L’ipotesi della bradichinina spiega le complessità di COVID-19

Dopo aver elaborato oltre 40.000 geni di dati, è stata scoperta una nuova ipotesi COVID-19 ed i ricercatori suggeriscono che ci sono più di 10 potenziali …

La storia in breve
  • L’analisi genetica che utilizza il super-computer dell’Oak Ridge National Lab ha rivelato una nuova interessante ipotesi – l’ipotesi della bradichinina – che aiuta a spiegare la progressione della malattia COVID-19
  • L’ipotesi della bradichinina rafforza anche l’ipotesi che la vitamina D svolga un ruolo davvero importante nella malattia
  • SARS-CoV-2 non solo infetta le cellule che hanno naturalmente un numero elevato di recettori ACE2, ma induce anche il tuo corpo a sovra-regolare i recettori ACE2 in luoghi in cui sono solitamente espressi a livelli inferiori, come i polmoni
  • SARS-CoV-2 riduce anche la capacità del corpo di degradare o abbattere la bradichinina, una sostanza chimica che aiuta a regolare la pressione sanguigna ed è controllata dal sistema renina-angiotensina
  • Il risultato finale è una tempesta di bradichinina, che sembra essere la causa principale di molti degli effetti letali del COVID-19, ancor più delle tempeste di citochine associate alla malattia
  • Il virus aumenta anche la produzione di acido ialuronico (HLA) nei polmoni. L’HLA ha la capacità di assorbire più di 1.000 volte il proprio peso in fluidi e, quando si combina con il fluido accumulato nei polmoni, forma un idrogel denso che rende molto difficile la respirazione

Potenziali trattamenti

Se sei carente di vitamina D, la tua espressione di renina è stimolata e, in base agli ultimi dati, ciò potrebbe renderti più incline alla tempesta di bradichinina.

  • Studi di laboratorio che dimostrano come la vitamina D aiuti a regolare la funzione immunitaria e il RAS ea modulare le risposte infiammatorie alle infezioni.
  • Studi ecologici che mostrano che le popolazioni con livelli di vitamina D più bassi o una minore esposizione alle radiazioni UVB hanno una mortalità per COVID-19 più elevata,13, 14, 15 e il fatto che le persone identificate come a maggior rischio di ospedalizzazione e morte per COVID-19 (persone di colore, anche gli anziani, i residenti in case di cura e quelli con comorbilità come obesità, condizioni vascolari e malattie renali croniche) hanno un rischio maggiore di carenza di vitamina D.
  • Gli studi osservazionali che mostrano bassi livelli di vitamina D sono associati a un rischio maggiore di risultare positivi al SARS-CoV-2 e di contrarre infezioni respiratorie acute.

    Più di recente, uno studio JAMA del 3 settembre 202020 ha riportato che le persone risultate positive al SARS-CoV-2 avevano una probabilità 1,77 volte maggiore di essere carenti di vitamina D rispetto a quelle risultate negative al virus.
  • Studi clinici randomizzati che dimostrano che la vitamina D inibisce le infezioni del tratto respiratorio, specialmente in quelli con livelli basali di vitamina D più bassi.

Disclaimer: il contenuto di questo articolo si basa sulle opinioni del Dr. Mercola, se non diversamente specificato. I singoli articoli si basano sulle opinioni del rispettivo autore, che conserva i diritti d’autore come contrassegnati. Le informazioni contenute in questo sito Web non intendono sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato e non istituire un consiglio medico. È inteso come una condivisione di conoscenze e informazioni provenienti dalla ricerca e dall’esperienza del Dr. Mercola e della sua comunità. Il Dr. Mercola ti incoraggia a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e in collaborazione con un professionista qualificato sanitario. In caso di gravidanza, allattamento, assunzione di farmaci o condizioni mediche, consultare il proprio medico prima di utilizzare prodotti su questo contenuto.

I canali dei social media stanno limitando la portata di Megachiroptera: Twitter, Facebook ed altri social di area Zuckerberg hanno creato una sorta di vuoto cosmico intorno alla pagina ed al profilo mostrando gli aggiornamenti con ritardi di ore, se non di giorni.

Megachiroptera non riceve soldi da nessuno e non fa pubblicità per cui non ci sono entrate monetarie di nessun tipo. Il lavoro di Megachiroptera è sorretto solo dalla passione e dall’intento di dare un indirizzo in mezzo a questo mare di disinformazione.

Questo profilo è stato realizzato per passione e non ho nessun particolare motivo per difendere l’una o l’altra teoria, se non un irrinunciabile ingenuo imbarazzante amore per la verità.

NON CI SONO COMPLOTTI

CI SONO PERSONE E FATTI

DOCUMENTATI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: