Esperto di armi biologiche parla del nuovo coronavirus

Come sapete, un nuovo coronavirus originario della città di Wuhan, nella provincia di Hubei in Cina, si stava rapidamente diffondendo in tutto il mondo all’inizio del 2020…

La storia in breve
  • Francis Boyle, che per decenni ha difeso contro lo sviluppo e l’uso di armi biologiche, sospetta che COVID-19 sia un agente patogeno armato che è fuggito dalla struttura di livello 4 di biosicurezza della città di Wuhan, che è stata appositamente istituita per la ricerca su coronavirus e SARS
  • Secondo Boyle, il virus COVID-19 è una chimera. Include la SARS, un coronavirus già armato, insieme al materiale genetico dell’HIV e possibilmente al virus dell’influenza. Ha anche proprietà di guadagno di funzione che gli consentono di diffondersi a una distanza maggiore del normale
  • All’inizio della pandemia, il periodo di incubazione per l’infezione da COVID-19 era ancora sconosciuto, ma le stime variavano da 14 giorni a 30 giorni
  • Prima della pandemia, il governo degli Stati Uniti aveva speso 100 miliardi di dollari in programmi di guerra biologica dall’11 settembre 2001, fino all’ottobre 2015.
  • Curiosamente, anche se c’era stato solo un numero limitato di casi segnalati di infezione da COVID-19 negli Stati Uniti, l’esercito americano aveva designato diversi siti di detenzione in tutto il paese per mettere in quarantena gli americani, se la situazione dovesse peggiorare

Come sapete, un nuovo coronavirus (inizialmente etichettato come 2019-nCOV prima di essere ribattezzato COVID-19 dall’Organizzazione mondiale della sanità1) originario della città di Wuhan, nella provincia di Hubei in Cina, si stava rapidamente diffondendo in tutto il mondo all’inizio del 2020.

Il primo caso è stato segnalato il 21 dicembre 2019 a Wuhan. I sintomi includevano febbre, mancanza di respiro, tosse grave e polmonite che, nei casi più gravi, possono portare a compromissione della funzionalità renale ed epatica e insufficienza renale.2,3

Il 21 gennaio 2020, i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno confermato il primo caso negli Stati Uniti:4 un paziente nello stato di Washington che aveva recentemente visitato Wuhan. Quindi, il primo decesso negli Stati Uniti è stato segnalato il 29 febbraio 2020, sempre nello stato di Washington.5

Meno di una settimana dopo, CBS News ha riferito il 5 marzo 2020 che il numero di morti era rapidamente salito a 11 a livello nazionale negli Stati Uniti – 10 nello stato di Washington e uno in California.6 Non solo, ma a partire da quel giorno, L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha esortato i governi di tutto il mondo a tirare fuori “tutte le fermate” per combattere l’epidemia. Sul lato positivo, la Cina “sembrava aver superato il peggio”, ha detto la CBS.

Complessivamente, al 5 marzo 2020, sono stati segnalati 98.067 casi di infezioni da nuovo coronavirus che hanno colpito 88 paesi, 80.430 dei quali in Cina. All’epoca, Worldometer.info fornito una semplice panoramica dei casi confermati e dei decessi, che è ancora possibile controllare per le statistiche più recenti.7

COVID-19 — Un coronavirus armato?

In questa intervista, Francis Boyle – il cui background include una laurea presso l’Università di Chicago, un dottorato in giurisprudenza (avvocato) ad Harvard e un dottorato di ricerca in scienze politiche – condivide la sua teoria sull’origine di questo nuovo coronavirus.

Per decenni, ha difeso contro lo sviluppo e l’uso di armi biologiche, che sospetta sia COVID-19. In effetti, Boyle è stato colui che ha chiesto una legislazione sulla guerra biologica alla Convenzione sulle armi biologiche del 1972 e colui che ha redatto il Biological Weapons Anti-Terrorism Act del 1989, che è stato approvato all’unanimità da entrambe le camere del Congresso e firmato in legge da George Bush Sr.

Al momento di questa registrazione, il 14 febbraio 2020, più di 50.000 persone in Cina erano state infettate dal virus. Certamente, non ha avuto origine da zuppa di pipistrello infetta.

Come risultato del lavoro di guerra anti-biologica di Boyle, che risale ai primi giorni dell’amministrazione Reagan – un periodo in cui stavano usando l’ingegneria genetica del DNA per fabbricare armi biologiche – Boyle aveva seguito attentamente “misteriose epidemie di malattie sia negli esseri umani che negli animali in tutto il mondo” che sono apparse da allora.

«“Il mio atto antiterrorismo sulla guerra biologica è stato specificamente progettato non solo per affrontare le normali armi biologiche, ma anche con l’ingegneria genetica del DNA per le armi biologiche che stavano appena entrando nella loro infanzia quando il BWC era in fase di redazione.

Anche se il BWC avrebbe coperto l’ingegneria genetica del DNA, volevo chiarire per nome che era coperto. Ho anche chiarito [che] copriva anche la biologia sintetica”
, dice Boyle.

“Quindi, quando scoppiano queste misteriose malattie inspiegabili, le monitoro un po’ e di solito concludo che possono essere spiegate da ragioni normali: mancanza di servizi igienico-sanitari, povertà, cose di quella natura. Ma a Wuhan mi è sembrato piuttosto sospetto.

C’è questa struttura di livello di biosicurezza 4 lì a Wuhan. È il primo in Cina ed è stato appositamente istituito per affrontare il coronavirus e la SARS. La SARS è fondamentalmente una versione armata del coronavirus.

Ci sono state fughe di SARS prima da questa struttura, ed in effetti l’unica ragione per queste strutture BSL-4, sulla base della mia esperienza, è la ricerca, lo sviluppo, la sperimentazione e lo stoccaggio di armi biologiche offensive.

Per questo motivo, ho dichiarato la mia opinione: che questo coronavirus di Wuhan è fuoriuscito da quella struttura BSL-4 … forse a metà novembre… e da allora il governo cinese ha mentito e coperto al riguardo”.»

Rimangono molte incognite

Il primo caso segnalato di infezione da COVID-19 è stato il 1° dicembre 2019. A seconda del periodo di incubazione, che a quel tempo era ancora sconosciuto, il piombo iniziale, ammesso che ce ne fosse uno, avrebbe potuto verificarsi ovunque nel mese di novembre. La stima ufficiale era un periodo di incubazione di 14 giorni, ma un esperto di salute britannico credeva che fosse di 24 giorni, e gli esperti di guerra biologica nordcoreani pensavano che fosse di 30 giorni, dice Boyle.

«Per quanto riguarda Wuhan e la provincia di Hubei, sono fondamentalmente sotto la legge marziale. Non c’è altra parola per questo. Se leggete le dichiarazioni del presidente Xi e dei suoi assistenti, hanno chiarito molto chiaramente che sono in guerra qui, e questo è corretto. Sono in guerra con il loro agente di guerra biologica.

Il presidente Xi ha appena licenziato gli apparatchik del partito responsabili di questo e ha portato personale militare fidato per gestirlo, così come un gran numero di forze del PLA [Esercito popolare di liberazione] che dicono di essere operatori sanitari. Non mi sembrano operatori sanitari. Quindi, a partire da ora, questa è la mia migliore lettura della situazione.»

Alla domanda sulle voci secondo cui il virus COVID-19 potrebbe essere stato rubato da un laboratorio di alta sicurezza a Winnipeg, in Canada, Boyle ha dichiarato:

«Avrebbe potuto esserlo. Voglio chiarire che, a mio parere, ci stavano già lavorando presso la struttura BSL-4 di Wuhan. Stavano lavorando su un’arma da guerra biologica che coinvolgeva la SARS, che è un coronavirus per cominciare.

Sappiamo che il Dr. [Yoshihiro] Kawaoka dell’Università del Wisconsin… ha resuscitato il virus dell’influenza spagnola per il Pentagono, ovviamente per scopi di armamento, ed è specializzato nell’accoppiare il virus dell’influenza spagnola a tutti i tipi di orribili strumenti di guerra biologica. E c’era una registrazione di lui che spediva i suoi prodotti a Winnipeg.

Winnipeg è l’equivalente canadese del nostro Fort Detrick. È una struttura BSL-4, e sì, ricercano, sviluppano test, producono e accumulano ogni tipo di orribile arma da guerra biologica che conosciamo. Quindi, parte di questa tecnologia potrebbe essere stata rubata da Winnipeg. Non lo so ma, come ho detto, il BSL-4 di Wuhan stava già lavorando su questo per cominciare.

Avevano già sviluppato la SARS. La SARS era fuoriuscita due o tre volte prima di questo, e sembra che stessero mettendo il turbo alla SARS, che è ciò che [COVID-19] sembra essere. Questa è una nuova generazione di armi da guerra biologica che non abbiamo mai visto prima.

La sua letalità va dal 15%, come stimato da Lancet, fino al 17% al 18% da un funzionario sanitario britannico e persino da statistiche cinesi. La sua infettività è dell’83%. Può infettare forse tre o quattro persone per ogni persona infetta.

Ha proprietà di guadagno di funzione, il che significa che viaggia attraverso l’aria almeno 6 o 7 piedi, e … Ci sono rapporti che anche le feci umane contaminate lo emettono fuori, che le feci umane si irradiano forse da 6 o 7 piedi. Quindi, non abbiamo mai visto nulla di simile prima nella storia della guerra biologica, almeno nei registri pubblici.

Voglio essere chiaro: non ho mai lavorato per il governo degli Stati Uniti. Non ho mai avuto un nulla osta di sicurezza. Non ho mai avuto accesso a nessun tipo di informazione segreta.

Ho appena letto ciò che è nei registri pubblici e nella documentazione scientifica e cerco di trarre le mie conclusioni, ed è quello che vi sto dando oggi. Potrei cambiare opinione se le persone possono fornirmi prove scientifiche affidabili del contrario.

In questo momento, sono fermo sulla mia conclusione che è trapelato dal BSL-4 di Wuhan, il più alto livello del governo cinese ne è a conoscenza, lo hanno coperto fin dall’inizio, fino a quando non hanno informato l’OMS alla fine di dicembre.»

Nonostante le leggi, la sperimentazione della guerra biologica è viva e vegeta

Come notato da Boyle, il laboratorio di Wuhan è un laboratorio di ricerca designato dall’OMS, il che può sembrare strano, considerando che queste strutture sono specializzate nello sviluppo e nella ricerca di agenti patogeni pericolosi che possono essere facilmente trasformati in armi biologiche.

Secondo Boyle, tuttavia, non dovremmo essere sorpresi, poiché ‘l’OMS è all’altezza in questo tipo di lavoro e lo è da un bel po’ di tempo’. Anche i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie e l’industria farmaceutica sembrano aver messo le mani in molte delle epidemie di quelli che sembrano essere virus armati.

«“Non ripercorrerò la lunga storia di Big Pharma coinvolta in questo. Ci sono enormi quantità di denaro qui. Credo che la pandemia di Ebola dell’Africa occidentale abbia avuto origine dalla struttura statunitense BSL-4 in Sierra Leone, e [che] stavano testando un cosiddetto vaccino che conteneva Ebola vivo e lo hanno somministrato a queste povere persone”, dice Boyle.

“Per quanto riguarda il CDC, è stato coinvolto in ogni… scienza della morte di guerra biologica BSL-4 che si possa immaginare… È una questione di pubblico dominio che durante l’amministrazione Reagan, il CDC e l’American Type Culture Collection hanno inviato 40 spedizioni di armi-assegnare agenti di guerra biologica a Saddam Hussein in Iraq, nella speranza e nell’aspettativa che questi agenti fossero un’arma e li usassero contro l’Iran…

Naturalmente, il problema è che quando quella guerra finì… fu dato un ordine alle forze militari statunitensi di far saltare in aria le strutture di guerra biologica di Saddam Hussein, e non è così che si trattano le armi di guerra biologica…

[Ha] contaminato le nostre stesse truppe, e questo è stato un fattore causale nella Sindrome della Guerra del Golfo che … ha ucciso circa 11.000 soldati statunitensi e ne ha disabilitati circa 100.000”.»

Secondo Boyle, il governo degli Stati Uniti ha speso 100 miliardi di dollari in programmi di guerra biologica dall’11 settembre 2011 fino all’ottobre 2015, che non è una piccola somma. Per metterlo in prospettiva, gli Stati Uniti hanno speso 40 miliardi di dollari (assumendo un valore in dollari costante) per il Progetto Manhattan, che ha sviluppato la bomba atomica. Boyle stima anche che negli Stati Uniti ci siano circa 13.000 scienziati della vita che lavorano nell’industria della guerra biologica.

«Chiaramente, l’amministrazione Reagan, sotto l’influenza dei suoi neoconservatori che credono decisamente nelle armi biologiche e nelle armi biologiche specifiche per etnia (lo si può vedere nel rapporto del PNAC), era impegnata nell’uso dell’ingegneria genetica del DNA allo scopo di fabbricare armi biologiche.

Questo è il motivo per cui ho tenuto un briefing al Congresso a Washington, DC nel 1985. Mi è stato chiesto di farlo dal Council for Responsible Genetics con cui lavoro, che coinvolge i principali scienziati della vita del mondo del MIT e di Harvard.


Ho passato sette anni ad Harvard. Ho tre lauree e conoscevo tutte queste persone. Mi hanno chiesto di servire come loro avvocato e di tenere questo briefing al Congresso. Ho fischiato e poi mi hanno chiesto di redigere la legislazione di attuazione, cosa che ho fatto…


Voglio chiarire che non sono qui per parlare a loro nome, parlo solo a mio nome, ma se guardi il mio libro “Guerra biologica e terrorismo”, il professor Jonathan King ha scritto la prefazione. Quindi, ho il principale professore di biologia molecolare del MIT a sostegno di ciò che sto dicendo, se non pensi che ne sappia abbastanza di scienza”
.»

Gli Stati Uniti si preparano alla pandemia di COVID-19

Nel momento in cui ho intervistato Boyle, finora c’era stato solo un numero limitato di casi segnalati di infezione da COVID-19 negli Stati Uniti, le forze armate statunitensi hanno designato diversi siti di detenzione in tutto il paese per mettere in quarantena gli americani,8 se la situazione dovesse cambiare in peggio.

Storicamente parlando, tuttavia, i funzionari sanitari del governo hanno ampiamente esagerato la minaccia di pandemie negli Stati Uniti, tra cui l’influenza aviaria, l’influenza suina, l’antrace e l’Ebola.

Ad esempio, come dettagliato nel mio bestseller del New York Times del 2009 “The Great Bird Flu Hoax”, l’allora presidente George Bush Jr. prevedeva che 2 milioni di americani sarebbero morti di influenza aviaria; lo scenario migliore richiede solo 200.000 vite. Il conteggio finale dei decessi negli Stati Uniti per quella pandemia era pari a zero.

Ha generato enormi profitti, tuttavia, poiché i dollari dei contribuenti statunitensi sono stati utilizzati per acquistare 20 milioni di dosi di Tamiflu. Una delle persone che è riuscita a rimboccarsi le tasche da quella bufala è stato il segretario alla Difesa Donald Rumsfeld, che era presidente di Gilead Sciences quando il farmaco è stato creato.

«“[L’influenza aviaria] era un’altra arma di guerra biologica geneticamente modificata dal DNA”, osserva Boyle. “Era una chimera. Conteneva tre diversi elementi e siamo stati tutti fortunati che in qualche modo abbiano attenuato la letalità e l’infettività dell’influenza aviaria”.»

Resta da vedere se COVID-19 sarà altrettanto inefficace nella sua diffusione e letalità. A giudicare dalle statistiche in Cina, “non sembra molto buono”, dice Boyle.

Capire il virus COVID-19

Secondo Boyle, il virus COVID-19 è una chimera, come il virus dell’influenza aviaria prima di esso. Include la SARS, un coronavirus già armato, insieme al materiale genetico dell’HIV. “Questo era in un articolo pubblicato da scienziati indiani. Potevi vedere le immagini proprio lì, [ma] sono state esercitate pressioni politiche su di loro così hanno ritirato [il lavoro]”.

Questo è il motivo per cui alcuni scienziati stanno ora esaminando l’uso di farmaci per l’HIV per curarla,9 afferma Boyle. Il COVID-19 può anche contenere un virus dell’influenza, insieme all’acquisizione di proprietà funzionali che gli consentono di diffondersi a una distanza maggiore del normale.

Pandemie ripetutamente utilizzate per aumentare lo stato di polizia

Le pandemie sono state utilizzate anche per intaccare le libertà pubbliche. Ad esempio, la paura dell’antrace del 2001 è stata usata come impulso per la firma del Patriot Act, che è stato il primo passo per privarci di molte delle nostre libertà personali e per introdurre uno stato di sorveglianza completa. Per me, tali risultati sono molto più preoccupanti del rischio di infezione stesso. Boyle aggiunge:

«“Hanno usato l’Amerithrax per far passare il Patriot Act, è corretto… Siamo diventati uno stato di polizia… E come ho sottolineato in “Biowarfare and Terrorism”, penso che le stesse persone che erano dietro l’attacco terroristico dell’11 settembre fossero anche dietro l’Amerithrax, ma qui sto solo collegando dei punti…

Quello che si chiama Amerithrax è uscito da un laboratorio e da un programma di armi per la guerra biologica del governo degli Stati Uniti, e l’ho denunciato pubblicamente il primo fine settimana di novembre 2001.

Il Council for Responsible Genetics stava tenendo la sua convention alla Harvard Business School e io presiedevo un panel con King e altri esperti di guerra biologica, sui programmi di guerra biologica degli Stati Uniti.

Mentre stavo entrando nella Harvard Divinity School, Fox TV aveva una troupe televisiva lì e ho detto: “Ovviamente, questo è venuto fuori un programma di armi biologiche degli Stati Uniti e probabilmente Fort Detrick”.

Ho condotto la sessione e ho fatto lo stesso commento. Poi ho fatto un commento a una stazione radio di Washington, DC, in tal senso [e alla] BBC, così tutti nel mondo mi hanno ascoltato.

A quel punto, qualcuno ha dato ordine che non dovessi mai più essere intervistato da nessuna notizia mainstream sui programmi di guerra biologica. Ed è così dalla prima settimana di novembre 2001″.»

Come notato da Boyle, il libro di George Orwell, “1984”, è diventato realtà. Da allora Boyle ha tenuto conferenze agli avvocati della DePaul Law School di Chicago sulla natura totalitaria del Patriot Act.

«“Snowden ha giustamente sottolineato che il governo federale sta spiando tutto ciò che diciamo, tutte le nostre comunicazioni elettroniche, lo chiami”, dice Boyle.

“E ancora, la prova è che sono stato completamente escluso dai media statunitensi. In effetti, se torni indietro e guardi agli attacchi di Amerithrax, hanno colpito anche i principali media statunitensi per chiarire loro che se avessero coperto questo problema sarebbero stati uccisi anche loro”.»

Le armi biologiche sono sviluppate per essere utilizzate

Come notato da Boyle, il governo degli Stati Uniti ha una grande scorta di Amerithrax – un antrace nanotecnologico per armi super con 1 trilione di spore per grammo – e questa è solo la punta dell’iceberg delle armi biologiche sviluppate. Inoltre, Boyle non ha dubbi che queste armi alla fine verranno utilizzate, come hanno fatto in passato. Lui dice:

«“C’è stato un esercizio da tavolo alla John Hopkins University lo scorso autunno… sul coronavirus.10 Esercizio da tavolo, è un eufemismo per un gioco di guerra. La loro stima era che avesse ucciso 65 milioni di persone11

John Hopkins è all’altezza dei loro bulbi oculari in questo sporco lavoro di guerra biologica nazista. Hanno una struttura BSL-3 lì… che annunciano con orgoglio sul loro sito web… Lo giustificano dicendo che stanno sviluppando vaccini. OK … Come lo fanno?

Escono in giro per il mondo, e questa è una questione di pubblico dominio, e perlustrano ogni tipo di orribile malattia, fungo, virus e batteri che tu possa immaginare. Poi lo riportano a questi laboratori BSL-4 e sviluppano un agente biologico offensivo usando l’ingegneria genetica del DNA e la biologia sintetica… istituito dal Pentagono sotto DARPA…

Una volta che hanno questo agente offensivo, procedono quindi a sviluppare un vaccino, perché l’agente non serve a meno che tu non possa avere un vaccino per proteggere la tua stessa gente.

Quindi, stanno sviluppando vaccini per avere armi biologiche, perché un’arma biologica consiste di due elementi: l’agente di guerra biologica offensivo in primo luogo, e poi, in secondo luogo, un vaccino per proteggere la tua stessa gente, ed è quello che viene fatto in tutte queste strutture BSL-4 e anche in molti dei BSL-3.

John Hopkins ha un BSL-3 e ammettono di fare un doppio uso. Questo è ciò che significa doppio uso. Prima sviluppano l’agente di guerra biologica offensivo e poi sviluppano il presunto vaccino”.»

In effetti, la Johns Hopkins University è il maggior beneficiario di borse di ricerca da parte delle agenzie federali, tra cui il National Institutes of Health, la National Science Foundation e il Department of Defense. Ha anche ricevuto milioni di dollari in sovvenzioni per la ricerca dalla Gates Foundation.12 Nel 2016, la Johns Hopkins ha speso più di 2 miliardi di dollari in progetti di ricerca, guidando tutte le università statunitensi nella spesa per la ricerca per il 38° anno consecutivo.13

Come possiamo prevenire o curare al meglio l’infezione da COVID-19?

Sebbene all’epoca non fosse chiaro esattamente quale trattamento fosse il più efficace, la mia ipotesi era che il protocollo di vitamina C per via endovenosa del Dr. Paul Marik per la sepsi sarebbe stato un buon punto di partenza, visto che la sepsi sembra essere ciò che uccide coloro che soccombono a un grave Infezione da covid19.

Lo studio clinico retrospettivo prima-dopo di Marik14,15 ha mostrato che somministrare ai pazienti vitamina C IV con idrocortisone e vitamina B1 per due giorni ha ridotto la mortalità dal 40% all’8,5%. Il protocollo preciso utilizzato era di 200 mg di tiamina ogni 12 ore, 1.500 mg di acido ascorbico ogni sei ore e 50 mg di idrocortisone ogni sei ore.16 È importante sottolineare che il trattamento non ha effetti collaterali ed è economico, prontamente disponibile e semplice da somministrare.

Secondo Marik, la vitamina C ed i corticosteroidi hanno un effetto sinergico,17 che è parte del motivo per cui il suo protocollo combinato è così efficace. Tuttavia, è stato dimostrato che il semplice utilizzo esclusivo di vitamina C IV ad alte dosi migliora la sopravvivenza nei pazienti con sepsi e insufficienza respiratoria acuta, riducendo la mortalità dal 46% al 30%.18

Ha anche ridotto il numero di giorni necessari per rimanere ricoverati in ospedale. In media, coloro che hanno ricevuto vitamina C entro il giorno 28 hanno trascorso tre giorni in meno nell’unità di terapia intensiva rispetto al gruppo placebo (sette giorni rispetto a 10). Entro il giorno 60, il gruppo di trattamento aveva anche trascorso complessivamente sette giorni in meno in ospedale: 15 giorni rispetto ai 22,19

Sebbene non ci siano studi che guardino all’integrazione dell’ossigenoterapia iperbarica (HBOT), il mio sospetto era che ciò avrebbe fornito una potente sinergia che avrebbe potuto portare il tasso di mortalità per sepsi ancora più vicino allo zero. Purtroppo, l’HBOT non è disponibile in molti ospedali e, anche se lo fosse, non è approvato per la sepsi.


Disclaimer: il contenuto di questo articolo si basa sulle opinioni del Dr. Mercola, se non diversamente specificato. I singoli articoli si basano sulle opinioni del rispettivo autore, che conserva i diritti d’autore come contrassegnati. Le informazioni contenute in questo sito Web non intendono sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato e non istituire un consiglio medico. È inteso come una condivisione di conoscenze e informazioni provenienti dalla ricerca e dall’esperienza del Dr. Mercola e della sua comunità. Il Dr. Mercola ti incoraggia a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e in collaborazione con un professionista qualificato sanitario. In caso di gravidanza, allattamento, assunzione di farmaci o condizioni mediche, consultare il proprio medico prima di utilizzare prodotti su questo contenuto.

I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore, se non di giorni.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

NON CI SONO COMPLOTTI

CI SONO PERSONE E FATTI

DOCUMENTATI

Una opinione su "Esperto di armi biologiche parla del nuovo coronavirus"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: