I problemi urgenti della scarsità d’acqua e dell’inquinamento idrico

Dall’inquinamento delle acque diffuso al deterioramento delle infrastrutture fino all’esaurimento delle riserve idriche, la scarsità d’acqua è una delle minacce ambientali più gravi che dobbiamo affrontare oggi.


La storia in breve
  • Una delle principali minacce ambientali che l’umanità deve affrontare oggi è la crescente mancanza di acqua potabile, in tutto il mondo, a causa di una combinazione di inquinamento e scarsità dell’acqua. Anche le infrastrutture, specialmente negli Stati Uniti ma anche altrove, hanno un disperato bisogno di riparazioni e aggiornamenti
  • Durante una sola settimana di settembre 2022, a Baltimora è stata rilevata una contaminazione da E.coli, a New York City sono stati scoperti livelli di arsenico tossico e a Jackson, Mississippi, 180.000 persone sono rimaste senza acqua corrente a causa di un guasto al sistema idrico
  • Gli inquinanti pericolosi per l’acqua includono, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, arsenico, fluoruro, nitrato, farmaci, pesticidi, sostanze per- e polifluoroalchiliche (PFAS) e microplastiche
  • A San Francisco, le acque reflue di 37 impianti di depurazione hanno trasformato la baia di San Francisco in un marrone scuro e pesci morti ricoprono le sue rive. La causa della morte è una fioritura di alghe tossiche, innescata dall’azoto e dal fosforo delle feci e dell’urina nelle acque reflue scaricate
  • La mappatura della NASA delle tendenze di stoccaggio delle acque sotterranee per le 37 falde acquifere più grandi della terra rivela che 21 falde acquifere hanno già superato i loro punti di non ritorno per la sostenibilità e si stanno esaurendo, e 13 di esse sono considerate “significativamente in difficoltà, minacciando la sicurezza e la resilienza idrica regionale”

Mentre la cabala globalista afferma che il “cambiamento climatico” è la minaccia numero 1 per l’umanità, che richiede sacrifici radicali per la qualità della vita e la totale rinuncia alla privacy e alla libertà, ci sono problemi molto più urgenti. Una delle principali minacce ambientali che l’umanità deve affrontare oggi è la crescente mancanza di acqua potabile, grazie a una combinazione di inquinamento e scarsità delle acque. Senza acqua potabile, siamo in pericolo letale immediato.

Le falde acquifere sotterranee si stanno rapidamente esaurendo, con conseguente scarsità d’acqua, prezzi più elevati, crolli di terra e guerre per l’acqua. Inoltre, gran parte dell’approvvigionamento idrico rimanente del mondo è diventato troppo contaminato per bere o addirittura fare il bagno e le infrastrutture, specialmente negli Stati Uniti ma anche altrove, si stanno avvicinando alla fine della loro vita utile e hanno un disperato bisogno di aggiornamenti.

La contaminazione dell’acqua è comune anche nei paesi sviluppati

Le notizie di contaminazione pericolosa dell’acqua negli Stati Uniti, riportate solo nella prima settimana di settembre 2022, includono:

  • Contaminazione da E.coli a Baltimora, nel Maryland, a causa dell’invecchiamento delle tubazioni dell’acqua e delle infrastrutture per le acque reflue scarsamente mantenute.1
  • I livelli di arsenico tossico nell’acqua del rubinetto di New York City la rendono pericolosa da bere.2
  • Il guasto completo delle infrastrutture idriche a Jackson, Mississippi, dopo che l’impianto di trattamento è stato allagato, lasciando circa 180.000 persone senza acqua corrente.3 Quando qualcosa esce dal rubinetto, è marrone fango.

    Come a Baltimora e Flint, nel Michigan,4 questa crisi avrebbe potuto essere evitata se si fosse data la priorità alla corretta manutenzione e manutenzione delle infrastrutture.

    L’amministrazione Biden ha ora stanziato 429 milioni di dollari per aiutare a riparare i fatiscenti sistemi idrici e delle acque reflue di Jackson, ma si dice che il prezzo finale raggiunga i miliardi e ci vorranno molti mesi, se non anni, per essere completato. Nel frattempo, i residenti sono in una crisi di vita o di morte.5

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, più di 2 miliardi di persone nel mondo bevono acqua contaminata dalle feci,6 provocando ogni anno centinaia di migliaia di morti per malattie prevenibili.

Le fonti d’acqua sia nei paesi in via di sviluppo che in quelli sviluppati sono anche contaminate da inquinanti chimici tossici che gli impianti di trattamento non sono preparati a filtrare. Tra gli inquinanti dell’acqua più pericolosi ci sono arsenico, fluoruro, nitrato, farmaci, pesticidi, sostanze per- e polifluoroalchiliche (PFAS) e microplastiche.7

Le fioriture di alghe sono un problema costoso

Secondo un articolo del 5 settembre 2022 nel San Francisco Chronicle8, le acque reflue di 37 impianti di depurazione scaricati nella baia di San Francisco hanno trasformato l’acqua in un marrone scuro e i pesci morti sparpagliano le rive. (Anche se difficile da credere, si stima che l’80% delle acque reflue globali venga rilasciato nell’ambiente non trattato.9)

Si stima che circa 10.000 ghiozzi pinna gialla e centinaia di spigole e storione bianco siano stati portati a riva finora. La causa della morte: fioritura di alghe tossiche, innescata dall’azoto e dal fosforo delle feci e dell’urina nelle acque reflue scaricate.

La fioritura di alghe nocive (HAB) trasformerà l’acqua in rosso e rilascerà composti neurotossici che vengono poi passati lungo la catena alimentare. Impoverisce anche l’acqua di ossigeno, alla fine, se non adeguatamente indirizzata, creando una zona morta in cui nessuna vita può essere sostenuta.10 Come riportato dal San Francisco Chronicle:11

«Il consiglio regionale per l’acqua ha detto alle agenzie che probabilmente richiederà limiti ai nutrienti nelle acque reflue quando il loro permesso regionale verrà rinnovato nel 2024.

Ma l’aggiornamento di dozzine di strutture per il trattamento dell’invecchiamento potrebbe costare 14 miliardi di dollari, il che raddoppierebbe o triplicherebbe le bollette dell’acqua dei contribuenti, ha detto White in un’intervista [ufficiale esecutivo del San Francisco Bay Regional Water Quality Control Board, Eileen] White.

“È una questione multimiliardaria della Bay Area che deve essere ponderata con molta attenzione, mettendo in pratica la scienza”, ha detto. “Ci sono tutti i tipi di trattamenti diversi e nessuno di loro è economico”…

I governi federali, statali e locali e gli stessi impianti di trattamento hanno speso milioni per ricercare il problema, ma come gran parte della pianificazione del cambiamento climatico, la scienza e la politica si stanno muovendo più lentamente di quanto il problema stia progredendo.»

Alcuni impianti di trattamento delle acque potrebbero aiutare ad affrontare il problema utilizzando infrastrutture già esistenti. Il San Jose/Santa Clara Regional Wastewater Facility, ad esempio, è stato in grado di ridurre il carico di azoto delle sue acque reflue da 17 a 11 milligrammi per litro, senza costi aggiuntivi, semplicemente dirigendo l’acqua attraverso una serie di quattro serbatoi contenenti azoto che consumano i batteri prima che venga scaricato.

Le acque reflue potrebbero essere una fonte di fosforo riutilizzabile

Una delle risorse importanti che si trovano nelle acque reflue è il fosforo. Questo minerale è un nutriente essenziale per la crescita delle piante, motivo per cui molti fertilizzanti lo includono. E, sebbene sia diffuso in tutta la Terra, ci sono aree limitate in cui si trova in forma concentrata.

Tuttavia, le acque reflue ne contengono una quantità significativa, poiché il fosforo non si trova solo negli escrementi umani ma anche nei detersivi. La rimozione e il riutilizzo del fosforo dalle acque reflue non solo aumenterebbe l’offerta, ma ridurrebbe anche il rischio di proliferazione di alghe.

L’ONU ha proposto12 che la rimozione e il recupero di fosforo, azoto e altri nutrienti dalle acque reflue potrebbe prevenire l’ipercrescita di HEB nei laghi e nei fiumi, fornendo allo stesso tempo un’opportunità commerciale unica per recuperare una risorsa limitata essenziale per l’agricoltura. L’impianto di trattamento avanzato delle acque reflue di Blue Plains lo fa già da anni, come si vede nel rapporto video del 2012 sopra.

L’inquinamento farmaceutico è diffuso

Qualsiasi cosa e tutto ciò che scarichi nello scarico finisce da qualche parte e, spesso, la destinazione finale sono i tuoi corsi d’acqua locali. I farmaci sono particolarmente problematici, poiché gli impianti di trattamento delle acque non sono attrezzati per filtrare questi composti.

Gli impianti di trattamento delle acque non riescono a filtrare circa il 93% dei composti farmaceutici nelle acque reflue e un’indagine geologica degli Stati Uniti del 2017 ha rilevato che l’80% dei corsi d’acqua degli Stati Uniti conteneva inquinamento farmaceutico,13 che può avere un impatto devastante sulle specie acquatiche.

Il corretto smaltimento di farmaci, lozioni, creme e profumi è fondamentale per la riduzione dell’inquinamento idrico. Utilizzando prodotti per la cura personale completamente naturali e non profumati, lasciando i farmaci inutilizzati e scaduti in un sito di ritiro di farmaci e non gettando alcun farmaco nel water, puoi ridurre la tua impronta farmaceutica personale.

Se ti trovi negli Stati Uniti, la Food and Drug Administration dispone di strumenti per aiutarti a trovare un luogo locale per il ritiro dei farmaci nella sua pagina Smaltimento dei farmaci: Posizioni per il ritiro dei farmaci.14

La schiuma antincendio contamina l’acqua negli Stati Uniti

La schiuma antincendio rappresenta anche una seria minaccia per le nostre forniture idriche. Nel 2015, la giornalista investigativa Sharon Lerner ha pubblicato un’ampia serie15 di articoli sui pericoli del PFAS16 (due dei più noti sono PFOA e PFOS) e sui tentativi dell’industria di coprire i danni.

La parte 1517 ha affrontato l’affinità delle forze armate statunitensi per i ritardanti di fiamma tossici, nonostante il fatto che miliardi di dollari vengano spesi nel tentativo di ripulire l’acqua potabile contaminata dalla schiuma antincendio utilizzata nelle installazioni militari. Molte altre sostanze chimiche PFAS18, come PFHxS, PFHpA, PFBA e PFBS, sono state rilevate anche nell’acqua potabile, ma i militari stanno solo tentando di ripulire la contaminazione da PFOA e PFOS.

Circa centinaia di basi militari statunitensi, le PFAS sono filtrate attraverso il terreno, contaminando le falde acquifere circostanti. Oltre al cancro alla prostata e ai problemi della tiroide, queste sostanze chimiche sono state collegate anche ad altri tipi di cancro, incluso il cancro ai reni, ai testicoli e alla vescica, nonché a disfunzioni immunitarie, problemi riproduttivi e interruzione dell’ormone.

Considerando la minaccia per la salute pubblica rappresentata dalla contaminazione da PFAS, per gentile concessione della schiuma antincendio, penseresti che il governo degli Stati Uniti adotterebbe misure proattive per eliminare l’uso di queste sostanze chimiche tossiche. Dopotutto, altri paesi utilizzano schiuma antincendio priva di PFAS e funziona altrettanto bene. Ahimè, questo non sta accadendo.

Dati incompleti rendono molto difficile accertare quanto possa essere diffusa la contaminazione da PFAS, ma è stato riscontrato che l’acqua potabile vicino ad almeno 46 installazioni militari negli Stati Uniti contiene PFOA e/o PFOS a livelli superiori a 70 parti per trilione (ppt), che è il livello di consulenza sanitaria dell’EPA per l’acqua potabile.19

Se vivi vicino a un’installazione militare o a un’area di addestramento antincendio dei vigili del fuoco, prendi in considerazione la possibilità di testare l’acqua del rubinetto per PFAS e altri contaminanti tossici. Il test dell’acqua è un passo prudente, indipendentemente da dove vivi in ​​questi giorni, così come filtrare l’acqua, poiché ci sono letteralmente centinaia di potenziali contaminanti dell’acqua che possono danneggiare la tua salute.

Contaminazione dell’azienda agricola

Un’altra importante fonte di contaminazione dell’acqua è il deflusso degli allevamenti intensivi. Oltre ai prodotti chimici agricoli come i nitrati, che rappresentano una seria minaccia per la qualità dell’acqua, c’è il problema dei batteri resistenti ai farmaci, che sono il risultato dell’uso eccessivo di antibiotici nel bestiame.

Quando si parla di inquinamento delle acque degli allevamenti, il problema è duplice. In primo luogo, l’agricoltura regolare è esente dal Clean Water Act. In secondo luogo, mentre gli allevamenti registrati come operazioni di alimentazione animale concentrata (CAFO) sono regolamentati dalla legge, molti semplicemente non richiedono i permessi richiesti dal sistema nazionale di eliminazione degli scarichi inquinanti, che determinano ciò che è consentito scaricare nei corsi d’acqua nazionali.

Tra il 2011 e il 2016, il numero di CAFO negli Stati Uniti è aumentato di 956, per un totale di 19.496, ma il numero totale di permessi di scarico CAFO non è aumentato ma in realtà è diminuito di 1.806 durante quel periodo.20 Anche molti agricoltori non lo fanno. Non preoccuparti della pianificazione della gestione dei nutrienti, che è volontaria, anche se esistono numerose pratiche di conservazione che possono aiutare a ridurre l’inquinamento idrico.21

La crisi globale della scomparsa delle acque sotterranee

L’agricoltura industriale utilizza anche enormi quantità di acqua potabile per l’irrigazione e in molte aree le falde acquifere vengono drenate più velocemente di quanto possano essere riempite, con conseguente scarsità d’acqua.

«La mappatura della NASA delle tendenze di stoccaggio delle acque sotterranee per le 37 falde acquifere più grandi della terra rivela che 21 falde acquifere hanno già superato i loro punti critici di sostenibilità e si stanno esaurendo.»

Secondo il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, circa l’80% dell’acqua consumata negli Stati Uniti (e oltre il 90% in molti stati occidentali) viene utilizzata per scopi agricoli.22

La mappatura della NASA23 delle tendenze di stoccaggio delle acque sotterranee per le 37 falde acquifere più grandi della terra rivela che 21 falde acquifere hanno già superato i loro punti critici di sostenibilità e si stanno esaurendo, e 13 di esse sono considerate “significativamente afflitte, minacciando la sicurezza e la resilienza idrica regionale”. Considerando che le acque sotterranee rappresentano il 99% dell’acqua dolce potabile,24 l’esaurimento delle falde acquifere è una seria preoccupazione. Come riportato dal Pacific Institute:25

«Le falde acquifere sotterranee esaurite possono richiedere migliaia di anni per essere reintegrate da pioggia, neve e altre fonti. Questa opzione può essere fuori discussione quando una falda acquifera diventa così esaurita da perdere la sua capacità di immagazzinare acqua.

Negli Stati Uniti, la falda acquifera di Ogallala, che si estende in parti del Colorado, Kansas, Nebraska, New Mexico, Oklahoma, South Dakota, Texas e Wyoming, illustra questa preoccupazione.

Una storia di scoperto di acque sotterranee minaccia di esaurire la falda acquifera. Una volta esaurito, si stima che la falda acquifera di Ogallala potrebbe richiedere più di 6.000 anni per essere reintegrata naturalmente…

Uno studio del Pacific Institute del 202126 ha evidenziato le connessioni tra la gestione delle acque sotterranee della California e la capacità delle comunità locali di accedere all’acqua, con notevoli problemi di equità idrica.

Il Sustainable Groundwater Management Act (SGMA) della California è stato creato per aiutare a proteggere le acque sotterranee, ma lo studio ha mostrato che le soglie minime delle acque sotterranee definite da SGMA lascerebbero molte persone vulnerabili alla perdita dell’accesso all’acqua.»

Quali sono le soluzioni?

Tende ad essere in gioco una mentalità ‘tutto contro tutti’ in cui colui che può permettersi di perforare il pozzo più profondo vince a breve termine, ma tutti perdono a lungo termine. Le acque sotterranee come risorsa necessitano di un’adeguata governance e gestione. Gli agricoltori hanno anche bisogno di sistemi di irrigazione più efficienti e abbiamo bisogno di soluzioni ingegneristiche per migliorare il tasso di riempimento delle falde acquifere.

A livello personale, dobbiamo anche apportare modifiche al modo in cui utilizziamo l’acqua e al modo in cui coltiviamo i raccolti. La selezione delle colture più appropriate per una determinata area comporterebbe un utilizzo più efficiente dell’acqua e ridurrebbe la quantità di risorse che gli agricoltori dovrebbero attingere dalle nostre falde acquifere. In breve, dobbiamo coltivare cibo con meno acqua.

Con le guerre per l’acqua che stanno diventando una realtà anche nelle nazioni sviluppate (basta guardare la California, dove la battaglia per l’assegnazione dell’acqua è in corso da più di un decennio27), sarebbe saggio pensare seriamente ai preparativi per l’acqua di emergenza.

Non solo hai bisogno di una fonte d’acqua, se l’acqua del rubinetto smette di scorrere, ma devi anche avere le scorte adeguate a portata di mano per filtrare e decontaminare quell’acqua per renderla sicura da bere.

Filtrare l’acqua che usi per bere, cucinare e fare il bagno è, credo, una necessità assoluta di questi tempi, indipendentemente da dove vivi, a meno che tu non abbia testato la tua acqua e sei soddisfatto che sia pura (cosa rara). Consiglio di installare un sistema di filtraggio per tutta la casa per garantire una qualità dell’acqua ottimale dal rubinetto.

In una situazione di emergenza, tuttavia, quando l’acqua del rubinetto non è disponibile, dovrai procurarti l’acqua altrove e questa può essere una vera sfida, come stanno scoprendo le persone a Jackson, nel Mississippi.

Esamino anche le linee guida di base per la purificazione dell’acqua e la disinfezione. Si pensa spesso che l’acqua piovana sia incontaminata, ma non lo è, quindi anche l’acqua piovana deve essere adeguatamente filtrata prima di essere bevuta.

È giunto il momento di mettere a punto i piani di emergenza, mentre l’acqua municipale e le catene di approvvigionamento sono ancora operative. Una volta che si verifica un’emergenza, è troppo tardi per iniziare a pensare all’installazione di pozzi o barili per la pioggia e all’acquisto di filtri per l’acqua, poiché a quel punto le cose di cui hai bisogno potrebbero essere incredibilmente difficili da ottenere.

Fonti & Referenze

Disclaimer: il contenuto di questo articolo si basa sulle opinioni del Dr. Mercola, se non diversamente specificato. I singoli articoli si basano sulle opinioni del rispettivo autore, che conserva i diritti d’autore come contrassegnati. Le informazioni contenute in questo sito Web non intendono sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato e non istituire un consiglio medico. È inteso come una condivisione di conoscenze e informazioni provenienti dalla ricerca e dall’esperienza del Dr. Mercola e della sua comunità. Il Dr. Mercola ti incoraggia a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e in collaborazione con un professionista qualificato sanitario. In caso di gravidanza, allattamento, assunzione di farmaci o condizioni mediche, consultare il proprio medico prima di utilizzare prodotti su questo contenuto.

I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore, se non di giorni.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

NON CI SONO COMPLOTTI

CI SONO PERSONE E FATTI

DOCUMENTATI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: