L’esposizione al piombo uccide ancora quasi 1 persona su 5

Il piombo è una delle tre tossine che hanno dimostrato di avere il maggiore impatto negativo sulla durata della vita. Una ricerca pubblicata nel 2018 ha rilevato che i livelli di piombo negli adulti sono fortemente correlati a un rischio più elevato di morte.

La storia in breve
  • Il piombo è una delle tre tossine che hanno dimostrato di avere il maggiore impatto negativo sulla durata della vita. Competendo con il calcio a livello cellulare, il piombo può distruggere diversi sistemi corporei, inclusi i sistemi cardiovascolare e neurologico
  • Una ricerca pubblicata nel 2018 ha rilevato che i livelli di piombo negli adulti sono fortemente correlati a un rischio più elevato di morte, in particolare per complicanze cardiovascolari
  • Quasi 1 su 5 (18%) di tutti i decessi e più di 1 su 4 (28,7%) di tutti i decessi cardiovascolari sono correlati alla tossicità da piombo
  • Precedenti ricerche suggeriscono che l’esposizione al piombo può causare cambiamenti del DNA multigenerazionali
  • A parte i problemi cardiovascolari, l’esposizione al piombo è stata collegata a un aumento del rischio di problemi riproduttivi sia negli uomini che nelle donne, aborto spontaneo, parto prematuro o basso peso alla nascita, mal di testa, convulsioni, disturbi dell’udito e della vista, ipertensione, disturbi nervosi, disturbi muscolari e dolori articolari, danni cerebrali, QI ridotto e difficoltà di apprendimento

Il piombo è un fattore di rischio maggiore per le malattie cardiache rispetto al fumo

La ricerca3,4,5 pubblicata su The Lancet Public Health nel 2018, che ha cercato di quantificare il contributo dell’esposizione ambientale al piombo alla mortalità per tutte le cause e alla mortalità per malattie cardiovascolari e ischemiche in particolare, ha concluso che i livelli di piombo negli adulti sono fortemente correlati a un più alto rischio di morte, soprattutto per complicanze cardiovascolari. Come riportato dagli autori:6

«Abbiamo incluso 14.289 adulti nel nostro studio. La media geometrica della concentrazione di piombo nel sangue era di 2,71 μg/dL). 3.632 (20%) partecipanti avevano una concentrazione di piombo nel sangue di almeno 5 μg/dL. Durante un follow-up mediano di 19,3 anni, 4.422 persone sono morte, 1.801 (38%) per malattie cardiovascolari e 988 (22%) per cardiopatia ischemica.

Un aumento della concentrazione di piombo nel sangue da 1,0 μg/dL a 6,7 ​​μg/dL, che rappresenta dal decimo al 90° percentile, è stato associato a mortalità per tutte le cause (rapporto di rischio 1,37), mortalità per malattie cardiovascolari (1·70) e mortalità per cardiopatia ischemica (2·08).
La frazione attribuibile alla popolazione della concentrazione di piombo nel sangue per la mortalità per tutte le cause era del 18,0%, che equivale a 412.000 morti all’anno.

Le rispettive frazioni erano del 28,7% per la mortalità per malattie cardiovascolari e del 37,4% per la mortalità per malattie cardiache ischemiche, che corrispondono a 256.000 morti all’anno per malattie cardiovascolari e 185.000 morti all’anno per malattie cardiache ischemiche.»

Il piombo ha impatti multigenerazionali

Quando quasi 1 su 5 (18%) di tutti i decessi e più di 1 su 4 (28,7%) di tutti i decessi cardiovascolari sono correlati alla tossicità da piombo, sarebbe certamente sensato per i medici controllare i livelli di piombo dei pazienti. Eppure, questo non accade quasi mai.

Il mancato trattamento del piombo non solo mette a rischio la vita del paziente, ma anche quella dei suoi figli e nipoti, soprattutto se si tratta di una paziente di sesso femminile

Invece, ai pazienti con sintomi di malattie cardiache viene semplicemente somministrata una statina, che non fa assolutamente nulla per affrontare questa causa sottostante tossica. Questo è un grave errore, considerando che l’esposizione al piombo ha impatti multigenerazionali. Ciò significa che il mancato trattamento del piombo non solo mette a rischio la vita del paziente, ma anche quella dei suoi figli e nipoti, soprattutto se si tratta di una paziente di sesso femminile. Come riportato da The Allegheny Front nel 2016:7

«Una ricerca8 della Wayne State University suggerisce che l’esposizione al piombo può … causare cambiamenti nel DNA che potrebbero interessare diverse generazioni. “Quando una madre beve acqua con piombo… sta esponendo il suo feto, quindi questo influenzerà direttamente lo sviluppo del cervello del suo bambino”, afferma Doug Ruden, coautore dello studio e direttore dell’epigenomica presso il Wayne State’s Institute of Environmental Health Sciences.

“Ciò di cui la maggior parte delle persone non si rende conto è che si esprimono anche le cellule della linea germinale, e questo può influenzare i nipoti, e potenzialmente anche oltre”.

Lo studio di Ruden ha esaminato i livelli di piombo nel sangue di 35 madri e dei loro bambini a Detroit. Hanno osservato una correlazione tra livelli elevati di piombo nel sangue nelle madri e cambiamenti nel DNA.

“Se le madri avevano alti livelli di piombo nel sangue quando sono nate, allora i loro nipoti hanno cambiamenti nel loro DNA”, dice. “E i cambiamenti nel DNA che stavamo osservando non erano cambiamenti permanenti. Sono quelle che chiamiamo mutazioni epigenetiche” […]

“Il modo in cui ci pensi è che se una madre è incinta di un bambino, porta anche i figli futuri del bambino… Perché è come una bambola russa. Tutti gli ovuli che una persona ha nella vita sono effettivamente sviluppati nel feto, durante il periodo fetale, e tutte le cellule progenitrici dello sperma nei bambini maschi, i feti maschi, sono presenti anche nel feto”, dice.»

Rischi per la salute associati all’esposizione al piombo

Non è nota un’esposizione sicura al piombo e l’esposizione, a parte le malattie cardiache, è stata collegata a un aumento del rischio di problemi riproduttivi sia negli uomini che nelle donne, aborto spontaneo, parto prematuro o basso peso alla nascita, mal di testa, convulsioni, disturbi dell’udito e della vista, ipertensione,9,10 disturbi nervosi, dolori muscolari e articolari, danni cerebrali, QI ridotto e difficoltà di apprendimento.

I sintomi dell’esposizione cronica o dell’avvelenamento da piombo di solito non compaiono se non anni dopo, ma è noto che un’elevata esposizione improvvisa al piombo induce la pazzia piuttosto rapidamente.

Tutti questi impatti neurologici possono essere spiegati dal fatto che, nel cervello, il piombo distrugge i neuroni che usano il calcio per trasmettere informazioni.11 La presenza di piombo farà sì che alcuni neuroni si attivino di più e diminuiscano i segnali in altri. Altre ricerche hanno dimostrato che il piombo:12,13

Genera superossido e perossido di idrogeno, che a sua volta reagisce con l’ossido nitrico e produce perossinitritiStimola la proliferazione delle cellule muscolari lisce vascolari e la trasformazione fenotipica
Disturba la segnalazione del calcio della muscolatura liscia vascolareModifica la risposta vascolare agli antagonisti vasoattivi
Aumenta la produzione dell’inibitore-1 dell’attivatore del plasminogenoSopprime la produzione di proteoglicani
Provoca danno endotelialeImpedisce la riparazione endoteliale
Inibisce l’angiogenesiPromuove l’infiammazione

La corruzione ha permesso al piombo ambientale di proliferare

La benzina con piombo è stata per decenni una fonte primaria di esposizione al piombo nella popolazione generale. Gli Stati Uniti hanno introdotto il gas al piombo nel 1923, per rendere il carburante più efficiente e ridurre i colpi del motore. Ciò è stato fatto nonostante i pericoli ben noti dell’esposizione al piombo e nonostante il fatto che il 10% di alcol raggiungesse gli stessi obiettivi, il tutto con l’ulteriore vantaggio di una combustione pulita, che eliminava le emissioni di fuliggine.

L’unico motivo per cui è stato scelto il piombo era perché la produzione dell’additivo al piombo, il piombo tetraetile, avrebbe consentito loro di realizzare maggiori profitti. Come spiegato nel video sopra, aggiungendo una percentuale di alcol alla benzina, l’industria petrolifera rischiava di perdere fino al 20% delle sue vendite di petrolio, a seconda della quantità di alcol aggiunta. D’altra parte, aggiungendo piombo alla benzina, l’industria petrolifera aveva un prodotto che poteva controllare nella sua totalità, e quello era il loro scopo.

Le industrie automobilistiche e chimiche usavano allora le stesse tecniche che usano adesso; promuovere, difendere, manipolare funzionari governativi e modellare l’opinione pubblica per trarre profitto da un prodotto tossico, il tutto sapendo esattamente il tipo di danno che provoca.

La scienza manipolata, la propaganda industriale e la corruzione politica hanno permesso al piombo di rimanere nella benzina per 80 anni, fino a quando Clair Patterson, Ph.D., è riuscito finalmente a rimuoverlo. Patterson è un eroe non celebrato della salute pubblica del 20° secolo di cui la maggior parte delle persone non ha mai sentito parlare. Il video presentato è un riassunto di 30 minuti dell’evoluzione della benzina al piombo e, in ultima analisi, della sua rimozione.

Patterson iniziò la sua crociata per la salute per eliminare il piombo ambientale nel 1965, con la pubblicazione del suo libro, “Contaminated and Natural Lead Environments of Man”. Sarebbero passati 11 anni prima che finalmente ci riuscisse, dopo aver combattuto contro il massiccio potere di lobbying delle industrie petrolifere e automobilistiche.

Allora, come adesso, queste industrie usarono la loro influenza per lanciare una massiccia campagna di discredito contro di lui e la sua ricerca. Nel 1971 fu escluso da un panel del National Research Council (NRC) sulla contaminazione atmosferica da piombo, anche se all’epoca era l’esperto mondiale in materia.

Nonostante questi enormi sforzi di discredito, ha perseguito ostinatamente l’eliminazione del piombo dalla benzina, che finalmente è avvenuta nel 1986. Grazie alla tenacia di Patterson, i livelli di piombo nel sangue negli americani sono scesi dell’80% alla fine degli anni ’90.

Come far uscire il piombo dal tuo corpo

L’eliminazione del piombo può essere un viaggio lungo e arduo che deve essere fatto con molta attenzione per evitare di creare ulteriori danni nel processo. Una revisione scientifica14 pubblicata nel 2016 ha evidenziato i benefici della terapia chelante con edetato disodico (EDTA).

Secondo quel documento,15 la chelazione con EDTA ha ridotto efficacemente il rischio di futuri eventi cardiovascolari, con un numero necessario da trattare (NNT) di 12 per prevenire un evento cardiovascolare nell’arco di cinque anni. L’assistenza sanitaria tradizionale, tuttavia, sostiene ancora che la terapia chelante con EDTA è una forma di ciarlataneria che non ha alcun beneficio visibile.

L’EDTA ha i suoi rischi, tuttavia, poiché estrae non solo piombo ma anche minerali importanti. (Questo è parte del motivo per cui la chelazione deve essere eseguita con un medico qualificato che possa monitorare il tuo stato nutrizionale e raccomandare un’integrazione appropriata.)

Un’alternativa molto più sicura e più facilmente disponibile è la N-acetil-cisteina (NAC), un precursore del glutatione, di cui il tuo corpo ha bisogno per una disintossicazione efficiente. Uno studio16 del 2008 ha rilevato che il NAC è protetto dalla genotossicità indotta dal piombo nelle cellule tumorali del fegato umano (cellule HepG2). Come notato in quel documento: 17

«[NAC] ha un impressionante elenco di effetti protettivi tra cui: attività antiossidante, diminuzione della dose biologicamente efficace di agenti cancerogeni, attività antinfiammatoria, effetti immunologici, inibizione della progressione verso tumori maligni e metastasi e protezione dagli effetti avversi di chemio-preventivi ed agenti chemioterapici […]

[Abbiamo] ipotizzato che l’antiossidante, n-acetil-l-cisteina, attenui lo stress ossidativo e la genotossicità, e quindi fornisca protezione cellulare contro la tossicità del piombo […]

L’​​aggiunta di NAC in vitro ha mostrato una riduzione significativa (p = 0,05) della lunghezza della coda della cometa, della percentuale di scissione del DNA, del momento della coda della cometa e del braccio della coda della cometa rispettivamente nelle cellule co-trattate con NAC e nitrato di piombo.

I risultati di questi studi hanno dimostrato che la NAC inibisce la produzione di malondialdeide (MDA) e la genotossicità nelle cellule HepG2 trattate con nitrato di piombo in modo dose-dipendente.»

Il bagno in sauna può anche essere una strategia utile per rimuovere quasi tutte le tossine dal tuo corpo, compreso il piombo. Negli Stati Uniti questo significa una sauna a infrarossi lontani o vicini. La mia preferenza personale, come ho discusso in precedenza, è una sauna a infrarossi vicini in quanto aiuterà anche con la fotobiomodulazione che la sauna a infrarossi lontani non può fare. Personalmente lo uso tre volte a settimana. Usarlo tutti i giorni non è una buona strategia. Ogni altro giorno è l’ideale.

Fonti comuni di esposizione al piombo

Ovviamente, eliminare con successo il piombo dal tuo corpo richiede anche che tu smetta di metterne altro. Oggi, lo scarico della benzina non è una fonte di piombo. Invece, le fonti primarie includono:

  • Bevendo acqua
  • Fumo di sigaretta
  • Vernice al piombo nelle case più vecchie
  • Oggetti per la casa di produzione economica, giocattoli e abbigliamento per bambini: solo per fare un esempio, l’abbigliamento dei personaggi Disney è stato ritirato alla fine di novembre 2022 a causa degli alti livelli di piombo nell’inchiostro per tessuti. Sono stati richiamati più di 80.000 capi di abbigliamento18,19

Strategie per evitare l’avvelenamento da piombo

Per proteggere te stesso e la tua famiglia dall’esposizione al piombo, considera le seguenti raccomandazioni:

  • Se la tua casa è stata costruita prima del 1978, falla ispezionare per determinare se ha vernice al piombo: la rimozione della vernice al piombo deve essere eseguita da un professionista certificato per garantire la sicurezza, poiché la polvere è altamente tossica. Per ulteriori informazioni in merito, consultare la pagina “Lead-Based Paint Resources” della US Environmental Protection Agency.20
  • Fai testare la tua acqua per il piombo – Milioni di linee di servizio idrico più vecchie negli Stati Uniti sono fatte di piombo e potrebbero trasportare quotidianamente acqua contaminata nella tua casa. La scelta più sicura ed economica per eliminare il piombo dalla rete idrica è utilizzare un filtro di alta qualità classificato per la rimozione del piombo.
  • Tenere presente che alcuni oggetti domestici possono contenere piombo — Per informazioni sui prodotti contenenti piombo e sui richiami, consultare il sito Web della Consumer Products Safety Commission.21
  • Fai testare tuo figlio per il piombo — Idealmente, tutti i bambini dovrebbero essere testati all’età di 1 e 2 anni, e di nuovo all’età di 3 e 4 anni se vivi in ​​una casa più grande. Si consiglia inoltre di testare il livello di tuo figlio ogni volta che c’è preoccupazione per l’esposizione. Fai anche il test per il piombo, soprattutto se il tuo medico sospetta che tu abbia una malattia cardiaca. Un livello di 3,5 mcg/dL o superiore è considerato pericoloso.22
  • Utilizzare acqua fredda filtrata per bere o cucinare. Non cucinare o mescolare mai latte artificiale utilizzando acqua calda non filtrata dal rubinetto.

Disclaimer: il contenuto di questo articolo si basa sulle opinioni del Dr. Mercola, se non diversamente specificato. I singoli articoli si basano sulle opinioni del rispettivo autore, che conserva i diritti d’autore come contrassegnati. Le informazioni contenute in questo sito Web non intendono sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato e non istituire un consiglio medico. È inteso come una condivisione di conoscenze e informazioni provenienti dalla ricerca e dall’esperienza del Dr. Mercola e della sua comunità. Il Dr. Mercola ti incoraggia a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e in collaborazione con un professionista qualificato sanitario. In caso di gravidanza, allattamento, assunzione di farmaci o condizioni mediche, consultare il proprio medico prima di utilizzare prodotti su questo contenuto.

I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore, se non di giorni.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

NON CI SONO COMPLOTTI

CI SONO PERSONE E FATTI

DOCUMENTATI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: