Come i medici spesso illuminano i pazienti (parte 2)

  • Alcune malattie sono molto semplici e presenteranno costantemente alcuni sintomi chiave non mostrati da altre malattie. Di conseguenza, è facile memorizzare un elenco che mappa accuratamente la malattia (se xy e z sono presenti hai la malattia, se xy o z non lo sono, non hai la malattia). Sfortunatamente, malattie più complesse (come la malattia di Lyme o le lesioni da vaccino COVID-19), hanno una gamma molto ampia di sintomi che possono presentare che variano da persona a persona, e alcuni dei sintomi che si presentano si sovrapporranno sempre ad altre malattie. Nel corso della mia carriera, ho scoperto che i medici che sono addestrati nel modello di diagnosi basato sull’applicazione di elenchi memorizzati alle malattie in genere non riescono a diagnosticare condizioni con un quadro sintomatologico variabile e nella loro confusione spesso si rivolgono per difetto a un rinvio psichiatrico e attribuiscono i sintomi a qualcosa come l’ansia poiché non hanno nessun altro elenco a cui possono mappare i sintomi.
  • La maggior parte dei medici deve essere addestrata a cercare qualcosa per trovarla. In un processo educativo di sette anni, è impossibile addestrarli a rilevare ogni dato rilevante; c’è troppo là fuori.
  • Le cose specifiche che i medici sono addestrati a individuare sono spesso il risultato di un processo politico. Questo può avvenire a livello sistemico od a livello locale a causa dei pregiudizi preesistenti di un medico supervisore. Per condividere tre esempi:
  1. Alcune cose (frequenza cardiaca, frequenza respiratoria, pressione sanguigna, saturazione di ossigeno nel sangue) vengono regolarmente controllate durante le visite mediche. Questo perché questi semplici parametri forniscono informazioni molto utili sullo stato di salute attuale del paziente (ecco perché sono chiamati segni “vitali”).
    L’attuale crisi degli oppioidi è iniziata dopo che i produttori di oppioidi hanno sviluppato una campagna di marketing per far diventare il dolore “il quinto segno vitale“. Di conseguenza i medici hanno iniziato a chiedere a ogni paziente il loro attuale livello di dolore su una scala da 1 a 10, e poiché una parte significativa della popolazione avrà sempre un livello di disagio di base, questo ha creato la percezione che ci fosse un’epidemia di dolore non affrontato.
    Le compagnie farmaceutiche sono state quindi in grado di sfruttare l’esistenza di questa “epidemia” per fare in modo che le commissioni mediche penalizzassero i medici per negligenza se “in modo disumano” non fossero riusciti a far fronte ai livelli di dolore dei loro pazienti. C’erano molte ragioni per cui questa era un’idea terribile, una delle quali è l’epidemia di oppioidi che sta attualmente facendo a pezzi le aree a basso reddito d’America, che è stata così dannosa per il paese, ha scavalcato la tipica corruzione che mantiene cattivi farmaci sul mercato e privi di qualsiasi critica.
  2. Ci sono state più volte in cui io (e colleghi) abbiamo tentato senza successo di aggiungere un concetto molto semplice e relativamente non controverso nel curriculum di una scuola di medicina. Non ho ancora avuto successo, poiché in ogni caso ho incontrato una resistenza significativa da parte dei membri dell’istituzione che avevano l’autorità di decidere a quale contenuto dare la priorità entro il tempo limitato disponibile per un’educazione medica.
  3. Come studente di medicina e residente in medicina, l’assoluta deferenza alla gerarchia medica è un requisito assoluto per la laurea. Per questo motivo, devi modellare e imitare perfettamente i pregiudizi preesistenti del medico supervisore che ti forma. In questo tipo di ambiente altamente esigente, è molto impegnativo mantenere anche la consapevolezza di un modello di medicina separato in contrasto con quello del proprio medico supervisore (che è quasi sempre estremamente convenzionale e rispecchiante quello di chi ha formato il medico).

4 pensieri riguardo “Come i medici spesso illuminano i pazienti (parte 2)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: