Biolabs in Ucraina (1a parte)

Source: March 17, 2022; by Rhoda Wilson

La società statunitense Metabiota collega i Biolabs in Africa e Ucraina alla DTRA del Pentagono

Ironia della sorte, il nostro governo ha usato l’Ucraina per distrarre dalle atrocità commesse in patria con la creazione del Covid e la risposta ad esso. Tuttavia, sembra che l’attenzione sull’Ucraina potrebbe benissimo riportare il focus sulle origini dell’ultimo evento globale, il catalizzatore che cercano di cancellare dalla nostra memoria. Indipendentemente da ciò che accade con la guerra, dobbiamo sapere se l’Ucraina è la nuova Wuhan, ha scritto Daniel Horowitz.

Ora è chiaro che, come minimo, gli Stati Uniti sono stati fortemente coinvolti nello sviluppo e nella gestione di biolab in Ucraina. Sebbene il governo degli Stati Uniti neghi che la ricerca biologica sia in corso, la Russia sta attualmente esponendo una rete di laboratori biologici iniziata durante l’amministrazione Obama-Biden.

(Per saperne di più: Perché il governo degli Stati Uniti nega la ricerca biologica in Ucraina, la Russia espone la rete di laboratori biologici iniziata durante l’amministrazione Obama-Biden)

Un articolo cancellato originariamente pubblicato nel 2010 è stato recuperato da The National Pulse che descrive in dettaglio come l’allora senatore Barack Obama abbia aiutato a negoziare un accordo per costruire un laboratorio di biosicurezza di livello 3 nella città ucraina di Odessa. Un progetto tra il Dipartimento della Difesa statunitense (“DoD”) e il Ministero della Salute ucraino si è concentrato sulla “prevenzione della diffusione di tecnologie, agenti patogeni e conoscenze che possono essere utilizzate nello sviluppo di armi biologiche”. Il laboratorio aveva il permesso “per lavorare con batteri e virus del primo e del secondo gruppo patogeno”.

Allora, chi gestisce questi laboratori?

Dilyana Gaytandzhieva, una giornalista bulgara, ha identificato la società biotecnologica statunitense Metabiota Inc. in un articolo estremamente dettagliato del 2019 come l’attore principale nei laboratori ucraini. È un’azienda che segue la traiettoria dei focolai e vende assicurazioni contro le pandemie, ma sembra anche avere la sua mano nei laboratori reali che, come abbiamo dolorosamente appreso negli ultimi due anni, potrebbero essere la fonte di alcuni di questi focolai.

(Per saperne di più: Horowitz: i biolab ucraini sono collegati alla ricerca sul guadagno di funzione del coronavirus?)


Sfondo del Metabiota

Scienziati della guerra biologica, utilizzando la copertura diplomatica, testano virus artificiali nei biolaboratori del Pentagono in 25 paesi in tutto il mondo, ha scritto Dilyana Gaytandzhieva nel 2018. Questi biolaboratori statunitensi sono finanziati dalla Defense Threat Reduction Agency (“DTRA”) con 2,1 miliardi di $ di programmi militari – Cooperative Biological Engagement Program (“CBEP”) – e si trovano nei paesi dell’ex Unione Sovietica, come Georgia e Ucraina, Medio Oriente, Sud-est asiatico e Africa.

La DTRA ha affidato gran parte del lavoro nell’ambito del programma militare a società private, che non rispondono al Congresso e che possono operare più liberamente e aggirare lo stato di diritto. Come identificato da Gaytandzhieva, una di queste società è Metabiota.

Metabiota lavora con partner in tutto il mondo per spingere i confini scientifici e sviluppare nuove conoscenze. “Abbiamo partnership profonde e durature con governi, agenzie sanitarie, istituzioni accademiche e imprese private”, afferma il loro sito web.

Metabiota offre sia prodotti che servizi. I clienti target per i loro prodotti – strumenti per identificare i primi segnali di epidemie emergenti – sembrano essere quelli con interessi commerciali, in particolare le compagnie assicurative.

Ciò è confermato in un video promozionale del 2017 in cui Metabiota ha dichiarato:

« la nostra libreria di modelli di malattie è la più grande nel settore delle assicurazioni… permettendoti di … quantificare l’impatto di un evento sul tuo portafoglio in dollari e vedere cosa determina le tue perdite. »


Metabiota’s New Insurtech Solution, 12 April 2017 (3 mins)

I servizi di Metabiota – per fornire esperienza, formazione e approfondimenti – sono rivolti alle autorità sanitarie locali, ai governi e, come vedremo, ai dipartimenti della difesa di tutto il mondo.


Video dei servizi governativi di Metabiota, 16 maggio 2018 (2 min)

Nel 2014 Metabiota si è aggiudicata contratti federali per 18,4 milioni di dollari nell’ambito del programma DTRA del Pentagono in Georgia e Ucraina per servizi di consulenza scientifica e tecnica. I servizi di Metabiota includono la ricerca globale sul campo sulle minacce biologiche, la scoperta di agenti patogeni, la risposta alle epidemie e le sperimentazioni cliniche.

(Per saperne di più: The Pentagon Bio-weapons)

Tra il 2012 e il 2015, Metabiota è stata incaricata dal Pentagono di svolgere lavori per DTRA prima e durante la crisi dell’Ebola in Africa occidentale e ha ricevuto 3,1 milioni di dollari per il lavoro in Sierra Leone.

Nell’agosto 2018, Metabiota ha annunciato di aver ottenuto un subappalto da Black & Veatch (B&V) per supportare il CBEP di DTRA in Iraq.

Dannielle Blumenthal, che sta raccogliendo ricerche sui biolab in Ucraina, ha scritto che George Webb, un giornalista investigativo, suggerisce che dal 2008 al 2017 Black & Veatch e DTRA hanno firmato contratti, stimati in 215,6 milioni di dollari per la costruzione e il funzionamento di biolab in Ucraina, Azerbaigian, Camerun , Thailandia, Etiopia, Vietnam e Armenia e che nell’ambito del programma in Georgia e Ucraina, il subappaltatore Black & Veatch, Metabiota ha firmato un contratto federale da 18,4 milioni di dollari.

Webb ha twittato il 10 marzo: “La struttura di Odessa di Black & Veatch sembra essere il biolab che ha innescato la Russia”.

George Webb Twitter Thread


Metabiota in Africa


Metabiota: About Us

La sede centrale di Metabiota si trova in Camerun “gestita sotto la guida di esperti nazionali locali”. Metabiota opera nella regione da due decenni.

Metabiota ha implementato progetti in tutta l’Africa centrale sin dalla sua fondazione, inclusi oltre 38,5 milioni di dollari in sovvenzioni USG e contratti eseguiti negli ultimi dieci anni. Il loro ufficio in Camerun ha accordi di collaborazione di lunga durata con il Ministero della Salute del Camerun; Ministero della Difesa; Ministero del bestiame e della zootecnia; Ministero dell’Ambiente, della Protezione della Natura e dello Sviluppo Sostenibile; Ministero delle Foreste e della fauna selvatica; e Ministero della Ricerca Scientifica e dell’Innovazione.

Le dichiarazioni sulla capacità dell’ufficio di Metabiota per il Camerun e la Repubblica Democratica del Congo affermano che il Centro di ricerca sulla salute dell’esercito (“CRESAR”):

« È stato creato all’inizio del 2000 nell’ambito di una partnership tra Metabiota e il Ministero della Difesa del Camerun, grazie ai finanziamenti del programma di ricerca sull’HIV dell’esercito americano, del Walter Reed Army Institute of Research, della Johns Hopkins University, del NIH, della Google Foundation, le Fondazioni Skoll, l’Istituto francese di ricerca per lo sviluppo e il CDC.

Negli ultimi vent’anni, CRESAR ha svolto un ruolo importante nell’assistere il governo del Camerun nella preparazione, nel rilevamento e nella risposta alle principali epidemie di malattie infettive, tra cui vaiolo delle scimmie, influenza aviaria, colera, rabbia e influenza umana e animale. Con personale civile e militare, CRESAR è un laboratorio di biologia molecolare e sierologia (BSL2). »

Metabiota è stata incaricata dal Pentagono di svolgere lavori per DTRA prima e durante la crisi di Ebola in Africa occidentale e ha ricevuto 3,1 milioni di dollari negli anni 2012-2015 per lavori in Sierra Leone, uno dei paesi epicentro dell’epidemia di Ebola nel 2014 e 2015.

Un rapporto del 17 luglio 2014 redatto dal Viral Haemorrhagic Fever Consortium, accusava Metabiota di non aver rispettato un accordo esistente su come riportare i risultati dei test e di aggirare gli scienziati della Sierra Leone che lavoravano lì. Il rapporto ha anche sollevato la possibilità che Metabiota stesse coltivando globuli in laboratorio, qualcosa che secondo il rapporto era pericoloso, oltre a diagnosticare erroneamente i pazienti sani. Tutte queste accuse sono state smentite da Metabiota.

Tuttavia, un’indagine del 2016 della CBS ha rilevato che i funzionari dell’OMS ritengono che Metabiota abbia rovinato la risposta all’Ebola in Africa e che “non c’era assolutamente alcun controllo su ciò che viene fatto”.

Nella parte 2 evidenziamo i collegamenti di Metabiota al progetto PREDICT di USAID, EcoHealth Alliance e Ucraina. E nella parte 3 mettiamo in evidenza chi sono gli investitori di Metabiota.


dailyexpose.uk


I canali dei social media stanno limitando la di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo che mostra gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

NON CI SONO COMPLOTTI

CI SONO PERSONE E FATTI

DOCUMENTATI


3 pensieri riguardo “Biolabs in Ucraina (1a parte)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: