I fulmini sono la fonte di ossidanti estremi per la depurazione dell’atmosfera

Postato da Julie Celestial il 1 maggio 2021 alle 11:30 UTC Le osservazioni dell’aereo DC-8 della NASA, a caccia delle tempeste, rivelano che i fulmini possono produrre concentrazioni estremamente elevate di due principali ossidanti che aiutano a ripulire l’aria e l’atmosfera.A maggio e giugno 2012, il jet DC-8 ha sorvolato l’Oklahoma e il Colorado sopraContinua a leggere “I fulmini sono la fonte di ossidanti estremi per la depurazione dell’atmosfera”

Flusso di raggi cosmici e raffreddamento globale: le implicazioni sono su di noi

30 aprile 2021, Articolo di Cap Allon I Raggi Cosmici GALATTICI sono una miscela di fotoni ad alta energia e particelle subatomiche accelerate verso la Terra da esplosioni di supernova e altri eventi violenti nel cosmo, mentre i Raggi Cosmici SOLARI sono effettivamente gli stessi, solo la loro fonte è il Sole.

L’Artico è una bomba climatica a tempo: imminente una PEG

28 settembre 2020 | Cap Allon La crescita record del ghiaccio artico marino a cui si è assistito in questa stagione potrebbe effettivamente essere una buona notizia, ma non per le stesse ragioni che credono le orde di allarmisti climatici. Contraddicendo TUTTO quello che è stato detto dalla lobby del global warming, si pensa cheContinua a leggere “L’Artico è una bomba climatica a tempo: imminente una PEG”

INGEGNERIA DEL TEMPO E DEL CLIMA

Documento elaborato nel 2008 per il seminario “Nuvole perturbate nel sistema climatico” per l’Istituto per gli studi avanzati di Francoforte (FIAS). Quello che risulta chiaro, oltre le idee di Cotton, è che la geoingegneria climatica è normalità tra gli accademici che si cimentano in tale pratica. Il signor William R. Cotton, facendolo a pagamento sembraContinua a leggere “INGEGNERIA DEL TEMPO E DEL CLIMA”

Inerzia termica degli oceani in calo

Osservando le cartine delle SSTA fornite dalla Tropicaltidbits, notiamo come la temperatura globale stia iniziando a scendere abbastanza velocemente. Sotto le anomalie oceaniche rispetto alla media del periodo 1981-2010Ora è chiaro che qualcosa sta accadendo alle acque del nostro pianeta. Probabilmente l’inerzia termica sta venendo meno a causa del protrarsi della bassissima attività solare.