Criminali COVID nel selvaggio selvaggio West

Dopo aver affermato di essere la personificazione della scienza stessa le cui affermazioni non potevano essere contestate o messe in discussione, improvvisamente non sapeva molto di nulla […]

La storia in breve
  • Nel maggio 2022, la New Civil Liberties Alliance e i procuratori generali del Missouri e della Louisiana (Eric Schmitt e Jeff Landry) hanno citato in giudizio il presidente Biden per collusione illegale con società di social media per sopprimere i diritti alla libertà di parola degli americani del Primo Emendamento
  • Il 21 ottobre 2022, il tribunale ha autorizzato le deposizioni accelerate di otto funzionari federali chiave. La deposizione del dottor Anthony Fauci è avvenuta il 23 novembre 2022 e la trascrizione completa è stata rilasciata il 5 dicembre
  • Fauci, che l’anno scorso ha affermato di essere la personificazione della scienza e le cui affermazioni non potevano essere contestate o messe in discussione, improvvisamente non sapeva molto di nulla e ha persino affermato di non essere qualificato per parlare di determinate questioni scientifiche. Secondo la trascrizione, Fauci ha risposto alle domande con ‘non ricordo’ 174 volte
  • Nella sua deposizione, Fauci ha definitivamente affermato che è “impossibile” che la ricerca da lui finanziata a Wuhan possa aver scatenato la pandemia. Eppure, allo stesso tempo, ha affermato di avere solo “vagamente familiarità” con la ricerca che ha finanziato lì
  • Fauci ha anche negato di conoscere ricercatori chiave il cui lavoro ha finanziato con milioni di dollari per anni, tra cui Shi Zhengli del Wuhan Institute of Virology, il presidente dell’EcoHealth Alliance Peter Daszak e Ralph Baric dell’Università della Carolina del Nord a Chapel Hill.

Nel maggio 2022, la New Civil Liberties Alliance e i procuratori generali del Missouri e della Louisiana (Eric Schmitt e Jeff Landry) hanno citato in giudizio1 il presidente Biden per collusione illegale con società di social media per sopprimere i diritti alla libertà di parola degli americani e per vietare o depiattaformare coloro che hanno condiviso opinioni non autorizzate su COVID e vaccini.

All’inizio di ottobre 2022, dopo che il processo di scoperta ha rivelato i nomi dei funzionari federali attivamente impegnati nella censura dietro le quinte degli americani, dozzine di imputati sono stati aggiunti alla causa, portando il numero totale di imputati nominati a 67.2,3 Come riportato da la Nuova Alleanza per le Libertà Civili 1 settembre 2022:4

« […] decine di funzionari federali […] hanno comunicato segretamente con piattaforme di social media per censurare e sopprimere i discorsi privati ​​che i funzionari federali disapprovano. Questa impresa illegale ha avuto un enorme successo.

In base al Primo Emendamento, il governo federale non può controllare i discorsi privati ​​né scegliere vincitori e vinti nel mercato delle idee. Ma questo è esattamente ciò che il governo ha fatto – e sta ancora facendo – su vasta scala non precedentemente divulgata
.»

Sfondo del caso

Non sorprende che la Casa Bianca abbia lottato per mantenere segrete le comunicazioni, soprattutto per quanto riguarda la corrispondenza del dottor Anthony Fauci, rivendicando tutte le comunicazioni della Casa Bianca come “privilegiate”.

Tuttavia, il privilegio esecutivo non si applica alle comunicazioni esterne, quindi all’inizio di settembre 2022, il giudice Terry Doughty ha respinto la richiesta di privilegio esecutivo dell’amministrazione Biden e ha ordinato alla Casa Bianca di consegnare tutti i documenti pertinenti,5,6 inclusa la corrispondenza da e verso Fauci.

Il 21 ottobre 2022, il tribunale ha anche autorizzato7 le deposizioni accelerate di otto funzionari federali chiave nominati nel “caso”, incluso Fauci.8,9 Il Dipartimento di Giustizia ha quindi chiesto al giudice un ordine di protezione per mantenere sotto sigillo le deposizioni videoregistrate,10 dimostrando efficacemente che è a bordo con queste attività incostituzionali.

Alla fine, le deposizioni non furono tenute segrete. La deposizione di Fauci è avvenuta il 23 novembre 2022,11 e la trascrizione completa12 è stata rilasciata il 5 dicembre 2022. In un comunicato stampa del 5 dicembre 202213, Schmitt ha dichiarato:14

«Il Missouri e la Louisiana stanno aprendo la strada nell’esporre il modo in cui il governo federale e l’amministrazione Biden hanno lavorato con i social media per censurare i discorsi. Nella nostra deposizione con il dottor Fauci, è diventato chiaro che quando il dottor Fauci parla, i social media censurano.

Incoraggio tutti a leggere la trascrizione della deposizione e vedere esattamente come opera il dottor Fauci, ed esattamente come è nata la tirannia COVID che ha rovinato vite e distrutto imprese.»

AG Landry ha aggiunto:15

«La recente deposizione di Fauci ha solo confermato ciò che già sapevamo: i burocrati federali in collusione con le società di social media vogliono controllare non solo ciò che pensi, ma soprattutto ciò che dici.

In nessun momento della storia umana questo è stato più ovvio che durante la crisi del COVID-19, in cui sono state utilizzate tattiche di ingegneria sociale contro il pubblico americano, non per limitare la tua esposizione a un virus, ma per limitare la tua esposizione a informazioni che non rientravano in un narrativa approvata dal governo.»

Fauci soffre di perdita di memoria acuta

Ironia della sorte, Fauci, che l’anno scorso ha affermato16 di essere la personificazione della scienza stessa e le cui affermazioni non potevano essere contestate o messe in discussione, improvvisamente non è riuscito a ricordare granché ed ha persino affermato di non essere qualificato per parlare di alcune questioni relative al virus, come visto in l’estratto qui sotto.

Secondo la trascrizione, Fauci ha risposto alle domande con “non ricordo” 174 volte. Ha anche affermato di non conoscere collaboratori chiave e di conoscere solo vagamente i progetti che ha finanziato presso il WIV, il laboratorio in cui sembra aver avuto origine la pandemia di COVID-19. Come notato da Justin Goodman con il White Coat Waste Project:17

Quello che mi è davvero saltato agli occhi… è che nella deposizione Fauci afferma definitivamente in numerosi punti che è “impossibile” che gli esperimenti sugli animali che ha finanziato a Wuhan possano aver scatenato la pandemia.
Allo stesso tempo, afferma di conoscere solo “vagamente” il progetto che stava finanziando lì e di conoscere a malapena i protagonisti, tra cui Shi Zhengli, Peter Daszak, Ralph Baric e EcoHealth Alliance. Non può avere entrambe le cose.»

In effetti, come può Fauci non avere quasi nessuna visione della ricerca che ha finanziato nel corso degli anni eppure essere “certo” che nulla di tutto ciò abbia portato alla creazione di SARS-CoV-2?

Da febbraio 2020, tengo aggiornati i miei lettori sulle prove sempre crescenti che dimostrano che SARS-CoV-2 è stato creato dall’uomo e forse il risultato dello sviluppo intenzionale di armi biologiche. Alcuni di questi articoli sono mostrati nel video qui sotto, pubblicato su Twitter da un utente chiamato NOBODY AF.

Il selvaggio West a Wuhan

In un’e-mail del 4 febbraio 2020 (sotto), Fauci ha inviato un’e-mail all’allora direttore del NIH, il dottor Francis Collins e al direttore del Wellcome Trust Jeremy Farrar: “?? Passaggio seriale in topi transgenici ACE2”.

La possibilità che SARS-CoV-2 possa essere stata creata utilizzando un processo noto come passaggio seriale attraverso topi con recettori umani ACE2 è stata sollevata più volte da allora.18 È un modo in cui è possibile dare a un virus nuove abilità senza ricorrere all’editing genetico.

“Esattamente!” Farrar ha risposto. Fauci era ovviamente sorpreso che tali esperimenti fossero avvenuti in un laboratorio di biosicurezza 2 (BSL-2) a Wuhan, a cui Farrar ha risposto “Wild West”, un’indicazione che l’industria della ricerca, che vuole autoregolarsi, è fuori controllo, condurre esperimenti rischiosi in laboratori che non sono predisposti per gestire agenti patogeni pericolosi.

L’implicazione qui è che fare ricerca sul guadagno di funzione in un laboratorio di livello 2 aumenta enormemente il rischio di fuga di quel patogeno, poiché i BSL-2 non hanno le adeguate misure di contenimento. Tuttavia, pochi giorni dopo, in un’intervista con Newt Gingrich, Fauci ha respinto categoricamente le affermazioni secondo cui vi erano preoccupazioni sulla sicurezza praticata nel laboratorio di Wuhan, definendola “una teoria del complotto”.19

Nel gennaio 2021, il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha pubblicato una scheda informativa20 sul laboratorio di Wuhan, basata su materiali classificati, che ha nuovamente sollevato interrogativi sulla sicurezza nel laboratorio di Wuhan.

Secondo questo rapporto, “gli scienziati in Cina hanno studiato i coronavirus di origine animale in condizioni che hanno aumentato il rischio di esposizione accidentale e potenzialmente inconsapevole”. Il rapporto ha anche rilevato che il WIV era impegnato in ricerche riservate per conto dell’esercito cinese e che il laboratorio “non era stato trasparente o coerente riguardo al suo record di studio dei virus più simili al virus COVID-19”.

La soppressione di Fauci della dichiarazione di Great Barrington

Le e-mail rivelano che Fauci e Collins hanno collaborato dietro le quinte per annullare la dichiarazione del primo giorno e, poiché non potevano difendere i blocchi basati sulla scienza, hanno invece fatto ricorso a propaganda, pubbliche relazioni e tattiche diffamatorie. In un’e-mail dell’8 ottobre 2020 a Fauci, Collins ha scritto:21,22,23,24

«La proposta dei tre epidemiologi marginali […] sembra ricevere molta attenzione […] C’è bisogno di una rapida e devastante rimozione pubblicata dei suoi locali […]»

“Non ti preoccupare, ho capito questo”, ha risposto Fauci. Più tardi, Fauci ha inviato a Collins link ad articoli appena pubblicati che confutavano la soluzione di protezione mirata, tra cui un editoriale sulla rivista Wired e un articolo su The Nation intitolato “Protezione focalizzata, immunità di gregge e altre delusioni mortali”.

Nella sua deposizione, tuttavia, Fauci improvvisamente non riusciva a ricordare come o quando era venuto a conoscenza della Dichiarazione.

Di fronte all’e-mail di Collins dell’8 ottobre, Fauci riusciva solo a ricordare “vagamente” di aver ricevuto l’e-mail e non riusciva a ricordare se avesse effettivamente letto la Dichiarazione, a cui Collins si collegava.

In ogni caso, Fauci ha affermato che la Dichiarazione era stata di scarso interesse per lui. “Non immagino che sarei interessato in modo schiacciante”, ha detto Fauci. Inoltre non riusciva a ricordare se avesse mai risposto all’e-mail di Collins, anche se aveva promesso a Collins di occuparsi del problema, e in seguito aveva inviato link ad articoli di propaganda che cercavano di sfatare la protezione mirata.

Quando gli viene chiesto: “Sai a cosa si riferisce quando parla di una rimozione rapida e devastante?” Fauci ha risposto: “Non so a cosa si riferisca. Immagino che stavo pensando che qualcuno avrebbe preso la controargomentazione di quale fosse la premessa […] Non so esattamente cosa volesse dire […] Probabilmente sta parlando di scrivere un articolo accademico per contestare alcune delle premesse […] Questo sarebbe il suo stile”.

Collins, tuttavia, non compose mai un articolo accademico per contrastare l’argomento della protezione mirata. Invece, i media mainstream hanno improvvisamente pubblicato articoli che erano critici nei suoi confronti – dopo che Fauci ha detto a Collins: “Ho capito questo”.

Quando l’American Institute for Economic Research (AIER) ha recentemente presentato una richiesta di Freedom of Information Act (FOIA) al NIH per la corrispondenza di Fauci sulla Dichiarazione di Great Barrington con le controparti britanniche, ha ricevuto 61 pagine di e-mail, 58 delle quali sono state completamente censurate.25 Chiaramente, il NIH non vuole ammettere ciò che è stato detto in quelle e-mail.

Le e-mail rivelano il ruolo di Daszak nel plasmare la messaggistica pubblica

In un articolo dell’8 dicembre 2022,26 U.S. Right to Know (USRTK) ha esaminato le e-mail che mostrano che il presidente di EcoHealth Alliance Peter Daszak ha svolto un ruolo centrale nella creazione del messaggio pubblico sull’origine di COVID-19 e “ha contribuito a guidare i media e la comunità scientifica lontano dalle domande sul fatto che COVID-19 possa aver avuto origine in un laboratorio”.

Questo è notevole, considerando che Daszak è stato l’intermediario che ha incanalato finanziamenti per la ricerca sul guadagno di funzione sui coronavirus dal National Institutes of Health (NIH) attraverso l’EcoHealth Alliance al WIV. USRTK scrive:27

«Le e-mail tra Daszak e il virologo dell’Università della Carolina del Nord Ralph Baric, un altro collaboratore del laboratorio nell’epicentro della pandemia, offrono nuove intuizioni dietro le quinte sull’influenza di Daszak.

Gli esperimenti di Baric con il laboratorio di Wuhan includevano esperimenti di guadagno di funzione per rendere i virus più trasmissibili o virulenti. La Casa Bianca è stata dissuasa dall’indagare sulla possibilità di un’origine di laboratorio di COVID-19 in parte da discussioni che includevano sia Daszak che Baric, secondo un’e-mail del marzo 202028 scritta da Daszak.

E in un’e-mail separata del maggio 2020, 29 Daszak ha detto a Baric di aver usato punti di discussione intesi a scoraggiare i giornalisti dal porre domande sul potenziale lavoro di guadagno di funzione sui coronavirus […]

Queste nuove rivelazioni si aggiungono all’evidenza del ruolo centrale di Daszak nel plasmare le percezioni pubbliche sulle origini di COVID-19. Segretamente30 organizzò una dichiarazione31 sulla prestigiosa rivista medica The Lancet, ritenendo l’origine di un laboratorio una “teoria della cospirazione”.

Ha servito come rappresentante degli Stati Uniti nell’indagine sulle origini dell’Organizzazione mondiale della sanità del 2021 in Cina, che ha respinto un’origine di laboratorio come “estremamente improbabile”. In precedenza ha anche presieduto un’indagine della Commissione Lancet sulle origini di COVID-19 che è stata sciolta dopo che Daszak ha rifiutato di condividere i suoi rapporti sulle sovvenzioni […]

Daszak e Baric hanno entrambi partecipato alla task force convocata dalle Accademie nazionali per informare l’ufficio scientifico della Casa Bianca sulle informazioni necessarie per determinare l’origine della pandemia […]

“Non credo che questo comitato entrerà di nuovo nell’ipotesi del rilascio del laboratorio o della bioingegneria, presto o in qualsiasi momento – “la Casa Bianca sembra essere soddisfatta dell’incontro precedente, dell’articolo su Nature e dei commenti generali all’interno della comunità scientifica”, ha detto Daszak32 a Baric.»

In un’e-mail del 6 maggio 2020,33 Daszak ha anche istruito Baric su come deviare e indirizzare le domande sulla ricerca sul guadagno di funzione che potrebbe aver contribuito alla creazione di SARS-CoV-2. Daszak ha detto che avrebbe “praticato le linee” per deviare e cambiare argomento in spillover naturale.

La legislazione proposta mira a penalizzare la censura del governo

Mentre la Costituzione degli Stati Uniti garantisce alcuni diritti, incluso il diritto alla libertà di parola, questa legge inviolabile del paese non è stata in grado di impedire la tirannia invadente, grazie al fatto che coloro che sono incaricati di aderirvi e sostenerla non stanno facendo il loro lavoro. Stanno palesemente snobbando il naso, fingendo che non esista.

In risposta, tre rappresentanti della Camera repubblicana nei comitati per la supervisione e la riforma della Camera, della magistratura e del commercio – i rappresentanti James Comer del Kentucky, Jim Jordan dell’Ohio e Cathy McMorris Rodgers di Washington – hanno introdotto la Legge sulla protezione del discorso dall’interferenza del governo34 (HR .8752), volto specificamente a impedire ai dipendenti federali di utilizzare le loro posizioni per influenzare le decisioni di censura da parte delle piattaforme tecnologiche.

Mentre la costituzione degli Stati Uniti proibisce chiaramente la censura del governo e la limitazione della libertà di parola, HR. 8752 potrebbe essere un utile strumento di applicazione, poiché le persone potrebbero tendere a pensarci due volte quando sanno che c’è un prezzo reale da pagare.

Il disegno di legge creerebbe restrizioni per impedire ai dipendenti federali di chiedere o incoraggiare entità private a censurare i discorsi privati ​​o altrimenti scoraggiare la libertà di parola e imporre sanzioni, comprese multe civili e azioni disciplinari per i dipendenti del governo che facilitano la censura dei social media.

Mentre la costituzione degli Stati Uniti proibisce chiaramente la censura del governo e la limitazione della libertà di parola, HR. 8752 potrebbe essere un utile strumento di applicazione – e abbiamo chiaramente bisogno di applicazione – poiché le persone potrebbero tendere a pensarci due volte quando sanno che c’è un prezzo da pagare, sia personalmente che finanziariamente. Se siete d’accordo, chiedete ai vostri rappresentanti di sostenere HR. 8752.


Disclaimer: il contenuto di questo articolo si basa sulle opinioni del Dr. Mercola, se non diversamente specificato. I singoli articoli si basano sulle opinioni del rispettivo autore, che conserva i diritti d’autore come contrassegnati. Le informazioni contenute in questo sito Web non intendono sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato e non istituire un consiglio medico. È inteso come una condivisione di conoscenze e informazioni provenienti dalla ricerca e dall’esperienza del Dr. Mercola e della sua comunità. Il Dr. Mercola ti incoraggia a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e in collaborazione con un professionista qualificato sanitario. In caso di gravidanza, allattamento, assunzione di farmaci o condizioni mediche, consultare il proprio medico prima di utilizzare prodotti su questo contenuto.

I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore, se non di giorni.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

NON CI SONO COMPLOTTI

CI SONO PERSONE E FATTI

DOCUMENTATI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: