Sciare per le strade di Madrid

L’esercito arruolato per aiutare dopo la storica nevicata, il freddo record della Spagna persiste 13 gennaio 2021 Cap Allon A seguito della più potente tempesta di neve degli ultimi cinque decenni e delle temperature più fredde mai registrate, alcune parti della Spagna si sono fermate: aziende e scuole sono state chiuse, la corrente è interrottaContinua a leggere “Sciare per le strade di Madrid”

La Deriva Ambientalistica di The Lancet

Il cambiamento climatico distruttivo additato come emergenza assoluta; l’agricoltura intensiva indicata come concausa della crisi climatica e di danni alla salute della popolazione mondiale (ivi inclusa la genesi del Covid19). Con questi preconcetti non si può pensare di garantire un progresso stabile e duraturo. Colpisce che tutto ciò venga da una categoria, quella dei medici,Continua a leggere “La Deriva Ambientalistica di The Lancet”

Quando sulle Alpi non c’erano i ghiacciai

di Donato Barone Tanto tempo fa, in una catena montuosa vicina vicina, …. non c’erano ghiacciai al di sotto dei quattromila metri. Spero mi perdoniate la citazione fantascientifica dell’incipit, ma tutto il resto è scientifico, nel senso che è stato pubblicato, dopo opportuna revisione tra pari, lo scorso diciassette dicembre su Scientific Reports.

I Grandi Laghi del Nord America e il loro livello

Postato da Franco Zavatti il Gen 3, 2021 I grandi Laghi americani, anche se contengono circa il 20% di tutta l’acqua dolce del pianeta, sono soggetti a fluttuazioni di livello, come tutti i laghi, e allo stesso modo sono accuratamente regolati da sistemi di dighe che hanno lo scopo di evitare inondazioni, erosioni e qualunqueContinua a leggere “I Grandi Laghi del Nord America e il loro livello”

L’ambientalismo non è solo radicale

Di Guido Guidi Alcuni mesi fa ho pubblicato un breve post con alcune informazioni e immagini provenienti dal libro di Michael Shellenberger “Apocalypse never”. Ieri l’altro ho ricevuto dal Prof. Ernesto Pedrocchi la nota più estesa che vi propongo qui di seguito. Buona lettura.

Il Jet Stream in evoluzione e il raffreddamento globale

11 novembre 2020 – Cap Allon Lo studio del JET STREAM è stato a lungo un indicatore del tempo a venire, e per studiare il jet stream l’attenzione deve rivolgersi al SOLE. Quando l’attività solare è ALTA, la corrente a getto è stretta e stabile e segue un percorso piuttosto rettilineo. Ma quando l’attività solareContinua a leggere “Il Jet Stream in evoluzione e il raffreddamento globale”

Temperature globali in picchiata

Il gelo di dicembre senza precedenti travolge Russia, Asia, Alaska, Canada e Australia facendo precipitare la temperatura globale 22 dicembre 2020, Cap Allon Anche di fronte a tali probabilità insormontabili, i potentati stanno continuando a spingere la loro narrativa antropica sul riscaldamento globale. Negli ultimi tempi il freddo da record ha investito vaste aree delContinua a leggere “Temperature globali in picchiata”

AGW: la truffa vestita da bufala spacciata per verità assoluta!

Ripubblico questo articolo del 2016 perché è un bello “spiegone” degli ultimi anni di evoluzione del dogma del Global Warming, che arrivando all’odierno Climate Change sta dimostrando l’estrema leggerezza di questa teoria che per stare in piedi ha bisogno di un martellamento costante a canali mondiali unificati. Pubblicata il 22 Giugno 2016 In ambito scientifico,Continua a leggere “AGW: la truffa vestita da bufala spacciata per verità assoluta!”

AGGIORNAMENTI DALLA STRATOSFERA: BURIAN AD INIZIO ANNO?

Di fiorentinomarco Il Burian ritornerà ad inizio anno? Oggi i modelli ci mostrano un importante peggioramento a carattere freddo per i giorni di Natale e S. Stefano con l’entrata franca della prima onda di carattere artico-continentale, alla quale seguirebbe in veloce sequenza una saccatura polare marittima, che stando alle ultime eleaborazioni, potrebbe interessare principalmente ilContinua a leggere “AGGIORNAMENTI DALLA STRATOSFERA: BURIAN AD INIZIO ANNO?”

Alpi senza ghiaccio durante la vita dell’uomo tirolese venuto dal freddo

Ovvero: Vette alpine libere dai chiacci da 3.000 a 4.000 metri fino a 5.900 anni fa Pascal Bohleber1,2 *, Margit Schwikowski3,4,5, Martin Stocker – Waldhuber1, Ling Fang3,5 e Andrea Fischer1 Scientific Reports (2020) 10:20513 | https://doi.org/10.1038/s41598-020-77518-9 Una conoscenza dettagliata del clima dell’Olocene e delle dinamiche dei ghiacciai è essenziale per lo sviluppo sostenibile nelle regioniContinua a leggere “Alpi senza ghiaccio durante la vita dell’uomo tirolese venuto dal freddo”