UMANITÀ VIOLATA

LA GABBIA DEL 5G – IL DOCUMENTARIO DI JAMES CORBETT [VIDEO]

Sinossi del documentario di James Corbett -The 5G Dragnet- tradotta in Italiano

Le società di telecomunicazioni si sono lanciate nell’implementazione della tecnologia cellulare di quinta generazione. Ma il mondo del 5G è un mondo dove tutti gli oggetti sono connessi tra loro e continuamente scambiano dati. L’oscura verità è che lo sviluppo di reti 5G e la moltitudine di prodotti connessi che vedremo nascere nelle infrastrutture delle città smart globali, rappresenta la più grande minaccia alla libertà della storia umana.

James Corbett

Continua a leggere “UMANITÀ VIOLATA”

Un nuovo sguardo all’effetto “Isola di Calore”

Pubblicato da Guido Guidi
Quello che segue è un commento ad un paper di Nicola Scafetta, scritto e pubblicato da Andy May sul suo blog. Nicola lo ha tradotto per noi, di fatto validandone i contenuti. Ringrazio entrambi per aver voluto condividere questi contenuti con le nostre pagine.


Nicola Scafetta ha appena pubblicato un nuovo articolo su Climate Dynamics dove esamina le prove dell’effetto isola di calore urbano (UHI) (Scafetta, 2021). Il documento non è protetto da paywall e può essere scaricato qui. In sintesi, Scafetta mostra che parte del recente riscaldamento mostrato nella serie di temperatura globale HadCRUT 4 potrebbe essere dovuto all’effetto UHI. Utilizza un’analisi delle temperature diurne massima (Tmax) e minima (Tmin) sulle terre emerse (CRU TS), l’output dei modelli climatici e un confronto tra le temperature della superficie del mare (SST) e le temperature della terraferma per stimare la possibile influenza sul record HadCRUT4.

Continua a leggere “Un nuovo sguardo all’effetto “Isola di Calore””

TEMPESTA CHRISTOPH IMPERVERSA NEL REGNO UNITO CON NEVICATE E STORICHE INONDAZIONI

Pubblicato il di Enzo Ragusa

Di Julie Celestial
Circa 2.300 abitazioni sono state evacuate durante la notte di giovedì 21 gennaio 2021, tra le diffuse inondazioni e le forti nevicate in alcune zone del Regno Unito portate dalla tempesta Christoph. La tempesta ha provocato oltre 200 allarmi per potenziali alluvioni, 5 dei quali gravi, e ha spinto il fiume Dee al suo livello più alto da quando è stato installato un indicatore dell’acqua nel 1996.

Continua a leggere “TEMPESTA CHRISTOPH IMPERVERSA NEL REGNO UNITO CON NEVICATE E STORICHE INONDAZIONI”

Il freddo non viene dal caldo, con buona pace del Rescue Team

Pubblicato da Guido Guidi on Gen 21, 2021

Rescue Team: ogni individuo, gruppo di interesse, media o organizzazione che garantisca rapidità ed efficacia di intervento quando succede qualcosa che, realmente o virtualmente, metta in pericolo una efficace penetrazione del mantra della catastrofe climatica nel comune sentire.

Continua a leggere “Il freddo non viene dal caldo, con buona pace del Rescue Team”

Crescono i sospetti che le nanoparticelle nel vaccino COVID-19 di Pfizer scatenino rare reazioni allergiche

Traduzione integrale dell’articolo pubblicato su Sciencemag il 21 dicembre 2020. Alcune persone sospettano che il polietilenglicole possa aver scatenato reazioni gravi in ​​almeno otto persone che hanno ricevuto il vaccino Pfizer-BioNTech nelle ultime 2 settimane.

Continua a leggere “Crescono i sospetti che le nanoparticelle nel vaccino COVID-19 di Pfizer scatenino rare reazioni allergiche”

120 ANNI DI CATASTROFISMO CLIMATICO

COVID E CLIMA, UN’IMPERDIBILE OCCASIONE PER RIPENSARE TUTTO

Articolo di NoGeoingegneria

Il catastrofismo è sempre più delirante, contagioso e assolutista. Stai pensando a COVID19? No, adesso torniamo a un’emergenza accantonata. Prima della crisi del coronavirus c’era la “crisi climatica”. Le allarmanti “certezze” per il futuro hanno cercato di allertare l’umanità per decenni, mentre le manipolazioni climatiche e meteorologiche che avvenivano nel frattempo sono state taciute e/o negate.

Continua a leggere “120 ANNI DI CATASTROFISMO CLIMATICO”

Eppure crescono!

Pubblicato da Donato Barone il Gen 19, 2021
Lo scorso mese di luglio ho commentato, qui su CM, un interessante articolo (Masselink et al., 2020), in cui venivano illustrati i risultati di un’indagine sperimentale relativa all’evoluzione degli atolli corallini. Gli autori avevano costruito un modello fisico di un atollo e ne avevano seguito l’evoluzione all’interno di una vasca che simulava il comportamento dell’oceano: variazione del livello del mare, variazione del moto ondoso e così via. L’esperimento ha dimostrato che gli atolli modificavano il loro profilo e, quindi, non venivano sommersi dal mare. Un modello matematico riusciva a simulare il comportamento del modello fisico, per cui una volta tanto, abbiamo potuto vedere un modello matematico che viene validato da un modello fisico.

Continua a leggere “Eppure crescono!”

“GRANDE RESET” E “AMAZONIZZAZIONE” DELLA SOCIETÀ

COSA PREVEDE IL PARADISO TERRESTRE DELLA “SUPERCLASS”

Il “Grande Reset” assume i contorni di una rivisitazione dell’ordine mondiale in chiave transumanista e intrisa di una pseudo-religiosità cyber-pagana (una sorta di culto della “Madre Terra” dalle tinte hi-tech): un disegno da “fine della storia” che sembra delineare un futuro in cui il mondo e i suoi abitanti si ritroveranno ingurgitati da una ciclopica fabbrica “green“, un alveare umano in cui la maggioranza dei cittadini, quali meri ingranaggi del sistema, avrebbe l’unico scopo di produrre, limitando al minimo svaghi, socialità, consumi. Un incubo per le moltitudini, ma un paradiso per i pochissimi super-ricchi.

Continua a leggere ““GRANDE RESET” E “AMAZONIZZAZIONE” DELLA SOCIETÀ”

Nigeria: Il profilo del carbonio

Come parte della serie su come i principali emettitori stanno rispondendo ai cambiamenti climatici, Carbon Brief esamina se è probabile che la Nigeria superi la sua dipendenza economica dal petrolio e come intende fornire energia alla sua popolazione in rapida espansione.

Perché pubblicare un articolo se è parte integrante dell’odierna propaganda climatica sui famigerati cambiamenti climatici e le politiche energetiche future?

Continua a leggere “Nigeria: Il profilo del carbonio”

CONFIGURAZIONE CLIMATICA RARA… E IL FUTURO?

Di fiorentinomarco

Configurazione climatica rara…
Come avevamo scritto in precedenti articoli lo Stratwarming che ha interessato il vortice polare negli scorsi giorni non ha determinato un vero e proprio split della struttura polare che ha continuato a mantenere, seppure molto disturbata e deformata, una struttura praticamente unica. La vera anomalia di quest’anno è stata, fino a questo momento, la distribuzione dei geopotenziali del vortice polare. https://www.progettoscienze.com/blog/sotto-leffetto-dello-stratwarming-il-vp-assume-forma-oblunga-come-nel-1956/ Infatti, in genere, il lobo più attivo del VP si va a dislocare in zona canadese, mentre quest’anno la zona canadese è praticamente sguarnita e la maggior parte del VP si trova sull’estremo oriente come vedremo nella figura qui di seguito.

Continua a leggere “CONFIGURAZIONE CLIMATICA RARA… E IL FUTURO?”