CONFIGURAZIONE CLIMATICA RARA… E IL FUTURO?

Di fiorentinomarco Configurazione climatica rara… Come avevamo scritto in precedenti articoli lo Stratwarming che ha interessato il vortice polare negli scorsi giorni non ha determinato un vero e proprio split della struttura polare che ha continuato a mantenere, seppure molto disturbata e deformata, una struttura praticamente unica. La vera anomalia di quest’anno è stata, finoContinua a leggere “CONFIGURAZIONE CLIMATICA RARA… E IL FUTURO?”

L’aria gelida scivola sulla Russia: l’analisi tecnica sul freddo in arrivo nel weekend

L’anticiclone delle Azzorre, con massimi di oltre 1030 hPa, posizionato sull’Atlantico portoghese, tende ad allungare un promontorio “interciclonico” in direzione dell’alto mar del Nord e del mar di Norvegia, fungendo da linea di separazione fra la depressione fredda presente poco a sud dell’Islanda, e la più ampia e vasta circolazione depressionaria, legata al “lobo siberiano”Continua a leggere “L’aria gelida scivola sulla Russia: l’analisi tecnica sul freddo in arrivo nel weekend”

SI COMPIE LO STRATWARMING A 120 ORE SPLIT A 10 Hpa

Split a 10 Hpa si compie il MSW Siamo stati tra i primi a indicare la possibilità di un VP instabile per l’inverno 2020-21. Erano i primi giorni di dicembre https://www.progettoscienze.com/blog/stratosfera-inquieta-possibile-futuro-instabile-per-il-vp/. Poi sempre più palesemente è apparso evidente il TST event con la troposfera che progressivamente ha destabilizzato il VP stratosferico. Oggi l’evento di STRAT-WARMINGContinua a leggere “SI COMPIE LO STRATWARMING A 120 ORE SPLIT A 10 Hpa”

IL TST EVENT SI COMPIE: STRATWARMING, INIZIA L’INVERNO QUELLO VERO

Si era detto più volte dell’andamento molto particolare della stratosfera quest’anno. Il VP non è stato mai stabile nel corso di questi mesi e nelle ultime settimane si è sviluppato un raro fenomeno di TST event che nei prossimi giorni porterà a termine un evento di STRATWARMING, da valutarne nell’entità e nei risvolti sul tempoContinua a leggere “IL TST EVENT SI COMPIE: STRATWARMING, INIZIA L’INVERNO QUELLO VERO”

TEMPO BUONO PER I PROSSIMI 10 GIORNI FASE FREDDA A NATALE?

Di Fiorentino Marco Lubelli – 13 Dicembre 2020 L’inizio di dicembre più nevoso degli ultimi anni in montagna Questa mattina a Bologna ci siamo alzati con una bellissimo sole dopo due settimane di continue piogge, e nevicate in montagna. Il pattern che ha contraddistinto il tempo di questo inizio inverno è stato dominato dalla circolazioneContinua a leggere “TEMPO BUONO PER I PROSSIMI 10 GIORNI FASE FREDDA A NATALE?”

Il “riscaldamento globale” non può spiegare gli estremi contrasti di temperatura dell’Australia: la teoria è una truffa

1 dicembre 2020 Cap Allon Mentre i punti vendita MSM competono per scrivere l’articolo più devastante sull’ondata di caldo di 2 giorni dell’Australia orientale, ciò che molti non riescono ad affrontare è la neve estiva e il freddo record che spazzano simultaneamente il sud, una realtà che respinge la teoria AGW come una sciocchezza.

L’INVERNO AI NASTRI DI PARTENZA SOTTO AUSPICI FINALMENTE NORMALI…

Inverno ai nastri partenza. Stiamo osservando ormai da qualche mese condizioni meteoclimatiche sostanzialmente normali sul bacino del Mediterraneo, anzi, il mese di ottobre, come abbiamo visto nello scorso articolo di approfondimento climatico, è stato sottomedia in italia e in buona parte dell’Europa centro-occidentale.https://www.progettoscienze.com/blog/ottobre-sottomedia-in-italia/ Il mese di novembre dopo una prima parte stabile, e temperature moltoContinua a leggere “L’INVERNO AI NASTRI DI PARTENZA SOTTO AUSPICI FINALMENTE NORMALI…”

Bureau of Meteorology: “Evento «La Niña» più freddo dal 2012”

Di P. Gosselin – 31 Ottobre 2020 I dati registrati nel Pacifico equatoriale mostrano che è in atto una sostanziale La Nina e temperature con essa in calo. L’Australian Bureau of Meteorology (BOM) ha riportato il 27 ottobre: ​​”Tutti i modelli climatici internazionali esaminati dal Bureau indicano che l’attuale La Niña persisterà almeno fino a gennaio 2021. La maggior parte deiContinua a leggere “Bureau of Meteorology: “Evento «La Niña» più freddo dal 2012””

Massa nevosa nell’emisfero settentrionale sopra la media + aumenti sorprendenti della calotta glaciale della Groenlandia

21 ottobre 2020 Cap Allon Dopo uno degli inverni più nevosi mai registrati nel 2019-20, arrivano i primi dati 2020-21 dell’Istituto meteorologico finlandese (FMI). Ciò che rivelano chiaramente è che l’emisfero settentrionale è di nuovo in gioco, continuando il trend di crescita osservato negli ultimi anni.

Acque superficiali calde e persistenti del Mediterraneo durante il periodo romano

Pubblicato da Guido Guidi il 18 Luglio, 2020 Ma guarda un po’, proprio nel mezzo di una normalissima estate mediterranea, con i temporali, siano essi da calore o dinamici perché qualche perturbazione ogni tanto entra sul Mare Nostrum, ecco che Nature cala la carta definitiva.