto è perduto.

È ancora possibile sfuggire alle grinfie delle élite.

Ciò si ottiene andando fuori rete e coltivando il proprio cibo: una persona che controlla la propria energia e l’approvvigionamento alimentare non deve piegarsi a nessuno. È un grande salto lasciare il sistema, lo ammetto, ma è del tutto possibile e conveniente, anche per chi ha i budget più ristretti. Il nostro impianto solare, ad esempio, costa ca. $ 1250 da mettere insieme e ci fornisce 1800 W di potenza, che può essere facilmente ampliata se necessario. La nostra acqua proviene da un piccolo lago sulla nostra terra tramite una pompa da $ 40 (attraverso filtri di base da $ 20) prima di entrare nella nostra quinta ruota da $ 6.000 in cui viviamo mentre la nostra residenza principale è costruita lentamente. Non avevamo molti soldi quando abbiamo fatto il salto dall’Inghilterra sudoccidentale al Portogallo centrale, e ho resistito a iniziative redditizie per diffondere la verità – almeno per come la vedo io – tramite Electroverse – e TPTB mi odia per questo: io la mia pubblicità è stata rimossa grazie sia al CCDH che a Google; Sono stato limitato sulle piattaforme di social media; e ho avuto una serie di “pezzi di successo” contro di me/il mio lavoro pubblicati negli ultimi mesi, incluso lo sharticle di questa settimana in USA Today.

Ma questi attacchi mi portano a pensare che probabilmente ho superato l’obiettivo, perché non si vedono mai contromisure MSM così seri e calcolati ad altre teorie del complotto apparentemente di latta, come la teoria della Terra piatta, per esempio. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che:

  1. quelle nozioni non influiscono sulla loro narrativa,
  2. quelle teorie generalmente non hanno molto senso (a differenza di un clima guidato dal sole) e
  3. TPTB ha bisogno che il CAGW sia accettato dalle masse per giustificare l’abbattimento della civiltà e il successivo Grande Reset.

Movimento di magma rilevato sotto São Jorge, Azzorre


Credito immagine: CIVISA

Source: April 7, 2022; articolo di The Watchers

La crisi sismovulcanica al sistema di fessure vulcaniche di Manadas sull’isola di São Jorge, nelle Azzorre, in Portogallo, continua dal 19 marzo 2022. Un cambiamento notevole è stato segnalato il 6 aprile, quando sono stati rilevati terremoti vulcano-tettonici, che suggeriscono il movimento del magma in profondità. L’allerta vulcanica rimane al livello 4 di 6. L’ultima eruzione di questo vulcano ha avuto luogo nel 1808 (VEI 1).

Il 6 aprile, il Centro di informazione e sorveglianza sismovulcanica delle Azzorre (CIVISA) ha riferito di aver rilevato terremoti vulcano-tettonici per la prima volta dall’inizio della crisi.

Conosciuti anche come ibridi, i terremoti vulcano-tettonici si verificano quando c’è una fusione di tremori tettonici ad alta frequenza con quelli vulcanici a bassa frequenza, ha affermato Fatima Viveros, del centro CIVISA della regione.1

Suggeriscono il movimento del magma in profondità, ha detto Viveros, aggiungendo che sono previsti altri terremoti di questo tipo.

Il 4 aprile, due giorni prima del rilevamento di terremoti ibridi, CIVISA ha avvertito che “c’è una reale possibilità di un’eruzione vulcanica” a São Jorge, ma “non ci sono prove che sia imminente”.2

Dall’inizio della crisi, CIVISA ha rilevato più di 26.000 terremoti, con il più forte M3.8 alle 21:56 UTC del 29 marzo.

L’ultima eruzione di questo vulcano ha avuto luogo nel 1808 – Indice di esplosività vulcanica 1.


Image credit: CIVISA

Image credit: CIVISA

Riassunto geologico

L’isola lineare di São Jorge è lunga 54 km (33 miglia) e larga solo 6 km (3,7 miglia). Era formato da eruzioni di fessure iniziate nella parte orientale dell’isola.

I due terzi occidentali di São Jorge, prevalentemente basaltica, contengono flussi di lava giovanili alimentati da fessure simili a quelli della vicina isola di Pico.

Nel 1580 la lava si è diffusa da tre località al di sopra della costa centro-meridionale, producendo flussi che hanno raggiunto l’oceano.

Nel 1808 si verificò una serie di esplosioni da bocchette lungo la cresta centro-meridionale dell’isola; una delle bocche ha prodotto una colata lavica che ha raggiunto la costa meridionale.

In diverse occasioni sono state segnalate eruzioni sottomarine da bocche al largo delle coste S e SW. Questo vulcano si trova all’interno delle Azzorre, una proprietà del Geoparco mondiale dell’UNESCO.

Riferimenti:
  • 1 Tremori vulcano-tettonici registrati per la prima volta sull’isola delle Azzorre colpita dal terremoto – Reuters
  • 2 “Reale possibilità di eruzione vulcanica” – The Portugal News

Australia: emessi importanti allarmi di alluvione a Sydney che ha registrato un mese di pioggia in un giorno

Source: April 7, 2022; articolo di The Watchers

Sydney, in Australia, sta vivendo il terzo grande evento di alluvione quest’anno, costringendo le autorità a emettere ordini di evacuazione per migliaia di residenti. Avvisi di alluvione per inondazioni da lievi a gravi nei fiumi Hawkesbury-Nepean e Georges sono stati emessi dall’Australian Bureau of Meteorology (BOM), con possibili inondazioni gravi per Menangle, Liverpool e Milperra questo pomeriggio.

Sydney ha ricevuto quasi un mese di pioggia di aprile (126,5 mm / 4,98 pollici) durante la notte giovedì 7 aprile 2022, provocando l’innalzamento dei fiumi, trasformando le strade in fiumi e costringendo migliaia di persone a evacuare.

Un uomo travolto dalle inondazioni nel nord-ovest della città è stato soccorso da squadre di emergenza, secondo quanto riportato dai media, mentre le riprese televisive mostravano veicoli che lottavano per attraversare strade sommerse, linee elettriche e alberi caduti e detriti galleggianti nei fiumi.1

“Questa è una situazione altamente dinamica. Questi eventi si stanno muovendo in modo eccezionalmente rapido”, ha affermato il commissario ad interim dei servizi di emergenza del New South Wales Daniel Austin. “Fiocchi di pioggia eccezionalmente forti e brevi” hanno creato inondazioni improvvise quasi ogni ora”.


Sydney’s RAIN BOMB hits: severe weather triggers flash flooding | 7NEWS – Guarda su Youtube.

Secondo i dati forniti da BOM, Rose Bay a Sydney ha registrato 167,2 mm (6,58 pollici) di pioggia in 24 ore il 7 aprile mentre il sobborgo di Centennial Park ha registrato 163 mm (6,41 pollici) e l’aeroporto di Sydney 125,5 mm (4,94 pollici).

Finora quest’anno Sydney ha ricevuto 1.227 mm (48,3 pollici), che è più della sua piovosità media annua di 1.213 mm (47,7 pollici).

Nelle prossime 24 ore, molte città costiere potrebbero arrivare fino a 180 mm (7 pollici) in più poiché le forti piogge continuano a colpire la costa meridionale e centrale del NSW e le catene adiacenti tra cui la costa meridionale, Illawarra, i distretti metropolitani e meridionali di Hunter.

Le precipitazioni dovrebbero intensificarsi oggi intorno alle aree costiere di Wollongong, continuare venerdì 8 aprile e poi diminuire sabato 9 aprile.2

Un controllo delle inondazioni è stato emesso per molti altri bacini idrografici nel New South Wales.

Forti piogge e temporali su bacini idrografici saturi aumentano il rischio di inondazioni in fiumi, torrenti e torrenti, inondazioni improvvise e smottamenti, ha affermato BOM, esortando le comunità colpite a rimanere aggiornate con gli ultimi avvertimenti dell’Ufficio.

Questo è il terzo sistema meteorologico intenso a colpire l’Australia orientale in sole 6 settimane, con diverse parti del New South Wales settentrionale e del Queensland sudorientale che hanno ricevuto piogge record e Sydney ha registrato il suo marzo più piovoso mai registrato.

Riferimenti:
  • 1 Sydney ordina a migliaia di persone di evacuare poiché le forti piogge causano inondazioni improvvise – CNN
  • 2 Allarmi di grandi inondazioni in corso poiché forti piogge continuano nel sud-est del New South Wales – BOM (7 aprile 2022)

I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno stanno stanno RAFFREDDANDO in linea con la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i raggi cosmici che nucleano le nuvole e una corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare, se si legge tra le righe, con NOAA che afferma che stiamo entrando in un grande minimo solare ‘in piena regola’ alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare (25) come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con i precedenti spegnimenti solari periodi prolungati di raffreddamento globale qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la moltitudine di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che il Beaufort Gyre potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.


I canali dei social media stanno limitando la di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo che mostra gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

NON CI SONO COMPLOTTI

CI SONO PERSONE E FATTI

DOCUMENTATI


Una opinione su "Una strana primavera"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: