Bambini virtuali per aiutare a combattere la sovrappopolazione

Pochi giorni prima che Lemoine desse fuoco a Internet con discussioni sulla possibilità o l’impossibilità della singolarità dell’IA, un altro esperto di intelligenza artificiale ha fatto notizia con la previsione che un giorno i bambini virtuali potrebbero diventare un luogo comune.


La storia in breve
  • L’esperta di intelligenza artificiale Catriona Campbell prevede che i bambini virtuali saranno all’ordine del giorno entro i prossimi 50 anni, il che può aiutare a combattere la sovrappopolazione
  • I bambini virtuali esisterebbero solo all’interno del metaverso e i genitori interagirebbero con loro utilizzando dispositivi indossabili high-tech come guanti in grado di fornire feedback tattili per replicare le sensazioni fisiche
  • Il cambiamento climatico, la sovrappopolazione, il transumanesimo e la digitalizzazione della vita umana sono tutti parte integrante dell’agenda di The Great Reset, che non sarà completa fino a quando l’umanità non sarà resa schiava dei pochi non eletti che guideranno il mondo attraverso algoritmi e intelligenza artificiale
  • Il fondatore del World Economic Forum (WEF) Klaus Schwab vuole creare un mondo in cui gli esseri umani siano connessi al cloud, in grado di accedere a Internet attraverso il loro cervello. Questo è tutto ciò che riguarda la Quarta Rivoluzione Industriale: la fusione di uomo e macchina. È così che sappiamo, senza dubbio, che il transumanesimo fa parte di The Great Reset
  • La cabala tecnocratica e transumanista vuole anche monitorare la tua impronta di carbonio individuale e dettare la tua dieta. Il consumo di carne deve essere ridotto del 90% e sostituito con carni e insetti falsi creati in laboratorio

Ieri ho esaminato le affermazioni dell’ingegnere di Google Blake Lemoine, che è convinto che un programma di chatbot di intelligenza artificiale (AI) chiamato LaMDA abbia raggiunto la sensibilità, o consapevolezza di sé.1

Pochi giorni prima che Lemoine desse fuoco a Internet con discussioni sulla possibilità o l’impossibilità della singolarità dell’IA, un altro esperto di intelligenza artificiale ha fatto notizia con la previsione che un giorno i bambini virtuali potrebbero diventare un luogo comune. A pensarci bene, è quasi come se la notizia fosse stata lanciata da un’IA che esegue un algoritmo di programmazione predittiva. Il Daily Mail riporta:2

«I bambini virtuali che giocano con te, ti coccolano e ti fanno sembrare che tra 50 anni saranno comuni e potrebbero aiutare a combattere la sovrappopolazione’, ha affermato un esperto di intelligenza artificiale.

Questi discendenti generati dal computer esisteranno solo nel mondo digitale immersivo noto come ‘metaverso’, a cui si accede utilizzando la tecnologia della realtà virtuale come un auricolare per far sentire l’utente come se fosse faccia a faccia con il bambino. Secondo Catriona Campbell, una delle principali autorità britanniche in materia di intelligenza artificiale e tecnologie emergenti, non costeranno quasi nulla da sollevare, poiché richiederanno risorse minime.

Nel suo nuovo libro, ‘AI by Design: A Plan For Living With Artificial Intelligence’, sostiene che le preoccupazioni per la sovrappopolazione spingeranno la società ad abbracciare i bambini digitali.

“I bambini virtuali possono sembrare un passo da gigante da dove siamo ora, ma entro 50 anni la tecnologia sarà avanzata a tal punto che i bambini che esistono nel metaverso sono indistinti da quelli nel mondo reale’, scrive. ‘Man mano che il metaverso si evolve, posso vedere i bambini virtuali diventare una parte accettata e pienamente abbracciata della società in gran parte del mondo sviluppato”

La signora Campbell crede che un giorno le persone saranno in grado di utilizzare guanti high-tech in grado di fornire feedback tattili per replicare le sensazioni fisiche. Ciò consentirebbe a qualcuno di coccolare, nutrire e giocare con la propria prole digitale come se fosse un bambino vero.»

Non sarebbe esattamente fedele alla vita, tuttavia, perché i genitori avrebbero la possibilità di scegliere il tasso di crescita della loro prole digitale. Quindi, coloro a cui piace la fase del bambino, ad esempio, potrebbero mantenere il bambino nell’infanzia perpetua, rinunciando a tutte le esperienze che accompagnano la maturazione durante l’adolescenza fino all’età adulta.


Bambino X

C’è già un proof of concept per questa idea. “BabyX”3 è un esperimento digitale creato da un’azienda neozelandese chiamata Soul Machines, diversi anni fa. L’idea alla base era quella di facilitare l’accettazione dell’IA umanizzandola. Soul Machines lo spiega in questo modo:4

«Combinando modelli di fisiologia, cognizione ed emozione con CGI realistica avanzata, abbiamo deciso di creare una nuova forma di IA di ispirazione biologica. BabyX è stato il nostro primo prototipo di sviluppo progettato sia come progetto di ricerca autonomo che come base espandibile per alimentare agenti informatici commerciali.

Ci consente di esplorare la cooperazione umana con le macchine e le basi per creare una coscienza digitale. BabyX è stata progettata per la ricerca e ‘lei’ consente a Soul Machines non solo di esplorare i modelli del comportamento umano, ma anche di creare esseri digitali autonomi.


BabyX fornisce una base da cui impariamo, sperimentiamo e continuiamo a sviluppare la prima soluzione end-to-end al mondo per creare, insegnare, gestire e distribuire in modo dinamico le persone digitali.
»


L’agenda transumanista

Secondo la cabala tecnocratica che ha segnato il corso dell’umanità negli ultimi decenni, la sovrappopolazione è responsabile del cambiamento climatico,5 quindi per salvare il pianeta, dobbiamo ridurre e gestire la dimensione della popolazione. Un modo per farlo è passare a un ambiente digitale, il metaverso, in cui non vengono utilizzate risorse fisiche effettive.

All’estremo limite dello spettro transumanista, ci sono persone che credono che alla fine saremo in grado di caricare le nostre menti in un computer o in un avatar sintetico.6 Non sappiamo ancora se ciò sia possibile, e sembra altamente improbabile, considerando che c’è più per un essere umano del loro cervello fisico e della rete neuronale. La tua ‘mente’ e ‘anima’, il tuo vero ‘essere’ non è localizzato nel tuo tessuto cerebrale.

Il transumanesimo non riconosce la realtà della mente o dell’anima non locali, scegliendo invece di vedere l’essere umano come nient’altro che una piattaforma fisica7 che può essere alterata e aumentata in molti modi, dotata di una rete neurale riproducibile che consente di pensiero e intelligenza dati i corretti impulsi elettrici e connessioni neurali.


La quarta rivoluzione industriale

Il fondatore del World Economic Forum (WEF) Klaus Schwab vuole creare un mondo in cui gli esseri umani siano connessi al cloud, in grado di accedere a Internet attraverso il loro cervello. Ecco di cosa tratta la Quarta Rivoluzione Industriale:8 la fusione di uomo e macchina. È così che sappiamo, senza dubbio, che il transumanesimo fa parte di The Great Reset.

Ovviamente, essere connesso al cloud significa anche che il tuo cervello sarebbe accessibile a persone a cui piacerebbe armeggiare con i tuoi pensieri, emozioni, convinzioni e comportamenti,9 e anche questo fa parte del piano. Vogliono assolutamente essere in grado di controllare i tuoi pensieri, emozioni, convinzioni e comportamenti, dall’interno.10

Il transumanesimo implica anche l’allevamento selettivo di corpi fisici, utilizzando uteri artificiali piuttosto che esseri umani. Gli scienziati cinesi hanno già utilizzato la tecnologia CRISPR per creare i primi bambini geneticamente modificati (nati nel 2018).11,12 Hanno anche sviluppato un robot per tata AI per prendersi cura degli embrioni cresciuti all’interno di un utero artificiale. Come riportato da Futurismo:13

«Il sistema potrebbe teoricamente consentire ai genitori di crescere un bambino in laboratorio, eliminando così la necessità che un essere umano porti un bambino. I ricercatori arrivano al punto di dire che questo sistema sarebbe più sicuro della tradizionale gravidanza.»

Per la maggior parte delle persone normali, un futuro di bambini di design cresciuti in grembi artificiali, connettività cervello-nuvola e caricamento della tua mente su un computer suona più come un incubo senza scopo di quanto i transumanisti dell’utopia cercano di dipingerlo. Schwab, tuttavia, parla come se non avessimo scelta in materia. “Il futuro lo costruiamo noi”, ha detto agli addetti ai lavori del WEF all’incontro del 2022 a Davos.14 Fine della discussione.


L’ascesa dell’antiumanesimo

Parte del motivo per cui gli aderenti a Great Reset sembrano così dissociati dalla vita umana è perché lo sono. La maggior parte delle persone normali crede che gli esseri umani siano esseri sovrani che sono liberi dall’autorità divina. La tecnocrazia, d’altra parte, vede gli esseri umani come una risorsa naturale, non diversa da un giacimento di petrolio o dal bestiame, e come tali devono essere utilizzati.

Gli esseri umani possono essere più o meno efficienti di un robot, ad esempio, a seconda del lavoro da svolgere, e l’efficienza ha la meglio sull’umanità. Per ridurre al minimo i problemi all’interno di questo sistema di gestione delle risorse umane, deve esserci la massima conformità con il minimo sforzo, ed è qui che entra in gioco l’ingegneria sociale attraverso la propaganda dei media (lavaggio del cervello), la censura e l’intelligenza artificiale.

Per la maggior parte, una volta completamente implementato, il sistema di controllo sarà completamente automatizzato, con connessione diretta al tuo cervello. Le convinzioni possono passare da un giorno all’altro con un semplice aggiornamento software, scaricato e installato automaticamente dal cloud. Questo è il loro sogno e il nostro incubo.


Vogliono monitorare la tua impronta di carbonio

Molti hanno ancora difficoltà a capire fino a che punto la cabala tecnocratica e transumanista intende controllare la popolazione globale. In breve, intendono controllare ogni singolo aspetto di tutto ciò che fai quotidianamente. Non solo non vogliono che tu eserciti il ​​libero arbitrio, non credono nemmeno che il libero arbitrio esista.15

Intendono controllare quali risorse puoi utilizzare, dove puoi viaggiare, le tue decisioni sanitarie e mediche, cosa pensi e cosa mangi. Guarda da vicino e scoprirai che tutti questi piani sono già stati annunciati e l’attuazione è in lavorazione.

Quindi, intendono microgestire la tua vita attraverso la sorveglianza digitale, il riconoscimento facciale e vocale, attraverso punteggi di credito di carbonio e punteggi di credito sociale, attraverso identità digitali e/o passaporti vaccinali, attraverso contromisure ai cambiamenti climatici e misure di biosicurezza, attraverso assistenti AI, censura online e Ingegneria sociale.

Intendono controllare quali risorse puoi utilizzare, dove puoi viaggiare, le tue decisioni sanitarie e mediche, cosa pensi e cosa mangi. Guarda da vicino e scoprirai che tutti questi piani sono già stati annunciati e l’attuazione è in lavorazione.

Ad esempio, nell’agosto 2021, The Hill ha pubblicato un editoriale dell’analista libertario Kristin Tate, avvertendo che un sistema di credito sociale sta arrivando in America.16 Due anni prima, nel 2019, Futurism17 ha scritto di come gli Stati Uniti abbiano già un sistema di credito sociale è molto simile a quello cinese, ma non ce ne siamo ancora resi conto, perché è stato costruito dalla Silicon Valley piuttosto che dal governo.

I piani per i singoli tracker dell’impronta di carbonio sono stati annunciati18 all’incontro di Davos di quest’anno per i membri del WEF e i VIP invitati. I tracker sono stati sviluppati dal gruppo cinese Alibaba,19 il che ha senso, considerando che i cinesi hanno già implementato un sistema di credito sociale20 e il monitoraggio individuale del carbonio sarà un aspetto aggiuntivo di questo.

In un articolo del 3 giugno 2022, RAIR (Rise Align Ignite Reclaim) ha commentato i piani del WEF per il controllo globale:

«Dopo un vertice del WEF e dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite tenutosi in silenzio in Svizzera sulla ‘sostenibilità’, hanno pubblicato diversi video scioccanti21 che mostrano uno sguardo alla vita dopo The Great Reset.

Da persone senza beni, piene di pillole, che mangiano carne creata in laboratorio in “città intelligenti iper-tecnicnologiche” e collegate in rete digitale tramite chip nell’abbigliamento. Hanno creato video brevi, bizzarri e di benessere che evidenziano come le persone li aiuteranno a ridisegnare il mondo.

I video spaziano da mucche che non emettono più metano grazie alle pastiglie, stelle marine create in provetta per combattere i cambiamenti climatici, droni per il rimboschimento in Africa, enzimi dal sangue umano per stabilizzare il cemento e scarsa igiene per salvare l’ambiente.

Il WEF ha anche promosso nuove vaccinazioni con mRNA contro varie malattie. Inoltre, hanno celebrato la sorveglianza 24 ore su 24, gli ID digitali per i vestiti, cibo artificiale e caffè.»


Vogliono controllare la tua dieta

A tal fine, il WEF ha collaborato con l’EAT Forum, che definirà l’agenda politica per la produzione alimentare globale. L’EAT Forum è stato cofondato dal Wellcome Trust, che a sua volta è stato istituito con l’aiuto finanziario di GlaxoSmithKline.

EAT collabora con quasi 40 amministrazioni cittadine in Africa, Europa, Asia, Nord e Sud America e Australia e mantiene stretti rapporti con aziende di imitazioni di carne come Impossible Foods, che è stata cofinanziata da Google, Jeff Bezos e Bill Gates.23 (Gates ha ha anche divorato terreni agricoli, diventando uno dei più grandi proprietari di terreni privati ​​negli Stati Uniti24)

EAT ha sviluppato una ‘Dieta della salute planetaria’ progettata per essere applicata alla popolazione mondiale e comporta la riduzione dell’assunzione di carne e latticini fino al 90%, sostituendola in gran parte con alimenti prodotti in laboratorio, insieme a cereali e olio.25 Non sorprende , Gates sta esortando le nazioni occidentali a smettere del tutto di mangiare carne vera.26


Insetti — È quello che c’è per cena

Forzare il passaggio alle carni finte è già abbastanza grave, ma peggiora. Forse hai visto lo strano articolo qua e là negli ultimi anni che suggerisce che dovremmo prendere in considerazione l’idea di mangiare insetti ed erbacce e bere liquami ‘bonificati’? Ebbene, quelli facevano parte della programmazione predittiva per adescare la pompa, per così dire. Ora entriamo nella fase dell’indottrinamento reale.

Quattro scuole primarie del Galles, nel Regno Unito, hanno recentemente condotto una prova nel mondo reale per vedere come i bambini prenderebbero a mangiare vermi della farina, grilli, scarafaggi e altri insetti, mentre allo stesso tempo sono stati indottrinati a pensare che stanno diventando ‘cittadini etici’ che stanno salvando il pianeta abbandonando la carne. Secondo RAIR, che ha riportato il romanzo esperimento del pranzo:28

«… gli elitari globali non eletti del WEF hanno combattuto per anni affinché gli occidentali mangiassero gli insetti … ‘Vorresti provare gli insetti commestibili per aiutare a salvare il pianeta? …

Due anni fa, l’Unione Europea (UE) ha classificato gli insetti come ‘nuovi alimenti’. In altre parole: i preparativi per il cibo per insetti sono in corso da molto tempo. Di conseguenza, gli insetti commestibili sono sempre più venduti in tutta l’UE. L’Autorità per la sicurezza alimentare del Regno Unito (FSA) consentirà provvisoriamente il commercio di insetti commestibili nei supermercati e nei rivenditori a partire da giugno [2022], con la piena approvazione prevista per il prossimo anno. Attualmente è in corso la valutazione dei grilli per il consumo umano; Anche i vermi della farina dovrebbero essere presentati presto.»

Essendo in grado di vedere il piano dei globalisti così chiaramente come lo possiamo vedere ora, abbiamo l’obbligo nei confronti delle generazioni future di resistere, denunciare e rifiutare qualsiasi implementazione dell’agenda tecnocratica. Possiamo vincere, per il semplice fatto che siamo più numerosi di loro, ma dobbiamo essere espliciti al riguardo: dobbiamo unire le forze e presentare un fronte unito. Dobbiamo resistere pacificamente e dire ‘No grazie’ a tutto ciò che provano a lanciare.

Fonti & Referenze


Leggi anche:

Disclaimer: il contenuto di questo articolo si basa sulle opinioni del Dr. Mercola, se non diversamente specificato. I singoli articoli si basano sulle opinioni del rispettivo autore, che conserva i diritti d’autore come contrassegnati. Le informazioni contenute in questo sito Web non intendono sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato e non istituire un consiglio medico. È inteso come una condivisione di conoscenze e informazioni provenienti dalla ricerca e dall’esperienza del Dr. Mercola e della sua comunità. Il Dr. Mercola ti incoraggia a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e in collaborazione con un professionista qualificato sanitario. In caso di gravidanza, allattamento, assunzione di farmaci o condizioni mediche, consultare il proprio medico prima di utilizzare prodotti su questo contenuto


Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

NON CI SONO COMPLOTTI

CI SONO PERSONE E FATTI

DOCUMENTATI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: