Aumento della domanda e calo della produzione

Source: May 11, 2022; by Cap Allon

  • Freddo storico a Boise;
  • Record di freddo affliggono ancora la Columbia Britannica;
  • Aprile più freddo della media in Thailandia;
  • Ciclone tropicale ASANI nel Golfo del Bengala
  • Carenza globale di gasolio in arrivo

Freddo storico a Boise

Una potente tempesta di neve primaverile lunedì 9 maggio ha stabilito nuovi record a Boise.

Durante il mese di maggio, la città dell’Idaho vede in genere pochissime nevicate, con una media di appena 0.25cm (0,10in). Lunedì, tuttavia, Boise ha registrato un significativo 1.3cm (0,50in) e nel processo ha battuto il precedente record di un Trace stabilito nel 1983.

Un altro record di lunga data è stato battuto lunedì: il record di temperatura bassa-massima. Il massimo diurno più freddo precedente per Boise è stato di 8.3℃ (47°F) arretrato nel maggio del 1908 (il minimo del centenario) – il massimo di lunedì ha raggiunto solo 6.7℃ (44°F).

Anche ad aprile hanno prevalso temperature molto fredde e queste gelate di fine stagione si stanno ora estendendo fino a maggio. Questo è previsto da un Grande Minimo Solare. Così come lo sono le crescenti preoccupazioni per gli agricoltori statunitensi in merito. ritardi nella semina. La semina del mais nell’Idaho, il più grande stato di coltivazione del mais d’America, era già molto indietro rispetto al programma, ma questo feroce freddo di maggio sta estendendo ulteriormente i ritardi.

I cieli sereni durante la notte vedranno il termometro precipitare tra i 20 e i 30 bassi nella valle mercoledì, prima di una potenziale tregua. Tuttavia, guardando un po’ più avanti, entro il 22 maggio si prevede che un’altra massa onnicomprensiva di freddo polare scenderà insolitamente all’estremo sud sul retro di un flusso a getto meridionale debole e ondulato indotto dall’attività solare:

GFS 2m Temperature Anomalies (C) May 16 – May 24 [tropicaltidbits.com].

Questa previsione, se dovesse concretizzarsi, vedrebbe probabilmente molti agricoltori statunitensi gettare la spugna. Se i semi non sono nel terreno entro metà maggio, non ha molto senso procedere, semplicemente la resa non sarà lì alla fine di questa stagione. Si tratta di uno scenario di game-over che, in linea con la diffusa carenza di input (fertilizzanti, ecc.), porterebbe a prezzi alimentari paralizzanti e scaffali vuoti dei negozi di alimentari.

Il momento di prepararsi è adesso.

Coltiva il tuo orto.


Record di freddo che affliggono ancora la Columbia Britannica

Le preoccupazioni allarmistiche di “niente più neve” sono state riviste in preoccupazioni di inondazioni disastrose, dovute alla troppa neve.

Come è stata la tendenza degli ultimi due mesi, le temperature al di sotto della media dovrebbero dominare il B.C. narrativa ancora una volta questa settimana – e forse avranno un freddo da record, riporta theweathernetwork.com.

Secondo il meteorologo Tyler Hamilton, la costa vedrà picchi a una cifra, cosa inaudita per parti dell’isola di Vancouver e della metropolitana di Vancouver per la seconda settimana di maggio… È una temperatura registrata centinaia di volte per le stazioni costiere a gennaio, ma vedere che il mercurio non riesce a raggiungere la doppia cifra a maggio è problematico”, scrive Hamilton.

Oltre al freddo devastante del raccolto, anche le nevicate sono una grande preoccupazione, continua Hamilton.

“A metà maggio, il manto nevoso è solitamente sulla traiettoria discendente, aggiungendo acqua di disgelo allo spartiacque… Ciò che un paio di settimane fa era leggermente in ritardo rispetto al programma è ora oltre la moda in ritardo … ora è decisamente problematico … Un manto nevoso più alto è associato a un aumento del rischio di inondazioni”, aggiunge Hamilton.

Sorprendentemente, si prevede che il manto nevoso di BC crescerà nei prossimi 10 giorni circa, fino a metà maggio:

Un riscaldamento improvviso e intenso porterebbe probabilmente inondazioni catastrofiche in parti della provincia, riscalda Hamilton. Ma chiama quello scenario “un evento a bassa probabilità”. Guardando le previsioni, non vi è infatti alcun motivo di allarme per i prossimi 7-10 giorni poiché il freddo prevalente non farà che aumentare la tensione allo spartiacque.

“Dai, manto nevoso testardo”, conclude Hamilton, “è ora di scendere, ma non tutto in una volta”.


Aprile più freddo della media in Thailandia

Maggio si sta rivelando eccezionalmente freddo in gran parte dell’Asia sudorientale e una serie di record mensili di temperatura sono diminuiti. Ma il mese di aprile, a quanto pare, è stato anche più freddo del normale per molte nazioni asiatiche, inclusa la Thailandia.

Aprile 2022 in Thailandia si è concluso con una temperatura media di 28,8°C (83.8℉), che è di -0,7°C al di sotto della media multidecennale.

Faceva il più freddo nel nord-est del paese, dove sono stati rovesciati numerosi record.


[TMD]

I venti moderati da sud e sud-ovest prevalgono in tutta la Thailandia. Permangono piogge persistenti e forti piogge isolate sul paese. Le persone dovrebbero fare attenzione alle gravi condizioni che possono causare inondazioni improvvise e straripamenti. Nel Mare delle Andamane le onde sono probabilmente alte 1-2 metri nelle Andamane, circa 1 metro nel Golfo e circa 2 metri in caso di temporali. Tutte le navi dovrebbero procedere con cautela ed evitare temporali. Inoltre, la tempesta ciclonica “ASANI” sulla costa dell’India centrale si sta spostando lentamente da nord-nordest per approdare sull’India centrale l’11 e 12 maggio. Quindi diminuirà rispettivamente e la tempesta non colpirà direttamente la Thailandia ma forzerà il vento moderato in tutto il paese ed entrambi i mari.


[https://www.tmd.go.th/en/thailand.php]
Avviso meteo

“Ciclone tropicale ASANI nel Golfo del Bengala”

Alle 16:00 l’11 maggio, la tempesta ciclonica “ASANI” sulla costa dell’India centrale è stata centrata a 16,0 gradi di latitudine nord e 81,5 gradi di longitudine est.

Con il suo vento massimo sostenuto di circa 70 km/h, la tempesta si sta muovendo lentamente da nord-nordest per approdare sull’India centrale l’11 e 12 maggio. Nonostante l’assenza di un impatto diretto sulla Thailandia, la tempesta costringe a un vento moderato che prevale in tutto il paese, nel Golfo e nel Mare delle Andamane. Poi, permangono precipitazioni persistenti con forti piogge isolate sul paese. Le persone dovrebbero fare attenzione alle gravi condizioni che possono causare inondazioni improvvise e straripamenti.

Nel frattempo, il vento attraverso il Mare delle Andamane e il Golfo si indebolisce costringendo le onde nel Mare delle Andamane a 1-2 metri di altezza, circa 1 metro nel Golfo e circa 2 metri in acquazzoni. Tutte le navi dovrebbero procedere con cautela ed evitare temporali. Si prega di rimanere sintonizzati per l’aggiornamento meteo.

    L'avviso è in vigore l'11 maggio 2022, alle ore 17:00.

    Il prossimo numero sarà il 12 maggio 2022, alle 5:00.

    (Firmato) Chomparee Chompurat

    (Signorina Chomparee Chompurat)

    per Direttore Generale

    Dipartimento meteorologico tailandese
Aprile 2022 è stato anche anormalmente freddo in tutta Europa

Aggiunti ai paesi evidenziati nei recenti articoli, ora abbiamo i dati per Bielorussia, Ucraina e Repubblica Ceca.

La Bielorussia è stata eccezionalmente fredda il mese scorso. La temperatura media nazionale era di appena 5,7°C, un enorme -2,1°C al di sotto della norma multidecennale.

Il Centro idrometeorologico dell’Ucraina è tornato operativo, in tempo per rivelare che le anomalie della temperatura per aprile nella maggior parte del paese erano comprese tra -0,6°C e -2,6°C al di sotto della media.

E infine, nella Repubblica Ceca, anche qui aprile è stato molto freddo: è stata rilevata un’anomalia di 2,1°C al di sotto della linea di base:


Carenza globale di gasolio in arrivo

Gli agricoltori devono già far fronte a una carenza di parti, semi e fattori produttivi; e ora, a causa dell’aumento della domanda e del calo della produzione, una carenza di diesel è probabilmente la fase successiva della “demolizione controllata” della nostra civiltà moderna da parte del TPTB.

Il più grande hub di distribuzione di diesel negli Stati Uniti è fermo sulle forniture ai minimi da 30 anni Questa notizia ha contribuito a far raggiungere nuovamente ai prezzi del diesel un nuovo record questa settimana. Il prezzo medio nazionale del diesel è ora di $ 5,54 per gallone, con un aumento di 22 centesimi rispetto alla scorsa settimana, quando è stato stabilito il record più recente. Attualmente nessuno stato vede prezzi del diesel inferiori a $ 5,12 per gallone.

Come per le carenze riscontrate nella maggior parte delle altre materie prime, questa mancanza di diesel è dovuta a un cocktail di manomissioni autoinflitte:

  1. il conflitto Russia/Ucraina,
  2. scarsa previdenza nella catena di approvvigionamento e
  3. una produzione inferiore lungo la costa orientale.

“L’offerta di diesel è scarsa in tutto il mondo a causa delle sanzioni contro il petrolio russo e della domanda post-pandemia molto più elevata mentre si sta verificando il ripopolamento dell’offerta”, afferma Peter Meyer di S&P Global Commodity Insights.

Meyer aggiunge che il modello di catena di approvvigionamento “just in time” sta ulteriormente esacerbando il problema poiché la catena di approvvigionamento affronta problemi che risalgono alla pandemia di Covid-19. Questa è una situazione potenzialmente catastrofica, che TPTB non sta facendo NIENTE per prevenire, anzi. Non c’è una carenza globale di petrolio, anche con le sanzioni contro la Russia. No, questo problema è del tutto autoinflitto e, almeno per quanto riguarda gli Stati Uniti, è legato a una carenza di capacità di raffinazione sulla costa orientale.

“La capacità della costa orientale è stata dimezzata da 1,6 milioni di barili al giorno a 800.000 barili al giorno negli ultimi 10 anni, poiché la metà delle raffinerie nell’est ha chiuso”, spiega Meyers. Ed è qui che entra in gioco lo stratagemma del riscaldamento globale. Da anni politici con problemi ambientali hanno lanciato politiche estreme e minacciose per la società al fine di combattere l’aumento delle emissioni di CO2; mentre contemporaneamente, l’investimento di Wall Street è stato costantemente ritirato dai combustibili fossili sfavoriti: i risultati di entrambi stanno tornando a casa.

Alcuni agricoltori segnalano che i prezzi del diesel agricolo sono più alti del diesel su strada, il che in genere non è il caso. E mentre i prezzi record sono una cosa, mettere le mani su abbastanza diesel è probabilmente il problema successivo e più preoccupante per gli agricoltori.

“Alcune aree del Paese hanno già visto carenze e ci aspettiamo che continui. Le forniture al porto di New York, un hub per la distribuzione di diesel, sono ai minimi da 30 anni”, afferma Meyer. “In quanto tale, la costa orientale degli Stati Uniti è stata particolarmente colpita, con il risultato che i prezzi del diesel superano i $ 6,00 al gallone in quella zona, ben oltre l’equivalente di $ 250 al barile. Anche le esportazioni di benzina, diesel e carburante per aviogetti statunitensi verso l’America Latina sono molto elevate, il che si aggiunge alla rigidità”.


I TEMPI FREDDI stanno tornando, le medie latitudini si stanno stanno stanno RAFFREDDANDO in linea con la grande congiunzione, l’attività solare storicamente bassa, i raggi cosmici che nucleano le nuvole e una corrente a getto meridionale (tra le altre forzature).

Sia il NOAA che la NASA sembrano concordare, se si legge tra le righe, con NOAA che afferma che stiamo entrando in un grande minimo solare ‘in piena regola’ alla fine del 2020, e la NASA vede questo prossimo ciclo solare (25) come “il più debole degli ultimi 200 anni“, con i precedenti spegnimenti solari periodi prolungati di raffreddamento globale qui.

Inoltre, non possiamo ignorare la moltitudine di nuovi articoli scientifici che affermano l’immenso impatto che il Beaufort Gyre potrebbe avere sulla Corrente del Golfo, e quindi sul clima in generale.


I canali dei social media stanno limitando la di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo che mostra gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

NON CI SONO COMPLOTTI

CI SONO PERSONE E FATTI

DOCUMENTATI


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: