Perché la pubertà precoce è salita alle stelle durante la pandemia?

Source: April 22, 2022; analisi del Dr. Joseph Mercola [>Fact Checked<]

La pubertà precoce, è stata storicamente rara, interessando circa 1 bambino su 5.000 a 10.000. Il rapporto di incidenza tra femmine e maschi è di circa 10 a 1 a favore delle femmine.


La storia in breve
  • L’incidenza della pubertà precoce è aumentata dall’inizio della pandemia di COVID e colpisce i bambini di età storicamente senza precedenti
  • Molti bambini a cui è stata diagnosticata una pubertà precoce a lenta progressione hanno anche sperimentato un’accelerazione della progressione puberale durante e/o dopo il blocco
  • La pubertà precoce può avere gravi conseguenze per le persone colpite. È stato collegato a un rischio più elevato di depressione, disturbi alimentari, abuso di sostanze e comportamento antisociale
  • La causa dell’aumento senza precedenti della pubertà precoce è sconosciuta, ma gli esperti sospettano che abbia a che fare con i cambiamenti dello stile di vita legati ai blocchi, come stress, elevata esposizione a campi elettromagnetici (EMF), una dieta malsana, scarsa attività fisica, aumento dell’obesità, esposizione a sostanze chimiche che alterano il sistema endocrino in casa e scarso sonno
  • Diversi studi clinici sul COVID-19 hanno coinvolto farmaci antiandrogeni, molti dei quali hanno mostrato risultati positivi in ​​termini di blocco della progressione dell’infezione. Alcuni hanno suggerito che l’influenza degli androgeni sull’infezione da SARS-CoV-2 potrebbe essere il motivo per cui i bambini piccoli hanno un’incidenza così bassa di COVID-19, poiché hanno bassi livelli di androgeni

Secondo dati recenti, l’incidenza della pubertà precoce è aumentata dall’inizio della pandemia di COVID.1 Colpisce anche bambini di età storicamente senza precedenti. Cosa potrebbe mai spiegare questo fenomeno?


La condizione rara è diventata improvvisamente più diffusa

La pubertà precoce, è stata storicamente rara, interessando circa 1 bambino su 5.000 a 10.000. Il rapporto di incidenza tra femmine e maschi è di circa 10 a 1 a favore delle femmine.

Ma per qualche ragione ancora sconosciuta, dall’inizio del 2020, i medici di tutto il mondo hanno assistito a un sorprendente aumento dei casi, prevalentemente se non esclusivamente tra le ragazze, con ragazze di appena 5 anni che sviluppano il seno e le mestruazioni iniziano in ragazze di età inferiore agli 8 anni. In genere , lo sviluppo del seno inizia tra i 10 e gli 11 anni, con le mestruazioni che iniziano due anni dopo.

Il dottor Vaishakhi Rustagi, un endocrinologo pediatrico a Delhi, in India, ha detto a The Fuller Project2 che normalmente vede circa 20 casi di pubertà precoce ogni anno, ma da giugno 2020 ha visto più di 300 di questi pazienti.

In Italia, un’indagine3 su cinque centri di endocrinologia pediatrica ha rilevato che 328 ragazze erano state inviate per sospetta pubertà precoce tra marzo e settembre 2020, rispetto a 140 durante lo stesso periodo di sette mesi nel 2019. Un altro studio italiano4 ha rilevato pazienti precedentemente diagnosticati con progressione lenta la prima pubertà ha sperimentato un’accelerazione della progressione puberale durante e/o dopo il blocco.

Risultati simili sono emersi dalla Turchia, dove i casi di pubertà precoce segnalati tra aprile 2020 e marzo 2021 sono stati più del doppio rispetto a qualsiasi dei tre anni precedenti5 (58 casi durante l’anno della pandemia rispetto a un totale di 66 casi per i tre anni precedenti messi insieme).


La pubertà precoce può avere gravi conseguenze

Anche se in superficie potrebbe non sembrare una catastrofe, in realtà può avere gravi conseguenze per le persone colpite. La pubertà precoce è stata collegata a un rischio più elevato di depressione, disturbi alimentari, abuso di sostanze e comportamenti antisociali, ad esempio.

La pubertà precoce può anche essere causata da una condizione più grave, come un problema nervoso centrale o un tumore dell’ovaio, del surrene, dell’ipofisi o del cervello, quindi queste condizioni devono essere escluse come fattori causali prima di prendere in considerazione il trattamento ormonale.

La pubertà precoce (a condizione che non sia causata da qualche condizione sottostante che deve essere affrontata) viene in genere trattata con un’iniezione mensile di ormone di rilascio delle gonadotropine (terapia analoga del GnRH6), che ritarda l’ulteriore sviluppo. Una volta che il bambino raggiunge l’età appropriata per la pubertà, il trattamento ormonale viene interrotto e il processo della pubertà riprende.


I lockdown hanno innescato la pubertà precoce?

Gli autori dello studio italiano7 ipotizzano che ci possa essere un’associazione tra la pubertà precoce nelle ragazze e “i complessi cambiamenti dello stile di vita legati al lockdown”. Ma come?

Una possibilità è lo stress. La dottoressa Adiaha Spinks-Franklin, pediatra del Texas Children’s Hospital, ha detto a The Fuller Project,8 “Dalle 9 alle 15 circa, stai attraversando questo processo, ma lo stress della pandemia ha accelerato quel processo fisiologico. Nel frattempo, socialmente ed emotivamente, sono ancora bambini”. Rustagi è d’accordo, dicendo: “Penso che sia direttamente correlato alla quantità di stress che i bambini hanno attraversato”.9

Altri sospetti includono l’elevata esposizione ai campi elettromagnetici (EMF), una dieta malsana, scarsa attività fisica, aumento dell’obesità, elevata esposizione a sostanze chimiche che alterano il sistema endocrino in casa e scarso sonno,10,11 tutti fattori esacerbati durante il blocco quando i bambini venivano rinchiusi al chiuso e ho dovuto studiare a distanza.

Inoltre, l’esposizione pervasiva a plastiche e microplastiche cariche di ftalati e BPA, noti perturbatori endocrini, non ha certamente aiutato la situazione.

Separatamente, nessuno di questi è sufficiente a spiegare l’improvvisa esplosione della pubertà precoce, ma nel loro insieme potrebbero innescare cambiamenti nei mediatori nervosi centrali e un aumento delle catecolamine per avviare il processo puberale.


Una connessione curiosa

Curiosamente, mentre la pubertà precoce stava salendo alle stelle, i ricercatori della Penn Medicine hanno pubblicato i risultati degli studi preclinici,12,13 suggerendo che i farmaci antiandrogeni potrebbero interrompere i recettori ACE2 e TMPRSS2 che SARS-CoV-2 utilizza per entrare nella cellula.

Lo studio,14 finanziato dal National Institutes of Health e da un premio del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, è stato pubblicato il 19 marzo 2021.

In esso, gli autori hanno notato che i due recettori sono regolati dall’ormone androgeno – lo stesso ormone responsabile dell’adrenarca prematuro15 (maturazione sessuale e libido) – e bloccando i recettori con Camostat e altri farmaci inibitori degli androgeni, è stato impedito l’ingresso e la replicazione virale. Secondo un comunicato stampa di Penn Medicine:16

« I risultati forniscono maggiori informazioni sui meccanismi molecolari del virus, ma supportano anche l’uso di terapie anti-androgeni per il trattamento delle infezioni da COVID-19, che sono attualmente oggetto di studio negli studi clinici e hanno prodotto risultati promettenti. Supportano anche i dati che mostrano una maggiore mortalità e gravità della malattia tra gli uomini rispetto alle donne, che hanno livelli di androgeni molto più bassi.

“Forniamo la prima prova che non solo TMPRSS2, noto per essere regolato dagli androgeni, ma anche ACE2 può essere regolato direttamente da questo ormone”, ha affermato l’autore senior Irfan A. Asangani, PhD, assistente professore di biologia del cancro al Perelman School of Medicine dell’Università della Pennsylvania.

“Mostriamo anche che il picco SARS-CoV-2 si basa su questi due recettori per impalare ed entrare nelle cellule e che possono essere bloccati con i farmaci esistenti. Questo è importante perché se interrompi l’ingresso virale, riduci la carica virale e la progressione della malattia.’ »

Altre ricerche17 hanno scoperto che i recettori ACE2 sono presenti su quasi tutte le cellule testicolari. Ciò solleva la questione se la fertilità maschile e/o la funzione delle gonadi possano essere influenzate negativamente dall’infezione da SARS-CoV-2. È stato anche dimostrato che gli estrogeni regolano l’espressione di ACE2 nelle cellule epiteliali polmonari.18 Quindi, gli ormoni sessuali sembrano svolgere un ruolo nell’infezione da SARS-CoV-2 in più di un modo.


Pubertà contro Adrenarca

Per chiarezza, mentre l’adrenarca prematuro e la pubertà precoce sono simili, non sono la stessa cosa. L’adrenarca si riferisce all’attivazione delle ghiandole surrenali, con conseguente produzione di ormoni sessuali come gli androgeni, che sono responsabili dei capelli, della pelle e dei capelli grassi, dell’odore corporeo, dell’acne, del desiderio sessuale e dell’aumento della libido.

La pubertà, invece, è il processo di maturazione della riproduzione sessuale. I segnali cerebrali vengono inviati ai testicoli e alle ovaie, innescando rispettivamente lo sviluppo di spermatozoi e ovuli, nonché caratteristiche secondarie come l’approfondimento della voce nei maschi e del seno nelle femmine.


È questo il motivo per cui i bambini non sono suscettibili al COVID?

Anche se non ne abbiamo sentito parlare molto nelle notizie, diversi studi clinici sul COVID-19 nell’ultimo anno hanno coinvolto farmaci anti-androgeni, con molti che hanno mostrato risultati positivi in termini di blocco della progressione dell’infezione. Alcuni hanno anche suggerito che l’influenza degli androgeni sull’infezione da SARS-CoV-2 potrebbe essere il motivo per cui i bambini piccoli hanno un’incidenza così bassa di COVID-19, poiché hanno bassi livelli di androgeni.

Gli androgeni sovraregolano la proteasi TMPRSS2, che facilita la fusione efficiente della cellula ospite del virus con l’epitelio dei polmoni, aumentando così la suscettibilità all’infezione da SARS-CoV-2 e lo sviluppo di COVID-19 severo.

~ Giornale della Società Endocrina

Come spiegato nel documento, “The Resilient Child: Sex-Steroid Hormones and COVID-19 Incidence in Pediatric Patients”:19

« Gli androgeni sovraregolano la proteasi TMPRSS2, che facilita la fusione efficiente della cellula ospite del virus con l’epitelio dei polmoni, aumentando così la suscettibilità all’infezione SARS-CoV-2 e lo sviluppo di COVID-19 severo. A causa dei bassi livelli di ormoni steroidei, i bambini in età prepuberale possono avere una bassa espressione di TMPRSS2, limitando così l’ingresso virale nelle cellule ospiti. »

Detto questo, c’è qualcosa di piuttosto curioso nella tempistica di queste informazioni, perché all’improvviso il sistema sanitario si è concentrato molto sulla normalizzazione del transgenderismo. È possibile che stiano pensando di somministrare ai bambini ormoni sessuali come trattamento per il COVID e abbiano bisogno di una storia di copertura? Come notato nello studio di Penn Medicine:20

« Insieme, i nostri dati forniscono una forte motivazione per le valutazioni cliniche degli inibitori TMPRSS2, della terapia di deprivazione degli androgeni / antagonisti del recettore degli androgeni da soli o in combinazione con farmaci antivirali il prima possibile clinicamente per prevenire la progressione di COVID-19. »

Il trattamento dei bambini con anti-androgeni potrebbe causare cambiamenti nel modo in cui si sentono riguardo alla loro sessualità? E se è così, potrebbe essere che l’industria medica voglia “andare avanti” rispetto alla tendenza e placare le domande indottrinando tutti a pensare che il transgenderismo e la confusione di genere siano completamente normali? Questa è pura speculazione, ovviamente, ma forse qualcosa da riporre in fondo alla tua mente per dopo.


Precoci fattori scatenanti della pubertà

Sebbene non ci siano prove dirette che l’esposizione ai campi elettromagnetici durante l’infanzia possa innescare la pubertà precoce, uno studio su animali21 ha scoperto che il Wi-Fi e le radiazioni dei telefoni cellulari durante la gravidanza aumentavano il rischio di pubertà precoce nella prole.

Quindi, è possibile che siano in gioco effetti generazionali e/o che questa suscettibilità sia peggiorata da altri fattori ambientali come dieta, mancanza di esercizio fisico, obesità, stress ed esposizione a sostanze chimiche che alterano il sistema endocrino e cibi ricchi di estrogeni.

Senza una causa chiara, è difficile prescrivere un rimedio. Ma credo che sia giusto dire che i genitori farebbero bene a prestare molta attenzione a ciò che i loro figli stanno facendo e a cui sono esposti, pandemia o meno. Per esempio:

Dai da mangiare ai tuoi bambini una dieta sana di cibi non trasformati o minimamente trasformati. Evita le bibite e le bevande zuccherate e incoraggiali a bere invece acqua purificata.
Implementa un programma alimentare limitato nel tempo in cui limiti i pasti e gli spuntini a una finestra da sei a otto ore ogni giorno.
Limita la loro esposizione ai campi elettromagnetici impostando limiti di tempo per l’uso di computer, tablet e telefoni cellulari e spegni il Wi-Fi in casa quando non è in uso, soprattutto di notte.
Ottimizza il loro sonno facendoli andare a letto e svegliarsi a orari regolari.
Incoraggiare l’attività fisica quotidiana. Se non sono ammessi all’esterno a causa delle restrizioni COVID, trova qualche forma di esercizio fisico che possono fare al chiuso, come esercizi a corpo libero. Per le idee, vedere “12 esercizi a corpo libero che tuo figlio può fare da casa” della Guida alla sopravvivenza della mamma sportiva.22
Indaga sulle potenziali fonti di sostanze chimiche che alterano il sistema endocrino nella tua casa e rimuovile o sostituiscile se necessario.

Le fonti comuni23 includono i ritardanti di fiamma bromurati che si trovano negli indumenti, nei mobili e nei materassi; ftalati che si trovano in contenitori di plastica, bottiglie d’acqua di plastica, vecchi bicchieri antiaderenti, involucri alimentari antiaderenti, resine epossidiche negli alimenti in scatola e prodotti per la cura personale profumati; piombo che si trova in vecchie pitture e in molte forniture idriche pubbliche; pesticidi ed erbicidi usati nel cortile e trovati su prodotti non biologici; PFAS trovato in pentole antiaderenti, tappeti e tessuti.
Insegna (e idealmente modella) le tecniche di riduzione dello stress a tuo figlio e parlagli di come si sente.
Fonti e Referenze

Dr. Joseph Mercola


Disclaimer: il contenuto di questo articolo si basa sulle opinioni del Dr. Mercola, se non diversamente specificato. I singoli articoli si basano sulle opinioni del rispettivo autore, che conserva i diritti d’autore come contrassegnati. Le informazioni contenute in questo sito Web non intendono sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato e non istituire un consiglio medico. È inteso come una condivisione di conoscenze e informazioni provenienti dalla ricerca e dall’esperienza del Dr. Mercola e della sua comunità. Il Dr. Mercola ti incoraggia a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e in collaborazione con un professionista qualificato sanitario. In caso di gravidanza, allattamento, assunzione di farmaci o condizioni mediche, consultare il proprio medico prima di utilizzare prodotti su questo contenuto


I canali dei social media stanno limitando la di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo che mostra gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

NON CI SONO COMPLOTTI

CI SONO PERSONE E FATTI

DOCUMENTATI


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: