Ora il sangue non vaccinato è molto richiesto

Le attuali incognite riguardo al “sangue vaccinato” vengono confrontate con il sangue “russo”.

La storia in breve
  • Un numero crescente di persone che necessitano di trasfusioni di sangue richiede sangue proveniente da persone che non hanno ricevuto iniezioni del vaccino COVID-19
  • Il patologo Dr. Ryan Cole ha confrontato le attuali incognite riguardanti il ​​”sangue vaccinato” con il sangue contaminato dall’HIV utilizzato per le trasfusioni negli anni ’80
  • Le donazioni dirette e le donazioni autologhe, o l’autodonazione, sono opzioni per ricevere sangue privo di mRNA, ma in entrambi i casi è necessario che il medico invii un modulo di ordine di raccolta speciale della Croce Rossa
  • È stata inoltre creata una campagna di donazioni “Safe Blood” per abbinare donatori di sangue e riceventi che non hanno ricevuto iniezioni del vaccino COVID-19

Non è noto se il sangue donato da persone che hanno ricevuto iniezioni di mRNA COVID-19 rappresenti un rischio per coloro che lo ricevono. Tuttavia, un numero crescente di persone non è disposto a correre rischi e richiede sangue proveniente da pazienti non vaccinati. Un caso di alto profilo riguarda un bambino di 4 mesi, Will Savage-Reeves, in Nuova Zelanda, che ha bisogno di un intervento chirurgico per un disturbo della valvola cardiaca.

I suoi genitori, Samantha e Cole, hanno chiesto al bambino di ricevere sangue solo da donatori che non hanno ricevuto iniezioni di COVID-19. Sebbene sia disponibile sangue non vaccinato, i medici e l’ospedale si sono rifiutati di accogliere la richiesta. Il caso è stato discusso davanti a un tribunale neozelandese, che si è schierato con i medici e ha assunto la tutela del bambino per procedere con l’intervento chirurgico utilizzando sangue vaccinato.1,2

L’ospedale rifiuta la richiesta della famiglia di sangue non vaccinato

L’esito del caso del piccolo Will può fungere da presagio di cose a venire. L’ospedale ha sostenuto che l’intervento chirurgico dovrebbe procedere utilizzando sangue non vaccinato a causa dell’importanza di trovare una corrispondenza di qualità. Un ampio pool di donatori di sangue aumenta la possibilità di trovare la corrispondenza della massima qualità.

Inoltre, secondo Steve Kirsch, direttore esecutivo della Vaccine Safety Research Foundation, un altro dei loro argomenti è: “Se ci fosse un segnale di sicurezza derivante dall’uso di sangue vaccinato per le trasfusioni, sarebbe ormai emerso”. Vogliono anche mantenere le apparenze e consentire a un paziente di utilizzare sangue non vaccinato può aprire le porte ad altri che richiedono lo stesso. Kirsch ha osservato:3

«Se accettano di utilizzare sangue non vaccinato, potrebbe essere interpretato come un’ammissione che il sangue vaccinato non è sicuro e potrebbe portare tutti a richiedere sangue non vaccinato, il che creerebbe quindi gravi carenze di sangue per un dubbio vantaggio.»

Inoltre, il New Zealand Blood Service (NZBS) gestisce le donazioni e le raccolte di sangue in Nuova Zelanda. Solo un medico specialista può richiedere la donazione diretta affinché il bambino riceva sangue non vaccinato.

Ma, ha osservato Kirsch, “i medici responsabili dell’intervento chirurgico hanno stabilito che non vi erano prove sufficienti per fare una richiesta speciale… rifiutare di fornire il sangue se non ritiene giustificata la richiesta”.4

L’ospedale ha anche affermato che le iniezioni di mRNA “ad oggi rimangono sicure”.5 Secondo Kirsch, “la corte, non avendo la capacità legale e tecnica di indovinare i medici, si è quindi schierata con l’opinione degli esperti dei medici”.6

I media, nel frattempo, dipingono la ragionevole richiesta di onorare il principio di precauzione come una teoria del complotto e della disinformazione inventata da frange “no-vax”. Caso in questione, il New York Times ha riportato:7

«Il caso e le argomentazioni scientifiche imperfette della famiglia evidenziano i continui pericoli della disinformazione online e delle narrazioni cospirazioniste, affermano gli esperti. La disputa è “diventata una cause célèbre nel modo più tossico”, provocando un picco di incitamento all’odio su piattaforme marginali in cui le teorie del complotto sono all’ordine del giorno, ha affermato Sanjana Hattotuwa, ricercatrice presso il Disinformation Project, un gruppo di monitoraggio della Nuova Zelanda.»

Non solo il servizio sanitario della Nuova Zelanda ha rifiutato la richiesta della famiglia, ma l’Alta Corte della Nuova Zelanda ha concesso a due medici l’autorità di prendere decisioni mediche riguardanti il ​​piccolo Will.8 Non c’era bisogno di andare così lontano, hanno dichiarato i sostenitori, dal momento che c’è pronta disponibilità di sangue da donatori non vaccinati.9

In un caso simile in Italia, tuttavia, un giudice si è pronunciato anche contro i genitori che avevano richiesto di utilizzare trasfusioni di sangue solo da donatori non vaccinati durante l’intervento al cuore del figlio di 2 anni.10

Gli imbalsamatori trovano coaguli insoliti nelle vene dopo i vaccini

Richard Hirschman, un imbalsamatore certificato dal consiglio e direttore di pompe funebri con oltre 20 anni di esperienza, si è fatto avanti affermando che, nel periodo di tempo da quando sono state lanciate le iniezioni del vaccino COVID-19, a partire dalla metà del 2021, ha trovato “strani coaguli” nei corpi dei defunti.

“Quando eseguo l’imbalsamazione, devo entrare nella vena. E per il processo di imbalsamazione, devo permettere che il sangue venga drenato. Quindi in realtà ho tirato fuori questo enorme, lungo coagulo – un coagulo dall’aspetto fibroso – prima di un’imbalsamazione”, ha detto Hirschman.11

L’inizio del coagulo, che ricorda un verme bianco e gommoso, appare rosso e simile a un normale coagulo. Ma la maggior parte del coagulo è diversa: è composta da un materiale fibroso bianco. “Semplicemente non è normale”, ha detto, aggiungendo:12

«Tipicamente, un coagulo di sangue è liscio; è sangue che si è coagulato insieme. Ma quando lo stringi, o lo tocchi o provi a raccoglierlo, generalmente cade a pezzi… puoi quasi stringerlo tra le dita e farlo tornare di nuovo sangue. Ma questa roba fibrosa bianca è piuttosto forte. Non è affatto debole. Puoi manipolarlo, è molto flessibile. Non è difficile… non è normale. Non so come si possa vivere con una cosa del genere dentro di sé.»

Ciò che è importante notare è che gli imbalsamatori hanno riferito di aver trovato coaguli insoliti non solo nelle persone decedute che hanno ricevuto le iniezioni, ma anche in coloro che hanno subito una trasfusione di sangue. Quindi, anche se non sappiamo quale rischio ci sia nel ricevere sangue da qualcuno che ha avuto iniezioni di COVID-19, “il rischio non è zero”, ha detto Kirsch.13

Un altro caso riguarda un bambino, Alexander, che ha ricevuto una trasfusione di sangue vaccinato e ha sviluppato “un enorme coagulo che alla fine si è allungato dal ginocchio sinistro, fino al cuore”, ed è morto.14 Secondo Kirsch, l’ospedale ha continuato a eliminare tutte le cartelle cliniche correlate:15

«Il Sacred Heart Hospital nello Stato di Washington ha cancellato tutte le registrazioni della morte del piccolo Alex, morto per un coagulo di sangue dopo aver ricevuto una trasfusione da un paziente vaccinato. Quindi non ci sono più prove di un problema. L’hanno cancellato, proprio come il CDC ha cancellato tutti i dati che collegano vaccini e autismo. Ecco come funziona la scienza oggigiorno.»

La trasfusione di sangue è sicura? Nessuno lo sa

Negli Stati Uniti, una persona ha bisogno di sangue ogni due secondi.16 In caso di emergenza medica, ricevere una trasfusione di sangue può salvare la vita. Ma i pazienti dovrebbero avere la possibilità di scegliere di ricevere sangue che non è stato esposto a iniezioni di mRNA COVID-19?

La Croce Rossa afferma che sta seguendo la guida sull’ammissibilità alla donazione di sangue della Food and Drug Administration degli Stati Uniti, che afferma: “Nella maggior parte dei casi, non c’è tempo di differimento per le persone che hanno ricevuto un vaccino COVID-19 purché siano asintomatici e si sentano bene al momento della donazione”.17

“Mentre gli anticorpi prodotti dal sistema immunitario stimolato in risposta alla vaccinazione si trovano in tutto il flusso sanguigno, i componenti effettivi del vaccino non lo sono”, ha detto a The Daily Beast Jessa Merrill, direttrice delle comunicazioni biomediche della Croce Rossa.18 Inoltre, dopo aver parlato al dottor Peter McCullough, cardiologo, internista ed epidemiologo, Kirsch riferì:19

«Ha detto che avrebbe preso il sangue vaccinato a causa della natura critica del processo di abbinamento. Con il sangue del donatore, la qualità della corrispondenza non sarebbe così buona perché c’è un pool più piccolo da cui attingere e non è solo il gruppo sanguigno ad essere abbinato.

Nessuno ha quantificato il rischio di usare sangue vaccinato. Ha detto che se il rischio fosse alto, sarebbe già stato notato (non sono sicuro di essere d’accordo con questo; c’è molta cecità volontaria per qualsiasi cosa associata al vaccino).»

Molti hanno contratto l’AIDS tramite trasfusioni di sangue contaminato

Il patologo Dr. Ryan Cole ha confrontato le attuali incognite relative al “sangue vaccinato” con il sangue contaminato dall’HIV utilizzato per le trasfusioni negli anni ’80:20

«Non lo sappiamo. Nessuno sa. Ho coaguli di deceduti non vaccinati che sono stati trasfusi e hanno formato grossi coaguli dopo la trasfusione e sono morti. Nessuna banca del sangue controlla. “Non si può trovare ciò che non si cerca”. Questo è simile alle banche del sangue, agli emofiliaci e all’HIV negli anni ’80. Potrebbe non essere un problema.

Tuttavia, potrebbe essere. Sono disponibili test accademici per verificare la presenza di proteine ​​​​spike circolanti. È negligenza criminale non garantire la sicurezza dell’approvvigionamento sanguigno sulla base di dichiarazioni burocratiche prive di approfondimenti scientifici.»

Allo stesso modo, nel gennaio 1983, dopo che i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie rivelarono prove che suggerivano fortemente che il sangue e gli emoderivati ​​trasmettevano l’AIDS e la malattia era trasmessa sessualmente, raccomandarono alle banche del sangue di interrogare direttamente i donatori sul loro comportamento sessuale e di eseguire le donazioni di sangue attraverso una serie dei test di screening.21

La comunità della banca del sangue ha rilasciato una dichiarazione subito dopo, affermando che “le domande dirette o indirette sulla preferenza sessuale di un donatore sono inappropriate” e non raccomandando alcun test di screening di laboratorio.22 Come notato da Encyclopedia.com:23

«Infatti, nei primi anni della malattia, molte delle persone che hanno contratto l’AIDS sono state contagiate attraverso trasfusioni di sangue. Poiché ci sono voluti più di cinque anni per sviluppare un test per verificare la presenza di AIDS nel sangue prima che fosse utilizzato in una trasfusione, molte persone hanno contratto la malattia negli ospedali.

L’epidemia di AIDS ha continuato a crescere in Africa e in Asia durante gli anni ’90 e anche all’inizio del 21° secolo perché molte nazioni sono state lente nell’adottare i test del sangue.»

Negli anni ’80, i crescenti timori per le trasfusioni contaminate hanno portato molte persone a dire che avrebbero rifiutato del tutto il sangue donato. Un uomo, la cui moglie morì di AIDS contratta attraverso una trasfusione contaminata, disse all’AP nel 1985: “Vuoi giocare alla roulette russa? Anche se si trattasse di un’emergenza – e io ho avuto voce in capitolo – non toglierei il sangue dalla piscina”.24

Ora, decenni dopo, i medici sentono preoccupazioni simili da parte dei pazienti riguardo al sangue vaccinato. Il dottor Davinder Sidhu, capo della divisione per le trasfusioni e la medicina dei trapianti per l’Alberta meridionale, in Canada, ha dichiarato a CTV News di ricevere richieste di sangue da donatori non vaccinati “almeno una o due volte al mese negli ultimi mesi”.25

È tuo diritto ricevere sangue “non vaccinato”?

Allo stato attuale, i centri per la donazione del sangue possono chiedere informazioni sui vaccini che i loro donatori hanno ricevuto,26 ma non è garantito che queste informazioni vengano trasmesse ai consumatori. La Croce Rossa afferma inoltre: “Se hai ricevuto un vaccino COVID-19, dovrai fornire il nome del produttore quando verrai a donare”.27

Tuttavia, è improbabile che la maggior parte degli ospedali divulghi prontamente queste informazioni quando si tratta di ricevere una trasfusione di sangue. Quindi quali sono le tue opzioni se stai cercando il sangue di un donatore che non ha ricevuto un’iniezione di vaccino contro il COVID-19? Le donazioni dirette, in cui un donatore dona il sangue per un destinatario specifico, sono un’opzione, ma in genere vengono utilizzate solo nei casi in cui il sangue corrispondente non è disponibile a causa di gruppi sanguigni estremamente rari.28

Le donazioni autologhe, o autodonazione, sono un’altra opzione, in cui doni il sangue per uso personale, ad esempio prima di una procedura medica come un intervento chirurgico. In entrambi i casi, sarà necessario che il medico invii un modulo di ordine di raccolta speciale della Croce Rossa per completare una donazione di sangue autologa o diretta.29

È stata inoltre creata una campagna di donazione “Safe Blood” per abbinare donatori di sangue e riceventi che non hanno ricevuto iniezioni di COVID-19. Per ora, stanno fungendo da risorsa per abbinare i donatori a coloro che hanno bisogno di sangue, ma la speranza è che venga istituita una banca del sangue priva di mRNA:30

«Non esiste ancora una banca del sangue con sangue privo di mRNA, nemmeno da noi. E, sebbene abbiamo già chiesto a centinaia di cliniche, al momento – almeno in Europa – tutte rifiutano ancora di concedere loro il diritto umano alla libera scelta del sangue – o almeno non vogliono essere menzionate, perché altrimenti temono rappresaglie. Tuttavia, vi promettiamo che non ci arrenderemo finché non saremo in grado di offrire una rete mondiale di tali cliniche.»

Per quanto riguarda il piccolo Will, le cui speranze dei genitori per una trasfusione di sangue senza mRNA sono state deluse, Kirsch ha detto:31

«Che fine ha fatto il principio di precauzione della medicina? A mio parere, questa non è una chiamata ravvicinata. Oggi non possiamo sapere se l’afflusso di sangue è sicuro perché nessuno vuole nemmeno porre la domanda e fare gli esperimenti necessari per rispondere. Per questo motivo, la richiesta dei genitori di Baby Will di utilizzare sangue non vaccinato dovrebbe essere rispettata.»


Disclaimer: il contenuto di questo articolo si basa sulle opinioni del Dr. Mercola, se non diversamente specificato. I singoli articoli si basano sulle opinioni del rispettivo autore, che conserva i diritti d’autore come contrassegnati. Le informazioni contenute in questo sito Web non intendono sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato e non istituire un consiglio medico. È inteso come una condivisione di conoscenze e informazioni provenienti dalla ricerca e dall’esperienza del Dr. Mercola e della sua comunità. Il Dr. Mercola ti incoraggia a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e in collaborazione con un professionista qualificato sanitario. In caso di gravidanza, allattamento, assunzione di farmaci o condizioni mediche, consultare il proprio medico prima di utilizzare prodotti su questo contenuto.

I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore, se non di giorni.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

NON CI SONO COMPLOTTI

CI SONO PERSONE E FATTI

DOCUMENTATI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: