L’ex funzionario scientifico della Pfizer rivela una grande truffa sul COVID-19

La giornalista britannica Anna Brees intervista Michael Yeadon, Ph.D., ex vicepresidente e capo consulente scientifico della società farmaceutica Pfizer e fondatore e CEO della società biotecnologica Ziarco, ora di proprietà di Novartis.


La storia in breve
  • A novembre 2020 non ci sono stati decessi in eccesso per COVID-19 anche se i casi sono aumentati
  • I dati hanno mostrato che molti decessi – principalmente persone di età compresa tra 45 e 65 anni, con equa distribuzione tra i sessi – erano principalmente dovuti a malattie cardiache, ictus e cancro, il che suggerisce che si trattava di decessi in eccesso causati dalla mancanza di cure mediche di routine a causa delle restrizioni dovute alla pandemia
  • Il test PCR non è uno strumento diagnostico valido e non dovrebbe essere eseguito sulla scala in cui lo stiamo facendo ora. L’alto tasso di falsi positivi è solo foraggio per inutili allarmismi
  • Praticamente nessuno che sia asintomatico ha il virus vivo, ma quando si esegue il test a una soglia del ciclo superiore a 30, il che significa che si amplifica l’RNA virale più di 30 volte, si finisce con un test positivo anche se il virus è inattivo e non infettivo
  • Secondo Michael Yeadon, Ph.D., ex vicepresidente e capo consulente scientifico dell’azienda farmaceutica Pfizer, pochissime persone hanno bisogno del vaccino COVID-19 poiché il tasso di mortalità per infezione è così basso e la malattia chiaramente non lo è causando un numero eccessivo di morti

Ho scritto diversi articoli su scienziati e medici che mettono in discussione la narrativa ufficiale sulla pandemia di COVID-19 e le misure globali messe in atto a causa di essa, dai test inutili, l’uso della maschera e il distanziamento sociale, ai blocchi, il monitoraggio e la tracciabilità e l’infondato allarmismo che guida tutto.

Nel video sopra, la giornalista britannica Anna Brees intervista Michael Yeadon, Ph.D., ex vicepresidente e capo consulente scientifico della società farmaceutica Pfizer e fondatore e CEO della società biotecnologica Ziarco, ora di proprietà di Novartis.

In questo film del 2020, discute diverse preoccupazioni, inclusa la sua convinzione che la diffusione dei test PCR stesse creando la falsa idea che la pandemia si stesse ripresentando, poiché il tasso di mortalità totale è del tutto normale. Discute anche le sue preoccupazioni sui mandati del vaccino COVID-19.

I test PCR stanno causando un falso “casedemico”

Come ho spiegato in “Asintomatic Casedemic Is a Perpetuation of Needless Fear”, utilizzando il test PCR, che non può diagnosticare un’infezione attiva, è stata creata una falsa narrazione.

All’epoca, l’aumento dei “casi”, ovvero dei test positivi, veniva utilizzato come giustificazione per imporre restrizioni più severe, inclusi blocchi e l’obbligo di indossare la mascherina, quando in realtà i test positivi non hanno nulla a che fare con l’effettiva diffusione della malattia.

Secondo Yeadon, al momento dell’intervista, il Regno Unito aveva testato circa 30 milioni di persone, ovvero quasi la metà della popolazione. “Un gran numero di questi test è stato recente”, afferma Yeadon, osservando che la definizione di “morte da coronavirus” nel Regno Unito era chiunque fosse morto, per qualsiasi causa, entro 28 giorni da un test COVID-19 positivo.

Non puoi avere una pandemia letale che insegue la terra e non avere morti in eccesso

~ Michael Yeadon, Ph.D.

Quindi, quello che stiamo vedendo ora è un tasso di mortalità naturale – circa 1.700 persone muoiono ogni giorno nel Regno Unito in un dato anno, dice Yeadon – ma molte di queste morti sono ora erroneamente attribuite a COVID-19. “Sto definendo false le statistiche e persino l’affermazione secondo cui è in corso una pandemia”, afferma.

Sfida chiunque non gli creda a cercare un database sulla mortalità totale. Se lo fai, scoprirai che il conteggio dei decessi giornalieri è “assolutamente normale”, dice Yeadon.

Per alcuni mesi, il conteggio dei decessi è in realtà leggermente inferiore alla normale media degli ultimi cinque anni. E, aggiunge, “Non puoi avere una pandemia letale che insegue la terra e non avere morti in eccesso”.

La mancanza di cure mediche di routine ha causato un aumento dei decessi

Il leggero aumento dei decessi che vengono ora segnalati semplicemente non è direttamente dovuto al COVID-19, insiste. I dati mostrano che questi decessi – principalmente persone di età compresa tra 45 e 65 anni, con equa distribuzione tra i sessi – sono stati principalmente per malattie cardiache, ictus e cancro, il che suggerisce che si trattava di decessi in eccesso causati dall’inaccessibilità delle cure mediche di routine poiché le persone hanno paura o sono scoraggiate dal andare in ospedale.

Questi decessi possono essere caratterizzati come correlati a COVID, ma è solo perché sono stati erroneamente raggruppati in quella categoria a causa di falsi positivi registrati entro 28 giorni dalla morte.

Ancora una volta, le persone vengono testate molto regolarmente e il tasso di falsi positivi è estremamente alto. Anche tutti i pazienti ospedalieri fino ad oggi vengono testati al momento del ricovero, quindi quando muoiono, indipendentemente dalla causa, è probabile che abbiano un falso positivo nella loro cartella, che poi li inserisce nel conteggio dei decessi per COVID-19.

«Più a lungo rimani in ospedale, più è probabile che tu muoia, ovviamente, dice Yeadon. Saresti rilasciato se stessi bene e migliori. Quindi… i pazienti di lunga degenza hanno sia maggiori probabilità di morire statisticamente, sia molte più probabilità di essere testati così spesso da avere un test falso positivo.

Questo è ciò che penso stia accadendo… È una comodità per qualcuno che gioca a un gioco macabro, perché non penso più che sia un errore… Ho parlato con persone della [salute pubblica] e si vergognano di non essere anche autorizzati a caratterizzare e pubblicare le informazioni che dovresti sapere per capire quanto sia utile il test. Non è stato fatto.»

Puoi essere reinfettato?

Yeadon dice anche di essere “malato e stanco” di persone che affermano che l’immunità contro SARS-CoV-2 potrebbe diminuire dopo poco tempo, lasciandoti vulnerabile alla reinfezione. Se sei stato malato di COVID-19 e guarisci, avrai gli anticorpi contro il virus e sarai immune, dice.

Capisce che i giornalisti potrebbero sbagliarsi o ricevere informazioni errate, ma se uno scienziato dice questo, “ti stanno mentendo”, dice. Yeadon nega categoricamente la premessa che tu possa riprenderti da COVID-19 e successivamente essere reinfettato e sperimentare di nuovo una grave malattia.

Secondo Yeadon, ci sono solo due modi in cui COVID-19 non fornirebbe un’immunità duratura. Il primo sarebbe se distruggesse il tuo sistema immunitario. Il virus dell’HIV, ad esempio, che causa l’AIDS, disarma il tuo sistema immunitario, causando danni permanenti. Quindi non si diventa immuni al virus dell’HIV. I coronavirus non lo fanno.

Il secondo modo è se il virus muta, il che è comune tra i virus dell’influenza e che ora sappiamo che nel 2022 è effettivamente accaduto. (Per trasparenza, nel 2020 c’erano già segnalazioni di mutazione di SARS-CoV-21 e alcune persone sono state reinfettate con una versione leggermente mutata del virus che le ha fatte ammalare di nuovo.)

Non solo, dopo l’uscita dell’antivirale COVID, molte persone hanno iniziato a sperimentare casi di COVID di rimbalzo.2 Uno dei motivi per una reinfezione è perché quando un virus muta, il tuo sistema immunitario potrebbe non riconoscerlo completamente e dovrà montare nuovamente una difesa, quindi creando un altro set di anticorpi. Le infezioni di rimbalzo possono verificarsi in persone precedentemente infette così come dopo aver ricevuto Paxlovid, a causa di un’esposizione insufficiente al farmaco o per mancanza di immunità alle mutazioni.3

Agenda nascosta in bella vista

Come notato da Yeadon, le persone stanno ora cambiando le leggi dell’immunologia, cosa che semplicemente non dovrebbe accadere. Questo non dovrebbe essere un problema politico, ma in qualche modo viene trattato come tale. Afferma di non avere alcuna idea sul motivo per cui vengono create queste false narrazioni e sul motivo per cui la verità scientifica che contraddice la narrativa tradizionale viene censurata.

Altri, invece, sono diventati più espliciti su questo tema, sottolineando come la pandemia venga utilizzata come comoda scusa e giustificazione per la ridistribuzione della ricchezza e la conquista tecnocratica del mondo intero sotto la bandiera di un Grande Reset verso un “più equo ordine sociale e commercio più verde”.

Viene utilizzato per inaugurare cambiamenti sociali che semplicemente non potrebbero mai essere introdotti senza una sorta di calamità, che si tratti di una guerra o di una minaccia biologica, perché comportano una limitazione radicale delle libertà personali e l’eliminazione della privacy. Anche i responsabili delle misure di risposta alla pandemia si rifiutano di tener conto del prezzo di queste misure.

Quando si prendono decisioni sulla salute pubblica, è necessario calcolare il costo in termini di vite salvate e il prezzo in dollari e centesimi per salvare quelle persone, contro il costo della mancata attuazione della misura in questione. Questo non viene fatto. La domanda è: perché viene presa una posizione così illogica?

Yeadon sulla vaccinazione

Verso la fine dell’intervista, Yeadon affronta la questione della vaccinazione contro il COVID-19. Molti sono nervosi all’idea che diventi obbligatorio, e giustamente. I passaporti per i vaccini sono già in fase di lancio e tutti gli indicatori indicano che la vaccinazione diventerà un requisito per viaggiare, forse anche all’interno dei confini nazionali.

Avendo trascorso la sua carriera nell’industria farmaceutica, Yeadon sostiene pienamente la vaccinazione, ritenendo che prevenga un gran numero di decessi. Tuttavia, quando si tratta di SARS-CoV-2, ritiene che il vaccino andrà a beneficio solo degli anziani. Per gli over 80, un vaccino potrebbe dare loro qualche mese di vita in più.

“Nessun altro ha bisogno di questo [vaccino]”, dice. “Non si vaccina una popolazione perché 1 su 1 milione potrebbe avere un esito negativo [dall’infezione]”. Crede inoltre fermamente che il vaccino debba essere volontario:

«È una spaventosa… piattaforma pubblica suggerire che l’unico modo per riavere indietro le nostre vite è vaccinare in massa la popolazione. Sta succedendo qualcosa di molto puzzolente. Semplicemente non è appropriato. Non penso nemmeno che funzionerebbe.»

In una lettera aperta al ministro della salute britannico, Yeadon ha scritto:4

«Ho letto il documento di consultazione. Raramente sono stato così scioccato e sconvolto. Tutti i vaccini contro il virus SARS-COV-2 sono per definizione nuovi. Nessun vaccino candidato è in fase di sviluppo da più di pochi mesi. Se uno di questi vaccini viene approvato per l’uso in circostanze che non sono ESPLICITAMENTE sperimentali, credo che i riceventi vengano ingannati in misura criminale.

Questo perché ci sono esattamente zero volontari umani per i quali potrebbero esserci più di pochi mesi di informazioni sulla sicurezza della dose passata. La mia preoccupazione non nasce perché ho opinioni negative sui vaccini (non le ho).

Invece, è il principio stesso che i politici sembrano pronti a derogare che i nuovi interventi medici in questo stato di sviluppo incompleto non dovrebbero essere messi a disposizione dei soggetti se non su base esplicitamente sperimentale. Questa è la mia preoccupazione.

E la ragione di tale preoccupazione è che non si sa quale sarà il profilo di sicurezza, sei mesi o un anno o più dopo la somministrazione. Non hai letteralmente dati su questo e nemmeno nessun altro.

Non è che sto dicendo che effetti avversi inaccettabili emergeranno dopo intervalli più lunghi dopo la somministrazione. No: è che non hai ancora idea di cosa accadrà, nonostante questo, creerai l’impressione di sì…

Non mi fido di te. Non sei stato semplice e ti sei comportato in modo spaventoso durante questa crisi. Lo stai ancora facendo adesso, fuorviando sul rischio di infezione da bambini piccoli. Perché dovrei crederti in relazione ai vaccini sperimentali?»

Cosa sai fare?

Nella sua intervista con Brees, Yeadon suggerisce ai professionisti medici, in particolare a quelli che sono membri di una società professionale, che non sono d’accordo con ulteriori misure pandemiche – basate su fatti medici – di scrivere una lettera aperta al governo, esortandoli a parlare e ad ascoltare le raccomandazioni di esperti indipendenti.

Armati delle statistiche sulla mortalità e dei fatti sui test PCR, così puoi spiegare come e perché questa pandemia semplicemente non è più una pandemia. Innanzitutto, non ci sono morti in eccesso. Quest’anno sono morte lo stesso numero di persone che, in media, sono morte negli anni precedenti. Questo semplicemente non sarebbe il caso se avessimo una pandemia letale.

In secondo luogo, il test PCR non è uno strumento diagnostico valido e non dovrebbe essere eseguito sulla scala in cui lo stiamo facendo ora. L’alto tasso di falsi positivi è solo foraggio per inutili allarmismi. “Le persone dovrebbero chiedere di sapere qual è il tasso [di falsi positivi]”, afferma Yeadon.

Inoltre, “testare le persone che stanno bene – è solo una cosa folle”, dice. Praticamente nessuno che sia asintomatico ha il virus vivo, ma quando si esegue il test a una soglia del ciclo superiore a 30, il che significa che si amplifica l’RNA virale più di 30 volte, si finisce con un test positivo anche se il virus è inattivo e non infettivo.

«Torniamo ai fatti, dice Yeadon. Non ci sono morti in eccesso. Ma non è quello che senti dalla BBC ora, vero? A proposito, non mi fiderò mai più della BBC. Guardo la BBC da 41 anni. [Non torneranno mai più nelle mie orecchie, perché mi hanno mentito in faccia tutto l’anno… C’è una frode in corso…

Stai andando agli arresti domiciliari volontari quando non ci sono morti in eccesso. Perché lo stai facendo? Sul serio? … Ho paura, perché non ha alcun senso e non ci sono esiti positivi.»

Organizzati

Se questo è il tuo caso, ti esorto a disattivare le notizie dei media mainstream e a rivolgerti a esperti indipendenti, come Yeadon. Fai la ricerca. Leggi attraverso la scienza. Riorientati verso i fatti e spegni la propaganda. Successivamente, unisciti a un gruppo in modo da poter avere supporto.

In tutto il mondo si sono formati numerosi gruppi che ora si stanno ribellando contro i mandati delle mascherine, le vaccinazioni obbligatorie e i blocchi. Alcuni esempi di tali gruppi includono:

Ulteriori fonti di informazioni e gruppi che lottano per la verità e la trasparenza che vale la pena verificare includono:


Disclaimer: il contenuto di questo articolo si basa sulle opinioni del Dr. Mercola, se non diversamente specificato. I singoli articoli si basano sulle opinioni del rispettivo autore, che conserva i diritti d’autore come contrassegnati. Le informazioni contenute in questo sito Web non intendono sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato e non istituire un consiglio medico. È inteso come una condivisione di conoscenze e informazioni provenienti dalla ricerca e dall’esperienza del Dr. Mercola e della sua comunità. Il Dr. Mercola ti incoraggia a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e in collaborazione con un professionista qualificato sanitario. In caso di gravidanza, allattamento, assunzione di farmaci o condizioni mediche, consultare il proprio medico prima di utilizzare prodotti su questo contenuto.

I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore, se non di giorni.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

NON CI SONO COMPLOTTI

CI SONO PERSONE E FATTI

DOCUMENTATI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: