Il ghiacciaio di Planpincieux e la cattiva informazione

Pubblicato da Donato Barone, 8 Agosto, 2020 «Il crollo di blocchi è particolarmente evidente e frequente nel ghiacciaio di Planpincieux perché la parte frontale del ghiacciaio è appoggiata su di un substrato roccioso molto acclive che termina su di una parete quasi verticale. Il ghiacciaio scivola sulla sottostante parete rocciosa, e sul ciglio del burroneContinua a leggere “Il ghiacciaio di Planpincieux e la cattiva informazione”

Gli archivi dimostrano che l’Artico non è mai stato esente da forti ondate di calore nei secoli passati

29 Giugno 2020 by Enzo Ragusa Negli ultimi giorni, gli organi di informazione hanno ancora intrapreso una grande “campagna catastrofica” sul record di temperatura di 100,4 gradi Fahrenheit (circa 38 gradi Celsius) raggiunti nella zona artica russa a Verkhoyansk, città nel nord-est della Russia, a circa 420 km a sud della costa artica e circaContinua a leggere “Gli archivi dimostrano che l’Artico non è mai stato esente da forti ondate di calore nei secoli passati”

VERBA VENTUS!

Buon Giorno Ragazzi.Scrivo queste poche righe per informarvi che abbiamo un grave problema. Ed intendo il nostro mondo dell’attivismo, gli utenti nei social network ed i gruppi di discussione in essi.Noi attivisti abbiamo un grave problema di ATTENZIONE. E per attenzione intendo la consapevolezza su cosa stiamo parlando e scrivendo.