Biolabs in Ucraina (2a parte)

Le connessioni tra Metabiota ed EcoHealth

Source: March 18, 2022; by Rhoda Wilson

Ironia della sorte, il nostro governo ha usato l’Ucraina per distrarre dalle atrocità commesse in patria con la creazione del Covid e la risposta ad esso. Tuttavia, sembra che l’attenzione sull’Ucraina potrebbe benissimo riportare l’attenzione sulle origini dell’ultimo evento globale catalizzatore che cercano di cancellare dalla nostra memoria. Indipendentemente da ciò che accade con la guerra, dobbiamo sapere se l’Ucraina è la nuova Wuhan, ha scritto Daniel Horowitz.

Questa è la parte 2 di una serie in tre parti. La parte 1 può essere letta QUI.

Nella parte 1 abbiamo spiegato quali prodotti e servizi vende Metabiota, chi sono i loro clienti e quanto male hanno gestito l’epidemia di Ebola in Africa occidentale nel 2014-2015.

Secondo un’indagine dell’Associated Press del 2016, Metabiota ha commesso una serie di errori costosi durante l’epidemia di Ebola del 2014 che ha colpito l’Africa occidentale.

A quel tempo, Metabiota e la sua consociata senza scopo di lucro Global Viral avevano ricevuto milioni di finanziamenti da USAID, Google e dalla Skoll Foundation, tra gli altri. Il solo Dipartimento della Difesa aveva concesso all’azienda contratti per un valore di oltre 18 milioni di dollari.

Inoltre, secondo il giornalista investigativo George Webb dal 2008 al 2017, Black & Veatch e DTRA hanno firmato contratti, stimati in 215,6 milioni di dollari per la costruzione e il funzionamento di biolab in Ucraina, Azerbaigian, Camerun, Thailandia, Etiopia, Vietnam e Armenia. Nell’ambito del programma in Georgia e Ucraina, il subappaltatore di Black & Veatch, Metabiota, ha firmato un contratto federale da 18,4 milioni di dollari.


Metabiota e PREDICT

Lanciato nel 2009 e finanziato da USAID, PREDICT era un sistema di allerta precoce per malattie nuove ed emergenti in 21 paesi. È stato guidato dal Davis One Health Institute dell’Università della California (“UC”) e i partner principali includevano EcoHealth Alliance (“EHA”), Metabiota, Wildlife Conservation Society e Smithsonian Institution. PREDICT è stato un precursore del più ambizioso Global Virome Project.

PREDICT ha collaborato con l’organizzazione no-profit EHA per svolgere il suo sforzo di 9 anni per catalogare centinaia di migliaia di campioni biologici, “inclusi oltre 10.000 pipistrelli“. Uno studio del 2015 finanziato da PREDICT sulla “diversità del coronavirus nei pipistrelli” includeva anche Peter Daszak, presidente dell’EHA, tra i suoi partecipanti.

(Correlato: Cacciatori di virus Incontra gli scienziati che cercano la malattia X)

Metabiota ha sponsorizzato il lavoro del Dr. Charles Chiu sul programma di sorveglianza virale di PREDICT per il periodo da gennaio 2014 a gennaio 2017. Non siamo stati in grado di ottenere dettagli sul lavoro che ha svolto poiché il “Sito web del progetto Visita” è ora un collegamento morto. Tuttavia, il Dr. Chiu viene mostrato come autore di PREDICT-1, un progetto che è stato eseguito negli anni dal 2009 al 2014, ma non è mostrato come autore di PREDICT-2, un progetto che è stato eseguito per gli anni dal 2014 al 2020. Quindi , anche se non è chiaro quale sia il lavoro che Metabiota stava sponsorizzando per il Dr. Chiu, sappiamo che è correlato a PREDICT-1.

Nel suo profilo Global Projects, il Dr.Chiu è descritto come un affiliato della Facoltà di Scienze della Salute Globale e nel suo profilo UC mostra che è Professore di Medicina di Laboratorio presso la School of Medicine. Sul suo profilo UC la ricerca del Dr. Chiu per PREDICT non è elencata.

Tuttavia, il suo profilo UC mostra, in modo interessante, che alcuni mesi prima di iniziare il lavoro su PREDICT, stava ricercando lo sviluppo di test diagnostici per la diagnosi rapida delle infezioni da virus NIAID di categoria A-C, per “aiutare notevolmente gli sforzi per indagare su focolai o eventi bioterroristici”.

E nello stesso periodo il dottor Chiu stava lavorando su PREDICT è stato anche il principale ricercatore di 7 progetti di ricerca tutti finanziati dal NIH, tra cui: per valutare le tecnologie diagnostiche all’avanguardia, il Virochip e il sequenziamento profondo massicciamente parallelo; PCR digitale; e rilevamento di agenti patogeni in tempo reale.

Nel 2017 uno studio PREDICT finanziato dall’USAID, “Global patterns in coronavirus diversity“, è stato pubblicato su Virus Evolution. Uno studio che ha utilizzato saggi PCR per rilevare sia i coronavirus noti che quelli nuovi.

“I risultati di uno studio quinquennale in 20 paesi in tre continenti hanno scoperto che i pipistrelli ospitano una grande diversità di coronavirus (CoV), la famiglia di virus che causa la sindrome respiratoria acuta grave (SARS) e la sindrome respiratoria del Medio Oriente (MERS) ),”, ha scritto la Mailman School of Public Health della Columbia University.

Dieci dei 16 autori provenivano dall’UC Davis One Health Institute, Metabiota o EHA, e includevano: Nathan Wolf, Metabiota; Peter Daszak e William Karesh, EHA; e il Consorzio PREDICT. Gli autori non hanno dichiarato conflitti di interesse.


Modelli globali nella diversità del coronavirus, Virus Evolution, Volume 3, Issue 1, gennaio 2017, vex012,
https://doi.org/10.1093/ve/vex012

Nathan Wolfe è il fondatore di Metabiota e Global Viral senza scopo di lucro. Ha trascorso oltre otto anni conducendo ricerche biomediche sia nell’Africa subsahariana che nel sud-est asiatico. Non sorprende che Wolfe sia un giovane leader globale del World Economic Forum. In particolare, dal 2008 era stato membro del DSRC della DARPA, Defense Science Research Council, fino allo scioglimento.

William Karesh, vicepresidente esecutivo dell’EHA, si collega direttamente ai vertici dell’establishment della biodifesa statunitense. L’EHA è elencato come partner del Wuhan Institute of Virology (“WIV”) nelle pagine archiviate del suo sito Web ed è stato menzionato come uno dei “partner strategici” dell’istituto dal vicedirettore generale del WIV nel 2018.

In particolare, la relazione tra la WIV e l’establishment americano della biodifesa è stata avanzata dal consulente politico dell’EHA, David R. Franz, ex comandante del laboratorio di armi biologiche degli Stati Uniti a Fort Detrick.

Il dottor Shi Zhengli di WIV, alias “Batwoman”, aveva anche lavorato con Daszak di EHA su studi relativi ai pipistrelli. Già nel 2005, Daszak e Zhengli stavano conducendo ricerche sui coronavirus simili alla SARS nei pipistrelli. Diversi studi finanziati da PREDICT sui coronavirus simili alla SARS e sull’influenza suina contano con i contributi di Zhengli e Daszak. Forse il più degno di nota di questi è uno studio del 2015 finanziato da PREDICT e NIH di cui è coautrice dal titolo: “Un cluster simile alla SARS di coronavirus di pipistrello circolanti mostra il potenziale per l’emergenza umana“.

(Per saperne di più: L’uomo di DARPA a Wuhan)

L’ex vicepresidente dell’EHA e informatore Andrew Huff ha affermato che è stata condotta una ricerca altamente pericolosa sul guadagno di funzione (“GoF”) e il finanziamento è stato gestito dall’EHA. EHA collabora e riceve finanziamenti da una varietà di fonti, non solo NIH e NIAID, ma anche altre agenzie governative ed enti o fondazioni private come Google, Wellcome Trust e la Gates Foundation.

Huff ha twittato un’immagine il 15 febbraio di un elenco di finanziamenti del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (“DoD”) all’EHA: “Si dice che il DoD abbia mentito al Congresso sul finanziamento dell’EHA”.

Huff crede che Daszak lavori con la CIA e potrebbe in effetti essere “un doppiogiochista che lavora per conto del governo cinese”. Crede che EHA sia fondamentalmente “un’organizzazione di facciata della CIA”.

In un thread su Twitter pubblicato il 23 gennaio, Huff ha spiegato che “non solo EcoHealth Alliance è un’organizzazione di facciata della CIA, ma gli Stati Uniti d’America sono i principali responsabili del Covid, non la Cina. Covid era un programma di ricerca e sviluppo scientifico statunitense in cui il Covid è stato trasferito in Cina”.

(Per saperne di più: Ricerca sul guadagno di funzione: la truffa della raccolta di informazioni sull’EcoHealth Alliance)


Metabiota in Ucraina

Dato il sospetto che EHA abbia creato SARS-CoV-2 da un deposito simile e da un “museo microbico”, non negli Stati Uniti ma come “impresa” in tutto il mondo, dovremmo probabilmente essere sospettosi di ciò che Metabiota sta facendo in Ucraina.

Nel 2017, il quotidiano serbo Pecat ha pubblicato un articolo “Perché gli Stati Uniti stanno trasformando l’Ucraina in una bomba biologica?” L’articolo afferma che dal 2014 al 2017 sono stati costruiti in Ucraina 15 laboratori biologici militari statunitensi:

« Impiegano esclusivamente americani e sono finanziati interamente dal budget del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. Le autorità locali si sono impegnate a non interferire nel loro lavoro. Questi laboratori militari, dove sono principalmente impegnati nello studio e nella produzione di virus e batteri, si trovano nelle seguenti città: Odessa, Vinnitsa, Uzhgorod, Lviv (tre), Kharkov, Kyiv (tre), Kherson, Ternopil. Ci sono molti di questi laboratori vicino alla Crimea e alla Repubblica popolare di Lugansk.

Tutti i capi di questi laboratori militari provengono dai ranghi di ufficiali dell’intelligence, personale militare statunitense o affermati politici americani. Inoltre, questi laboratori sono spesso gestiti da esperti in armi biologiche e terrorismo biologico. »

Questa informazione è stata ripresa dai media russi e bulgari. Questi ultimi hanno condotto le proprie indagini nel 2018 e hanno contato 11 laboratori segreti in Ucraina attraverso i quali si sono diffuse malattie pericolose.

(Per saperne di più: Biolaboratori statunitensi in Ucraina: virus mortali e minaccia per la popolazione)

Nel 2018, News Front, un sito web con sede in Crimea, ha pubblicato un articolo “CyberBerkut: USA che prendono il controllo sulla ricerca biologica in Ucraina“. L’articolo afferma:

« Gli Stati Uniti stanno ottenendo il controllo totale sulle strutture di ricerca biologica, sui ricercatori e sugli stock di virus mortali in Ucraina. Ciò consentirà agli Stati Uniti di controllare la situazione epidemiologica nella regione, avere accesso a ogni sviluppo nella sfera e manipolare le dimensioni della popolazione, aumentando al contempo i profitti delle società farmaceutiche americane.

Il Pentagono ha avuto accesso alle strutture di ricerca biologica ucraine con il plausibile pretesto di prevenire la proliferazione di armi biologiche. I progetti biologici sono sponsorizzati e supervisionati dalla US Defense Threat Reduction Agency (DTRA), che opera attraverso il suo ufficio presso l’Ambasciata degli Stati Uniti a Kiev, guidata da Joanna Wintrol.

La società di ingegneria americana Black & Veatch si occupa di costruzione e manutenzione di strutture biologiche e conduce ricerche biologiche nell’ambito di progetti speciali. Per fortuna, Metabiota, un subappaltatore, condivide l’edificio con Black & Veatch a Kiev. »

Dal 2008 al 2017, Black & Veatch e DTRA hanno firmato contratti, stimati in 215,6 milioni di dollari, per la costruzione e la gestione di biolab in Ucraina, Azerbaigian, Camerun, Thailandia, Etiopia, Vietnam e Armenia. Nell’ambito del programma in Georgia e Ucraina, la società Metabiota, subappaltatore di Black & Veatch, ha firmato un contratto federale da 18,4 milioni di dollari.

L’articolo di News Front prosegue descrivendo le visite a marzo, maggio e giugno 2018 di una delegazione statunitense rispettivamente a Odessa, Kharkiv e Leopoli. La delegazione statunitense comprendeva delegati dell’ambasciata statunitense e rappresentanti dei subappaltatori di Black & Veatch. Lo scopo era quello di implementare un “sistema di gestione del controllo degli agenti patogeni” durante il quale Black & Veatch ha ottenuto l’accesso a “agenti patogeni particolarmente pericolosi” a disposizione del Ministero della Difesa ucraino.

(Per saperne di più: CyberBerkut: gli USA prendono il controllo della ricerca biologica in Ucraina)

Alcuni mesi prima, nel gennaio 2018, l’allora vicepresidente Joe Biden si vantava di aver spinto l’Ucraina a rimuovere il procuratore generale Viktor Shokin in un discorso al Council on Foreign Relations. Shokin stava indagando sulla compagnia ucraina Burisma in quel momento. “Ho detto, ‘Non stai ottenendo il miliardo'”, ha detto Biden. “Li ho guardati e ho detto: ‘Parto tra sei ore. Se il pubblico ministero non viene licenziato, non ottieni i soldi’”.

Biden era stato incaricato della gestione delle relazioni statunitensi in Ucraina dal presidente Barack Obama. Poco dopo, nel 2014, suo figlio Hunter Biden è diventato un membro del consiglio di Burisma Holdings, in cui Ihor Kolomoyskyi, secondo quanto riferito, ha una partecipazione di controllo. Lo stesso Kolomoyskyi che è dietro l’ascesa di Volodymyr Zelensky da comico a presidente dell’Ucraina.

In un articolo, “L’Ucraina come pedina sacrificata di Biden“, il Prof. Dr. Masahiro Matsumura sostiene che la risposta di Biden al conflitto in Ucraina è stata inadeguata e intenzionalmente negligente e se Donald Trump fosse stato rieletto il risultato sarebbe stato molto diverso. Il Prof Matsumura ha scritto:

« Biden ha effettuato sei visite ufficiali in Ucraina durante la sua vicepresidenza degli Stati Uniti, quando ha assunto la responsabilità principale degli affari ucraini sotto l’amministrazione Obama … I registri attestano gli ampi contatti di Biden con i circoli politici e commerciali dell’Ucraina.

Il presidente Biden è stato un protagonista della politica statunitense nei confronti dell’Ucraina che ha portato l’Ucraina a consolidare la sua politica di adesione alla NATO attraverso un emendamento costituzionale, ma senza assumere i necessari impegni militari per la difesa dell’Ucraina.

L’attuale guerra Russia-Ucraina è stata conseguente alla cattiva gestione globalista del declino egemonico degli Stati Uniti in cui il presidente Biden ha svolto continuamente un ruolo centrale per più di un decennio. »

(Per saperne di più: l’Ucraina come pedina sacrificata di Biden, una cattiva gestione sotto l’egemonia degli Stati Uniti in declino)

dailyexpose.uk


I canali dei social media stanno limitando la di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo che mostra gli aggiornamenti con ritardi di ore.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

NON CI SONO COMPLOTTI

CI SONO PERSONE E FATTI

DOCUMENTATI


3 pensieri riguardo “Biolabs in Ucraina (2a parte)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: