ALBEDO, questo sconosciuto!

Di Giovanni Tessicini DEFINIZIONE DEL TERMINE L’albedo è definito come la frazione di luce riflessa da un oggetto o da una superficie rispetto a quella che vi incide. Questo termine viene spesso utilizzato per indicare la riflettività dei corpi celesti che non brillano di luce propria, come pianeti e satelliti, ma anche in climatologia. EssoContinua a leggere “ALBEDO, questo sconosciuto!”

Collassati i tre pilastri dell’IPCC sul riscaldamento globale provocato dall’uomo

Dr Roger Higgs (DPhil Oxford, geologia, 1982-86)Nota tecnica Geoclastica Ltd 2020-725 maggio 2020 L’IPCC, il pannello delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici afferma che il riscaldamento in corso è dovuto alle emissioni di CO2 dell’uomo, da qui “Anthropogenic Global Warming” (AGW). I 3 pilastri su cui si basa questa affermazione sono antiscientifici e rapidamente smentiti.

33 semplici punti che dimostrano che il “riscaldamento globale” è causato dal sole, non dalla CO2

A volte i muri cadono… e più sono grossi più fanno rumore! 2 febbraio 2021 Cap Allon Dr Roger Higgs (DPhil geology, Oxford, 1982-86)Geoclastica Ltd e ResearchGate Abbreviazioni: “AD” = anno Domini “BC” = anni “prima di Cristo” “BP” = anni “prima del presente”, dalla datazione al radiocarbonio. 0 è 1950AD per convenzione ~ =Continua a leggere “33 semplici punti che dimostrano che il “riscaldamento globale” è causato dal sole, non dalla CO2″

Grande scoperta: Nelle fasi interglaciali la Terra si scalda!

Postato da Guido Guidi il 30 Gen 2021 C’è una cosa che dico sempre quando mi capita di cercare di spiegare a qualcuno quanto sia complesso il sistema climatico del nostro pianeta, ed è qualcosa che lascia sempre chi ascolta molto perplesso. Del resto, diversamente non potrebbe essere vista l’isteria da caldo che occupa daContinua a leggere “Grande scoperta: Nelle fasi interglaciali la Terra si scalda!”

Il vulcano Okmok in Alaska e alcuni eventi storici nel Mediterraneo

Postato da Franco Zavatti il Gen 16, 2021Un articolo dell’Accademia Nazionale delle Scienze (PNAS, USA) uscito a giugno 2020 tratta l’eruzione di un vulcano dell’Alaska l’Okmok (mappa a scala minore e a scala maggiore), avvenuta nel 43 BCE, di indice VEI 6, probabilmente la più potente degli ultimi 2500 anni.

Prova dell’estrema esportazione di ghiaccio marino artico che ha portato all’improvviso inizio della piccola era glaciale

Martin W. Miles1,2 *, Camilla S. Andresen3 †, Christian V. Dylmer4 † Il ghiaccio marino artico influisce sul clima su scale temporali da stagionali a decennali, ed i modelli suggeriscono che il ghiaccio marino è essenziale per anomalie più lunghe come la piccola era glaciale. Tuttavia, l’evidenza empirica è frammentaria. Qui, ricostruiamo il ghiaccio marinoContinua a leggere “Prova dell’estrema esportazione di ghiaccio marino artico che ha portato all’improvviso inizio della piccola era glaciale”

Alpi senza ghiaccio durante la vita dell’uomo tirolese venuto dal freddo

Ovvero: Vette alpine libere dai chiacci da 3.000 a 4.000 metri fino a 5.900 anni fa Pascal Bohleber1,2 *, Margit Schwikowski3,4,5, Martin Stocker – Waldhuber1, Ling Fang3,5 e Andrea Fischer1 Scientific Reports (2020) 10:20513 | https://doi.org/10.1038/s41598-020-77518-9 Una conoscenza dettagliata del clima dell’Olocene e delle dinamiche dei ghiacciai è essenziale per lo sviluppo sostenibile nelle regioniContinua a leggere “Alpi senza ghiaccio durante la vita dell’uomo tirolese venuto dal freddo”

21 dicembre, storica congiunzione Giove-Saturno: quali effetti?

Come ormai annunciato da molti, sia siti web che riviste di astronomia, il prossimo 21 dicembre vi sarà una eccezionale congiunzione Giove-Saturno, a zero gradi dell’Acquario.

THEODOR LANDSCHEIDT “NEW LITTLE ICE AGE INVECE DEL GLOBAL WARMING?”

Di CAPP ALLON – 7 Settembre 2020 Tra la lunga lista di articoli scientifici che suggeriscono che un periodo di raffreddamento globale guidato dall’energia solare è in programma, quello del Dr. Theodor Landscheidt con la pubblicazione ‘New Little ICE Age invece del Global Warming?‘ è probabilmente quello con massima priorità di studio.

Il Grande Minimo Solare e l’oscillazione tra gli estremi

Pubblicato il 15 Luglio 2020 da Enzo Ragusa Di CAPP ALLON – 14 Luglio 2020 La ricerca mostra come il “blocco” della circolazione atmosferica aumenta quando l’attività solare resta bassa, causando il blocco delle figure meteorologiche alle alte e medie latitudini per periodi di tempo prolungati.